Cellulare Magazine https://www.cellulare-magazine.it/ Il quotidiano di mobile technology Fri, 30 Sep 2022 10:24:20 +0000 it-IT hourly 1 https://cellmag.b-cdn.net/wp-content/uploads/2016/06/cropped-5bcGfssT-200x200.png Cellulare Magazine https://www.cellulare-magazine.it/ 32 32 Anker ha lanciato dei nuovi auricolari con rilevamento del battito cardiaco a meno di 150$ https://www.cellulare-magazine.it/anker-ha-lanciato-dei-nuovi-auricolari/ https://www.cellulare-magazine.it/anker-ha-lanciato-dei-nuovi-auricolari/#respond Fri, 30 Sep 2022 10:16:06 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127667

Se il mercato delle cuffie wireless è in gran parte monopolizzato da marchi importanti come Sony, Bose, Sennheiser e, soprattutto, Apple, alcuni brand propongono modelli ad un prezzo molto più abbordabile, senza trascurare la qualità audio. Questo è il caso di Anker. Diversi anni fa, il produttore cinese ha lanciato il suo marchio Soundcore, specializzato […]

L'articolo Anker ha lanciato dei nuovi auricolari con rilevamento del battito cardiaco a meno di 150$ sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Se il mercato delle cuffie wireless è in gran parte monopolizzato da marchi importanti come Sony, Bose, Sennheiser e, soprattutto, Apple, alcuni brand propongono modelli ad un prezzo molto più abbordabile, senza trascurare la qualità audio.

Questo è il caso di Anker. Diversi anni fa, il produttore cinese ha lanciato il suo marchio Soundcore, specializzato nel campo dell’audio. Da allora, ha lanciato diverse cuffie e cuffie wireless che non devono vergognarsi delle loro prestazioni sonore o dell’efficacia della loro riduzione attiva del rumore, come le cuffie Soundcore Life Q30 o le cuffie Soundcore Liberty 3 Pro.

Questa settimana è stato presentato dall’azienda cinese un nuovo paio di cuffie, le Anker Soundcore Liberty 4. Questo modello incorpora un sistema di doppi trasduttori dinamici (come il Samsung Galaxy Buds 2 Pro o il Huawei FreeBuds Pro 2) oltre al supporto per codec audio Bluetooth LDAC e certificazione Hi-Res Audio Wireless.

Beneficiano inoltre della riduzione attiva del rumore e di una durata della batteria di 9 ore solo per le cuffie e fino a 28 ore utilizzando la custodia di ricarica, compatibile anche con la ricarica a induzione. Inoltre, Soundcore Liberty 4 dispone anche di una tecnologia audio spaziale a 360 gradi con rilevamento del movimento della testa.

Misurazione della frequenza cardiaca

Ma dove le cuffie di Anker giocano la carta dell’originalità è in termini di dati sulla salute. Le cuffie, infatti, incorporano, nell’auricolare destro, un cardiofrequenzimetro. Questo sarà utile in particolare per indicare la curva della frequenza cardiaca durante l’allenamento. Viene anche utilizzato per misurare la saturazione di ossigeno nel sangue (SpO2).

Se questa funzione è abbastanza rara nel campo delle cuffie wireless, Soundcore non è il primo brand ad offrirla. Abbiamo visto, all’inizio del mercato delle cuffie true wireless, diversi modelli che integravano questa funzione, in particolare dalla parte di Jabra o Samsung. Più recentemente, Amazfit ha lanciato PowerBuds Pro con questa stessa funzionalità. Inoltre, voci insistenti riportano che Apple sta lavorando a una funzione identica per i futuri AirPods.

Prezzo e uscita

Le cuffie Anker Soundcore Liberty 4 dovrebbero arrivare in Europa nel 2023. Sono già state annunciate negli Stati Uniti a 149€.

L'articolo Anker ha lanciato dei nuovi auricolari con rilevamento del battito cardiaco a meno di 150$ sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/anker-ha-lanciato-dei-nuovi-auricolari/feed/ 0
Twitter, arriva la funzione “edit”. Ma non per tutti https://www.cellulare-magazine.it/twitter-arriva-la-funzione-edit-ma-non-per-tutti/ https://www.cellulare-magazine.it/twitter-arriva-la-funzione-edit-ma-non-per-tutti/#respond Fri, 30 Sep 2022 10:13:06 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127666

Dopo anni di richieste da parte degli utenti, Twitter sta finalmente per lanciare la funzione che permetterà di modificare i propri tweet. La società prevede di lanciare la nuova modalità alla fine di questo mese e ha condiviso un tweet di prova in cui si può leggere chiaramente la scritta “Ultima modifica” (last edited). Facendo […]

L'articolo Twitter, arriva la funzione “edit”. Ma non per tutti sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Dopo anni di richieste da parte degli utenti, Twitter sta finalmente per lanciare la funzione che permetterà di modificare i propri tweet.

La società prevede di lanciare la nuova modalità alla fine di questo mese e ha condiviso un tweet di prova in cui si può leggere chiaramente la scritta “Ultima modifica” (last edited).

Facendo clic sul timestamp – ossia sulla marca temporale del tweet – si accede alla cronologia delle versioni del tweet che mostra il tweet originale e tutte le modifiche apportate.

Una volta che la funzione di modifica sarà pronta, sarà un’esclusiva di Twitter Blue, il servizio di abbonamento mensile da 4,99 dollari supportato al momento solo negli Stati Uniti, in Canada, in Australia e in Nuova Zelanda. Gli utenti di Twitter Blue dispongono anche di altri vantaggi come articoli senza pubblicità, opzioni di personalizzazione dell’interfaccia utente e una speciale opzione di annullamento dei tweet.

L'articolo Twitter, arriva la funzione “edit”. Ma non per tutti sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/twitter-arriva-la-funzione-edit-ma-non-per-tutti/feed/ 0
Google Pixel 7 avrà un prezzo super-aggressivo per competere con iPhone 14 https://www.cellulare-magazine.it/google-pixel-7-avra-un-prezzo-super-aggressivo-per-competere-con-iphone-14/ https://www.cellulare-magazine.it/google-pixel-7-avra-un-prezzo-super-aggressivo-per-competere-con-iphone-14/#respond Fri, 30 Sep 2022 10:05:07 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127654

Google Pixel 7 e Pixel 7 Pro saranno presentati ufficialmente il 6 ottobre. Molte informazioni stanno circolando sul Web e Google ha contribuito a stuzzicare la nostra attenzione, senza però anticiparne i prezzi. Tuttavia, come spesso accade in prossimità di un lancio, un leak sul web svela il prezzo atteso in Europa. Lo youtuber spagnolo […]

L'articolo Google Pixel 7 avrà un prezzo super-aggressivo per competere con iPhone 14 sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Google Pixel 7 e Pixel 7 Pro saranno presentati ufficialmente il 6 ottobre. Molte informazioni stanno circolando sul Web e Google ha contribuito a stuzzicare la nostra attenzione, senza però anticiparne i prezzi. Tuttavia, come spesso accade in prossimità di un lancio, un leak sul web svela il prezzo atteso in Europa.

Lo youtuber spagnolo Jose Morales Ros – Geekdegafas su YouTube – ha condiviso un tweet accompagnato da un interessante screenshot catturato da Amazon secondo cui il lancio di Google Pixel 7 è confermato in Spagna e costerebbe circa 649 euro. Esattamente lo stesso prezzo del Pixel 6 dell’anno scorso.

Tutto fa pensare che in Italia verrà applicato lo stesso prezzo di 649 euro e il prezzo del Pixel 7 non dovrebbe subire variazioni nemmeno negli Stati Uniti.

Pixel 7 vs iPhone 14

Questa notizia è particolarmente interessante nel contesto inflazionistico che stanno attraversando Italia ed Europa. Tantissimi prodotti stanno aumentando i loro prezzi e il settore tecnologico non viene risparmiato. Con i suoi Pixel 7, Google sembra quindi pronta a sacrificare parte del guadagno.

Questo modello sarà sicuramente paragonato all’iPhone 14 il cui aumento di prezzo per pochi miglioramenti tecnici è uno dei principali difetti. Contro questo avversario lanciato a più di 1000 euro, il Google Pixel 7 potrebbe avere varie carte da giocarsi.

Infine, sullo screenshot di Geekdegafas, possiamo anche leggere che il Google Pixel 7 sarà disponibile alla vendita dal 13 ottobre. Informazioni del tutto credibili poiché è già stato confermato che i preordini inizieranno il 6 ottobre, una settimana prima.

L'articolo Google Pixel 7 avrà un prezzo super-aggressivo per competere con iPhone 14 sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/google-pixel-7-avra-un-prezzo-super-aggressivo-per-competere-con-iphone-14/feed/ 0
Nokia lancia lo smartphone a noleggio e punta sulla sostenibilità https://www.cellulare-magazine.it/nokia-lancia-lo-smartphone-a-noleggio-e-punta-sulla-sostenibilita/ https://www.cellulare-magazine.it/nokia-lancia-lo-smartphone-a-noleggio-e-punta-sulla-sostenibilita/#respond Fri, 30 Sep 2022 09:12:11 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127639

Tre anni di garanzia, tre anni di aggiornamenti del sistema operativo Google e delle patch di sicurezza, uno smartphone sempre nuovo che viene sostituito in tempo reale in caso di danni accidentali, perdita o furto. È la proposta di Nokia, marchio in licenza a HMD Global, presentata ieri sera a Milano, dopo essere stata lanciata […]

L'articolo Nokia lancia lo smartphone a noleggio e punta sulla sostenibilità sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Tre anni di garanzia, tre anni di aggiornamenti del sistema operativo Google e delle patch di sicurezza, uno smartphone sempre nuovo che viene sostituito in tempo reale in caso di danni accidentali, perdita o furto.

È la proposta di Nokia, marchio in licenza a HMD Global, presentata ieri sera a Milano, dopo essere stata lanciata a livello internazionale alla scorsa Ifa di Berlino.

Si tratta di un progetto di economia circolare, non solo commerciale, nel quale si incentivano le persone a tenere i loro telefoni più a lungo, riducendo così al minimo l’impatto negativo che un device elettronico può avere sul pianeta una volta cestinato ed evitando che smartphone e tablet finiscano in discarica. Più a lungo si conserva il dispositivo (la base minima per accedere all’offerta è di tre mesi), infatti, più crediti si riceveranno da utilizzare in beneficenza e per cause sociali incentrate sulla sostenibilità.

La formula, naturalmente, non può precindere da come i nuovi modelli di Nokia sono stati costruiti: le plastiche della cover provengono da riciclo per il 65%, il frame in acciaio addirittura per il 100% e le confezioni sono state ridotte nelle dimensioni e nel peso e sono anch’esse “green”, cioé in carta riciclata.

Due i modelli nuovi di zecca fra i quali si può scegliere: il Nokia X30, il flagship del gruppo, e il più economico G60. Il primo si colloca sul mercato a 529 euro, il secondo a 320 euro.

L'articolo Nokia lancia lo smartphone a noleggio e punta sulla sostenibilità sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/nokia-lancia-lo-smartphone-a-noleggio-e-punta-sulla-sostenibilita/feed/ 0
Quattro modi per sbloccare iPhone 14, 14 Pro, 14 Pro Max e 13/12 senza sapere codice https://www.cellulare-magazine.it/quattro-modi-per-sbloccare-iphone-14-14-pro-14-pro-max-e-13-12-senza-sapere-codice/ https://www.cellulare-magazine.it/quattro-modi-per-sbloccare-iphone-14-14-pro-14-pro-max-e-13-12-senza-sapere-codice/#respond Fri, 30 Sep 2022 07:55:00 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127685

“Come sbloccare un iPhone 13 Pro Max (e altri modelli) disabilitati per errore di codice o con display rotto“ Prima o poi può capitare a tutti che utilizzando l’iPhone 13 Pro Max, per errore di codice o per altri motivi lo disabilitiamo. In queste circostanze l’importante è mantenere la calma e non andare in panico […]

L'articolo Quattro modi per sbloccare iPhone 14, 14 Pro, 14 Pro Max e 13/12 senza sapere codice sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Come sbloccare un iPhone 13 Pro Max (e altri modelli) disabilitati per errore di codice o con display rotto

Prima o poi può capitare a tutti che utilizzando l’iPhone 13 Pro Max, per errore di codice o per altri motivi lo disabilitiamo.

In queste circostanze l’importante è mantenere la calma e non andare in panico perché le soluzioni per sbloccare il nostro iPhone senza codice o con display rotto ci sono, basta adottare questi suggerimenti e scegliere il secondo metodo suggerito.

Senza dubbio l’iPhone 13 Pro Max è uno smartphone dell’Apple abbastanza costoso e collocato in una fascia di prezzo piuttosto alta, pertanto se il display accidentalmente si rompe o si digita erroneamente il codice di sblocco, blocchiamo il cellulare, e allora è giustificabile ogni preoccupazione e timore soprattutto per chi lo usa in un ambiente di lavoro o di studio.

Può anche capitare che nonostante si è provveduto alla pronta sostituzione dello schermo rotto dell’iPhone, Face ID non funzioni o possa essere bloccato sul dispositivo o che addirittura per un errore di codice non si accende.

Ormai si fa tutto con i cellulari, dalle ricerche alle ricette, chat, social, utilizzo di mappe per la navigazione: diviene impossibile non utilizzare i nostri iPhone nonostante possano presentarsi disavventure come quelle anzi dette che non ci consentono l’utilizzo.

Adesso scopri come attivare la modalità di recupero sull’iPhone per inizializzarlo e configurarlo di nuovo.

Metodo 1. Sbloccare iPhone 14/13/13 Pro Max codice dimenticato senza PC

Sbloccare un iPhone 14/13/13 Pro Max non è passaggio semplice se cerchi una soluzione sul sito Apple perché, se non si ricorda la password il ripristino può andare a buon fine solo utilizzando obbligatoriamente un computer per attivare poi la modalità di recupero sull’iPhone.

Il problema si presenta tutte quelle volte in cui, dimenticato il codice, non si disponga di un personal computer: come sbloccare l’iPhone senza PC?

Attraverso l’utilizzo dell’applicazione Dov’è sarà possibile sbloccare l’iPhone oltre a localizzarlo nel caso di smarrimento del cellulare.

“Dov’è” è un applicazione che funziona su iPhone, iPad e Mac, anche quando i dispositivi che si stanno cercando sono offline e inoltre utile per sbloccare l’iPhone 4/13/13  Pro Max quando si è dimenticato il codice e non si dispone un PC.

Basterà aprire una pagina internet da qualsiasi dispositivo e andare sul sito web di iCloud, loggarsi e dal menu, tra le diverse opzioni da utilizzare, cliccare su “Trova iPhone”.

A questo punto è possibile visualizzare i dispositivi disponibili e scegliere l’iPhone bloccato, dopo di che si potrà anche procedere alla rimozione del passcode dal cellulare cancellandolo.

Una volta che l’iPhone è stato cancellato, basterà configurarlo come si fa normalmente alla sua prima accensione ed inizierà a funzionare.

Metodo 2. Come sbloccare iPhone 14/13/13 Pro Max senza codice/Face id/Touch ID/iTunes

Il recupero dell’account di un iPhone con il software 4uKey senza che si ha la possibilità di usare: codice, FaceID, Touch ID o iTunes è un procedura semplice e veloce.

Il metodo 4uKey per iOS oltre ad essere compatibile con i più recenti iPhone, iPad 15, iPhone 13 o iCloud, consente di sbloccare il display dell’iPhone in pochi minuti perché il programma è capace di:

      – rimuovere il passcode a 4 cifre o 6 cifre, il Touch ID e Face ID;

      – bypassare lo schermo MDM & il profilo MDM

      – rimuove l’ID Apple da iPhone/iPad/iPod senza Password

      – riparare iPhone/iPad/iPod Touch disabilitati senza iTunes o iCloud.

In pratica 4uKey può risolvere tutti i problemi, addirittura può ripristinare le impostazioni di fabbrica dell’iPhone è utilizzarlo nuovamente come se fosse la prima volta.

Ecco i passaggi da seguire:

Scaricare il software 4uKey (Windows o Mac) e avviarlo

Collegare l’iPhone al computer con il software aperto. Se non viene rilevato, è necessario impostare il dispositivo in “Modalità Recupero” o “Modalità DFU”

Seguire le istruzioni del software e scaricare il pacchetto firmware
Fare click su “Inizia a rimuovere” per andare a sovrascrivere il sistema operativo
Reimpostare la password

Metodo 3: Come Sbloccare iPhone 14/13/13 Pro Max con iTunes/Finder

Sbloccare un iPhone 14/13/13 Pro Max disabilitato con iTunes non è difficile, anche se la procedura migliore e più efficace consiste nell’applicare il secondo metodo.

Innanzitutto è necessario disporre di un computer o Mac per collegarci l’iPhone bloccato e consentire ad iTunes di sincronizzare il dispositivo per poi creare il backup.

Con il backup si possono ripristinare i dati e le impostazioni mentre se non si è mai eseguito il backup dell’iPhone prima di aver dimenticato il passcode, non sarà possibile ripristinare i dati su iPhone e il passcode e i dati verranno cancellati dopo il ripristino con iTunes o Finder

Bene, ora una volta effettuata la sincronizzazione e il backup, selezionare “Ripristinare” il tuo dispositivo per procedere con lo sblocco.

 

Metodo 4: sbloccare iPhone con Apple Watch

Esiste ancora un altro metodo che funziona per sbloccare l’iPhone 14/13/13 Pro Max senza codice attraverso l’impiego di un Apple Watch.

Per sbloccare un iPhone con Apple Watch bisogna partire dalla funzione Face ID del cellulare cliccandoci sopra e poi inserire il codice richiesto.

Successivamente individuare la funziona “Sblocca con Apple Watch” e attivare la funzionalità selezionando sulla levetta accanto al nome del proprio Apple Watch.

Bene, dopo questa prima configurazione è necessario indossare una mascherina e simulare la riattivazione del proprio iPhone come si farebbe normalmente, ad esempio sollevandolo o cliccando sul display.

Adesso è il momento di guardare il cellulare e se tutto va come previsto, si dovrebbero percepire una serie vibrazioni sul polso con conseguente sblocco del lucchetto: dall’icona del lucchetto aperto cliccare su Scorri per accedere al dispositivo.

Nota bene che la prima volta che tenti di sbloccare iPhone con Apple Watch dopo tempo (o dopo la prima attivazione della funzione in oggetto), dovrai digitare il codice di sblocco di iPhone, per sicurezza.

In conclusione, nonostante ci sono vari metodi per sbloccare l’iPhone, il migliore in assoluto non è altro che il secondo metodo 4uKey per iOS, perché sblocca l’iPhone in pochi minuti senza nessuna difficoltà e senza richiedere competenze tecniche al proprietario di un iPhone, così tutto potranno farlo con semplicità e velocità.

L'articolo Quattro modi per sbloccare iPhone 14, 14 Pro, 14 Pro Max e 13/12 senza sapere codice sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/quattro-modi-per-sbloccare-iphone-14-14-pro-14-pro-max-e-13-12-senza-sapere-codice/feed/ 0
Chiude Google Stadia: rimborsati al completo tutti gli utenti https://www.cellulare-magazine.it/chiude-google-stadia-rimborsati-al-completo-tutti-gli-utenti/ https://www.cellulare-magazine.it/chiude-google-stadia-rimborsati-al-completo-tutti-gli-utenti/#respond Thu, 29 Sep 2022 19:14:56 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127607

Dopo qualche anno di incertezze, Google Stadia non ce la fa più. Google infatti ha annunciato la chiusura permanente del servizio di cloud gaming a partire dal 18 gennaio 2023. La piattaforma era stata lanciata nel 2019, ma non si è mai dimostrata molto popolare. Idealmente, il cloud gaming dovrebbe consentire a chiunque di giocare […]

L'articolo Chiude Google Stadia: rimborsati al completo tutti gli utenti sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Dopo qualche anno di incertezze, Google Stadia non ce la fa più. Google infatti ha annunciato la chiusura permanente del servizio di cloud gaming a partire dal 18 gennaio 2023.

La piattaforma era stata lanciata nel 2019, ma non si è mai dimostrata molto popolare. Idealmente, il cloud gaming dovrebbe consentire a chiunque di giocare a videogame con grafica avanzata su ogni piattaforma, compresi telefoni e computer di fascia bassa. I giochi infatti vengono eseguiti su un server remoto a cui l’utente si può collegare attraverso una qualsiasi rete, anche mobile.

Eppure, nonostante la qualità del servizio, Stadia non è riuscita a trovare una grande utenza, complice forse lo scarso supporto di Google stessa. Ormai quasi due anni fa è cessato lo sviluppo di videogame originali per la piattaforma, e fra poco la piattaforma stessa scomparirà. Nessuno dei giochi sarà più utilizzabile, e i loro dati non potranno essere trasferiti su altre piattaforme.

C’è però un lato positivo. Con una mossa piuttosto inaspettata, Google rimborserà entro febbraio tutti gli acquisti relativi al servizio, sia hardware che software. Non sarà rimborsato, invece, il prezzo della sottoscrizione mensile a Stadia Pro, ma gli utenti potranno continuare a usufruirne fino alla scadenza.

Google ha precisato che tutte le tecnologie utilizzate per Stadia non saranno abbandonate, ma verranno incorporate in altri servizi, come Youtube, Google Play e servizi di Realtà Aumentata.

L'articolo Chiude Google Stadia: rimborsati al completo tutti gli utenti sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/chiude-google-stadia-rimborsati-al-completo-tutti-gli-utenti/feed/ 0
Google Maps si aggiorna per diventare una guida turistica eccellente https://www.cellulare-magazine.it/google-maps-si-aggiorna-per-diventare-la-migliore-guida-turistica/ https://www.cellulare-magazine.it/google-maps-si-aggiorna-per-diventare-la-migliore-guida-turistica/#respond Thu, 29 Sep 2022 15:04:33 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127585

Google Maps è un’app ricca di funzionalità. Non solo ci guida dal punto A al punto B a seconda del mezzo di trasporto, ma offre anche informazioni pratiche su tutti i tipi di negozi/strutture, mostra le recensioni di un luogo, offre tour virtuali di determinati monumenti, ecc. Ciò non impedisce al servizio di continuare ad […]

L'articolo Google Maps si aggiorna per diventare una guida turistica eccellente sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Google Maps è un’app ricca di funzionalità. Non solo ci guida dal punto A al punto B a seconda del mezzo di trasporto, ma offre anche informazioni pratiche su tutti i tipi di negozi/strutture, mostra le recensioni di un luogo, offre tour virtuali di determinati monumenti, ecc. Ciò non impedisce al servizio di continuare ad aggiungere opzioni qua e là per diventare sempre più completo.

Google ha annunciato tre importanti novità che sbarcheranno nei prossimi mesi per fare di Maps la migliore guida turistica in circolazione. L’azienda Mountain View vuole che farci immergere nella sua app e annuncia tre novità: visione immersiva, l’atmosfera di un quartiere e realtà aumentata.

L’atmosfera di un quartiere

I team di Google Maps partono dal presupposto che quando visiti una città, non sai necessariamente cosa ha in serbo ogni quartiere. Alcuni sono festosi, altri hanno un’atmosfera più artistica e altri ancora sono pieni di buoni ristoranti da scoprire. L’app ora vuole aiutarci a sentire tutto questo prima ancora di andare in quel quartiere.

L’azienda fa così l’esempio del Quartiere Latino di Parigi. Ingrandendo un po’ su di esso, vedrai alcuni punti di interesse come il Pantheon ben evidenziati visivamente “grazie alle foto e alle informazioni utili della community di Google Maps, direttamente sulla mappa”. “Per determinare l’atmosfera di un quartiere, combiniamo l’IA con la conoscenza locale degli utenti di Google Maps, che ogni giorno aggiungono più di 20 milioni di contributi alla mappa, tra recensioni, foto e video”, spiega il gigante del web.

Visione Immersiva

Durante Google I/O 2022 abbiamo già scoperto il  progetto “Vista immersiva” di Google Maps. Ricordiamo che questa funzione consente di modellare in 3D diversi luoghi iconici e dintorni in tutto il mondo. Ci viene promessa un’elevata precisione nel rendering poiché l’azienda si affida a un formidabile database di foto grazie a Street View e immagini riprese dal cielo.

I team di Google Maps credono fermamente in questo progetto e annunciano che ora gli utenti possono scoprire “250 vedute aeree fotorealistiche” di luoghi come la Tokyo Tower o l’Acropoli in Grecia. Ma a cosa serve? Google spiega che questa visione immersiva consentirà ad alcuni utenti di esplorare meglio i luoghi virtualmente prima di andarci. Possono così vedere dove parcheggiare o individuare l’ingresso che dovranno prendere per entrare in un monumento.

