Airbnb

Airbnb: 5 consigli per guadagnare con l’affitto

Mettere a reddito la seconda casa su Airbnb o altre piattaforme simili è il sistema migliore per avere delle entrate costanti e superiori a quelle generate da un contratto di affitto tradizionale. La locazione a breve termine permette di massimizzare il valore di un appartamento, ma richiede anche più tempo e più impegno. CleanBnB, leader italiano nella gestione di appartamenti e case vacanza in affitto breve suggerisce 5 cose da fare prima di pubblicare un annuncio.

1 – Il prezzo

Contrariamente a quanto si possa pensare su Airbnb non si affitta decidendo un prezzo a priori. Su internet i prezzi sono fluidi e cambiano di continuo. Se abbiamo un immobile da affittare, dobbiamo sapere che il suo valore può avere picchi e discese legati alla stagionalità o agli eventi della zona. È quindi fondamentale prendere dimestichezza con questo concetto. Il prezzo di un immobile assume un valore diverso a seconda della richiesta del momento e di conseguenza bisogna essere disposti a ritoccarlo per risultare competitivi.

2 – Aspettative

A meno di non avere almeno cinque appartamenti o due attici a Venezia, non diventerai ricco affittando la tua seconda casa. L’affitto a breve termine ti permette di trasformare una proprietà in una rendita, ma devi avere bene in mente quali sono i tuoi obiettivi e puoi farlo solo se confronti il tuo immobile con quelli già affittati della tua zona.  Una casa in una zona turistica locata per due mesi all’anno, per quanto i prezzi possano essere alti, non ti trasformerà in milionario. Per evitare delusioni, è bene quindi avere aspettative realistiche. 3

3 – Individuare i punti di forza

Quali sono i punti di forza? È particolarmente conveniente? È colorata? È vicina alla stazione? È silenziosa? Ha il parcheggio facile? Hai una convenzione con il bar sotto casa per fare colazione al mattino? Trovare la formula giusta per un’offerta originale è fondamentale per catalizzare l’interesse degli ospiti.

4 – Fissa delle regole (in più lingue)

Prepara attentamente un foglio con le regole della casa in italiano e inglese e appendilo dove sia ben visibile agli ospiti. Non deve essere un elenco di divieti immotivati, ma regole chiare di buon senso e civiltà. Non fumare in casa serve a preservare un ambiente gradevole per tutti. Non fare rumore dopo una certa ora aiuta a man tenere i rapporti di buon vicinato, usare la raccolta differenziata aiuta preservare l’ambiente. A proposito di quest’ultimo punto vale la pena spiegare bene dove si buttano carta, plastica, umido e vetro perché le modalità variano da provincia a provincia, ma le multe sono uguali per tutti e le paga il proprietario.

5 – Prepara quello che può servire

In genere gli ospiti, preferiscono uscire subito per visitare il posto o recarsi a lavoro. Indichiamo qualche luogo curioso da vistare, dove andare a mangiare o dove fare shopping. Lasciamo in frigo dell’acqua e, se ci sono bambini, un succo di frutta e dei biscotti. Serviranno a far sentire gli ospiti a proprio agio e daremo loro un motivo in più per scrivere una buona recensione. Queste cortesie si trasformano in denaro quando la reputazione del nostro appartamento sale e le visite aumentano.

Christian Boscolo

Christian Boscolo "Barabba" è stato redattore di K PC Games dove ha recensito i migliori giochi per PC per poi approdare alla tecnologia. Tra le sue passioni, oltre ai videogiochi, il calcio e i buoni libri, c'è anche il cinema. Ha scritto perfino un libro fantasy: Il torneo del Mainar