Inoltre, la visualizzazione immersiva mostra elementi dinamici come meteo, traffico e folla. Tante informazioni che possono essere anche molto utili prima di andare da qualche parte. Si parla addirittura di “modellazione predittiva” in grado di dirvi “come sarà un’area domani, la prossima settimana e anche il prossimo mese”. Anche in questo caso, l’idea è di aiutarvi a pianificare al meglio la vostra visita.

Realtà aumentata

L’arrivo della navigazione in realtà aumentata su Google Maps risale a qualche anno fa. Funziona anche all’interno. Oggi, questa opzione Live View si è arricchita un po’ di più perché permette all’applicazione di vedere attraverso la fotocamera del tuo smartphone non si accontenta più di visualizzare semplicemente la direzione in cui devi camminare per raggiungere la tua destinazione. In effetti, saremo anche in grado di avviare ricerche in AR.

Google fa un esempio: “Immaginiamo di andare in un mercato all’aperto e di dover prelevare dei soldi. Con la funzione di ricerca con Live View non devi fare altro che alzare il telefono per avviare una ricerca e vedere istantaneamente gli sportelli bancomat in una determinata zona”. Lo stesso vale per la localizzazione di ristoranti, negozi di alimentari o stazioni di transito.

Questa funzione sarà disponibile nei prossimi mesi su Android e iOS a Parigi, ma anche a Londra, Los Angeles, New York, San Francisco e Tokyo.

L'articolo Google Maps si aggiorna per diventare una guida turistica eccellente sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/google-maps-si-aggiorna-per-diventare-la-migliore-guida-turistica/feed/ 0
Apple rimette in pista il progetto della Apple Car https://www.cellulare-magazine.it/apple-rimette-in-pista-il-progetto-della-apple-car/ https://www.cellulare-magazine.it/apple-rimette-in-pista-il-progetto-della-apple-car/#respond Thu, 29 Sep 2022 13:27:18 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127564

Il celebre e stimato analista di Apple, Ming-Chi Kuo, ha condotto un sondaggio sui fornitori e, secondo i suoi risultati, ritiene che Apple formerà un nuovo team per riprendere il progetto Apple Car. Di recente, infatti, sono circolate nuove voci sul cosiddetto Project Titan. Apple ha attraversato molte fasi del suo presunto progetto automobilistico, senza […]

L'articolo Apple rimette in pista il progetto della Apple Car sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Il celebre e stimato analista di Apple, Ming-Chi Kuo, ha condotto un sondaggio sui fornitori e, secondo i suoi risultati, ritiene che Apple formerà un nuovo team per riprendere il progetto Apple Car. Di recente, infatti, sono circolate nuove voci sul cosiddetto Project Titan. Apple ha attraversato molte fasi del suo presunto progetto automobilistico, senza mai confermarne né negarne l’esistenza. Gli analisti del settore si attendono ormai da anni un’Apple Car, un progetto inizialmente vocato alla realizzazione di una semplice city car e poi migrato nel tempo verso un veicolo a guida completamente autonoma. Project Titan ha avuto inizio nel 2014, quando Apple ha costituito la SixtyEight Research per lavorare alla realizzazione di un’auto. L’azienda ha così iniziato il suo percorso in California in una struttura nota come SG5. Il progetto è stato caratterizzato da molti alti e bassi e da altrettanti cambi di direzione, oltre a improvvisi cambi di gestione.

Ora, secondo un tweet di Ming-Chi Kuo, Apple starebbe costruendo un nuovo team per accelerare il progetto che era divenuto inattivo durante la pandemia di Covid19.

Le ultime notizie indicano che Project Titan starebbe accelerando. Una notizia che, come sempre quando si tratta delle vincende di Apple, deve essere presa con le pinze, sebbene Ming-Chi Kuo abbia un buon record quando si tratta dell’azienda di Cupertino.

Nel 2018 infatti sembrava che l’auto avrebbe potuto essere lanciata nel 2023 e che la valutazione di Apple avrebbe superato 1 trilione di dollari. Certo, nessuno avrebbe potuto prevedere la pandemia all’epoca. A causa del Covid – infatti – sono stati persi due anni e ci vorrà del tempo per recuperare il lavoro perduto.È pensabile vedere l’Apple Car entro il 2025? Diffiile dirlo, ma Apple si è portata avanti, rivolgendosi a Kia, Hyundai e Nissan per trovare un valido partner di produzione. Forse la data del 2025 sembra un poco’ ambiziosa, ma una cosa è certa: Apple Car sarà prodotta e la vedremo entro questo decennio.Nonostante Apple non produca ancora auto, l’azienda è già vista come un brand automobilistico di appeal con molti potenziali acquirenti che sarebbero pronti ad acquistare l’auto non appena verrà rilasciata.

Fonte

L'articolo Apple rimette in pista il progetto della Apple Car sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/apple-rimette-in-pista-il-progetto-della-apple-car/feed/ 0
È arrivato l’aggiornamento per utilizzare le app Android sui Pc Windows 11 https://www.cellulare-magazine.it/aggiornamento-per-utilizzare-le-app-android-sui-pc-windows-11/ https://www.cellulare-magazine.it/aggiornamento-per-utilizzare-le-app-android-sui-pc-windows-11/#respond Thu, 29 Sep 2022 08:23:40 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127552

Microsoft ha confermato ufficialmente l’implementazione del supporto per le app Android per gli utenti di Windows 11 in nuovi 21 Paesi. A partire da martedì, WSA (il sottosistema Windows per Android) è infatti disponibile per il download per tutti gli utenti di Windows 11 che potranno in tal modo abilitare il supporto alle app Android. […]

L'articolo È arrivato l’aggiornamento per utilizzare le app Android sui Pc Windows 11 sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Microsoft ha confermato ufficialmente l’implementazione del supporto per le app Android per gli utenti di Windows 11 in nuovi 21 Paesi.

A partire da martedì, WSA (il sottosistema Windows per Android) è infatti disponibile per il download per tutti gli utenti di Windows 11 che potranno in tal modo abilitare il supporto alle app Android. Grazie a questo aggiornamento, gli utenti della piattaforma di Microsoft possono accedere a una selezione limitata di app Android scaricabili dal Microsoft Store. Per far ciò, secondo quanto afferma Microsoft, Il Pc dovrà deve avere almeno 8 GB di Ram (si consigliano 16 GB), un SSD (unità a stato solido) e processore Intel core i3 di ottava generazione o superiore.

Se desiderate abilitare il supporto delle app Android sul vostro computer Windows, dovrete accedere a Microsoft Store, scaricare “Amazon Appstore” e installare il “Sottosistema Windows per Android”. Una volta installato, basterà aprire Amazon Appstore e accedere con un account Amazon per sfogliare le app. Al momento non ci sono molte app disponibili su Amazon Appstore, ma la scelta è destinata ad aumentare nelle prossime settimane. WSA per Windows 11 è ora disponibile per gli utenti di Andorra, Austria, Belgio, Francia, Germania, Gibilterra, Guernsey, Irlanda, Isola di Man, Italia, Giappone, Jersey, Liechtenstein, Lussemburgo, Monaco, San Marino, Spagna, Svizzera, Regno Unito, Stati Uniti e Città del Vaticano.

L'articolo È arrivato l’aggiornamento per utilizzare le app Android sui Pc Windows 11 sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/aggiornamento-per-utilizzare-le-app-android-sui-pc-windows-11/feed/ 0
Kindle Scribe, il nuovo lettore di Amazon che fonde lettura e scrittura https://www.cellulare-magazine.it/kindle-scribe-il-nuovo-lettore-di-amazon-che-fonde-lettura-e-scrittura/ https://www.cellulare-magazine.it/kindle-scribe-il-nuovo-lettore-di-amazon-che-fonde-lettura-e-scrittura/#respond Wed, 28 Sep 2022 19:38:20 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127525

Amazon ha annunciato oggi la nuova generazione di Kindle: si tratta di una vera e propria evoluzione per l’amato lettore. Infatti Kindle Scribe (così si chiamerà il modello) si propone di creare un’esperienza ottimale non solo per la lettura, ma anche per la scrittura. Infatti Kindle Scribe sarà dotato del primo schermo Paperwhite al mondo […]

L'articolo Kindle Scribe, il nuovo lettore di Amazon che fonde lettura e scrittura sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Amazon ha annunciato oggi la nuova generazione di Kindle: si tratta di una vera e propria evoluzione per l’amato lettore. Infatti Kindle Scribe (così si chiamerà il modello) si propone di creare un’esperienza ottimale non solo per la lettura, ma anche per la scrittura.

Infatti Kindle Scribe sarà dotato del primo schermo Paperwhite al mondo da 10,2 pollici e 300 ppi, con tecnologia antiriflesso e luce frontale. Il display è in grado di donare la sensazione di stare scrivendo davvero su carta: le grandi dimensioni e l’alta risoluzione lo rendono perfetto per prendere appunti.

Anche la penna non è da meno: anzi, le penne. Si potrà infatti scegliere fra una penna Basic e una Premium. Entrambe sono magnetiche, per agganciarsi al Kindle Scribe, e offrono una precisione estrema, con tratti di diversa lunghezza, evidenziatore e pulsante di annullamento. La differenza è che la Premium include una gomma (virtuale, ovviamente) sulla parte superiore e dispone di un pulsante di scelta rapida personalizzabile.

Altre funzionalità disponibili sono le note adesive, che permettono di organizzare tutti gli appunti in un unico posto, il backup delle proprie annotazioni nel cloud e, grazie alle dimensioni maggiori dello schermo, la “modalità large”, che consente di ingrandire tutti gli elementi della pagina.

Kindle Scribe è disponibile già da oggi, a partire dal prezzo di 369,99 euro. Disponibile nel colore grigio tungsteno, si potrà scegliere fra le opzioni di 16 GB, 32 GB e 64 GB, penna Basic o premium, insieme a tantissime cover personalizzabili. Per ulteriori informazioni si può visitare il sito ufficiale.

L'articolo Kindle Scribe, il nuovo lettore di Amazon che fonde lettura e scrittura sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/kindle-scribe-il-nuovo-lettore-di-amazon-che-fonde-lettura-e-scrittura/feed/ 0
Amazon lancia Echo Dot, Echo Dot orologio e Echo Studio di nuova generazione https://www.cellulare-magazine.it/amazon-lancia-echo-dot-e-echo-dot-orologio-di-nuova-generazione/ https://www.cellulare-magazine.it/amazon-lancia-echo-dot-e-echo-dot-orologio-di-nuova-generazione/#respond Wed, 28 Sep 2022 17:33:22 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127508

Amazon ha annunciato oggi la nuova generazione di Echo Dot ed Echo Dot con orologio.  I dispositivi offrono un audio migliorato, un nuovo sensore di temperatura, i controlli gestuali e un LED display migliorato. L’architettura audio riprogettata presenta un altoparlante full-range personalizzato per suoni nitidi e bassi fino a due volte più profondi rispetto alla generazione precedente. Il […]

L'articolo Amazon lancia Echo Dot, Echo Dot orologio e Echo Studio di nuova generazione sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Amazon ha annunciato oggi la nuova generazione di Echo Dot ed Echo Dot con orologio

I dispositivi offrono un audio migliorato, un nuovo sensore di temperatura, i controlli gestuali e un LED display migliorato.

L’architettura audio riprogettata presenta un altoparlante full-range personalizzato per suoni nitidi e bassi fino a due volte più profondi rispetto alla generazione precedente. Il tutto mantenendo lo stesso design sferico e compatto.

Echo Dot ed Echo Dot con orologio sono dotati di nuovi sensori che permettono ad esempi di impostare una Routine per accendere automaticamente il condizionatore quando l’ambiente raggiunge una certa temperatura. La nuova generazione incorpora anche un accelerometro per abilitare i controlli gestuali, in modo da poter semplicemente toccare la parte superiore del dispositivo per mettere in pausa e riprendere la musica, disattivare i timer o terminare una chiamata. 

Echo Dot con orologio è dotato anche di una aggiornata tecnologia LED ad alta densità da 5×21 punti, che offre un modo più dinamico e chiaro di visualizzare le informazioni a colpo d’occhio. Da oggi, quando l’utente chiederà informazioni ad Alexa, potrà visualizzare, oltre all’ora, anche il titolo di una canzone o il nome di un artista, il meteo, un calcolo, e altro ancora.

Echo Studio

Anche Echo Studio riceve un boost nelle performance grazie alla nuova tecnologia di elaborazione audio spaziale e all’estensione della gamma di frequenze. La tecnologia di elaborazione audio spaziale è progettata per migliorare il suono stereo, facendo sì che la musica e le colonne sonore dei film raggiungano l’ascoltatore con maggiore ampiezza, chiarezza e intensità.

Ricrea le prestazioni di un sistema stereo hi-fi, per cui le performance vocali sono più presenti al centro, mentre gli strumenti con panning stereo sono meglio definiti ai lati, creando un’esperienza sonora più avvolgente che riproduce l’intento dell’artista. Inoltre, la tecnologia di estensione della gamma di frequenza offre prestazioni migliori, una maggiore chiarezza dei medi e bassi più profondi. Questi aggiornamenti si aggiungono al supporto esistente di Echo Studio per Dolby Atmos e Sony 360 Reality Audio. Echo Studio è infine disponibile nella nuova colorazione Bianco ghiaccio.

Attenzione alla privacy

I dispositivi Echo sono progettati tenendo conto della privacy dei clienti e includono diversi livelli di controllo. I dispositivi Echo sono dotati di un pulsante di attivazione/disattivazione del microfono e la possibilità di visualizzare e cancellare le registrazioni vocali. 

Prezzi e disponibilità 

Echo Dot è disponibile nella nuova colorazione Blu notte e nelle colorazioni originali Antracite e Bianco ghiaccio al prezzo di 59,99 euro. Echo Dot con orologio è disponibile in Azzurro tenue e Bianco ghiaccio a 69,99 euro. Il pre-ordine di Echo Dot ed Echo Dot con orologio inizia oggi e le spedizioni inizieranno il ​​mese prossimo.

Echo Studio nell’originale colorazione Antracite è oggi disponibile a 199,99 euro. La nuova colorazione Bianco ghiaccio è disponibile per il pre-ordine da oggi e le spedizioni inizieranno il mese prossimo.

L'articolo Amazon lancia Echo Dot, Echo Dot orologio e Echo Studio di nuova generazione sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/amazon-lancia-echo-dot-e-echo-dot-orologio-di-nuova-generazione/feed/ 0
OPPO premiata per la sostenibilità e la ricerca nel campo della ricarica rapida https://www.cellulare-magazine.it/oppo-premiata-per-la-sostenibilita-e-la-ricarica-rapida/ https://www.cellulare-magazine.it/oppo-premiata-per-la-sostenibilita-e-la-ricarica-rapida/#respond Wed, 28 Sep 2022 08:30:36 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127500

In occasione del BEYOND Expo 2022, che ha ospitato più di 20.000 innovatori scientifici e tecnologici e 500 aziende tech provenienti da tutto il mondo, OPPO ha ricevuto due riconoscimenti: l’Impact Award e il Consumer Tech Innovation Award, vedendo così i risultati ottenuti nel campo della sostenibilità e della tecnologia SUPERVOOC Flash Charge. I BEYOND Awards premiano le innovazioni […]

L'articolo OPPO premiata per la sostenibilità e la ricerca nel campo della ricarica rapida sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

In occasione del BEYOND Expo 2022, che ha ospitato più di 20.000 innovatori scientifici e tecnologici e 500 aziende tech provenienti da tutto il mondo, OPPO ha ricevuto due riconoscimenti: l’Impact Award e il Consumer Tech Innovation Award, vedendo così i risultati ottenuti nel campo della sostenibilità e della tecnologia SUPERVOOC Flash Charge.

I BEYOND Awards premiano le innovazioni nei settori della sanità, della sostenibilità e della tecnologia di consumo. Tra questi, l’Impact Award mira a premiare le organizzazioni per l’operato svolto nell’affrontare i problemi sociali attraverso la tecnologia e per i loro contributo a favore dell’ambiente, della scienza e della tecnologia. Quest’anno, OPPO ha ricevuto l’Impact Award come riconoscimento per i risultati che ha ottenuto nel campo della sostenibilità. Inoltre, l’azienda è stata premiata anche con il Consumer Tech Innovation Award per lo sviluppo della tecnologia di ricarica rapida SUPERVOOC, definita dalla giuria “tecnologia leader del settore”.

“Il BEYOND Expo è stato creato per mostrare le tecnologie innovative e il loro impatto sulla società. Attraverso l’OPPO Research Institute Innovation Accelerator, i suoi continui sforzi in termini di sostenibilità e la tecnologia SUPERVOOC Flash Charge, OPPO ci ha dimostrato l’impatto positivo che la tecnologia può avere sulla società, sull’industria e sul modo in cui le persone vivono la tecnologia”, ha dichiarato il Dr. Lu Gang, co-fondatore della BEYOND Expo.

Avviato da OPPO all’inizio di quest’anno, l’OPPO Research Institute Innovation Accelerator, che riflette la mission del brand “Technology for Mankind, Kindness for the World”, è una piattaforma progettata per consentire a coloro che sono coinvolti nei campi della tecnologia e dell’innovazione in tutto il mondo di liberare il potere delle loro idee per il bene comune. Al BEYOND Expo 2022, i partecipanti hanno potuto conoscere tutte le proposte vincenti di quest’anno, tra cui un sistema massivo di allarme per i terremoti e un sistema di diagnosi e trattamento psichiatrico basato sull’intelligenza artificiale. 

In termini di ricarica rapida, la tecnologia SUPERVOOC Flash Charge di OPPO è stata progettata non solo per offrire un’eccellente velocità di ricarica ai dispositivi mobile, ma anche per migliorare la sicurezza e la durata della batteria. Al BEYOND Expo 2022, infatti, OPPO ha esposto anche la tecnologia Battery Health Engine, capace di migliorare la durata della batteria grazie all’algoritmo Smart Battery Health e alla tecnologia Battery Healing, prolungando la durata della batteria fino al doppio dell’attuale media del settore.

Durante la BEYOND Expo, OPPO ha anche illustrato i risultati ottenuti dall’azienda nello sviluppo di un packaging sostenibile dei prodotti e nel campo del riciclo. Dal 2018-2021, OPPO ha ridotto del 95% l’uso della plastica per l’imballaggio dei suoi smartphone e in Cina ha riciclato 216 tonnellate di device.

Per ulteriori informazioni su BEYOND Expo e BEYOND Award, è possibile visitare questo sito.

L'articolo OPPO premiata per la sostenibilità e la ricerca nel campo della ricarica rapida sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/oppo-premiata-per-la-sostenibilita-e-la-ricarica-rapida/feed/ 0
Condizionatore fisso o portatile? Qual è il migliore e perché https://www.cellulare-magazine.it/condizionatore-fisso-o-portatile-qual-e-il-migliore-e-perche/ https://www.cellulare-magazine.it/condizionatore-fisso-o-portatile-qual-e-il-migliore-e-perche/#respond Wed, 28 Sep 2022 08:25:28 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127496

In questa torrida estate dominata spesso dall’anticiclone africano, il refrigerio del condizionatore fisso o portatile è una necessità in casa o in ufficio. Tuttavia, ci sono differenze tecniche che vale la pena conoscere per scegliere il modello più adatto alle nostre necessità. Le differenze tra condizionatore fisso e portatile Come molti sanno, il condizionatore fisso dispone […]

L'articolo Condizionatore fisso o portatile? Qual è il migliore e perché sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

In questa torrida estate dominata spesso dall’anticiclone africano, il refrigerio del condizionatore fisso o portatile è una necessità in casa o in ufficio. Tuttavia, ci sono differenze tecniche che vale la pena conoscere per scegliere il modello più adatto alle nostre necessità.

Le differenze tra condizionatore fisso e portatile

Come molti sanno, il condizionatore fisso dispone di diffusori, chiamati split da montare a parete, e di un’unità di potenza da installare all’esterno, preferibilmente nel cavedio e in conformità al regolamento condominiale.

Il modello portatile è molto più compatto, si muove su ruote e non ha bisogno di tubi in rame come l’impianto fisso per collegare l’unità centrale esterna con i singoli split.

In sostanza, il condizionatore portatile è un unico pezzo  che funziona inserendo il cavo di alimentazione nella presa di corrente e sfruttando un’apertura esterna (un foro nel vetro o accostando semplicemente la finestra) per scaricare l’aria calda.

Il funzionamento dei condizionatori

Sostanzialmente, i condizionatori fissi hanno un liquido refrigerante che passa allo stato gassoso grazie all’unità esterna che è dotata di compressore, scambiatore di calore e condensatore: Il liquido che evapora assorbe il calore dell’ambiente e, al contrario, lo cede in fase di condensazione, quando passa dallo stato gassoso a quello liquido. Ecco perché gli split emettono aria raffreddata in estate o calda in inverno e si usano quindi tutto l’anno, impostando semplicemente la temperatura.

I condizionatori portatili funzionano secondo un principio simile, sono dotati di telecomando come gli impianti fissi, ma cambiano le dimensioni delle componenti che sono all’interno dell’apparecchio e la capacità di rinfrescare. Di conseguenza, è consigliabile scegliere un modello adatto alla metratura della stanza per ottenere le prestazioni migliori.

Vantaggi e svantaggi dei condizionatori fissi e portatili

Pro e contro sono alla base della scelta dell’utente quando è necessario selezionare il condizionatore più adatto ai propri ambienti ed è quindi il caso di sentire il parere di personale qualificato per orientarsi meglio all’acquisto.

In termini di potenza, occorre sapere che l’unità di misura base è il BTU (British Thermal Unit) e viene rilevata su base oraria di funzionamento dell’apparecchio. Qui si notano già le differenze tra il condizionatore fisso, che oscilla tra 7.000 e 14.000 BTU, rispetto al portatile che non supera 12.500 BTU. A questo dato tecnico si aggiunge la versatilità del sistema fisso perché si possono collegare più split all’unità esterna per climatizzare tutta la casa o i locali dell’ufficio. 

Non c’è dubbio però che il portatile funziona bene in locali più piccoli, si sposta facilmente su ruote e non richiede nessun intervento specifico per l’installazione, a differenza del condizionatore fisso che ha bisogno di un tecnico autorizzato per certificare il lavoro.

La valutazione delle prestazioni

La questione che salta agli occhi, o meglio alle orecchie, è la differenza di rumorosità che favorisce il condizionatore fisso con unità centrale esterna. in questo caso, infatti, il rumore oscilla tra 20 e 40 DB, mentre i portatili hanno livelli minimi tra 45 e 50 DB che in camera favoriscono meno il riposo notturno.

Sul fronte manutenzione vince invece il condizionatore portatile, dato che il fisso richiede almeno una pulizia esterna e interna 1 o 2 volte l’anno e un professionista può chiedere tra 40 e 200 euro in base al tipo di impianto.

Scelta finale e costi

Stabilito che il condizionatore fisso è addirittura collegabile a 9 split per climatizzare un grande appartamento, non c’è dubbio che il modello portatile e molto pratico per stanze piccole, ma c’è il problema del rumore notturno, che può essere più fastidioso anche di giorno per chi lavora da casa, e dell’occupazione di spazio sul pavimento che il fisso non prevede.

Last but not least, è necessario dare un’occhiata ai costi per evitare di sforare il budget. In pratica, l’impianto fisso multisplit di buona marca parte da circa 900 euro e poi sale di prezzo fino ad alcune migliaia, in base alle prestazioni che offre.

Il condizionatore portatile può anche superare 1.000 euro di costo, se si punta al top di gamma, ma una buona marca oscilla intorno ai 500 euro e non prevede costi aggiuntivi che gravano invece sull’installazione dell’impianto fisso.

L'articolo Condizionatore fisso o portatile? Qual è il migliore e perché sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/condizionatore-fisso-o-portatile-qual-e-il-migliore-e-perche/feed/ 0
Le specifiche di Pixel 7 e Pixel 7 Pro: nuovo processore ma poche novità https://www.cellulare-magazine.it/le-specifiche-di-pixel-7-e-pixel-7-pro-nuovo-processore-ma-poche-novita/ https://www.cellulare-magazine.it/le-specifiche-di-pixel-7-e-pixel-7-pro-nuovo-processore-ma-poche-novita/#respond Tue, 27 Sep 2022 15:44:35 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127469

Il Pixel 7 e 7 Pro sono dietro l’angolo, e dopo mesi di dubbi finalmente abbiamo le specifiche complete. Questo grazie a Yogesh Brar, leaker che ha pubblicato online la lista completa delle caratteristiche dei nuovi smartphone di Google. Specifiche che, però, potrebbero deludere qualcuno. I due smartphone, infatti, sono molto simili alle loro controparti […]

L'articolo Le specifiche di Pixel 7 e Pixel 7 Pro: nuovo processore ma poche novità sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Il Pixel 7 e 7 Pro sono dietro l’angolo, e dopo mesi di dubbi finalmente abbiamo le specifiche complete. Questo grazie a Yogesh Brar, leaker che ha pubblicato online la lista completa delle caratteristiche dei nuovi smartphone di Google.

Specifiche che, però, potrebbero deludere qualcuno. I due smartphone, infatti, sono molto simili alle loro controparti della serie 6. Una differenza in entrambi i telefoni è il nuovo processore Tensor G2. Sicuramente si tratta di un upgrade non da poco, ma il resto delle specifiche è sostanzialmente immutato. Ecco tutti i dettagli.

Il Pixel 7 arriverà in due modelli: uno da 8 GB di RAM e 128 GB di memoria e l’altro da 8 GB di RAM e 256 GB di memoria. Lo schermo sarà di 6,3 pollici OLED FHD+, leggermente più piccolo di quello del Pixel 6. Il refresh rate, però, rimarrà lo stesso, ovvero 90 Hz.

Il comparto fotografico posteriore è rimasto lo stesso: una lente principale da 50 Megapixel e una ultrawide da 12 Megapixel. La selfie cam, invece, passerà a 11 Megapixel rispetto agli 8 della versione precedente. Anche la batteria ha ricevuto un leggero miglioramento: è passata da 4.600 mAh a 4.700 mAh. La velocità di ricarica dovrebbe sempre essere attorno ai 23 W.

Stessa storia per il Pixel 7 Pro: anche questo lancerà con due versioni da 8 GB/128 GB e 8 GB/256 GB. Lo schermo in questo caso è completamente identico a quello del Pixel 6 Pro: 6,7 pollici LPTO OLED con refresh rate di 120 Hz.

Leggerissimi aggiornamenti per la fotocamera: rimarrà lo stesso comparto posteriore con principale a 50 Megapixel, ultrawide a 12 Megapixel e telobiettivo a 48 Megapixel: quest’ultima però utilizzerà un sensore diverso. Anche la selfie cam rimane a 11 Megapixel ma guadagna l’autofocus. Infine, la batteria è da 5.000 mAh con ricarica veloce sempre attorno ai 23 W.

L’annuncio dei due telefoni è in programma per il 6 di ottobre, e pare che anche i prezzi siano identici a quelli dei predecessori: 600$ per il Pixel 7 e 900$ per il Pixel 7 Pro.

L'articolo Le specifiche di Pixel 7 e Pixel 7 Pro: nuovo processore ma poche novità sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/le-specifiche-di-pixel-7-e-pixel-7-pro-nuovo-processore-ma-poche-novita/feed/ 0
Dynamic Island: ecco la caratteristica geniale per gli amanti dello sport https://www.cellulare-magazine.it/la-dynamic-island-ha-una-caratteristica-geniale/ https://www.cellulare-magazine.it/la-dynamic-island-ha-una-caratteristica-geniale/#respond Tue, 27 Sep 2022 12:38:18 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127446

Match di Champions, siete fuori di casa ma continuate ad aggiornare il punteggio della vostra squadra del cuore da un’app qualsiasi scaricata dallo store. L’iPhone 14 Pro, da iOS 16.1 beta 2, ha appena aggiunto la funzionalità per rendervi la vita più facile. Quest’ultima versione del software per iPhone consente agli sviluppatori di giocare con […]

L'articolo Dynamic Island: ecco la caratteristica geniale per gli amanti dello sport sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Match di Champions, siete fuori di casa ma continuate ad aggiornare il punteggio della vostra squadra del cuore da un’app qualsiasi scaricata dallo store. L’iPhone 14 Pro, da iOS 16.1 beta 2, ha appena aggiunto la funzionalità per rendervi la vita più facile.

Quest’ultima versione del software per iPhone consente agli sviluppatori di giocare con la funzione “Attività dal vivo” aggiungendo un’API dedicata. Questa funzionalità, che fino ad ora si pensava fosse riservata alla schermata di blocco, funziona infatti con Dynamic Island, la famosa interfaccia adattabile che ce la metta tutta per farci dimenticare la pillola in cima all’iPhone 14 Pro.

Gli utenti hanno già potuto provare la funzione e hanno pubblicato foto dei loro iPhone che la mostrano gloriosamente. In vista condensata, vedremo solo il punteggio e gli stemmi delle squadre. Cliccando sull’isola dinamica, si vedrà visualizzati questi elementi ingranditi, accompagnati dal tempo di gioco e dall’autore dell’ultimo gol.

Se si blocca l’iPhone 14 Pro o Pro Max, troveremo questi dettagli nella parte inferiore dello schermo, proprio come appaiono su tutti gli altri iPhone.

Sfortunatamente, le attività dal vivo non sono ancora disponibili in Italia. Gli utenti che si trovano in USA, Canada, Australia, Regno Unito, Brasile, Messico, Giappone e Corea del Sud possono seguire la Major League Baseball USA. Quelli che si trovano negli Stati Uniti e in Canada possono già seguire la NBA e la Premier League in questo modo.

Per attivarlo, niente di più semplice, basterà aprire l’applicazione TV e fare tap su “segui” sulla partita che ci interessa. Ricordiamo che iOS 16.1 non è ancora stato rilasciato ufficialmente, è ancora una beta.

L'articolo Dynamic Island: ecco la caratteristica geniale per gli amanti dello sport sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/la-dynamic-island-ha-una-caratteristica-geniale/feed/ 0
Come unire file PDF in modo semplice e veloce https://www.cellulare-magazine.it/come-unire-file-pdf-in-modo-semplice-e-veloce/ https://www.cellulare-magazine.it/come-unire-file-pdf-in-modo-semplice-e-veloce/#respond Tue, 27 Sep 2022 12:30:00 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127463

Esistono diversi approcci per unire i PDF. L’unione di più file PDF in un unico risolve una serie di problemi, inclusa la possibilità di distribuire numerosi documenti PDF in un unico file contemporaneamente. Invece di aprire e chiudere ogni file uno alla volta, puoi farlo tutto in una volta. Puoi imparare come unire file PDF […]

L'articolo Come unire file PDF in modo semplice e veloce sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Esistono diversi approcci per unire i PDF. L’unione di più file PDF in un unico risolve una serie di problemi, inclusa la possibilità di distribuire numerosi documenti PDF in un unico file contemporaneamente.

Invece di aprire e chiudere ogni file uno alla volta, puoi farlo tutto in una volta. Puoi imparare come unire file PDF online scegliendo i software giusti che ti permetteranno di portare a termine questo task nel modo più semplice possibile.

Potrebbe essere difficile caricare o allegare molti documenti contemporaneamente. Esistono alcuni siti di posta elettronica e social media che limitano ancora gli allegati a un file, anche se la maggior parte di queste piattaforme ha cambiato questo tipo di approccio.

Uno dei metodi più semplici è combinare tutti i tuoi file in un unico documento PDF. I documenti possono essere uniti in un unico file e poi caricati sull’apposita piattaforma senza dover essere inviati uno alla volta.

Quali software usare?

Se ti hanno mai detto “unisci pdf online, così avremo tutto in un unico file”, ti sarai sicuramente chiesto a quale software rivolgerti per portare a termine un task di questo tipo. Nel panorama dei programmi online, spicca PDF Escape, un software gratuito disponibile online attraverso cui potrai sfruttare una serie di funzionalità e realizzare dei PDF di almeno 10 pagine. In questa maniera, avrai la possibilità di creare un unico file PDF utilizzando altri file a tua disposizione mettendo ordine al tuo lavoro.

Gestione dei documenti semplificata per grandi progetti

Per iniziative su larga scala sono spesso necessari più team e una pletora di documentazione. Rapporti di routine su attività, obiettivi e statistiche vengono spesso richiesti a individui, gruppi e dipartimenti.

Tenere traccia di tutti quei documenti senza perdere tempo a cercarli è un compito difficile. Tutti i rapporti dovrebbero essere combinati in un unico documento e messi a disposizione di ciascun team al fine di dimostrare l’intera portata dei risultati e delle conclusioni dello studio.

Stampa più efficiente e intelligente

Ci sono due circostanze in cui è necessario stampare un gran numero di documenti:

Apri i tuoi file uno alla volta facendo clic su “Apri” sul desktop del tuo computer.È facile combinare molti file in un unico documento e stamparlo in pochi minuti.

Oltre a praticare la pazienza, vale la pena perseguire solo l’opzione uno. Non perdere altro tempo facendo clic e perdendo di vista ciò che hai già fatto, stampa invece una volta e dedica invece il tuo tempo a questioni più essenziali.

Unione e scansione

Un unico file è preferibile per la scansione di una grande quantità di testo, come un contratto di 30 pagine o più pagine di un libro. Tuttavia, il processo di scansione potrebbe essere interrotto da guasti o difficoltà tecnologiche.

La scansione potrebbe essere interrotta per una serie di motivi. Continua a scansionare e salvare le pagine che hai già scansionato. Il passaggio finale consiste nell’unire tutti i file in un unico PDF.

L'articolo Come unire file PDF in modo semplice e veloce sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/come-unire-file-pdf-in-modo-semplice-e-veloce/feed/ 0
Xiaomi 12T: annuncio il 4 ottobre? https://www.cellulare-magazine.it/xiaomi-12t-annuncio-il-4-ottobre/ https://www.cellulare-magazine.it/xiaomi-12t-annuncio-il-4-ottobre/#respond Tue, 27 Sep 2022 08:52:00 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127432

Negli ultimi giorni si è parlato molto della nuova serie Xiaomi 12T e anche oggi giungono conferme che la nuova gamma del produttore cinese stia per essere lanciata nei prossimi giorni: questa mattina molti siti stranieri riportano anche una data, quella di martedì 4 ottobre. Le informazioni sul lancio non sono ancora confermate da Xiaomi […]

L'articolo Xiaomi 12T: annuncio il 4 ottobre? sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Negli ultimi giorni si è parlato molto della nuova serie Xiaomi 12T e anche oggi giungono conferme che la nuova gamma del produttore cinese stia per essere lanciata nei prossimi giorni: questa mattina molti siti stranieri riportano anche una data, quella di martedì 4 ottobre. Le informazioni sul lancio non sono ancora confermate da Xiaomi anche se la fuga di notizie proviene da un leaker solitamente affidabile.

Il teaser della presentazione, che potete vedere qui sopra, descrive in dettaglio che l’evento inizierà alle quando in Italia dovrebbero essere le ore 12. Il teaser dell’evento si intitola “Rendi i momenti mega“, alludendo probabilmente al sensore della fotocamera da 200 Megapixel integrato sul modello Xiaomi 12T Pro: si tratta del sensore ISOCELL HP1 di Samsung che abbiamo visto anche sul Motorola X30 Ultra.

L’evento dovrebbe portare anche al debutto il tablet Redmi Pad e un nuovo paio di auricolari Redmi True Wireless.

L'articolo Xiaomi 12T: annuncio il 4 ottobre? sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/xiaomi-12t-annuncio-il-4-ottobre/feed/ 0
Intel aprirà in Veneto uno stabilimento di chip da 4,5 miliardi di euro https://www.cellulare-magazine.it/intel-aprira-in-veneto-uno-stabilimento-di-chip-da-45-miliardi-di-euro/ https://www.cellulare-magazine.it/intel-aprira-in-veneto-uno-stabilimento-di-chip-da-45-miliardi-di-euro/#respond Mon, 26 Sep 2022 19:22:24 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127406

Intel si sta preparando ad aprire un’importantissima nuova fabbrica di chip in Italia. La città prescelta dalla compagnia (e dal governo italiano) sarà Vigasio, in Veneto: sarà qui che sorgerà il nuovo stabilimento. In primavera Intel aveva annunciato la propria intenzione di investire fino a 80 miliardi di euro in Europa nel corso dei prossimi […]

L'articolo Intel aprirà in Veneto uno stabilimento di chip da 4,5 miliardi di euro sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Intel si sta preparando ad aprire un’importantissima nuova fabbrica di chip in Italia. La città prescelta dalla compagnia (e dal governo italiano) sarà Vigasio, in Veneto: sarà qui che sorgerà il nuovo stabilimento.

In primavera Intel aveva annunciato la propria intenzione di investire fino a 80 miliardi di euro in Europa nel corso dei prossimi dieci anni. Ed è proprio in seno a questo progetto che Intel, dopo essersi consultata col governo di Mario Draghi, comincerà fra il 2025 e il 2027 i lavori per costruire un’imponente fabbrica di semiconduttori.

L’investimento iniziale della compagnia sarà di 4,5 miliardi di euro, che sono destinati ad aumentare nel tempo. Si prevede che la fabbrica sarà in grado di creare 1.500 posti di lavoro, più altri 3.500 posti indiretti (fornitori, partner, eccetera).

La città di Vigasio è una sede piuttosto particolare per ospitare questo progetto. Si era parlato di Lombardia, Puglia, e Sicilia come luoghi alternativi. Ma alla fine è stata scelta questa città: molto probabilmente la motivazione principale è la vicinanza a Verona, situata in una posizione molto strategica, fra l’autostrada e la ferrovia del Brennero. Soprattutto, è ben collegata con Magdeburgo, dove Intel ha intenzione di costruire altre fabbriche.

L’accordo, pare, era stato siglato a inizio settembre, ma è stata attesa la fine delle elezioni prima di concludere il tutto e comunicarlo ufficialmente. Questo perché il 40% degli investimenti di Intel in Italia saranno finanziati proprio dal governo italiano. Al momento, nessuna delle parti in causa ha ancora lasciato alcun commento.

L'articolo Intel aprirà in Veneto uno stabilimento di chip da 4,5 miliardi di euro sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/intel-aprira-in-veneto-uno-stabilimento-di-chip-da-45-miliardi-di-euro/feed/ 0
Guida alla scelta dei gadget per smartphone personalizzati https://www.cellulare-magazine.it/guida-alla-scelta-dei-gadget-per-smartphone-personalizzati/ https://www.cellulare-magazine.it/guida-alla-scelta-dei-gadget-per-smartphone-personalizzati/#respond Mon, 26 Sep 2022 17:21:00 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127492

Chi gestisce un’attività commerciale che vende device elettronici potrebbe decidere, nell’ambito di una strategia di marketing, di offrire un dono ai propri clienti più affezionati. Perché? Lo abbiamo chiesto al team di StampaSi, shop online di gadget personalizzati. Una delle soluzioni migliori a questo scopo è rappresentata dai gadget personalizzati per smartphone. Sono davvero numerose […]

L'articolo Guida alla scelta dei gadget per smartphone personalizzati sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Chi gestisce un’attività commerciale che vende device elettronici potrebbe decidere, nell’ambito di una strategia di marketing, di offrire un dono ai propri clienti più affezionati. Perché? Lo abbiamo chiesto al team di StampaSi, shop online di gadget personalizzati. Una delle soluzioni migliori a questo scopo è rappresentata dai gadget personalizzati per smartphone. Sono davvero numerose le alternative a disposizione, vista la varietà di accessori presenti sul mercato, come per esempio i caricabatterie per auto, gli auricolari e i power bank. Tanti oggetti che possono essere usati per promuovere il proprio business, veri e propri omaggi personalizzati con i quali si può stupire il proprio target di riferimento.

I power bank

Oltre che per i clienti, questi omaggi sono ideali anche per i partner esterni e per i dipendenti. Più in generale, la comunicazione con gli utenti è strettamente correlata ai gadget personalizzati, che possono essere decorati – per esempio – con i colori e con il logo aziendale. Fra questi ci sono le basi di ricarica e i power bank. Quante volte ci è capitato di ritrovarci con lo smartphone ormai scarico mentre si è in giro e lontani da casa? Per prevenire inconvenienti è utile avere a portata di mano un dispositivo portatile che permette di ricaricare la batteria in qualunque momento e in qualsiasi posto ci si trovi. Ebbene, i power bank sono un must da questo punto di vista: si tratta, appunto, di caricabatterie portatili che si rivelano preziosi per qualunque tipologia di destinatario. Chiunque può aver bisogno di un power bank, che risulta funzionale in tutte le circostanze e ha il pregio di poter essere customizzato con la grafica e con la scritta che si desiderano.

Le basi di ricarica

Un altro prodotto consigliato a tutti gli appassionati di tecnologia può essere identificato in una base di ricarica wireless, che a sua volta costituisce un gadget perfetto per il pubblico. Se si possiede un negozio di articoli di elettronica, ogni volta che si vende uno smartphone si potrebbe concedere in omaggio anche una base di ricarica personalizzata wireless, con cavetto compreso e luce a led. Si tratta di una premura molto più importante e apprezzabile di quel che si possa pensare, grazie a cui è possibile consolidare l’identità del marchio e rafforzare il rapporto con la community.

Gli articoli promozionali per le auto

Nel novero dei gadget personalizzati per gli smartphone ci sono, poi, i prodotti destinati a essere usati in macchina. I vantaggi offerti dai caricabatterie per auto sono molteplici, non solo per la comodità che caratterizza questi prodotti, ma anche per la loro versatilità. Stiamo parlando di adattatori USB per la presa accendisigari che si dimostrano efficaci in una grande varietà di situazioni. Vi si può ricorrere, quindi, per caricare lo smartphone, per collegare il navigatore satellitare, e così via. Il rivestimento può essere impreziosito con un logo che richiama il marchio. Quel che conta è scegliere caricabatterie che siano realizzati in metallo, in plastica o comunque con materiali che riescano a garantire i più alti standard di qualità.

I supporti per smartphone

Qualunque sia il gadget per cui si decide di optare, è importante che l’investimento venga curato in ogni dettaglio, affinché i prodotti resistano il più a lungo possibile e durino nel tempo. Un discorso simile può valere, per esempio, per i supporti per smartphone da usare in auto. Si tratta di articoli che sono dei veri e propri evergreen, utili per avere lo smartphone sotto gli occhi mentre si è al volante, magari per controllare il navigatore. La presenza di un adesivo sulla parte posteriore garantisce la massima praticità in questo senso.

Le chiavette usb personalizzate

Chiudiamo questa panoramica con le chiavette usb personalizzate, articoli pubblicitari che possono essere regalati – per esempio – allo staff di un’azienda o a chi prende parte a una fiera di settore. Sono sempre più numerose le aziende che decidono di puntare sulle chiavette usb decorate con logo allo scopo di sponsorizzare il proprio brand e al tempo stesso acquisire una visibilità migliore fra i clienti. Ovviamente a rendere apprezzabili le chiavette contribuisce anche la loro concreta ed effettiva utilità, sia in contesti professionali che per la vita di tutti i giorni.

L'articolo Guida alla scelta dei gadget per smartphone personalizzati sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/guida-alla-scelta-dei-gadget-per-smartphone-personalizzati/feed/ 0
vivo X Fold+ ufficiale con nuovo processore, batteria maggiorata e un colore rosso fuoco https://www.cellulare-magazine.it/vivo-x-fold-ufficiale-con-nuovo-processore-e-batteria-maggiorata/ https://www.cellulare-magazine.it/vivo-x-fold-ufficiale-con-nuovo-processore-e-batteria-maggiorata/#respond Mon, 26 Sep 2022 17:05:19 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127374

Il vivo X Fold+ è stato ufficialmente presentato in Cina. Lo smartphone è alimentato da un nuovo chipset e porta in dote una nuova colorazione. Il dispositivo, infatti, è animato dal processore Snapdragon 8+ Gen 1, che (secondo quanto dichiara Qualcomm) promette una riduzione del 30% del consumo energetico insieme a un aumento del 10% […]

L'articolo vivo X Fold+ ufficiale con nuovo processore, batteria maggiorata e un colore rosso fuoco sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Il vivo X Fold+ è stato ufficialmente presentato in Cina. Lo smartphone è alimentato da un nuovo chipset e porta in dote una nuova colorazione. Il dispositivo, infatti, è animato dal processore Snapdragon 8+ Gen 1, che (secondo quanto dichiara Qualcomm) promette una riduzione del 30% del consumo energetico insieme a un aumento del 10% delle prestazioni.

Oltre al chipset, anche la batteria ha ricevuto un aggiornamento. Il modello “plus” vanta una capacità di 4.730 mAh (rispetto ai 4.600 mAh del primo modello). In combinazione con il chipset più efficiente, il nuovo flagship pieghevole dovrebbe vantare un’autonomia di quasi 2 ore in più nella visualizzazione di video. La ricarica via cavo è stata aumentata a 80 W (da 66 W): ora vivo X Fold+ si carica del 70% in soli 18 minuti, mentre una ricarica completa richiede 35 minuti.

Il modello precedente veniva fornito anche con un caricabatterie da 80 W, ma non poteva sfruttarlo appieno. La ricarica wireless, invece, rimane invariata a 50 W. Come X Fold, l’X Fold+ ha un display pieghevole LTPO Ultra Thin Glass (UTG) da 8″ con refresh rate dinamico da 1-120Hz. Sia esso sia il display anteriore da 6,53″ (21:9) sono dotati di lettore di impronte digitali a ultrasuoni. Il foldable si apre e può rimanere aperto su più angolazioni, per permettere all’utente di effettuare chiamate o godersi un video in tutta comodità.

La configurazione della fotocamera posteriore non cambia e prevede un modulo principale da 50 Megapixel (sensore GN5 da 1/1,57″, 1,0 µm, f/1,75 OIS), un’ottica ultra grandangolare da 48 Megapixel (114°) e due teleobiettivi. Conclude la sezione imaging una fotocamera da 12 Megapixel con obiettivo da 47 mm per i ritratti e una fotocamera periscopica da 8 Megapixel con zoom ottico 5x (e zoom digitale fino a 60x) e OIS.

La nuova colorazione si chiama invece Huaxia Red e prevede un rivestimento in ecopelle.

Il vivo X Fold+ è disponibile per il preordine in Cina a partire da oggi e sarà in vendita a partire dal 29 settembre. Il modello base da 12/256 GB ha un prezzo di CNY 10.000 (1.450 euro circa), mentre la versione da 12/512 GB costa CNY 11.000 (circa 1.600 euro). Per fare un confronto, l’originale X Fold (12/256 GB) era stato lanciato a CNY 9.000 (1.300 euro).

L'articolo vivo X Fold+ ufficiale con nuovo processore, batteria maggiorata e un colore rosso fuoco sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/vivo-x-fold-ufficiale-con-nuovo-processore-e-batteria-maggiorata/feed/ 0
WhatsApp introdurrà presto le emoji per il Metaverso https://www.cellulare-magazine.it/whatsapp-introdurra-presto-le-emoji-per-il-metaverso/ https://www.cellulare-magazine.it/whatsapp-introdurra-presto-le-emoji-per-il-metaverso/#respond Mon, 26 Sep 2022 16:31:24 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127371

Avatar, oltre ad essere il nome di una serie di film di James Cameron, designa anche il nome di un futuro aggiornamento di WhatsApp. Meta (ex Facebook) continua a spingere la sua app di messaggistica aggiungendo una serie di piccole funzionalità. E l’applicazione Android dovrebbe presto permetterci di reagire usando un avatar nella propria immagine. […]

L'articolo WhatsApp introdurrà presto le emoji per il Metaverso sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Avatar, oltre ad essere il nome di una serie di film di James Cameron, designa anche il nome di un futuro aggiornamento di WhatsApp. Meta (ex Facebook) continua a spingere la sua app di messaggistica aggiungendo una serie di piccole funzionalità. E l’applicazione Android dovrebbe presto permetterci di reagire usando un avatar nella propria immagine.

Il sito WABetaInfo, specializzato nelle novità dell’applicazione di messaggistica, ha pubblicato delle foto per aiutarci a immaginare l’aspetto della futura funzionalità.

Possiamo vedere che inserendo il proprio avatar, l’applicazione creerebbe automaticamente una serie di adesivi correlati, esattamente come Samsung o Apple già offrono. Ovviamente, l’avatar potrebbe essere utilizzato come immagine del profilo. Sarebbe anche possibile effettuare videochiamate coprendosi il viso con il proprio avatar.

Meta e Metaverso

Ovviamente queste novità non sono del tutto estranee al fatto che Meta ha la folle ambizione di sviluppare un Metaverso su cui si baserà tutta la sua crescita nei prossimi dieci anni. Con questo in mente, lo sviluppo di funzionalità che sfruttano un avatar che ci rappresenta diventerà molto strategico.

Come ci ricorda WABetaInfo, la possibilità di creare un avatar su WhatsApp è ancora in fase di sviluppo. Ma possiamo probabilmente immaginare che Meta vorrebbe centralizzare tutti i suoi servizi offrendo un unico avatar per WhatsApp, Facebook, Instagram o anche Horizon Worlds.

Sfortunatamente, in questa fase, nessun calendario per il rilascio è stato condiviso dall’azienda. Forse avremo più informazioni durante il Meta Connect in ottobre.

L'articolo WhatsApp introdurrà presto le emoji per il Metaverso sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/whatsapp-introdurra-presto-le-emoji-per-il-metaverso/feed/ 0
I dispositivi Nest di Google ci avviseranno quando c’è qualcuno in casa https://www.cellulare-magazine.it/i-dispositivi-nest-di-google-ci-avviseranno-quando-ce-qualcuno-in-casa/ https://www.cellulare-magazine.it/i-dispositivi-nest-di-google-ci-avviseranno-quando-ce-qualcuno-in-casa/#respond Mon, 26 Sep 2022 14:09:02 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127363

Google continua ad aggiornare i suoi altoparlanti e display Google Nest per rendere la vita più semplice alle persone nella loro smart home. Da oggi sarà possibile configurare i propri altoparlanti per rilevare automaticamente la presenza di qualcuno in una stanza. Questa nuova funzione è stata annunciata venerdì 23 settembre da Google su Twitter. L’azienda […]

L'articolo I dispositivi Nest di Google ci avviseranno quando c’è qualcuno in casa sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Google continua ad aggiornare i suoi altoparlanti e display Google Nest per rendere la vita più semplice alle persone nella loro smart home. Da oggi sarà possibile configurare i propri altoparlanti per rilevare automaticamente la presenza di qualcuno in una stanza.

Questa nuova funzione è stata annunciata venerdì 23 settembre da Google su Twitter. L’azienda ha condiviso la schermata di configurazione per questa opzione, sulla quale possiamo leggere: “Scegli quali dispositivi aiuteranno con il rilevamento della presenza. I sensori su questi dispositivi possono determinare se qualcuno è in casa, anche se non è un membro della famiglia”. Google fornisce quindi tre esempi: un altoparlante Google Nest Mini, un rilevatore di fumo Google Nest e un termostato Nest.

In una pagina pubblicata sul suo sito di supporto, Google descrive in dettaglio questa funzione e i sensori utilizzati per rilevare l’attività in una stanza.

Improved presence sensing on Nest devices? Yes, please. ✨Now, when you opt in to the feature, your Nest speakers and displays can better detect your presence via voice or touch and automate actions based on whether you're home or not.Learn more: https://t.co/nOVgQzqcWj pic.twitter.com/RM1bQplGUS

— Made By Google (@madebygoogle) September 23, 2022

Esempi di usi

Ad esempio, per i termostati Google Nest, l’azienda può utilizzare un sensore di presenza o un sensore Soli, come Pixel 4. Per gli altoparlanti o gli schermi di Google Nest, questo rilevamento viene eseguito in modo più semplice, a seconda che un utente interagirà con il dispositivo tramite voce o tocco. Infine, l’ultimo schermo di Google Nest Hub beneficia anche di un sensore Soli per rilevare la presenza umana.

L’idea è quella di fornire funzioni più accurate per le routine o le azioni quando si tiene conto della presenza nella stanza. Ad esempio, se si ha un altoparlante Google Nest Hub di seconda generazione in soggiorno, il suo sensore di presenza può accendere automaticamente le lampadine collegate in questa stanza. Per un termostato, questa funzione può permettere di aumentare automaticamente la temperatura quando si è a casa.

L'articolo I dispositivi Nest di Google ci avviseranno quando c’è qualcuno in casa sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/i-dispositivi-nest-di-google-ci-avviseranno-quando-ce-qualcuno-in-casa/feed/ 0
Apple: niente evento a ottobre. Per i nuovi Mac basterà un comunicato stampa https://www.cellulare-magazine.it/apple-niente-evento-a-ottobre/ https://www.cellulare-magazine.it/apple-niente-evento-a-ottobre/#respond Mon, 26 Sep 2022 12:35:53 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127351

Secondo il famoso analista Mark Gurman, che scrive dalle colonne di Bloomberg, sempre bene informato riguardo alle faccende di casa Apple, la società di Cupertino non organizzerà alcun evento dedicato a specifici prodotti nel mese di ottobre, come invece era atteso. La ragione sarebbe semplice: Apple non avrebbe abbastanza prodotti per organizzare un evento dedicato, […]

L'articolo Apple: niente evento a ottobre. Per i nuovi Mac basterà un comunicato stampa sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Secondo il famoso analista Mark Gurman, che scrive dalle colonne di Bloomberg, sempre bene informato riguardo alle faccende di casa Apple, la società di Cupertino non organizzerà alcun evento dedicato a specifici prodotti nel mese di ottobre, come invece era atteso.

La ragione sarebbe semplice: Apple non avrebbe abbastanza prodotti per organizzare un evento dedicato, e avrebe deciso di presentare le sue novità solo a mezzo di comunicati stampa separati.

L’azienda californiana, che ha da poco lanciato i nuovi iPhone 14, ritiene che un paio di comunicati stampa siano più che efficaci. Dopo tutto, non si tratterebbe di una completa novità, visto che Apple, in passato, ha presentato alcuni nuovi prodotti con semplici comunicati stampa. Gurman ritiene che entro la fine di quest’anno, il gigante della tecnologia introdurrà i Mac mini alimentati dai processori M2 e M2 Pro, il MacBook Pro da 14 pollici e 16 pollici con chip M2 Pro e M2 Max e – con grande probabilità – un iPad Pro da 11 pollici e 12,9 pollici con chip M2.

Anche se Apple deciderà di presentare i nuovi Mac Pro il prossimo mese, le consegne probabilmente inizieranno solo il prossimo anno. L’annuncio delle AirPods Max di seconda generazione sembra essere meno probabile, ma potrebbe invece esserci una Apple TV rinnovata con chip A14 e maggiore quantitativo di Ram.

L'articolo Apple: niente evento a ottobre. Per i nuovi Mac basterà un comunicato stampa sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/apple-niente-evento-a-ottobre/feed/ 0
Ear Stick, i nuovi auricolari di Nothing: poche informazioni ma grande attesa https://www.cellulare-magazine.it/ear-stick-i-nuovi-auricolari-di-nothing-poche-informazioni-ma-grande-attesa/ https://www.cellulare-magazine.it/ear-stick-i-nuovi-auricolari-di-nothing-poche-informazioni-ma-grande-attesa/#respond Fri, 23 Sep 2022 19:34:40 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127331

Nothing si prepara a presentare un nuovo paio di cuffiette true wireless. Dopo le ear (1) ora è il turno di Ear Stick, con un’altra delle stravaganti campagne promozionali dell’azienda di Car Pei. Tanto stravagante che in molti non hanno capito quale sia effettivamente il prodotto. Infatti le immagini promozionali di Ear Stick non mostrano […]

L'articolo Ear Stick, i nuovi auricolari di Nothing: poche informazioni ma grande attesa sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Nothing si prepara a presentare un nuovo paio di cuffiette true wireless. Dopo le ear (1) ora è il turno di Ear Stick, con un’altra delle stravaganti campagne promozionali dell’azienda di Car Pei. Tanto stravagante che in molti non hanno capito quale sia effettivamente il prodotto.

Infatti le immagini promozionali di Ear Stick non mostrano le cuffie in sé, ma soltanto la custodia di ricarica. C’è da dire che questa avrà una forma completamente diversa rispetto a quella precedente: sarà cilindrica, di plastica trasparente e con un’estremità rossa. Ma se si fosse solo trattato di questo, la notizia non sarebbe stata così interessante.

E invece il responsabile PR statunitense di Nothing, Lewis Hopkins, ha confermato che gli Ear Stick sono proprio delle cuffie completamente nuove. Detto questo, non ci sono alcune immagini ufficiali del prodotto. Ci sono però alcune voci che, anche se non confermate, rivelano qualche prima informazioni.

Si vocifera infatti che le nuove cuffie faranno a meno dell’estremità di gomma, proprio come le AirPods. Saranno inoltre estremamente leggere, e dovrebbero lanciare con lo stesso prezzo delle ear (1): 99€. Probabilmente altre informazioni arriveranno entro la fine dell’anno: continuate a seguirci per tutte le notizie.

L'articolo Ear Stick, i nuovi auricolari di Nothing: poche informazioni ma grande attesa sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/ear-stick-i-nuovi-auricolari-di-nothing-poche-informazioni-ma-grande-attesa/feed/ 0
Iliad apre un nuovo store presso il Centro Commerciale Oriocenter https://www.cellulare-magazine.it/iliad-apre-uno-store-presso-il-centro-commerciale-oriocenter/ https://www.cellulare-magazine.it/iliad-apre-uno-store-presso-il-centro-commerciale-oriocenter/#respond Fri, 23 Sep 2022 16:46:11 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127322

iliad ha inaugurato, nella giornata di oggi, il suo nuovo Store presso il Centro Commerciale Oriocenter, che andrà ad aggiungersi al corner già presente. Alle 10:30, infatti, ha aperto i battenti il 28° Flagship Store di iliad in Italia. Nell’esclusivo Centro Commerciale, con più di 200 negozi, l’operatore arriva con uno Store innovativo nel quale sarà possibile sottoscrivere […]

L'articolo Iliad apre un nuovo store presso il Centro Commerciale Oriocenter sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

iliad ha inaugurato, nella giornata di oggi, il suo nuovo Store presso il Centro Commerciale Oriocenter, che andrà ad aggiungersi al corner già presente. Alle 10:30, infatti, ha aperto i battenti il 28° Flagship Store di iliad in Italia.

Nell’esclusivo Centro Commerciale, con più di 200 negozi, l’operatore arriva con uno Store innovativo nel quale sarà possibile sottoscrivere in pochi minuti le offerte per il mobile e per la fibra di iliad tramite le Simbox, i distributori digitali di SIM con i quali l’operatore ha innovato il processo d’acquisto, e ricevere assistenza dal personale specializzato, pronto ad aiutare gli utenti in fase di attivazione e di post-vendita.

Con lo Store di Oriocenter, la rete commerciale di iliad si compone di 28 Flagship Store e oltre 4.000 punti vendita in tutta Italia tra Simbox, iliad Corner, iliad Point e iliad Express

L'articolo Iliad apre un nuovo store presso il Centro Commerciale Oriocenter sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/iliad-apre-uno-store-presso-il-centro-commerciale-oriocenter/feed/ 0
OPPO Find X6: ci sono i dettagli su fotocamere e processori https://www.cellulare-magazine.it/oppo-find-x6-ci-sono-i-dettagli-su-fotocamere-e-processori/ https://www.cellulare-magazine.it/oppo-find-x6-ci-sono-i-dettagli-su-fotocamere-e-processori/#respond Fri, 23 Sep 2022 16:09:02 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127310

Siamo ancora lontani dal giorno della presentazione, ma le voci, le suggestioni e i gossip sul prossimo top di gamma di OPPO si susseguono. Parliamo naturalmente della serie Oppo Find X6, smartphone di cui il noto canale Digital Chat Station ha condiviso numerosi dettagli riguardanti le fotocamere. Oppo Find X6 dovrebbe essere dotato di una […]

L'articolo OPPO Find X6: ci sono i dettagli su fotocamere e processori sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Siamo ancora lontani dal giorno della presentazione, ma le voci, le suggestioni e i gossip sul prossimo top di gamma di OPPO si susseguono.

Parliamo naturalmente della serie Oppo Find X6, smartphone di cui il noto canale Digital Chat Station ha condiviso numerosi dettagli riguardanti le fotocamere. Oppo Find X6 dovrebbe essere dotato di una camera principale da 50 Megapixel che sarà coadiuvata da un modulo ultrawide da 50 Megapixel e da un da teleobiettivo da 32 Megapixel. La versione Find X6 Pro – invece – integrerà tre moduli da 50 Megapixel con una fotocamera principale, una ultrawide e un teleobiettivo. Rimanendo in famiglia, visto che i brand appartengono a una stessa società madre, Digital Station afferma che anche OnePlus 11 porterà in dote una cam principale da 50 Megapixel, una ultrawide da 48 Megapixel e un teleobiettivo da 32 Megapixel.

Oppo Find X6 dovrebbe essere alimentato dal chipset Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2 mentre la versione base Find X6 utilizzerà il SoC Snapdragon 8+ Gen 1.

L'articolo OPPO Find X6: ci sono i dettagli su fotocamere e processori sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/oppo-find-x6-ci-sono-i-dettagli-su-fotocamere-e-processori/feed/ 0
Estetica e innovazione si incontrano a OPPO “Design in tech” https://www.cellulare-magazine.it/estetica-e-innovazione-si-incontrano-a-oppo-design-in-tech/ https://www.cellulare-magazine.it/estetica-e-innovazione-si-incontrano-a-oppo-design-in-tech/#respond Fri, 23 Sep 2022 10:02:57 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127285

OPPO, leader nel settore degli smart device, ha debuttato in qualità di partner al London Design Festival 2022, con il workshop “Design in Tech”. SI tratta di un evento durante il quale professionisti del design, tra cui Patrik Schumacher, Direttore di Zaha Hadid Architects (ZHA) e il professor Rama Gheerawo, Direttore dell’Helen Hamlyn Centre for Design del Royal College of Art, e giovani […]

L'articolo Estetica e innovazione si incontrano a OPPO “Design in tech” sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

OPPO, leader nel settore degli smart device, ha debuttato in qualità di partner al London Design Festival 2022, con il workshop “Design in Tech”.

SI tratta di un evento durante il quale professionisti del design, tra cui Patrik Schumacher, Direttore di Zaha Hadid Architects (ZHA) e il professor Rama Gheerawo, Direttore dell’Helen Hamlyn Centre for Design del Royal College of Art, e giovani creators hanno condiviso le loro esperienze e visioni sul tema della fusione tra tecnologia e design.

In occasione del festival, OPPO ha inaugurato anche la mostra OPPO Renovators 2022, nella quale ha esposto i suoi principali dispositivi, nonché le opere vincitrici del progetto OPPO Renovators Emerging Artists 2022: un concorso globale che incoraggia i giovani ad approfondire e sperimentare l’innovazione attraverso l’arte e la tecnologia.

Eleganza e innovazione

Eleganza e innovazione, un binomio imprescindibile quando si vogliono realizzare prodotti di successo, soprattutto nel settore degli smartphone.

E in questi anni OPPO si è impegnata costantemente anticipando le tendenze del mercato in termini di tecnologia e design e offrendo dispositivi capaci di coniugare queste due anime. Durante il workshop, infatti, Xi Zengspokesperson di OPPO Design, ha parlato del processo di ricerca estetica che contraddistingue OPPO nella progettazione dei suoi dispositivi e del continuo impegno del brand nel superare i confini, spiegando come “esaminare nei dettagli ogni possibile ostacolo tecnico e puntare alla semplicità e all’eleganza del design” sia alla base del processo di realizzazione di ogni prodotto OPPO. “Il design dei prodotti incarna le nostre emozioni e i nostri ideali”, ha poi concluso Xi Zeng.

Il foldable OPPO Find N e il rollable

Negli ultimi anni, OPPO ha continuato a esplorare soluzioni innovative per i form factors dei suoi smartphone, offrendo ai suoi utenti, dopo anni di perfezionamento, un’esperienza d’uso completamente nuova. Ne è un esempio il suo foldable Find N, del quale Neil Monger, Product Marketing Manager di OPPO, ha raccontato il principio alla base della progettazione della sua cerniera. Nella realizzazione di OPPO X 2021, invece, gli ingegneri e i progettisti dell’azienda hanno implementato una soluzione in grado di estendere o richiudere il sottile display rollable in modo fluido, senza rinunciare all’eccellenza estetica, riuscendo così a proporre nuove possibilità per lo sviluppo futuro degli smart devices.

Design, non solo hardware ma anche software

L’eleganza della forma non si ferma al design di uno smartphone o di un tablet. Entra anche nel campo del software, perché un’interfaccia semplice, intuitiva o ben disegnata, è in grado di supportare con forza il successo di un prodotto. È il caso della ColorOS 13, rilasciata in agosto, che con il suo Aquamorphic Design trae ispirazione dalla natura, rifacendosi alla fluidità dell’acqua nell’aspetto visivo del sistema e offrendo, allo stesso tempo, un’interfaccia user-friendly.

Design inclusivo

Infine, il Professor Rama Gheerawo ha condiviso la sua visione sul design applicato alla tecnologia, parlando dell’importanza del design inclusivo. “Una componente fondamentale dell’accessibilità è la percezione umana, come può essere, ad esempio, la sensazione di soddisfazione che si prova impugnando uno smartphone con un touch fluido e delicato: questo fa parte dell’accessibilità e dell’Inclusive Design”, ha dichiarato Rama Gheerawo. 

OPPO mira a costruire una comunità globale di giovani artisti per lo scambio di idee e la crescita, incoraggiando le innovazioni in campo artistico e tecnologico

Il debutto della Serie Reno8 di OPPO

Reno8 Series

Sempre sulla scia del connubio tra tecnologia e design, il 31 agosto 2022, OPPO ha annunciato il lancio della nuova Serie Reno8 in Europa. La nuova Serie Reno8 è caratterizzata da un design unibody che integra sia il modulo della fotocamera sia la scocca posteriore per donare una sensazione di delicatezza al tatto. La famiglia Reno8, fino al 30 settembre, è disponibile con una speciale promozione: al prezzo di 799,99 euro è possibile avere Reno8 Pro ricevendo anche gli auricolari True Wireless OPPO Enco X2,OPPO Watch Free e una Cover; al prezzo di 599,99 euro, invece, è possibile avere Reno8 in bundle con gli auricolari Enco Free 2 e una Cover, oltre alla possibilità, in entrambi i casi, di partecipare all’estrazione di due ticket per assistere ad una partita della fase eliminatoria della UEFA Champions League.

L'articolo Estetica e innovazione si incontrano a OPPO “Design in tech” sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/estetica-e-innovazione-si-incontrano-a-oppo-design-in-tech/feed/ 0
LG Rollable, lo smartphone srotolabile che sarebbe potuto esistere https://www.cellulare-magazine.it/lg-rollable-lo-smartphone-srotolabile-che-sarebbe-potuto-esistere/ https://www.cellulare-magazine.it/lg-rollable-lo-smartphone-srotolabile-che-sarebbe-potuto-esistere/#respond Thu, 22 Sep 2022 18:55:44 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127258

Uno smartphone molto interessante, ma che purtroppo non si farà mai. È LG Rollable: proprio così, uno smartphone allungabile che l’azienda aveva intenzione di lanciare sul mercato. Un’idea innovativa, ma purtroppo LG si è ritirata dal mercato della telefonia nel 2021, prima che questo arrivasse al rilascio. Così i dispositivi invenduti sono stati lasciati ai […]

L'articolo LG Rollable, lo smartphone srotolabile che sarebbe potuto esistere sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Uno smartphone molto interessante, ma che purtroppo non si farà mai. È LG Rollable: proprio così, uno smartphone allungabile che l’azienda aveva intenzione di lanciare sul mercato. Un’idea innovativa, ma purtroppo LG si è ritirata dal mercato della telefonia nel 2021, prima che questo arrivasse al rilascio. Così i dispositivi invenduti sono stati lasciati ai dipendenti, e un utente di YouTube è riuscito a mettere le mani sul misterioso LG Rollable.

Come visibile dal video, lo schermo del dispositivo è in grado di estendersi in orizzontale, passando da 6,8 pollici a 7,4 pollici. In effetti, più che un prototipo sembra essere uno smartphone fatto e finito, e anche i software si adattano perfettamente allo schermo. Il tutto fa intuire che l’LG Rollable sia arrivato a uno stadio molto avanzato della produzione prima di essere cancellato.

Anche le specifiche non erano niente male, almeno per l’epoca. Infatti il processore utilizzato era un Qualcomm Snapdragon 888, con 12 GB di RAM, 256 GB di memoria e batteria da 4.500 mAh. Figuravano anche una fotocamera principale da 64 Megapixel e una ultrawide da 12 Megapixel. Per regolare il volume non sarebbero stati utilizzati pulsanti fisici, ma controlli touch.

L’estensione dell’LG Rollable sembra funzionare piuttosto bene, e sarebbe potuto essere un dispositivo interessante se fosse stato rilasciato. Purtroppo così non è stato, e di smartphone srotolabili non se ne sono ancora visti. Almeno per il momento: Motorola ne ha uno in lavorazione, e chissà mai se in futuro questi diventeranno la nuova moda.

L'articolo LG Rollable, lo smartphone srotolabile che sarebbe potuto esistere sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/lg-rollable-lo-smartphone-srotolabile-che-sarebbe-potuto-esistere/feed/ 0
Amazon lancia il tablet Fire HD 8 https://www.cellulare-magazine.it/amazon-lancia-il-tablet-fire-hd-8/ https://www.cellulare-magazine.it/amazon-lancia-il-tablet-fire-hd-8/#respond Thu, 22 Sep 2022 13:13:08 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127246

Amazon ha lanciato sul mercato il suo nuovo tablet Fire HD 8. Il dispositivo è più sottile e più leggero rispetto alla generazione precedente, con prestazioni più veloci del 30%, grazie alla presenza di un processore hexa-core più veloce che permette anche numerose e più agevoli modalità multitasking, fra le quali ci sono la a funzione […]

L'articolo Amazon lancia il tablet Fire HD 8 sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Amazon ha lanciato sul mercato il suo nuovo tablet Fire HD 8. Il dispositivo è più sottile e più leggero rispetto alla generazione precedente, con prestazioni più veloci del 30%, grazie alla presenza di un processore hexa-core più veloce che permette anche numerose e più agevoli modalità multitasking, fra le quali ci sono la a funzione picture-in-picture con app come Prime Video o la ripartizione dello schermo per utilizzare due app differenti in contemporanea.

Fire HD 8 è dotato di un display da 8” (con risoluzione di 1.024 x 600 picxel) realizzato in vetro alluminosilicato rinforzato, offre una batteria in grado di assicurare 13 ore di autonomia mentre il tabet si ricarica completamente in meno di 5 ore utilizzando il cavo USB-C incluso e l’adattatore a 5W.

Il dispositivo è dotato di 32GB o 64GB di memoria interna, espandibile fino a 1TB con una scheda micro-SD. Come sempre ampia la selezione di contenuti, che spaziano fra milioni di film, serie TV, canzoni, libri, app e giochi.

Tablet Fire HD 8 | Schermo HD... 988 Recensioni Tablet Fire HD 8 | Schermo HD... Schermo HD da 8”, il doppio dello spazio di... 129,99 € Vedi su Amazon

Prezzi e disponibilità

Il nuovo Fire HD 8 è disponibile per il preordine da oggi, a partire da 114,99 euro nel colore nero. I clienti hanno la possibilità di scegliere tra 32GB o 64GB e di acquistare separatamete le custodie in tessuto premium nei colori Nero, Blu, Grigio e Rosa, disponibili a 39,99 euro.

Il nuovo Fire HD 8 è disponibile per il preordine da oggi e le spedizioni inizieranno il prossimo mese.

L'articolo Amazon lancia il tablet Fire HD 8 sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/amazon-lancia-il-tablet-fire-hd-8/feed/ 0
Lavora dal tuo cellulare: come organizzare un e-commerce https://www.cellulare-magazine.it/lavora-dal-tuo-cellulare-come-organizzare-un-e-commerce/ https://www.cellulare-magazine.it/lavora-dal-tuo-cellulare-come-organizzare-un-e-commerce/#respond Thu, 22 Sep 2022 10:31:42 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127240

Sono sempre di più le persone che decidono di avviare un attività online, che spesso si concretizza nella nascita di un e-commerce. Ovviamente, aprire un e-commerce (soprattutto se parti da zero), presuppone un rischio non indifferente, ma probabilmente hai già fatto tutte le valutazioni sulla tua situazione specifica. Insomma, nonostante i rischi che puoi correre, […]

L'articolo Lavora dal tuo cellulare: come organizzare un e-commerce sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Sono sempre di più le persone che decidono di avviare un attività online, che spesso si concretizza nella nascita di un e-commerce.

Ovviamente, aprire un e-commerce (soprattutto se parti da zero), presuppone un rischio non indifferente, ma probabilmente hai già fatto tutte le valutazioni sulla tua situazione specifica.

Insomma, nonostante i rischi che puoi correre, sai chiaramente che l’e-commerce rappresenta il futuro del commercio e che ogni momento è giusto per iniziare, magari per proporre qualcosa prima della concorrenza.

Cosa stai aspettando? Andiamo a scoprire subito come aprire un e-commerce.

#1 Apri la Partita IVA

Prima di partire con la creatività e la definizione di come dovrà essere il tuo sito, devi provvedere all’apertura della tua Partita IVA, anche in regime forfettario, per essere in regola con il Fisco.

Inoltre, aprire un negozio online è molto più semplice che aprire un negozio fisico, perché non sono richieste particolari autorizzazioni preventive.

Il codice ATECO per l’attività che vuoi andare a svolgere è 47.91.10 – “Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotti effettuato via internet” e per aprire la Partita IVA dovrai seguire alcuni step:

Presentare al Comune il modello SCIARichiedere il numero di Partita IVA all’Agenzia delle EntrateFare l’iscrizione alla Camera di Commercio

Per fare tutto ciò ti consigliamo di rivolgerti ad un consulente fiscale, come Fiscozen, in modo da affidare ad un professionista tutta la questione fiscale e poterti occupare a pieno del lancio della tua nuova attività.

# 2 Metti giù le idee in un business plan

Il business plan è un passaggio essenziale quando si decide di lanciare la propria attività, anche se in molti casi potresti ritenerlo superfluo.

Infatti, si tratta di un documento che ti permette di descrivere nel dettaglio la tua azienda e tutte le possibili opportunità di crescita che potresti avere, sia dal punto di vista di investimenti di marketing, sia dal lato finanziario.

# 3 Scegli la piattaforma migliore per te

Sono numerose le piattaforme che permettono di creare un negozio online con facilità, come Shopify, WooCommerce o Magento.

Ovviamente, non possiamo identificare una piattaforma che sia la migliore in assoluto, ma solo quella che può essere la migliore per te.

Informati online, scopri quale fornisce servizi che per te possono essere vitali ed effettua la tua scelta definitiva.

# 4 Organizza la logistica

Hai già capito cosa vuoi vendere? In base alla risposta che hai dato a questa domanda dovrai capire come organizzare la logistica.

Ad esempio, se hai già un negozio fisico e vuoi aprire un e-commerce sarà semplice perché sarai già in possesso di un magazzino. Ma se non fosse così?

Ricordati che dovrai capire come gestire il magazzino, l’inventario, il confezionamento, la spedizione ed, infine i resi ed i rimborsi.

# 5 Definisci una strategia di marketing ad hoc

Puoi vendere il prodotto più bello di tutti, ma nessuno lo acquisterà se non glielo farai conoscere. Per questo il marketing è fondamentale.

Ora che la Partita IVA è stata aperta, il business plan completato, la piattaforma scelta e l’organizzazione logistica pensata, è il momento di lanciare davvero il progetto.

Il marketing non è una realtà a sé stante, ma è fondamentale per la buona riuscita di un progetto.

Probabilmente all’inizio gli investimenti saranno inferiori, ma calcola che dovrai sempre aumentare le spese di marketing per poter aumentare il tuo fatturato.

Anzi, non chiamarle spese, ma investimenti. In questo modo sarà più facile comprendere l’enorme potenziale del marketing.

L'articolo Lavora dal tuo cellulare: come organizzare un e-commerce sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/lavora-dal-tuo-cellulare-come-organizzare-un-e-commerce/feed/ 0
Ancora leak per lo OnePlus 11 Pro: tutte le specifiche svelate https://www.cellulare-magazine.it/ancora-leak-per-lo-oneplus-11-pro-tutte-le-specifiche-svelate/ https://www.cellulare-magazine.it/ancora-leak-per-lo-oneplus-11-pro-tutte-le-specifiche-svelate/#respond Wed, 21 Sep 2022 19:14:43 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127219

In arrivo una seconda sfornata di leak con protagonista il nuovo smartphone OnePlus 11 Pro. Settimana scorsa OnLeaks ha rivelato i render del telefono; oggi seguono le specifiche complete, che ci permettono di dare un’occhiata d’insieme all’atteso flagship. Particolarmente degno di nota è il processore: si tratta del Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2, SoC di […]

L'articolo Ancora leak per lo OnePlus 11 Pro: tutte le specifiche svelate sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

In arrivo una seconda sfornata di leak con protagonista il nuovo smartphone OnePlus 11 Pro. Settimana scorsa OnLeaks ha rivelato i render del telefono; oggi seguono le specifiche complete, che ci permettono di dare un’occhiata d’insieme all’atteso flagship.

Particolarmente degno di nota è il processore: si tratta del Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2, SoC di nuova generazione che, sebbene praticamente confermato svariate volte, non è ancora stato annunciato in maniera ufficiale. Lo OnePlus 11 Pro potrebbe essere quindi uno dei primi smartphone, se non il primo, ad utilizzare il nuovo chip.

Il modello base arriverà con 8 GB di RAM e 128 GB di memoria, fino ad arrivare a un massimo di 16 GB di RAM e 256 GB di memoria. Il sistema operativo sarà OxygenOS 13, basato su Android 13.

Lo schermo dello OnePlus 11 Pro invece sarà QHD+ AMOLED e avrà dimensioni di 6,7 pollici e refresh rate di 120 Hz. Nell’angolo in alto a sinistra ci sarà un notch, che ospiterà una selfie cam di 16 Megapixel. Il resto del comparto fotografico è costituito da un modulo posteriore con una fotocamera principale da 50 Megapixel, una ultragrandangolare da 48 Megapixel e una teleobiettivo da 32 Megapixel.

La batteria avrò dimensione di 5.000 mAh con ricarica cablata da 100 W. Le ultime caratteristiche dello smartphone includono Alert Slider (il pulsante fisico che permette di attivare la vibrazione), sensore di impronte digitali sotto il display, supporto Dolby Atmos e porta USB-C. La data d’uscita è ancora incerta, ma dovrebbe arrivare prima della fine di quest’anno.

L'articolo Ancora leak per lo OnePlus 11 Pro: tutte le specifiche svelate sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/ancora-leak-per-lo-oneplus-11-pro-tutte-le-specifiche-svelate/feed/ 0
Pixel 7 è in arrivo e Google tornerà a distribuirlo anche in India https://www.cellulare-magazine.it/pixel-7-e-in-arrivo-e-google-tornera-a-distribuirlo-anche-in-india/ https://www.cellulare-magazine.it/pixel-7-e-in-arrivo-e-google-tornera-a-distribuirlo-anche-in-india/#respond Wed, 21 Sep 2022 16:53:41 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127208

Flipkart, noto rivenditore online indiano, ha pubblicato sul suo sito un teaser confermando l’imminente lancio della serie Pixel 7 in India. Secondo il teaser, sia Pixel 7 sia Pixel 7 Pro verranno lanciati in India “presto”. Si tratta di un importante ritorno per gli smartphone di Google nel continente indiano, considerato che, nel recente passato, […]

L'articolo Pixel 7 è in arrivo e Google tornerà a distribuirlo anche in India sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Flipkart, noto rivenditore online indiano, ha pubblicato sul suo sito un teaser confermando l’imminente lancio della serie Pixel 7 in India.

Secondo il teaser, sia Pixel 7 sia Pixel 7 Pro verranno lanciati in India “presto”.

Si tratta di un importante ritorno per gli smartphone di Google nel continente indiano, considerato che, nel recente passato, BIG G aveva smesso di distribuire i propri dispositivi nel Paese asiatico.

L’ultima serie ad essere distribuita in India è stata la gamma Pixel 3. Pixel 4, Pixel 5 e Pixel 6 non sono mai stati lanciati nel Paese.

Google si era infatti concentrata sul lancio di modelli selezionati della serie A, fra cui Pixel 3a, Pixel 4a e, più recentemente, Pixel 6a. Pixel 7 e 7 Pro saranno i primi modelli Pixel premium a uscire in India dal 2018. Flipkart, che è stato il partner di vendita al dettaglio online di Google per tutti i lanci di Pixel, non ha al momento offerto altri dettagli in merito al lancio.

L'articolo Pixel 7 è in arrivo e Google tornerà a distribuirlo anche in India sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/pixel-7-e-in-arrivo-e-google-tornera-a-distribuirlo-anche-in-india/feed/ 0
I Samsung Galaxy S6 e S6 edge ricevono un aggiornamento sorprendente… https://www.cellulare-magazine.it/i-samsung-galaxy-s6-e-s6-edge-ricevono-un-aggiornamento-sorprendente/ https://www.cellulare-magazine.it/i-samsung-galaxy-s6-e-s6-edge-ricevono-un-aggiornamento-sorprendente/#respond Wed, 21 Sep 2022 15:54:20 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127196

Samsung ha, di recente, risolto un problema riguardante il GPS su diversi vecchi modelli Galaxy S distribuendo degli aggiornamenti software. E quando diciamo “vecchi”, intendiamo “vecchi”: il mese scorso è toccato al Galaxy S8 (smartphone che risale al 2017), mentre l’anno prima all’S7. Ora c’è un aggiornamento per una serie ancora più vecchia, la famiglia […]

L'articolo I Samsung Galaxy S6 e S6 edge ricevono un aggiornamento sorprendente… sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Samsung ha, di recente, risolto un problema riguardante il GPS su diversi vecchi modelli Galaxy S distribuendo degli aggiornamenti software. E quando diciamo “vecchi”, intendiamo “vecchi”: il mese scorso è toccato al Galaxy S8 (smartphone che risale al 2017), mentre l’anno prima all’S7.

Ora c’è un aggiornamento per una serie ancora più vecchia, la famiglia Galaxy S6 del 2015. L’aggiornamento è stato individuato nei Paesi Bassi e in Belgio. I Galaxy S6 e S6 edge olandesi acquistati da Vodafone stanno ricevendo rispettivamente le versioni del firmware G920FXXU6EVG1 e G925FXXU6EVG3. In Belgio, sono in fase di aggiornamento Galaxy S6 e S6 edge+ Sim free (cioé slegati dall’operatore).

L’aggiornamento dovrebbe estendersi lentamente così da coprire tutte le versioni di Galaxy S6, sia quelle vendute dagli operatori sia quelle in mercato libero anche in altri Paesi. Solitamente l’aggiornamento viene segnalato da una notifica, ma comunque è sempre possibile controllare la presenza di nuovo software manualmente nella sezione impostazioni. L’aggiornamento – al momento – non menziona alcuna correzione delle funzionalità GPS, come sul Galaxy S8, anche se probabilmente dovrebbe riguardare proprio questa modalità. Il registro delle modifiche parla solo di miglioramenti nella stabilità e di correzioni di bug, “funzionalità nuove e/o migliorate” e “ulteriori miglioramenti delle prestazioni”.

Si tratta peraltlro di un aggiornamento molto più ridotto e con un peso inferiore a 13 MB, rispetto all’aggiornamento da 420 MB giunto sull’S8. Nulla cambia, invece, riguardo alle versioni Android né alle patch di sicurezza, che non vengono prese in considerazione dal mini upgrade.

Certo è che questo aggiornamento ha colto un po’ tutti di sopresa, addetti ai lavori e consumatori, trattandosi di un dispositivo lanciato ormai 7 anni e mezzo fa.

Una sopresa accolta però positivamente.

L'articolo I Samsung Galaxy S6 e S6 edge ricevono un aggiornamento sorprendente… sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/i-samsung-galaxy-s6-e-s6-edge-ricevono-un-aggiornamento-sorprendente/feed/ 0
OPPO sfila in passerella alla Milano Fashion Week https://www.cellulare-magazine.it/oppo-sfila-in-passerella-alla-milano-fashion-week/ https://www.cellulare-magazine.it/oppo-sfila-in-passerella-alla-milano-fashion-week/#respond Wed, 21 Sep 2022 13:49:37 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127180

La Milano Fashion Week 2022, che ha aperto i battenti nella giornata di ieri e durerà fino a lunedì 26 settembre, anche quest’anno avrà molti punti di contatto con la tecnologia: un mix di stile, design, moda, tendenze da cui entrambi i settori traggono idee ed energie, con un unico obiettivo, quello dell’innovazione. Come la […]

L'articolo OPPO sfila in passerella alla Milano Fashion Week sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

La Milano Fashion Week 2022, che ha aperto i battenti nella giornata di ieri e durerà fino a lunedì 26 settembre, anche quest’anno avrà molti punti di contatto con la tecnologia: un mix di stile, design, moda, tendenze da cui entrambi i settori traggono idee ed energie, con un unico obiettivo, quello dell’innovazione.

Come la collezione primavera-estate 2023 firmata da Marco Rambaldi, uno dei più talentuosi stilisti di nuova generazione sulla scena italiana che, per il secondo anno consecutivo, vede in OPPO un partner d’eccezione che celebra oggi la tecnologia come forma d’arte e porta in passerella i suoi dispositivi come gioielli tecnologici ad impreziosire gli outfit della collezione.

A sfilare nell’inedita cornice del parco del portello, insieme ai capi di abbigliamento, i dispositivi della OPPO Reno8 Series che, concepiti come oggetto di design, hanno saputo completare al meglio alcuni outfit della collezione, donando lucentezza e raffinatezza con le proprie colorazioni.

Un racconto inedito fatto di creatività e immaginazione, capace di avvicinare due mondi apparentemente distinti, ma uniti dallo stile e dalla ricerca continua di innovazionee trasmettere i valori di inclusione e diversity, dei quali, con differenti linguaggi espressivi e iniziative, entrambi i brand si fanno portavoce. Attraverso una collezione che interpreta il contesto culturale in cui viviamo con un linguaggio giovane e trasversale, tipico anche della OPPO Reno8 Series, Marco Rambaldi ha portato sulla passerella, in modo concreto e autentico, il senso di unione e innovazione, con eleganza e raffinatezza. 

“Siamo tutti parte della rivoluzione tecnologica che ci sta travolgendo, bisogna solamente abbracciarla. Usare i dispositivi per un nuovo modo di creare ed attraverso di essi immaginare scenari alternativi. Abbiamo provato a vestire i nostri uncinetti di schermi, finestre su un presente sempre più pressante, che dovrebbe urlare inclusività e gentilezza.” Ha commentato lo stilista Marco Rambaldi.

Abiti e tecnologia si uniscono perfettamente, da una parte l’artigianato e il crochet, tecnica di lavorazione molto cara allo stilista sin dagli esordi della sua carriera, dall’altra innovazione e tecnologia con i nuovi smartphone OPPO Reno8 Pro e Reno8.

La fusione di questi due mondi, che trova nella valorizzazione estetica un elemento essenziale, ha dato vita a una sinergia perfetta, unica e distintiva nel suo genere, che ha lo scopo di veicolare messaggi universali capaci di abbattere gli stereotipi comuni e di esaltare la bellezza di un mondo che fa della creatività e del dinamismo i suoi mantra. La tecnologia di OPPO, inoltre, ha rappresentato l’amplificatore perfetto di tutte le emozioni vissute durante la sfilata, diventando fonte d’ispirazione per chi ama osare. 

“Siamo felici di rinnovare anche quest’anno la collaborazione con Marco Rambaldi, che ha saputo fondere i device della nostra serie Reno ai capi di abbigliamento della collezione in maniera armoniosa e raffinata, rendendoli protagonisti di uno spettacolo unico. Quello che ci unisce allo stile e al lavoro di Marco nasce dall’idea che in OPPO la tecnologia è una forma d’arte, è pura bellezza, così come lo è la moda. Marco non si limita a “vestire” e “accessoriare”, ma veicola un messaggio universale che abbatte gli stereotipi e si impegna nella sostenibilità, proprio come in OPPO, dove ogni giorno lavoriamo per innovare e distinguerci creando device che incontrino il gusto dei nostri utenti.” Ha concluso Isabella Lazzini, Chief Marketing Officer OPPO Italia.

L'articolo OPPO sfila in passerella alla Milano Fashion Week sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/oppo-sfila-in-passerella-alla-milano-fashion-week/feed/ 0
Lo smartphone pieghevole vivo X Fold+ sarà presentato il 27 settembre. Cosa sappiamo https://www.cellulare-magazine.it/lo-smartphone-vivo-x-fold-sara-presentato-il-27-settembre/ https://www.cellulare-magazine.it/lo-smartphone-vivo-x-fold-sara-presentato-il-27-settembre/#respond Wed, 21 Sep 2022 12:45:45 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127167

Dopo aver lanciato lo smartphone pieghevole X Fold lo scorso aprile, vivo ha annunciato che svelerà il modello “Plus” la prossima settimana, e più precisamente il 26 settembre. L’evento di lancio si terrà in Cina e inizierà alle 19 ora locale, quando in Italia saranno le 13. vivo afferma che il segno “+” nella sigla […]

L'articolo Lo smartphone pieghevole vivo X Fold+ sarà presentato il 27 settembre. Cosa sappiamo sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Dopo aver lanciato lo smartphone pieghevole X Fold lo scorso aprile, vivo ha annunciato che svelerà il modello “Plus” la prossima settimana, e più precisamente il 26 settembre. L’evento di lancio si terrà in Cina e inizierà alle 19 ora locale, quando in Italia saranno le 13. vivo afferma che il segno “+” nella sigla X Fold+ rappresenterà un forte segnale di evoluzione dello smartphone pieghevole.

Non è chiaro se vivo alluda a miglioramenti riguardanti alla durabilità o se faccia riferimento a nuove dotazioni tecnologiche. Il produttore cinese ha anche condiviso un’immagine che rivela il design dell’X Fold+. Sembra molto simile nell’estetica al vivo X Fold: in più, il nuovo modello aggiungerà ai colori nero e blu anche una versione rossa.

vivo non ha ancora distribuito la scheda tecnica dell’X Fold+, ma da quanto sappiamo lo smartphone sarà alimentato dal chipset Snapdragon 8+ Gen 1 e avrà una batteria da 4.730 mAh con supporto alla ricarica rapida cablata da 80 W e wireless da 50 W.

AnTuTu ha rivelato che X Fold+ avrà 12 GB di Ram, 512 GB di spazio di archiviazione e uno schermo con frequenza di aggiornamento di 120 Hz. A parte il nuovo chip, una batteria più grande, una ricarica cablata più veloce e un nuovo colore, il vivo X Fold+ dovrebbe essere identico all’X Fold.

Ma ne sapremo di più il 27 settembre.

Fonte: canale Weibo di vivo

L'articolo Lo smartphone pieghevole vivo X Fold+ sarà presentato il 27 settembre. Cosa sappiamo sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/lo-smartphone-vivo-x-fold-sara-presentato-il-27-settembre/feed/ 0
Al Museum of Dreamers per conoscere lo smartphone HONOR 70 https://www.cellulare-magazine.it/al-museum-of-dreamers-per-conoscere-lo-smartphone-honor-70/ https://www.cellulare-magazine.it/al-museum-of-dreamers-per-conoscere-lo-smartphone-honor-70/#respond Wed, 21 Sep 2022 10:57:12 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127144

Con Honor 70, Honor non ha solo completato al meglio la sua line-up di smartphone 2022, ma ha anche ampliato a nuovi target l’offerta dei suoi prodotti. È infatti indubbio che il dispositivo presentato in anterprima all’IFA di Berlino, abbia come principale riferimento il pubblico dei giovani content creator e di tutti coloro che utilizzano […]

L'articolo Al Museum of Dreamers per conoscere lo smartphone HONOR 70 sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Con Honor 70, Honor non ha solo completato al meglio la sua line-up di smartphone 2022, ma ha anche ampliato a nuovi target l’offerta dei suoi prodotti. È infatti indubbio che il dispositivo presentato in anterprima all’IFA di Berlino, abbia come principale riferimento il pubblico dei giovani content creator e di tutti coloro che utilizzano il telefono per le più diverse attività social.

Ne sono prova anche le caratteristiche del device come l’eccellente funzionalità Solo Cut Modecapace di rendere le riprese per il vlogging ancora più precise e a fuoco e il claim “Cattura ogni istante” che conferma ancora una volta quanto il brand sia al passo con le nuove generazioni.

E se nella capitale tedesca la presentazione di Honor 70 aveva seguito canoni tutto sommato tradizionali, con un intervento del Ceo George Zhao, a Milano la scelta è caduta su qualcosa di meno convenzionale e fortemente lifestyle.

D’altra parte c’era da coinvolgere il complesso e variegato mondo delle generazioni Millennials e Generazione Z, cercando di riunirle in luoghi a loro più consoni.

La scelta è caduta sull’opening party del “Museum of Dreamers”, una mostra temporanea nel cuore di Milano. Nella suggestiva cornice di Piazza Beccaria, questo museo, creato dal duo di designer Elena e Giulia Sella, fondatrici di DesignByGemini e Postology Agency, trasformerà gli spazi in vere e proprie “piattaforme per sognare in cui immergersi”. All’evento era presente anche il fotografo Stefano Guindani, nella foto qui sopra, a fianco di Honor fin dall’inizio del rilancio del brand.

Grazie al contributo di HONOR, come Main Sponsor della mostra, attraverso le lenti e la fotocamera, creatività e innovazione saranno le protagoniste in un’esperienza al di fuori dell’ordinario. Uno spazio arricchito da 15 installazioni immersive dalla forte estetica contemporanea e dal grande impatto visivo. La mostra si snoda in un percorso emozionale dove ognuna delle installazioni artistiche è legata a un messaggio motivazionale con la precisa ambizione di “rieducare alla cultura dei sogni”, in un progetto in grado di unire intrattenimento, design, creatività e tecnologia. 

L’esposizione ha aperto al pubblico il 20 settembre e durerà sino al 21 dicembre 2022, presso la celebre location di Piazza Beccaria a Milano, zona Duomo.

Noi di HONOR siamo entusiasti di aver dato il nostro contributo a questo progetto così vicino ai sognatori, ma anche al nostro brand. Questo spazio è stato pensato e creato per le nuove generazioni, che sentono il bisogno di condividere ogni attimo in tempo reale e sfruttare nuove modalità di condivisione, e HONOR 70 – con le sue incredibili features fotografiche e video – è il device perfetto per accompagnarli in questo viaggio. Come partner della mostra siamo dalla parte dei giovani e vogliamo ispirare le nuove generazioni e tutti i visitatori a esprimere la loro creatività e a sperimentare come tecnologia e l’innovazione possano essere li strumenti per vivere esperienze al di fuori dell’ordinario” – dichiara Anya Nikoloska Zelenkov, Head of Marketing and Communications HONOR Italia.

“Il progetto è aperto a tutti, dai più piccoli ai più grandi, perché sognare non ha età” affermano Giulia e Elena Sella, fondatrici di Postology“In particolare, con Museum of Dreamers, vogliamo ispirare i più giovani a condividere le proprie passioni e vogliamo regalare uno spazio in cui sognare. Il museo nasce dall’unione di intrattenimento, creatività, design e tecnologia, valori che HONOR sposa e rende reale con i suoi prodotti. HONOR 70 è l’espressione perfetta di tutto questo”. 

L'articolo Al Museum of Dreamers per conoscere lo smartphone HONOR 70 sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/al-museum-of-dreamers-per-conoscere-lo-smartphone-honor-70/feed/ 0
Logitech svela accidentalmente due nuovi modelli di iPad Pro https://www.cellulare-magazine.it/logitech-svela-accidentalmente-due-nuovi-modelli-di-ipad-pro/ https://www.cellulare-magazine.it/logitech-svela-accidentalmente-due-nuovi-modelli-di-ipad-pro/#respond Tue, 20 Sep 2022 18:17:48 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127125

Sul sito web di Logitech sono comparse alcune informazioni rivelatorie su due nuovi iPad non ancora annunciati. Il prossimo evento keynote di Apple si avvicina (probabilmente sarà a ottobre), e questi nuovi dispositivi ne faranno quasi sicuramente parte. Andiamo a vedere in anticipo cosa ci possiamo aspettare. Le informazioni arrivano da una fonte piuttosto inusuale: […]

L'articolo Logitech svela accidentalmente due nuovi modelli di iPad Pro sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Sul sito web di Logitech sono comparse alcune informazioni rivelatorie su due nuovi iPad non ancora annunciati. Il prossimo evento keynote di Apple si avvicina (probabilmente sarà a ottobre), e questi nuovi dispositivi ne faranno quasi sicuramente parte. Andiamo a vedere in anticipo cosa ci possiamo aspettare.

Le informazioni arrivano da una fonte piuttosto inusuale: la scheda di Crayon Digital Pencil, pennino di terze parti dotato di ottima integrazione con i tablet di Apple. Nella lista dei dispositivi supportati sono infatti comparsi un iPad Pro da 12,9 pollici di sesta generazione e uno da 11 pollici di quarta generazione. Modelli che non esistono, almeno per il momento.

Il fatto è particolarmente significativo perché Logitech e Apple hanno una collaborazione molto stretta: il Crayon Digital Pencil è infatti uno dei pochissimi pennini di terze parti a funzionare con gli iPad. Probabilmente quindi non si tratta di un errore, ma di un’informazione aggiunta troppo in anticipo.

Curiosamente, non è invece apparsa alcuna menzione dell’iPad 10, che potrebbe significare che non lancerà a ottobre ma più tardi. Ad ogni modo, Logitech ha provveduto a correggere immediatamente l’errore, e sul sito non si trova più menzione dei nuovi iPad. Almeno per adesso.

L'articolo Logitech svela accidentalmente due nuovi modelli di iPad Pro sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/logitech-svela-accidentalmente-due-nuovi-modelli-di-ipad-pro/feed/ 0
Amazon Kids su Alexa arriva in Italia: come attivarlo e quali i contenuti disponibili https://www.cellulare-magazine.it/amazon-kids-alexa-in-italia/ https://www.cellulare-magazine.it/amazon-kids-alexa-in-italia/#respond Tue, 20 Sep 2022 16:33:13 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127104

Amazon ha lanciato Amazon Kids su Alexa. Il servizio, da tempo disponibile in altri Paesi, arriva ora anche in Italia dove sarà disponibile su tutta la gamma di dispositivi Echo compatibili. L’obiettivo, come ha ben spiegato Gianmaria Visconti, Country Manager di Amazon Alexa Italia, è quello di permettere anche ai più piccoli (si parla di binmbi […]

L'articolo Amazon Kids su Alexa arriva in Italia: come attivarlo e quali i contenuti disponibili sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Amazon ha lanciato Amazon Kids su Alexa. Il servizio, da tempo disponibile in altri Paesi, arriva ora anche in Italia dove sarà disponibile su tutta la gamma di dispositivi Echo compatibili.

L’obiettivo, come ha ben spiegato Gianmaria Visconti, Country Manager di Amazon Alexa Italia, è quello di permettere anche ai più piccoli (si parla di binmbi dai 3 ai 12 anni) di interagire con l’assistente vocale, pur se in un ambiente protetto e sicuro.

“Amazon Kids su Alexa si propone come un servizio volto ad arricchire l’esperienza d’uso dei più piccoli e dei loro genitori. La tecnologia infatti, se utilizzata correttamente, può svolgere un ruolo positivo nella vita quotidiana delle famiglie e dei genitori, che desiderano essere sempre più presenti nel percorso di scoperta digitale dei loro figli. Amazon fornisce gli strumenti per aiutarli a farlo” ha dichiarato il manager.

Amazon Kids su Alexa offre ai bambini la possibilità di avere accesso ai contenuti dedicati, adatti alla loro età: ci sono infatti una serie di strumenti a disposizione dei genitori, fra i quali la Parent Dashboard, le impostazioni per limitare il tempo di utilizzo e la disponibilità di un filtro per bloccare le tracce musicali con contenuti espliciti.

Ma la cosa più importante è che i genitori non dovranno più preoccuparsi di eventuali acquisti inaspettati da parte dei più piccoli di casa: Amazon Kids su Alexa blocca, infatti, ogni tipo di acquisto vocale evitando così di incorrere in spese involontarie.

Come attivare Amazon Kids

Per attivare Amazon Kids basta che il genitore crei e approvi un profilo bambino tramite l’app Alexa. È poi possibile creare un profilo vocale e il Visual ID del bambino sul dispositivo Echo con schermo. Amazon Kids su Alexa può essere attivato su uno o più dispositivi Echo presenti in casa. È possibile utilizzare il profilo bambino su un dispositivo condiviso oppure dedicare un dispositivo all’utilizzo esclusivo da parte del bambino.

Amazon Kids su Alexa offre numerose funzionalità, tra cui: 

Parent Dashboard: tramite la Parent Dashboard e l’app Alexa i genitori possono personalizzare il tipo di utilizzo che i bambini fanno di Alexa, ossia selezionare quali servizi e Skill possono essere utilizzati. Inoltre, la Parent Dashboard consente ai genitori di vedere le attività svolte dai loro figli e, tramite l’App Alexa, visualizzare ed eliminare le registrazioni vocali.Profilo Bambino: quando viene creato un profilo bambino, Alexa riconosce la sua voce offrendo automaticamente risposte a misura di bambino.Limiti di tempo: è possibile impostare un limite di utilizzo.Filtri dei testi con contenuti espliciti: la funzione filtra automaticamente le canzoni con i testi espliciti.Domande e risposte educational: i bambini possono porre ad Alexa domande su scienza, matematica, grammatica, definizioni o qualsiasi altro argomento stuzzichi la loro curiosità.Chiamate e videochiamate con contatti approvati dai genitori: i bambini possono effettuare e ricevere chiamate e, sui dispositivi Echo Show, videochiamate solamente con i contatti approvati.Comunicazioni domestiche: non sarà necessario gridare in tutta la casa per dire ai bambini che la cena è pronta. Amazon Kids su Alexa consente annunci, chiamate, messaggistica, e Drop In all’interno di tutta l’abitazione.

Con il lancio di Amazon Kids arrivano anche nuovi contenuti e nuove skills: dalle Filastrocche della buonanotte a Trivial Pursuit, passando per le Skill educative e d’intrattenimento.

L'articolo Amazon Kids su Alexa arriva in Italia: come attivarlo e quali i contenuti disponibili sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/amazon-kids-alexa-in-italia/feed/ 0
IPhone 14 è uno tra gli smartphone più semplici da riparare https://www.cellulare-magazine.it/iphone-14-e-uno-tra-gli-smartphone-piu-semplici-da-riparare/ https://www.cellulare-magazine.it/iphone-14-e-uno-tra-gli-smartphone-piu-semplici-da-riparare/#respond Tue, 20 Sep 2022 14:51:11 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127088

In tanti sono rimasti delusi dall’iPhone 14 e per la sua mancanza di modifiche rispetto alla generazione precedente. Una migliore autonomia e una fotocamera più potente sono dettagli che non rivoluzioneranno le giornate comuni. Tuttavia, Apple ha cambiato molti aspetti con il suo iPhone 14 senza nemmeno menzionarlo nel suo keynote. Come ogni anno, la […]

L'articolo IPhone 14 è uno tra gli smartphone più semplici da riparare sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

In tanti sono rimasti delusi dall’iPhone 14 e per la sua mancanza di modifiche rispetto alla generazione precedente. Una migliore autonomia e una fotocamera più potente sono dettagli che non rivoluzioneranno le giornate comuni. Tuttavia, Apple ha cambiato molti aspetti con il suo iPhone 14 senza nemmeno menzionarlo nel suo keynote.

Come ogni anno, la piattaforma iFixit ha assegnato un punteggio di riparabilità all’ultimo modello e, sorpresa delle sorprese: è l’iPhone più riparabile dall’iPhone 7.

Questo punteggio si applica a iPhone 14 e iPhone 14 Plus. Le versioni 14 Pro e 14 Pro Max, invece, sono ancora progettate secondo la vecchia architettura.

Due viti per accedere alle parti interne dell’iPhone 14

L’iPhone 14 può essere aperto dallo schermo o dal vetro posteriore. iFixit rileva che “il nuovo telaio metallico centrale che sostiene la struttura ha richiesto una revisione completa”. Per l’organizzazione, “Apple è tornata al tavolo da disegno e ha rielaborato i componenti interni dell’iPhone per facilitare le riparazioni. Questo aggiornamento è così semplice che i migliori revisori tecnologici del mondo non se ne sono accorti”.

La parte posteriore è fissata solo con due viti e un unico connettore. Per quanto riguarda l’adesivo, sembra meno forte in modo da facilitare il decollo dello schermo. iFixit sembra conquistata, dichiarando che “basta questa guarnizione del lunotto per far piangere di gioia i tecnici dello smontaggio”. 

L’iPhone più riparabile da anni

iFixit conclude scrivendo che questa “è la riprogettazione più significativa dell’iPhone dai tempi della X. È difficile valutare l’entità di questo cambiamento”. Dà all’iPhone 14 un punteggio di riparabilità di 7 su 10, che è il punteggio più alto per uno smartphone Apple dall’iPhone 7.

La piattaforma accoglie favorevolmente le sue pressioni sui produttori di smartphone per migliorare la loro riparabilità. Il consiglio di acquisto di iFixit per gli ultimi iPhone: l’iPhone 14, per il suo punteggio di riparabilità.

Si tratta comunque di una buona notizia visto il prezzo degli smartphone e delle materie prime. Più in generale, riparare il proprio smartphone invece di sostituirlo è sempre la scelta migliore e più ecologica.

L'articolo IPhone 14 è uno tra gli smartphone più semplici da riparare sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/iphone-14-e-uno-tra-gli-smartphone-piu-semplici-da-riparare/feed/ 0
Huawei nova Y70: batteria da 6.000 mAh e scatti selfie con intelligenza artificiale https://www.cellulare-magazine.it/huawey-nova-y70-batteria-da-6-000-mah-e-scatti-selfie-con-ai/ https://www.cellulare-magazine.it/huawey-nova-y70-batteria-da-6-000-mah-e-scatti-selfie-con-ai/#respond Tue, 20 Sep 2022 13:49:04 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127060

Huawei ha lanciato oggi il nuovo smartphone nova Y70, l’ultimo arrivato nella famiglia nova Y. Huawei nova Y70 eredita il DNA della serie nova Y aggiungendo una serie di caratteristiche d’impatto, tra cui il display FullView da 6,75 pollici, una batteria da 6.000mAh, la ricarica rapida SuperCharge da 22.5W e una memoria da 128GB. Display […]

L'articolo Huawei nova Y70: batteria da 6.000 mAh e scatti selfie con intelligenza artificiale sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Huawei ha lanciato oggi il nuovo smartphone nova Y70, l’ultimo arrivato nella famiglia nova Y. Huawei nova Y70 eredita il DNA della serie nova Y aggiungendo una serie di caratteristiche d’impatto, tra cui il display FullView da 6,75 pollici, una batteria da 6.000mAh, la ricarica rapida SuperCharge da 22.5W e una memoria da 128GB.

Display Huawei FullView da 6,75 pollici

nova Y70 offre un display FullView da 6,75 pollici, con un rapporto dello schermo di 90.26% e un design con notch sottile. Lo smartphone si presenta con un design curvo, che strizza l’occhio al pubblico dei più giovani, e con due colorazioni: Crystal Blue e Midnight Black.

Una delle sue caratteristiche salitenti è quella di avere una batteria da 6000mAh, in grado da assicurare buone performance di autonomia. E nel caso si resti comuncque in riserva, c’è la ricarica rapida Huawei SuperCharge da 22.5W. Inoltre, c’è un sistema integrato di protezione della carica a 13 strati e un sistema elettrochimico aggiornato per migliorare la sicurezza della carica e il ciclo di vita della batteria.

nova Y70 può anche garantire 5V/1A a supporto della ricarica inversa via cavo: è in tal modo possibile ricaricare con il telefono altri dispositivi Huawei, dagli smartwatches, alle smartband o, addirittura, un altro smartphone.

Tanta memoria e beauty selfie

Huawei nova Y70 è disponibile con una memoria da 4GB estendibile fino a 512GB tramite l’utilizzo di schede microSD.

Lo smartphone è dotato anche della tecnologia di compressione file EROFTS per ridurre al minimo lo spazio di archiviazione quando si effettua il download di file come canzoni, video e giochi.

Considerato il suo target giovane, nova Y70 non poteva non avere una performante fotocamera frontale per realizzare elfie di qualità. Il telefono monta infatti una fotocamera frontale da 8 Megapixel, che supporta l’effetto Bokeh e l’algoritmo AI Beauty in grado di apporre un filtro beauty su misura basato sulle caratteristiche dell’utente come età e genere.

Sulla parte posteriore del dispositivo, invece, troviamo una AI Triple Camera che include un obiettivo principale High-res da 48 Megapixel, una fotocamera ultra-wide da 5 Megapixel e 120° di ampiezza e una fotocamera di profondità da 2 Megapixel.

EMUI 12

Il telefono è governato dall’interfaccia EMUI 12 e offre un metodo di connessione facile e intuitivo tramite il semplice drag and drop. Nell’interfaccia Super Device di nova Y70, l’icona dello smartphone si trova al centro, circondata da icone che rappresentano gli altri dispositivi (come dispositivi smartphone, casse audio e monitor). Per connettere due dispositivi insieme, gli utenti potranno fare semplicemente il drag and drop in corrispondenza del dispositivo che vogliono collegare.

In mancanza del Google Store c’è l’ormai collaudatissima AppGallery, lo store ufficiale delle applicazioni di Huawei, che fornisce agli utenti servizi di ricerca, download, gestione e condivisione di applicazioni per dispositivi mobili. Lo store aggiorna continuamente applicazioni riconosciute globalmente e offre agli utenti ricche app per soddisfare le diverse esigenze.

Prezzo e disponibilità

Huawei nova Y70 sarà disponibile nelle colorazioni Blue e Black in preordine dal 20 settembre e fino al 3 ottobre a partire da 229,90 su Huawei Store

L'articolo Huawei nova Y70: batteria da 6.000 mAh e scatti selfie con intelligenza artificiale sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/huawey-nova-y70-batteria-da-6-000-mah-e-scatti-selfie-con-ai/feed/ 0
Sony sta lavorando su una PS5 V2.0 più leggera e con lettore Blu-ray esterno https://www.cellulare-magazine.it/sony-sta-lavorando-su-una-ps5-v2-0-piu-leggera-e-con-lettore-blu-ray-esterno/ https://www.cellulare-magazine.it/sony-sta-lavorando-su-una-ps5-v2-0-piu-leggera-e-con-lettore-blu-ray-esterno/#respond Tue, 20 Sep 2022 09:20:57 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127046

Dal lancio di PlayStation 5 nel 2020, Sony ha apportato regolarmente modifiche interne al design della sua console. L’azienda non si è mai sbilanciata attraverso comunicazioni ufficiali, ma alcuni video su YouTube di questi diversi modelli ne mostrano le modifiche progettuali apportate. A che scopo? Semplice, ottimizzare il raffreddamento della console per risparmiare sulla produzione […]

L'articolo Sony sta lavorando su una PS5 V2.0 più leggera e con lettore Blu-ray esterno sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Dal lancio di PlayStation 5 nel 2020, Sony ha apportato regolarmente modifiche interne al design della sua console. L’azienda non si è mai sbilanciata attraverso comunicazioni ufficiali, ma alcuni video su YouTube di questi diversi modelli ne mostrano le modifiche progettuali apportate.

A che scopo? Semplice, ottimizzare il raffreddamento della console per risparmiare sulla produzione e consentire di aumentare la capacità produttiva del produttore. Il tutto senza modificare di una virgola le prestazioni della console. Dal 2020 al 2022 la consolle è così passata dal peso di 4,5 kg di a 3,9 kg.

L’insider Tom Handerson, pensa di sapere che questa volta Sony starebbe preparando un cambiamento più radicale per la sua console di gioco.

PS5 Slim?

Secondo le sue fonti, Sony dovrebbe lanciare una nuova versione di PS5 intorno a settembre 2023, durante il prossimo anno fiscale del produttore FY2023 per rimpiazzare completamente l’attuale offerta di Sony e i telai A, B e C prodotti fino ad allora.

Questa revisione soprannominata “D chassis” offrirebbe comunque hardware identico alla prima PlayStation 5 senza l’arrivo di alcun nuovo chip da parte di AMD. In compenso, il design sarebbe stravolto: il lettore Blu-ray non sarà più integrato nella console e i giocatori avranno diritto a un’unità esterna staccabile che si collega tramite una porta USB-C sulla console sul retro.

PS5 Digital edition per tutti

Per Sony si tratta senza dubbio di una razionalizzazione della produzione della propria console. Il produttore in qualche modo produrrebbe solo  modelli “Digital Edition” mentre la presenza nella confezione della console di un’unità disco esterna modificherebbe la confezione. Un elemento molto più semplice da integrare in una linea di produzione.

Psicologicamente, è anche un passo in più che Sony vorrebbe fare verso la diffusione dei videogiochi digitali. L’unità disco sarebbe quindi vista come un’opzione e non più lo “standard” per una console di gioco.

Un altro aspetto interessante: una riparazione molto più semplice per quella che ancora oggi è la parte più fragile di questo genere di dispositivi. Sostituire l’unità Blu-ray sarebbe quindi come scollegare semplicemente il cavo USB-C e sostituire l’unità, senza lavoro extra sulla console pesante.

Ricordiamo che per il momento il successo della PlayStation e delle sue 21,7 milioni di copie vendute è dovuto essenzialmente al modello che offre un lettore Blu-ray. Al contrario però di quello che si può pensare, la stragrande maggioranza degli acquisti di giochi ora viene effettuata tramite il PlayStation Store in formato digitale.

L'articolo Sony sta lavorando su una PS5 V2.0 più leggera e con lettore Blu-ray esterno sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/sony-sta-lavorando-su-una-ps5-v2-0-piu-leggera-e-con-lettore-blu-ray-esterno/feed/ 0
Le cose sorprendenti che puoi fare con uno smartphone https://www.cellulare-magazine.it/le-cose-sorprendenti-che-puoi-fare-con-uno-smartphone/ https://www.cellulare-magazine.it/le-cose-sorprendenti-che-puoi-fare-con-uno-smartphone/#respond Tue, 20 Sep 2022 08:53:00 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127099

“Sei sempre con il telefono in mano!”: questa è forse una delle frasi più frequenti che ci vengono rivolte e che nascondono (nemmeno tanto velatamente!) la sottile critica al nostro rapporto particolarmente stretto con il telefono. Non si può negare che oggi facciamo più attenzione al nostro cellulare che al portafogli, ma il motivo è […]

L'articolo Le cose sorprendenti che puoi fare con uno smartphone sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

“Sei sempre con il telefono in mano!”: questa è forse una delle frasi più frequenti che ci vengono rivolte e che nascondono (nemmeno tanto velatamente!) la sottile critica al nostro rapporto particolarmente stretto con il telefono. Non si può negare che oggi facciamo più attenzione al nostro cellulare che al portafogli, ma il motivo è semplice: gran parte della nostra vita passa dal web e lo smartphone è il punto di accesso più facile e immediato che abbiamo a disposizione. 

A pensarci un attimo, sono veramente tante le cose che possiamo fare tramite il cellulare. Forse le attività che non avvengono tramite lo smartphone sono rimaste in minoranza e, visti i continui sviluppi della tecnologia, sembrano proprio essere destinate a diventare sempre di meno. Alcuni esempi di come questi piccoli dispositivi abbiano cambiato le nostre vite sono imparare una nuova lingua: su Preply puoi accedere a tutti i corsi di lingua che vuoi quando vuoi, a dei costi particolarmente competitivi e usando semplicemente il tuo smartphone. 

Se pensiamo che, fino a qualche tempo fa, per imparare una nuova lingua era necessario iscriversi a una scuola di lingue, concordare gli orari e recarsi ogni volta in aula per seguire le lezioni, possiamo dire che ne abbiamo fatti di passi avanti!  Quello di imparare nuovi idiomi è solo una delle tante opportunità che il nostro telefonino ci offre. Ci sono però alcune cose a cui probabilmente non avevi pensato e che potrebbero rendere la tua relazione con il telefono ancora più stretta. Quasi simbiotica!

Lo smartphone: il dispositivo più versatile finora creato

Sei sicuro di conoscere tutte le potenzialità del tuo telefonino e di non tralasciare niente che potrebbe rivelarsi importante, anche nei momenti di difficoltà? Considera che le potenzialità del telefono sono amplificate dalle app: i moderni smartphone sono creati per essere una sorta di contenitore che acquisisce le funzionalità delle app installate. 

Diamo quindi un’occhiata alla nostra lista:

Iniziando dalle funzioni più semplici, pensiamo all’ipotesi in cui all’improvviso vada via la corrente elettrica e, di notte, ci troviamo al buio. La prima cosa che facciamo è accendere il telefono e illuminare la stanza con la luce dello schermo. Sapevi che tutti gli smartphone però hanno la funzione torcia incorporata? Attivala dalla barra in alto a scorrimento e potrai muoverti molto più liberamente, in attesa che torni la luce!Il metal detector è una delle funzioni più curiose che gli smartphone di oggi offrono. Se ami andare alla ricerca di tesori nascosti o semplicemente di monete, puoi scaricare una delle tante applicazione disponibili per iOS e Android in grado di fiutare la presenza di metalli anche sotterrati sotto la sabbia più compatta;Controllare l’interno del tuo frigo mentre fai la spesa: incredibile ma vero! Gli elettrodomestici smart possono essere connessi al tuo telefonino e ti consentono non solo di gestire da remoto la temperatura interna all’elettrodomestico, ma anche di verificare il contenuto del frigo mentre sei fuori casa. Così eviterai di comprare troppe bottiglie di latte e di ritrovarti senza nemmeno un po’ di frutta!Tenere sotto controllo la propria auto è importante, soprattutto per chi ha un veicolo nuovo o semplicemente è molto affezionato alla macchina. Ci sono svariate app che possono essere scaricate sul tuo telefono che ti permettono di verificare in ogni momento la localizzazione della tua auto. Inoltre, alcune versioni più avanzate ti avvertono di eventuali anomalie rilevate al motore o di un livello della batteria eccessivamente basso;Se sei un appassionato di alimentazione e regimi dietetici, il tuo cellulare può trasformarsi nel tuo migliore alleato: ormai ci sono tantissime app, anche gratuite, che tengono traccia della tua alimentazione consigliandoti cosa mangiare e in quali quantità, e che funzionano come una sorta di diario alimentare in versione smart.

L'articolo Le cose sorprendenti che puoi fare con uno smartphone sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/le-cose-sorprendenti-che-puoi-fare-con-uno-smartphone/feed/ 0
Tutti i segreti del nuovo Google Tensor G2 https://www.cellulare-magazine.it/tutti-i-segreti-del-nuovo-google-tensor-g2/ https://www.cellulare-magazine.it/tutti-i-segreti-del-nuovo-google-tensor-g2/#respond Mon, 19 Sep 2022 19:30:28 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127015

Il Pixel 7, nuovo dispositivo flagship di Google, è attesissimo da tutti gli appassionati. Ma non è solo lo smartphone a farsi aspettare: si parla molto anche del chip proprietario di Google che lo animerà, il Tensor G2. Le indiscrezioni questa volta non sono molte, ma sono più che sufficienti per avere una visione d’insieme […]

L'articolo Tutti i segreti del nuovo Google Tensor G2 sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Il Pixel 7, nuovo dispositivo flagship di Google, è attesissimo da tutti gli appassionati. Ma non è solo lo smartphone a farsi aspettare: si parla molto anche del chip proprietario di Google che lo animerà, il Tensor G2. Le indiscrezioni questa volta non sono molte, ma sono più che sufficienti per avere una visione d’insieme in anteprima del microchip.

Il Google Tensor G2 avrà miglioramenti rispetto al predecessore in praticamente tutti i campi. In primo luogo diminuiscono le dimensioni: 4 nm, rispetto ai 5 nm del Tensor 1. Questo potrebbe portare a un leggero miglioramento delle prestazioni della CPU, ma l’attrattiva principale è il costo ridotto, dato che sono necessari meno materiali.

Per quanto riguarda i core, la configurazione sarà la stessa del Tensor 1, ovvero 2 core X1, 2 core A76 e 4 core A55. Sebbene questi core non siano di ultima generazione, le loro performance sono potenziate. I core X1 avranno infatti la frequenza massima aumentata da 50 MHz a 2.85 GHz, mentre gli A76 passeranno da 100 MHz a 2.35 GHz. A prestazioni massime, questo si traduce in aumento della performance del 10-15%, anche se questa sarà variabile durante l’uso normale.

La GPU del Google Tensor G2 sarà invece cambiata considerevolmente. La Mali-G78 MP20 del Tensor 1 sarà sostituita con una Mali-G710. Questa, secondo ARM, è il 20% più veloce, il 20% più efficiente e il 35% più rapida ad eseguire operazioni di machine learning. Un ultimo dettaglio è il nuovo modem S5300 5G che promette migliori performance, stabilità ed efficienza.

Quello che ci si può aspettare dal Tensor G2, quindi, non è soltanto un aumento di potenza ma anche un aumento di efficienza. Durante l’uso comune verrà quindi consumata molta meno energia, e Google ha sottolineato che il chip sarà particolarmente adatto a esplorare nuove frontiere dell’intelligenza artificiale. e del machine learning. Google Tensor G2 arriverà assieme al Pixel 7: con tutta probabilità ne scopriremo di più il mese prossimo.

L'articolo Tutti i segreti del nuovo Google Tensor G2 sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/tutti-i-segreti-del-nuovo-google-tensor-g2/feed/ 0
Come la tecnologia sta cambiando il mondo dell’intrattenimento e dei videogames https://www.cellulare-magazine.it/come-la-tecnologia-sta-cambiando-il-mondo-dellintrattenimento-e-dei-videogames/ https://www.cellulare-magazine.it/come-la-tecnologia-sta-cambiando-il-mondo-dellintrattenimento-e-dei-videogames/#respond Mon, 19 Sep 2022 15:32:43 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=127007

Se solo 10 anni fa qualcuno ci avesse detto che avremmo potuto giocare a qualsiasi gioco da smartphone e utilizzare gli stessi device mobili come dei computer portatili, probabilmente l’avremmo preso per pazzo. I progressi compiuti dalla tecnologia in questo lasso di tempo sono stati immensi e sono avvenuti a una velocità tale che ci […]

L'articolo Come la tecnologia sta cambiando il mondo dell’intrattenimento e dei videogames sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Se solo 10 anni fa qualcuno ci avesse detto che avremmo potuto giocare a qualsiasi gioco da smartphone e utilizzare gli stessi device mobili come dei computer portatili, probabilmente l’avremmo preso per pazzo. I progressi compiuti dalla tecnologia in questo lasso di tempo sono stati immensi e sono avvenuti a una velocità tale che ci è sembrato ordinario ciò che in realtà è straordinario. Quest’oggi, pertanto, andremo a vedere quanto il progresso tecnologico ha influito sul mondo del gioco e dell’intrattenimento in generale, cercando altresì di immaginare i possibili scenari futuri.  

I progressi in campo tecnologico sono stati incredibili

Uno dei settori che è maggiormente cambiato negli ultimi anni è sicuramente quello dei giochi e dei videogame che ha fatto registrare dei numeri incredibili in termini di indotto e di fatturato, ed è in continua e costante crescita da almeno un decennio. Oggi l’industria dei videogame è una delle più floride a livello mondiale, è capace di muovere centinaia di miliardi di euro e, soprattutto, non ha nessuna intenzione di fermarsi sul più bello. Le nuove console, i nuovi PC da gaming e i nuovi smartphone come l’Asus Rog Phone pensati appositamente per il gaming hanno delle caratteristiche tecniche assolutamente inimmaginabili sino a qualche hanno fa ed hanno avvicinato sempre di più l’esperienza di gioco alla realtà, tanto che sia la PlayStation 5 che la Nintendo già da tempo hanno adottato il proprio servizio di realtà virtuale aumentata per mezzo di visori che proiettano l’utente in un altro universo. Anche società come PokerStars hanno sperimentato delle tecnologie innovative per consentire ai propri utenti di vivere un’esperienza di gioco totalizzante e virtuale, con il dispositivo Oculus Rift, pensato appositamente per la VR, che permette di giocare a poker in un ambiente virtuale in compagnia dei propri amici. Come di semplice percezione si tratta di una rivoluzione epocale la cui portata non è stata ancora del tutto compresa ma che nel prossimo futuro avrà un impatto sempre più significativo all’interno delle nostre vite.

La nuova frontiere dell’intrattenimento: lo streaming

Oltre al mondo dei videogame un altro settore che ha risentito enormemente dello sviluppo tecnologico registrato negli ultimi anni è sicuramente quello dell’intrattenimento televisivo che ha lasciato il satellitare e il digitale per affidarsi quasi del tutto allo streaming. Anche la RAI, l’azienda pubblica nazionale che è per antonomasia restia ai cambiamenti, ha infatti deciso di mettere in piedi la propria piattaforma di riproduzione di contenuti multimediali in streaming e la risposta del pubblico è stata a dir poco straordinaria, con l’app RaiPlay che solo su dispositivi con sistema operativo Android vanta più di 10 milioni di download. Numeri inimmaginabili fino a qualche anno fa ma che ci raccontano alla perfezione quanto nell’ultimo decennio il mondo sia cambiato e quanto, con esso, siano cambiate anche le esigenze e i bisogni degli utenti che hanno sempre meno tempo a disposizione per intrattenersi e che cercano di sfruttare ogni istante di tempo libero al meglio. Ecco quindi che gli smartphone sono diventati tra i device preferiti per le riproduzioni video in streaming ed ecco che anche altri mondi come quello dello sport hanno iniziato ad affidarsi con sempre maggiore frequenza a internet e allo streaming. Il caso paradigmatico, in tal senso, è sicuramente rappresentato dall’emittenti britannica DAZN che, dopo un inizio tra mille difficoltà, è riuscita ad aggiudicarsi i diritti della nostra Serie A di calcio a discapito di un colosso come Sky, che per più di un decennio ha fatto il bello e il cattivo tempo.

Il mondo come l’abbiamo conosciuto negli scorsi decenni è cambiato a una velocità sorprendente e la sensazione è che questi siano solo gli albori di una nuova era in cui internet, il digitale e la ricerca tecnologica porteranno la nostra esperienza di intrattenimento a livelli inimmaginabili solo qualche anno fa.

L'articolo Come la tecnologia sta cambiando il mondo dell’intrattenimento e dei videogames sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/come-la-tecnologia-sta-cambiando-il-mondo-dellintrattenimento-e-dei-videogames/feed/ 0
Ecco come iPhone 14 effettua la chiamata satellitare di SOS. C’è l’aiuto di Qualcomm… https://www.cellulare-magazine.it/ecco-come-iphone-14-effettua-la-chiamata-satellitare-di-sos/ https://www.cellulare-magazine.it/ecco-come-iphone-14-effettua-la-chiamata-satellitare-di-sos/#respond Mon, 19 Sep 2022 13:52:09 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126995

iFixit continua la sia opera di smembramento dell’iPhone 14 per comprenderne nel dettaglio il funzionamento. Oggi è la volta della chiamata satellitare: il celebre portale ha cercato di capire come l’iPhone effettui la chiamata attraverso il satellite. E ha scoperto, al suo interno, la presenza di un modem Qualcomm X65. Tale caratteristica, da sola, non […]

L'articolo Ecco come iPhone 14 effettua la chiamata satellitare di SOS. C’è l’aiuto di Qualcomm… sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

iFixit continua la sia opera di smembramento dell’iPhone 14 per comprenderne nel dettaglio il funzionamento. Oggi è la volta della chiamata satellitare: il celebre portale ha cercato di capire come l’iPhone effettui la chiamata attraverso il satellite. E ha scoperto, al suo interno, la presenza di un modem Qualcomm X65.

Tale caratteristica, da sola, non è comunque ancora in grado di abilitare il nuovo servizio SOS di emergenza via satellite introdotto sui nuovi modelli di iPhone 14.

“iPhone 14 include componenti a radiofrequenza personalizzati e un nuovo software progettato interamente da Apple, che insieme abilitano l’SOS di emergenza via satellite sui nuovi modelli di iPhone 14”, aveva detto Apple a Reuters.

Lo smontaggio di iFixit è ancora in corso, quindi dovremo aspettare ancora un attimo prima di poter conoscere da vicino l’hardware personalizzato, anche se in parte lo avevamo già intravisto in questo video di smontaggio di iPhone 14 Pro Max.

L’anno scorso Globalstar aveva annunciato che il modem X65 avrebbe supportato la banda n53: tale banda è stata approvata dal 3GPP nel 2020 per l’uso dei servizio IT da satellite.

Per supportare la nuova funzionalità Apple ha riservato l’85% della larghezza di banda disponibile sulla rete satellitare di Globalstar. La funzione di emergenza sarà abilitata tramite un aggiornamento software a novembre.

Inizialmente si tratterà di un test disponibile solo negli Stati Uniti e in Canada, ma se tutto andrà per il meglio il servizio potrebbe presto essere esteso anche ad altre aree geografiche.

L'articolo Ecco come iPhone 14 effettua la chiamata satellitare di SOS. C’è l’aiuto di Qualcomm… sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/ecco-come-iphone-14-effettua-la-chiamata-satellitare-di-sos/feed/ 0
OnePlus annuncia la presentazione di un nuovo smartwatch ispirato ad Apple Watch https://www.cellulare-magazine.it/oneplus-annuncia-la-presentazione-di-un-nuovo-smartwatch-ispirato-ad-apple-watch/ https://www.cellulare-magazine.it/oneplus-annuncia-la-presentazione-di-un-nuovo-smartwatch-ispirato-ad-apple-watch/#respond Mon, 19 Sep 2022 11:15:12 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126983

OnePlus Watch non ha convinto a pieno la critica e il grande pubblico. Sotto la scocca di uno smartwatch completo, incorpora pochissime caratteristiche, rendendolo molto più simile ad un braccialetto connesso con il prezzo di un orologio. Il fatto che OnePlus ufficializzi oggi l’uscita di un OnePlus Nord Watch è una buona notizia: la gamma […]

L'articolo OnePlus annuncia la presentazione di un nuovo smartwatch ispirato ad Apple Watch sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

OnePlus Watch non ha convinto a pieno la critica e il grande pubblico. Sotto la scocca di uno smartwatch completo, incorpora pochissime caratteristiche, rendendolo molto più simile ad un braccialetto connesso con il prezzo di un orologio. Il fatto che OnePlus ufficializzi oggi l’uscita di un OnePlus Nord Watch è una buona notizia: la gamma Nord sottintende un posizionamento di prezzo più accessibile, che preferirebbe attenersi alla direzione intrapresa dal brand per i suoi smartwatch.

Sul suo sito ufficiale, possiamo quindi leggere “OnePlus Nord Watch, coming soon”, accompagnato da uno slogan “Muoversi”, che confermerebbe la volontà del brand di offrire un braccialetto fitness con un display.

Un design immerso nell’ombra

Perché sì, il design che ci resta da indovinare lascia poco spazio all’interpretazione, nonostante se ne veda solo la metà. In effetti, possiamo distinguere molto chiaramente un’ispirazione dall’Apple Watch, con una cassa quadrata e una corona girevole situata sulla destra.

A proposito, i confini sembrano relativamente ampi rispetto ad Apple Watch Series 7. Immaginiamo anche che la custodia, nonostante il suo colore argento, non debba essere in metallo. Gli orologi entry-level si accontentano generalmente di materiali compositi come la fibra polimerica o altro.

Inoltre, in termini di funzionalità, è difficile immaginare che OnePlus corregga la situazione con il suo primo Smartwatch integrando nuovi utilizzi su un braccialetto più accessibile. Il prezzo, ancora sconosciuto, dovrebbe però aiutarlo a trovare una sua collocazione nel catalogo.

La data di uscita è ancora sconosciuta. Alcuni siti come GSM Arena hanno previsto una data di uscita a settembre o all’inizio di ottobre.

L'articolo OnePlus annuncia la presentazione di un nuovo smartwatch ispirato ad Apple Watch sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/oneplus-annuncia-la-presentazione-di-un-nuovo-smartwatch-ispirato-ad-apple-watch/feed/ 0
Pico sta per lanciare un nuovo visore VR https://www.cellulare-magazine.it/pico-sta-per-lanciare-un-nuovo-visore-vr/ https://www.cellulare-magazine.it/pico-sta-per-lanciare-un-nuovo-visore-vr/#respond Sat, 17 Sep 2022 11:04:52 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126936

Pico annuncerà la prossima settimana un nuovo visore VR. Si tratta dell’azienda, specializzata nella realtà virtuale, acquisatta lo scorso anno alla cinese ByteDance, la società che detiene TikTok. La prossima settimana vedremo i primi frutti dell’acquisizione poiché Pico annuncerà un nuovo visore VR. Un teaser condiviso dalla società tramite Linkedin fissa la data dell’annuncio al […]

L'articolo Pico sta per lanciare un nuovo visore VR sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Pico annuncerà la prossima settimana un nuovo visore VR. Si tratta dell’azienda, specializzata nella realtà virtuale, acquisatta lo scorso anno alla cinese ByteDance, la società che detiene TikTok.

La prossima settimana vedremo i primi frutti dell’acquisizione poiché Pico annuncerà un nuovo visore VR. Un teaser condiviso dalla società tramite Linkedin fissa la data dell’annuncio al 22 settembre alle 16 italiane. Il teaser recita: «Il momento che stavi aspettando è arrivato! Non vediamo l’ora di mostrarti cosa abbiamo in serbo per te. Resta sintonizzato il 22 settembre 2022, 14:00 GMT+2 #PICO»

Il prodotto potrebbe chiamarsi Pico 4 o Pico Phoenix. Supporterà il tracking del viso e degli occhi, nonché una fotocamera RGB che consentirà esperienze di realtà mista. Inoltre, il visore dovrebbe essere in grado di gestire in automatico l’IPD (inter-pupillary distance), cioé regolare automaticamente il suo hardware per la distanza interpupillare di chi lo indossa.

Infine, il visore sarà alimentate da Android Q e da un processore Qualcomm per il momento ancora non conosciuto.

L'articolo Pico sta per lanciare un nuovo visore VR sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/pico-sta-per-lanciare-un-nuovo-visore-vr/feed/ 0
Un bug di watchOS 9 interrompe lo streaming di Spotify. Apple al lavoro per trovare la soluzione https://www.cellulare-magazine.it/un-bug-di-watchos-9-interrompe-lo-streaming-di-spotify/ https://www.cellulare-magazine.it/un-bug-di-watchos-9-interrompe-lo-streaming-di-spotify/#respond Fri, 16 Sep 2022 22:12:01 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126925

Lunedì scorso Apple ha rilasciato l’ultima versione del suo sistema operativo per dispositivi indossabili: watchOS 9. L’aggiornamento a watchOs 9 è stato distribuito sugli Apple Watch Series 4 e su altri modelli recenti degli smrtwatch di Cupertino, ma ha causato un grosso problema. L’aggiornamento, infatti, ha introdotto un bug che interrompe lo streaming di Spotify. […]

L'articolo Un bug di watchOS 9 interrompe lo streaming di Spotify. Apple al lavoro per trovare la soluzione sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Lunedì scorso Apple ha rilasciato l’ultima versione del suo sistema operativo per dispositivi indossabili: watchOS 9.

L’aggiornamento a watchOs 9 è stato distribuito sugli Apple Watch Series 4 e su altri modelli recenti degli smrtwatch di Cupertino, ma ha causato un grosso problema. L’aggiornamento, infatti, ha introdotto un bug che interrompe lo streaming di Spotify.

La stessa Spotify, dunque, è stata costretta a inviare un’e-mail ai suoi utenti avvisandoli del problema:

Apple watchOS 9 ha introdotto un bug che causa l’interruzione del funzionamento dello streaming di Spotify su Apple Watch. Invitiamo gli utenti di Spotify Apple Watch a non installare l’aggiornamento watchOS 9 fino a quando Apple non avrà implementato una soluzione al problema. Gli utenti già interessati dal problema possono invece scaricare i propri contenuti sul proprio Apple Watch e ascoltarli offline oppure eseguire lo streaming dai propri telefoni.

Secondo quanto riportano gli utenti, una volta aggiornato l’orologio all’ultima versione, se si tenta di eseguire lo streaming dei contenuti Spotify, lo streaming smette di funzionare nel giro di un minuto, anche se la barra di avanzamento continua a muoversi come se la riproduzione continuasse. Il problema è stato individuato sia sulle connessioni Wi-Fi sia su quelle cellulari. Apple, dal canto suo, non ha per ora commentato il bug, ma ha già distribuito agli sviluppatori la prima beta della build watchOS 9.1, che dovrebbe essere rilasciata a tutti entro le prossime settimane, e risolvere il problema.

L'articolo Un bug di watchOS 9 interrompe lo streaming di Spotify. Apple al lavoro per trovare la soluzione sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/un-bug-di-watchos-9-interrompe-lo-streaming-di-spotify/feed/ 0
Chrome per Android: come bloccare le schede in incognito con l’impronta digitale | GUIDA https://www.cellulare-magazine.it/chrome-per-android-ecco-come-bloccare-le-schede-in-incognito-con-limpronta-digitale-guida/ https://www.cellulare-magazine.it/chrome-per-android-ecco-come-bloccare-le-schede-in-incognito-con-limpronta-digitale-guida/#respond Fri, 16 Sep 2022 16:50:15 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126912

Da oggi si potrà bloccare le schede in incognito su Google Chrome per Android attraverso la propria impronta digitale.  Si tratta di una funzione molto utile quando si hanno le schede di navigazione (in incognito) aperte e si passa ad un’altra app. In questo caso, si dovrà verificare la propria identità per visualizzare le schede […]

L'articolo Chrome per Android: come bloccare le schede in incognito con l’impronta digitale | GUIDA sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Da oggi si potrà bloccare le schede in incognito su Google Chrome per Android attraverso la propria impronta digitale. 

Si tratta di una funzione molto utile quando si hanno le schede di navigazione (in incognito) aperte e si passa ad un’altra app. In questo caso, si dovrà verificare la propria identità per visualizzare le schede al ritorno su Chrome attraverso la propria impronta digitale o il PIN.

Quando è bloccato, Chrome mostrerà una schermata grigia con l’icona di navigazione in incognito al centro. Un pulsante “Sblocca in incognito” fa apparire il foglio di blocco dello schermo del dispositivo. “Verifica che sei tu”, con la possibilità di utilizzare l’impronta digitale o il PIN. Ovviamente si potrà anche continuare a navigare nelle schede normali senza sbloccare le schede in incognito. Un pulsante “Vedi altre schede” sotto “Sblocca in incognito” ti consente di farlo.

A cosa serve

La modalità di navigazione in incognito è utile per impedire al browser di tracciare la propria attività online come storico delle ricerche e cookie.

Come abilitare la funzione

La possibilità di bloccare le schede in incognito è disponibile con Google Chrome versione 105 per Android. Per abilitare la funzione, è sufficiente andare nel nuovo menu per “bloccare le schede in incognito quando esci da Chrome” in Impostazioni> Privacy e sicurezza. Se questa impostazione non è disponibile, basterà andare su chrome://flags (copia e incolla sulla barra degli indirizzi) e abilitare il seguente flag: #incognito-reauthentication-for-android.

.

L'articolo Chrome per Android: come bloccare le schede in incognito con l’impronta digitale | GUIDA sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/chrome-per-android-ecco-come-bloccare-le-schede-in-incognito-con-limpronta-digitale-guida/feed/ 0
IPhone 14: la connessione satellitare arriverà presto in altri paesi https://www.cellulare-magazine.it/iphone-14-connessione-satellitare/ https://www.cellulare-magazine.it/iphone-14-connessione-satellitare/#respond Fri, 16 Sep 2022 16:23:20 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126897

Il sito MacPrime afferma che Apple è già al lavoro per espandere la sua funzione di punta dei nuovi iPhone 14. Al momento, la connessione satellitare sarà ufficialmente disponibile da novembre per Stati Uniti e Canada. Secondo MacPrime, Apple dovrebbe estendere questa disponibilità entro la fine dell’anno o subito nel 2023. Quali saranno i primi […]

L'articolo IPhone 14: la connessione satellitare arriverà presto in altri paesi sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Il sito MacPrime afferma che Apple è già al lavoro per espandere la sua funzione di punta dei nuovi iPhone 14. Al momento, la connessione satellitare sarà ufficialmente disponibile da novembre per Stati Uniti e Canada.

Secondo MacPrime, Apple dovrebbe estendere questa disponibilità entro la fine dell’anno o subito nel 2023.

Quali saranno i primi paesi?

E’ prassi che questo tipo di funzioni arrivi negli Stati Uniti prima di diffondersi nel resto del Nord America, in Giappone e nell’Europa occidentale. L’Italia o la Francia fanno spesso parte della 2a o 3a ondata interessata da un nuovo servizio.

Qui la funzione SOS by Satellite permette di richiedere aiuto in zone prive di collegamento a rete fissa o mobile. In altre parole, quando ci troviamo davvero in un luogo remoto del mondo e in pericolo, senza riuscire a ritrovare la strada del ritorno.

Possiamo quindi chiederci se Apple introdurrà altre regioni come priorità, come i paesi intorno a grandi catene montuose o deserti. Impossibile saperlo per il momento, dovremo attendere una comunicazione ufficiale da parte di Apple.

Il prezzo?

Tra le spiacevoli sorprese della conferenza Apple, abbiamo notato che il collegamento satellitare premium. Cupertino offre il servizio gratuitamente per 24 mesi, poi diventerà a pagamento.

Tuttavia, l’azienda non ha rivelato alcun prezzo o dettaglio su questa offerta a pagamento. Il marchio dovrebbe quindi chiarire anche questo punto a lungo termine. Tutti noi ci auguriamo che Apple decida di mantenere il suo servizio gratuito, per salvare vite umane.

L'articolo IPhone 14: la connessione satellitare arriverà presto in altri paesi sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/iphone-14-connessione-satellitare/feed/ 0
Il Bingo sbarca anche su smartphone https://www.cellulare-magazine.it/il-bingo-sbarca-anche-su-smartphone/ https://www.cellulare-magazine.it/il-bingo-sbarca-anche-su-smartphone/#respond Fri, 16 Sep 2022 13:32:00 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126975

Il bingo è un mondo fatto di tante emozioni, trepidazione e tanta allegria. Vediamo insieme i record del bingo che vi faranno impazzire e divertire. I record del bingo che vedremo sono legati al cibo e alla cifra vinta con il bingo, con una parentesi particolare dedicata alle vincite di bingo più alte nel corso […]

L'articolo Il Bingo sbarca anche su smartphone sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Il bingo è un mondo fatto di tante emozioni, trepidazione e tanta allegria. Vediamo insieme i record del bingo che vi faranno impazzire e divertire. I record del bingo che vedremo sono legati al cibo e alla cifra vinta con il bingo, con una parentesi particolare dedicata alle vincite di bingo più alte nel corso degli anni su tombola.it, il sito di bingo più grande d’Italia.

I record del bingo…da impazzire!

Il primo record del bingo di cui vogliamo parlarvi è legato al bingo e al cibo. Questa storia di bingo è ambientata negli Stati Uniti e vede come protagonista gli americani e le ali di pollo. Un casinò di Bemus Point a New York ha venduto 40210 ali di pollo in sole 24 ore. Il the Village Casino ha battuto il suo precedente record, aggiudicandosi anche un premio registrato sul Guinness dei primati. Il precedente record era stato stabilito sempre nello stesso casinò ben 40 anni fa, nel 1982, con 29638 ali di pollo servite in un solo giorno. L’evento dedicato alle ali di pollo si è svolto il giorno 11 agosto 2018 e c’erano già 800 persone in fila per aggiudicarsi le ambite alette di pollo croccanti e fumanti. Nel corso degli anni il The Village Casino ha organizzato tanti eventi, ma questo è risultato il più amato in assoluto, soprattutto perché gli americani vanno pazzi per le alette di pollo e per il fast food in generale. Un po’ come se in Italia offrissero pizza gratis, vi immaginate la fila che si creerebbe? Dal 1982, il consumo di ali di pollo nel casinò aumentò talmente tanto che vennero inventate le ali disossate, che non sono vere e proprie ali, ma pezzi di petto di pollo o altre parti ricoperti con la salsa usata per le ali. Chissà se altri casinò cercheranno di battere questo guinness dei primati…di certo gli appassionati di bingo di tutto il mondo adorano quando i numeri del bingo si abbinano al cibo e ai drink. 

Vincite di bingo da record

Il secondo record legato al bingo di cui parleremo è legato alla vincita di bingo più alta fatta in Italia, in questo caso effettuata in una sala bingo vera e propria. Nel 2002 fu vinta una somma da record in Sicilia con il bingo, precisamente a Siracusa. Alle 23 circa di un giovedì qualsiasi, la signora Rosalia Ferreri sbancò il bingo di Via Molinari a Siracusa, il Big Bingo. I numeri del bingo che permisero alla signora Ferreri di portarsi a casa la bellezza di 21924 euro furono il 23, il 17 e il 42. Quando la signora Rosalia si aggiudicò il premio ci fu un boato da stadio nella sala bingo da 800 posti e l’emozione fu condivisa con tutti i presenti, incluso il figlio della signora. La fortunata vincitrice commentò la vincita al bingo dicendo che il 42 è il suo numero fortunato da una vita e che all’inizio della partita di bingo era molto scettica e scoraggiata, ma che ovviamente poi si è dovuta ricredere davanti a quella montagna di fortuna.   

I record del bingo online 

Se vi va di continuare con noi questo percorso tra i record del bingo che vi faranno impazzire, leggete qui e siamo sicuri che troverete le nostre storie molto divertenti e…all’insegna della fortuna sfacciata! Questa volta parliamo di un record del bingo che si svolge online, su un sito di bingo online. Il protagonista in questo caso è un uomo, il signor John Orchard, che ha battuto un nuovo e strabiliante record. Il record bingo si è svolto nel dicembre del 2012 e si è svolto in maniera davvero incredibile: il signor Orchard infatti aveva scommesso solo 30 centesimi e si è aggiudicato un premio di 5,9 milioni di sterline. Incredibile solo a leggerlo, non vi pare? Cosa ha fatto il signor Orchard con tutti questi soldi? Ha comprato una casa a sua figlia e ha finalmente cambiato la macchina, comprando una Jaguar XF del valore di 40000 dollari. Come ultima cosa è andato a trovare la nipote in Canada, nipote che per ragioni economiche non riusciva mai a vedere. Non male questo bingo, vero?

Il bingo su tombola.it

Se il bingo ti fa impazzire (nel senso buono) online troverai tantissimi siti di bingo e gioco online. Ricorda di affidarti sempre a siti di gioco legali e affidabili, autorizzati da ADM (Monopoli di Stato) che ti offrono la garanzia di trattare i tuoi dati in modo sicuro. D’altronde, quando giochi online, affidi i tuoi dati personali ed economici, fai sempre in modo che i tuoi dati non finiscano in mani sbagliate e vengano utilizzati in modo improprio! Su tombola.it puoi stare tranquillo perché i tuoi dati non sono ceduti a terzi e sono al sicuro. Quando vinci, la vincita viene trasferita sulla carta da te registrata in fase di registrazione oppure viene trasmessa tramite bonifico, in modo rapido e discreto. I giocatori inoltre sono identificati con un nickname e non con nome e cognome reale, quindi la tua identità è sempre al sicuro. Su tombola.it inoltre i premi del bingo sono sempre molto interessanti e grazie ai Jackpot puoi aggiudicarti delle belle cifre! E quando si parla di record, anche nella storia di tombola.it ci sono tanti record che possiamo raccontare. Ecco qui i nostri super record, record che sono rimasti nella storia di tombola.it! Le vincite più alte su tombola.it sono state vincite memorabili, vediamole insieme! Al primo posto troviamo l’utente Love02012010 che il 21 marzo 2018 vinse 61.191 euro! Troviamo poi un altro fortunatissimo vincitore dei record, precisamente Topo17, che con la sua vincita di 38875 euro ha rallegrato la sua giornata il 4 febbraio 2022.  E per finire, un applauso anche a Sincler, che il 14 aprile 2014 si è aggiudicato 36.204 euro! 

Il bingo ti aspetta su tombola.it

Anche se su tombola.it sono state vinte cifre record, questo non significa che si debbano spendere cifre da capogiro per giocare a bingo e divertirsi. Quando ti iscrivi, su tombola.it è necessario scegliere un limite di deposito: questo limite ti permette di tenere sotto controllo quello che spendi e continuare a divertirti senza perdere la pazienza. E in più, quando ti iscrivi, hai un bonus del 200% sul tuo primo deposito per provare gratis tutti i nostri giochi di bingo. Cosa aspetti per entrare a far parte del sito di bingo più grande d’Italia?      

L'articolo Il Bingo sbarca anche su smartphone sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/il-bingo-sbarca-anche-su-smartphone/feed/ 0
vivo X Fold+, ecco cosa cambia rispetto al precedente modello https://www.cellulare-magazine.it/vivo-x-fold-ecco-cosa-cambia-rispetto-al-precedente-modello/ https://www.cellulare-magazine.it/vivo-x-fold-ecco-cosa-cambia-rispetto-al-precedente-modello/#respond Fri, 16 Sep 2022 13:31:57 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126865

vivo non ha ancora comunicato una data in cui sarà lanciato il modello X Fold+, il restyiling del suo smartphone con display pieghevole. Tuttavia, il MIIT cinese ha pubblicato le immagini del nuovo flagship con pannello foldable. Come si può vedere dalle immagini le novità non riguardano la parte esterica ma, principalmente, l’interno, dove troviamo […]

L'articolo vivo X Fold+, ecco cosa cambia rispetto al precedente modello sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

vivo non ha ancora comunicato una data in cui sarà lanciato il modello X Fold+, il restyiling del suo smartphone con display pieghevole. Tuttavia, il MIIT cinese ha pubblicato le immagini del nuovo flagship con pannello foldable. Come si può vedere dalle immagini le novità non riguardano la parte esterica ma, principalmente, l’interno, dove troviamo il chipset Snapdragon 8+ Gen 1 (rispetto all’originale 8 Gen 1) e una batteria da 4.600 mAh con il supporto per la ricarica rapida da 80 W (invece che da 66 W).

Rispetto al vivo X Fold originale, display e fotocamere dovrebbero rimanere immutate. Ciò significa un display esterno da 6,53″ (21:9, FHD+, 120Hz, Amoled) e un pannello principale da 8,03″ (con risoluzione da 1.916 x 2.160 pixel, frequenza di aggiornamento da 120Hz, LTPO AMOLED).

Anche le fotocamere a marchio Zeiss dovrebbero essere le stesse: un modulo principale da 50 Megapixel (sensore da 1/1.57”, 1.0µm, OIS), una ultra grandangolare da 48 Megapixel (114°), una portrait cam da 12 Megapixel (con zoom ottivo 2x) e un obiettivo periscopico da 8 Megapixel ( con zoom 5x e OIS).

Due, invece, le fotocamere selfie, una all’esterno e una all’interno.

L'articolo vivo X Fold+, ecco cosa cambia rispetto al precedente modello sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/vivo-x-fold-ecco-cosa-cambia-rispetto-al-precedente-modello/feed/ 0
OPPO spegne 18 candeline e si regala una Community internazionale https://www.cellulare-magazine.it/oppo-spegne-18-candeline-e-si-regala-una-community-internazionale/ https://www.cellulare-magazine.it/oppo-spegne-18-candeline-e-si-regala-una-community-internazionale/#respond Fri, 16 Sep 2022 08:59:02 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126847

OPPO festeggia domani il suo 18° compleanno. Fondata nel 2004 come azienda di elettronica di consumo, il gruppo è diventato oggi una compagnia tecnologica a 360 gradi e spazie dall’hardware ai servizi, passando per il software. Una produzione che non ha mai perso di vista la sua brand proposition “Inspiration Ahead”, che guarda soprattutto all’innovazione futura. Oggi OPPO […]

L'articolo OPPO spegne 18 candeline e si regala una Community internazionale sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

OPPO festeggia domani il suo 18° compleanno. Fondata nel 2004 come azienda di elettronica di consumo, il gruppo è diventato oggi una compagnia tecnologica a 360 gradi e spazie dall’hardware ai servizi, passando per il software.

Una produzione che non ha mai perso di vista la sua brand proposition “Inspiration Ahead”, che guarda soprattutto all’innovazione futura. Oggi OPPO è il quarto marchio di smartphone al mondo e vanta partnership strategiche con oltre 80 operatori di telecomunicazioni in tutto il mondo.

In occasione del suo 18° anniversario, dopo il grande successo della Community italiana, che in meno di un anno ha raggiunto oltre 70 mila utenti attivi, OPPO inaugura anche a livello globale una Community internazionale. Uno spazio inclusivo creato per gli utenti di tutto il mondo per interagire e confrontarsi con il brand e con gli altri membri e per avere accesso a diversi servizi, tra i quali il programma OPPO Product Ambassadors, che offre agli utenti l’opportunità di sperimentare gli ultimi prodotti e le ultime innovazioni di OPPO; il forum aperto O-Chat, per discutere dei prodotti e delle tecnologie OPPO; e OPPO Lifesetter, che invita gli utenti a condividere le proprie storie di vita per poter essere fonte d’ispirazione per gli altri. Attraverso questa piattaforma, come già possibile in quella italiana, gli utenti e gli appassionati di tecnologia di tutto il mondo potranno restare aggiornati in modo ancora più intuitivo e smart su tutte le attività portate avanti dell’azienda. La Community rappresenterà inoltre un canale di comunicazione tra gli esperti dell’azienda e gli utenti, per comprendere meglio le loro esigenze e ricevere riscontri su prodotti e servizi.

18 anni di sviluppo sostenibile

Da sempre guidata dalla mission “Technology for mankind, Kindness for the world”, OPPO ha inoltre investito a lungo termine in quattro ambiti chiave, tra cui la protezione dell’ambiente, l’empowerment dei giovani, l’inclusione digitale e la salute e benessere.

In merito alla salvaguardia ambientale, l’azienda si è impegnata a integrare il concetto di sostenibilità nell’intero ciclo di vita dei suoi prodotti, riducendo la plastica utilizzata negli imballaggi e migliorando la durata e la resistenza dei suoi prodotti. Tra queste iniziative, il Battery Health Engine (BHE) sviluppato da OPPO aiuta le batterie degli smartphone a mantenere più dell’80% della loro capacità originale dopo ben 1.600 cicli di carica e scarica, il doppio della media del settore.

Per supportare i giovani, invece, il produttore cinese ha lanciato il Renovators Emerging Artists per quattro anni consecutivi con l’obiettivo di incoraggiare i giovani creators a dare spazio alla loro creatività e immaginare il futuro della tecnologia attraverso l’arte.

In termini di inclusione digitale, l’azienda si propone di migliorare il design dei suoi prodotti per garantirne l’accessibilità ai diversi gruppi di utenti

Infine, nel campo della salute e del benessere, c’è l’OPPO Health Research Kit, che include una serie di strumenti utili agli operatori sanitari per raccogliere e analizzare i dati, facilitando la ricerca. L’applicazione O Relax, ad esempio, si prende cura della salute mentale degli utenti proponendo una serie di suoni e giochi di rilassamento.

OPPO

All’inizio di quest’anno, OPPO ha anche lanciato l’OPPO Research Institute Innovation Accelerator per consentire a professionisti e imprenditori in ambito tecnologico di dare vita alle loro innovazioni. Con il tema Virtuous Innovation, infatti, il programma ha raccolto proposte relative ai temi dell’Accessible Technology e della Digital Health, ricevendo 536 proposte da 39 Paesi. Le 10 proposte vincitrici hanno ricevuto sovvenzioni di circa 46.000 dollari ciascuna, oltre a opportunità di investimento, supporto tecnologico e di ricerca, partnership commerciali e un’attività di promozione globale da parte di OPPO e dei suoi partner.

L'articolo OPPO spegne 18 candeline e si regala una Community internazionale sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/oppo-spegne-18-candeline-e-si-regala-una-community-internazionale/feed/ 0
Come trasferire dati da Android ad iPhone https://www.cellulare-magazine.it/come-trasferire-dati-da-android-ad-iphone/ https://www.cellulare-magazine.it/come-trasferire-dati-da-android-ad-iphone/#respond Fri, 16 Sep 2022 08:40:00 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126880

Quando ricevi un nuovo telefono e vuoi trasferire dati da Android a iPhone. Ma durante il funzionamento, scoprirai che passare da Android a iOS non è un compito facile. Come passare dati da Android a iOS? Questo articolo ti consiglierà diversi strumenti di trasferimento utili per te.  A causa dei diversi sistemi, è necessario scegliere […]

L'articolo Come trasferire dati da Android ad iPhone sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Quando ricevi un nuovo telefono e vuoi trasferire dati da Android a iPhone. Ma durante il funzionamento, scoprirai che passare da Android a iOS non è un compito facile. Come passare dati da Android a iOS? Questo articolo ti consiglierà diversi strumenti di trasferimento utili per te.

 A causa dei diversi sistemi, è necessario scegliere uno strumento di trasmissione dati sicuro e affidabile per proteggere meglio la sicurezza dei dati. Ciò include foto, video, audio, registrazioni di chat e altre informazioni nel telefono. L’attuale varietà di app per trasferire dati da Android a iPhone rende difficile la scelta. Non preoccuparti, questo articolo riassume i seguenti quattro metodi per aiutarti a trasferire dati da Android a iPhone dopo configurazione.

 Indice

1. Come trasferire dati da Android a iPhone

2. Come trasferire dati da Android a iPhone dopo configurazione

3. Come trasferire rubrica da Android a iPhone

4. Come trasferire foto da Android a iPhone

1. Come trasferire dati da Android a iPhone

Per gli utenti iPhone, devi avere familiarità con l’applicazione ”Passa a iOS” lanciata da Apple. Dopo esserti assicurato che la connessione Wi-Fi del tuo dispositivo Android sia attivata e che il tuo iPhone abbia spazio di archiviazione sufficiente. Puoi utilizzare l’app Passa a iOS per aiutarti a trasferire foto da Android a iPhone facendo riferimento ai passaggi seguenti.

Passaggio 1. Seleziona Migra dati da Android

Scarica e avvia Passa a iOS su entrambi i dispositivi, seleziona ”App e dati”. Quindi fare clic su Migra dati da Android.

Passaggio 2. Inserisci la password su Android

Apri Passa a iOS su Android. Attendi che venga visualizzato il messaggio Migrazione da Android sul tuo iPhone e fai clic su Continua. Quando il codice di accesso a dieci o sei cifre viene visualizzato sullo schermo dell’iPhone, inserisci il codice di accesso corrispondente su Android.

Passaggio 3. Collega il dispositivo Android alla rete Wi-Fi corrispondente

Il tuo iPhone creerà ora una rete Wi-Fi temporanea. Unisciti alla rete sul tuo dispositivo Android quando richiesto. Attendi che venga visualizzata l’opzione di trasferimento dati.

Passaggio 4. Scegli cosa vuoi trasferire

Fare clic su Continua dopo aver selezionato ciò che si desidera trasferire. Dopo aver atteso che l’iPhone richieda il completamento del caricamento, tocca Fine su Android. Quindi tocca Continua su iPhone. Infine, segui le istruzioni per completare la configurazione dell’iPhone.

2. Come trasferire dati da Android a iPhone dopo configurazione

Se desideri trasferire correttamente contenuti inclusi cronologia chat, contatti, app, foto, messaggi di testo, ecc. Allora AnyTrans è la tua scelta migliore. AnyTrans può aiutarti efficacemente a risolvere tutti i tipi di problemi di trasferimento dei dati. AnyTrans semplifica il trasferimento di contenuti dal telefono all’iPhone con pochi clic. Ecco i motivi principali per cui ti consigliamo di utilizzare AnyTrans:

Anche le impostazioni attivate da iPhone possono trasferire dati da Android a iPhone.AnyTrans è in grado di trasferire tutti i dati da Android a iPhone dopo configurazione con un clic senza ripristinare.AnyTrans può trasferire quasi tutti i dati, come contatti, app, foto, messaggi di testo, musica, file, registri delle chiamate, ecc.AnyTrans funziona su tutti i modelli Android e Apple, come Samsung, Huawei, Xiaomi, iPhone 14/13/12.

Si prega di fare riferimento alla seguente guida per fare buon uso di AnyTrans.

Step 1. Avvia AnyTrans sul tuo computer. Collega il tuo dispositivo iOS e Android al computer tramite i cavi USB. Per cominciare, assicurati di aver avviato l’opzione di debug USB sul tuo dispositivo Android. Per impostazione predefinita, AnyTrans rileverà automaticamente i dispositivi Android e iOS.

Step 2. Fare clic sull’opzione Phone Switcher—Seleziona l’opzione Telefono a iPhone e fai clic sul pulsante Migra ora—Fare clic sul pulsante Continua—Scegli i tipi di file che desideri trasferire.

Step 3. Fare clic sul pulsante Continua. Una volta completato il processo di trasferimento, vedrai l’interfaccia “Trasferimento completato”. Per tornare all’interfaccia Phone Switcher, fare clic sul pulsante OK.

3. Come trasferire rubrica da Android a iPhone

Se hai bisogno di trasferire rubrica da Android a iPhone, Google Drive può aiutarti a sincronizzare i contatti di Google con l’iPhone. Prima della sincronizzazione, devi aprire l’app Contatti sul tuo iPhone. Quindi apri Impostazioni e seleziona “Contatti”. Fai clic su “Account”, seleziona Aggiungi account Google e accedi al tuo account Google. Seleziona i Contatti Google da sincronizzare con il tuo iPhone e fai clic su Salva.

4. Come trasferire foto da Android a iPhone

Se hai un computer in giro, ecco i metodi che possono aiutarti a trasferire foto da Android a iPhone. Si prega di fare riferimento ai seguenti passaggi dettagliati:

Passaggio 1. Collega il tuo dispositivo Android al computer e seleziona la cartella delle foto. Se stai utilizzando un Mac, puoi provare a installare Android File Transfer e scegliere DCIM.

Passaggio 2. Seleziona le foto che desideri trasferire e copiale in una cartella sul tuo computer.

Passaggio 3. Scollega l’Android dal computer e collega l’iPhone al computer. Apri Finder o iTunes sul tuo Mac. Sincronizza la cartella delle foto al tuo iPhone usando il tuo computer.

La conclusione

Infatti, a patto di scegliere lo strumento di trasferimento giusto, trasferire dati da Android a iPhone non è una cosa difficilissima. Ma il trasferimento dei dati include molto, che si tratti di passare chat WhatsApp da Android a iPhone o trasferire app da Android a iPhone, hai bisogno di un’app sufficientemente professionale per aiutarti. Pertanto, considerando i vantaggi e gli svantaggi di ogni applicazione, ti consigliamo vivamente di utilizzare AnyTrans. AnyTrans è il tuo aiuto più potente in qualsiasi momento. Sbrigati e prova a scaricare AnyTrans!

L'articolo Come trasferire dati da Android ad iPhone sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/come-trasferire-dati-da-android-ad-iphone/feed/ 0
SBS acquisisce Puro https://www.cellulare-magazine.it/sbs-acquisisce-puro/ https://www.cellulare-magazine.it/sbs-acquisisce-puro/#respond Thu, 15 Sep 2022 21:50:07 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126832

SBS ha acquisito Puro, accessorista modenese fondato nel 2002 e ben conosciuto a livello internazionale, dall Europa al Giappone e fino al Medio Oriente. Il marchio Puro si è sempre caratterizzato per la sua capacità di intercettare le esigenze dei consumatori, con particolare attenzione al mondo Apple, offrendo una gamma prodotto trasversale, sostenibile e di […]

L'articolo SBS acquisisce Puro sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

SBS ha acquisito Puro, accessorista modenese fondato nel 2002 e ben conosciuto a livello internazionale, dall Europa al Giappone e fino al Medio Oriente.Il marchio Puro si è sempre caratterizzato per la sua capacità di intercettare le esigenze dei consumatori, con particolare attenzione al mondo Apple, offrendo una gamma prodotto trasversale, sostenibile e di qualità.A fronte della maturata esperienza, il personale di Puro continuerà ad operare presso la sede di Modena lavorando in sinergia con il team di Miasino, mentre le attività logistiche verranno progressivamente trasferite nel polo logistico di SBS a Paruzzaro.

“Lo spirito innovativo e il know-how di SBS, porterà un importante cambiamento all’interno di Puro. Siamo certi che questa operazione – in linea con le nostre prospettive di crescita – possa creare importanti opportunità per i nostri Partner; non solo: permetterà anche di insediarci in modo ancora più capillare nel mercato.” commenta Sandro Storti – CEO di SBS.

“Siamo particolarmente soddisfatti di aver intrapreso l’acquisizione di Puro” ha commentato Giorgio Stella, nuovo CEO di P-Mobile, veicolo creato per l’operazione, “l’integrazione di questa realtà all’interno di SBS ci permetterà di arricchire le nostre competenze in alcuni mercati strategici e rilevanti”.

SBS si conferma in tal modo uno dei primi attori nel mercato nazionale e internazionale degli accessori per telefonia, smartphone e tablet: l’azienda italiana è presente in più di sessantacinque Paesi e conta quattro presenze europee dirette (Francia, Germania, Svizzera e Polonia).

“Sono felice di intraprendere questo percorso con una realtà come SBS. Sono convinto che il marchio Puro continuerà a crescere in modo costruttivo e nel rispetto dei valori che hanno da sempre contraddistinto la nostra attività, riconosciuta nel mondo come un’eccellenza del design italiano.” commenta Aurelio Goldoni – CEO di Puro Italian Style s.r.l. “Sono inoltre particolarmente soddisfatto della proposta di SBS di permettere ai soci fondatori di rimanere in azienda, in qualità di consulenti, per assicurare la transizione con la nuova proprietà”.

L'articolo SBS acquisisce Puro sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/sbs-acquisisce-puro/feed/ 0
Netflix: le pubblicità saranno meno invasive di quelle di Amazon https://www.cellulare-magazine.it/netflix-le-pubblicita-saranno-meno-invasive-di-quelle-di-amazon/ https://www.cellulare-magazine.it/netflix-le-pubblicita-saranno-meno-invasive-di-quelle-di-amazon/#respond Thu, 15 Sep 2022 13:08:46 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126809

È ufficiale da inizio anno, Netflix intende lanciare un nuovo abbonamento, più economico, ma in parte finanziato dalla pubblicità. Tuttavia, i dettagli di questa offerta sono ancora molto vaghi. Si vocifera che questa offerta costerà dai 7 ai 9 dollari e che ci saranno 4 minuti di pubblicità ogni ora di contenuto visualizzato.  Dettagli dell’annuncio […]

L'articolo Netflix: le pubblicità saranno meno invasive di quelle di Amazon sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

È ufficiale da inizio anno, Netflix intende lanciare un nuovo abbonamento, più economico, ma in parte finanziato dalla pubblicità. Tuttavia, i dettagli di questa offerta sono ancora molto vaghi. Si vocifera che questa offerta costerà dai 7 ai 9 dollari e che ci saranno 4 minuti di pubblicità ogni ora di contenuto visualizzato. 

Dettagli dell’annuncio

Minted ha indagato dietro le quinte per i dettagli dei contratti tra Netflix e gli inserzionisti. L’aspetto più interessante è che Netflix vorrebbe “ costruire la Roll’s Royce della pubblicità”, con molti requisiti di qualità. Solo i migliori inserzionisti potranno essere invitati al servizio SVOD. E per una buona ragione: gli inserzionisti dovrebbero impegnarsi a pagare diverse centinaia di migliaia di euro all’anno. Gli annunci pubblicitari dovrebbero quindi riguardare inserzionisti molto grandi, come i marchi di automobili.

Netflix sembra voler evitare di creare frustrazione con una scarsa esperienza utente.  Sarebbe stato quindi introdotto un “ limite di frequenza” per evitare che un utente visualizzi lo stesso annuncio più di una volta per sessione e più di tre volte al giorno. Un approccio che è l’opposto di quello che Amazon offre su Prime Video. Il servizio di Jeff Bezos mostra annunci per le proprie serie tra ogni episodio visto, ma con una gamma molto limitata, che porta regolarmente a vedere lo stesso spot ogni 20 minuti.

Annunci integrati

Anche l’aumento della pubblicità dovrebbe essere fatto gradualmente, in modo diverso a seconda del contenuto. Sulle sue esclusive Netflix potrebbe integrare solo un pre-roll (una pubblicità prima del contenuto), mentre per i contenuti di terze parti verrebbe incluso anche un mid-roll (una pubblicità durante il contenuto) dal 40° minuto di visione.

Gli obiettivi, invece, sembrano ambiziosi. Xandr, che è responsabile della commercializzazione di questa offerta alle agenzie pubblicitarie, punterebbe quindi a 13 milioni di impressioni pubblicitarie nel primo mese, 30 milioni nel secondo… e 1 miliardo dopo un anno.

Inoltre, il targeting sarebbe inizialmente limitato dal genere (fiction, documentario, ecc.), ma i marchi potrebbero poi avere la possibilità di sponsorizzare la nuova stagione di una serie. Il targeting sociodemografico (per età, località, ecc.) arriverà più tardi nel 2023.

Ricordiamo che questo nuovo piano dovrebbe essere disponibile da novembre.

L'articolo Netflix: le pubblicità saranno meno invasive di quelle di Amazon sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/netflix-le-pubblicita-saranno-meno-invasive-di-quelle-di-amazon/feed/ 0
Xiaomi: ancora cambi al vertice delle controllate https://www.cellulare-magazine.it/xiaomi-ancora-cambi-al-vertice-delle-controllate/ https://www.cellulare-magazine.it/xiaomi-ancora-cambi-al-vertice-delle-controllate/#respond Thu, 15 Sep 2022 10:35:25 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126792

Lei Jun, co-fondatore e CEO di Xiaomi Technology ha lasciato la posizione di presidente in una delle sussidiarie del gruppo cinese, secondo quanto riportano i siti cinesi che tengono traccia dei cambiamenti di poltrone. Il manager si è dimesso da Xiaomi Electronic Software Company, una divisione all’interno di Airstar Digital Technology, società affiliata che si […]

L'articolo Xiaomi: ancora cambi al vertice delle controllate sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Lei Jun, co-fondatore e CEO di Xiaomi Technology ha lasciato la posizione di presidente in una delle sussidiarie del gruppo cinese, secondo quanto riportano i siti cinesi che tengono traccia dei cambiamenti di poltrone.

Il manager si è dimesso da Xiaomi Electronic Software Company, una divisione all’interno di Airstar Digital Technology, società affiliata che si occupa di pagamenti digitali.

È la seconda mossa importante per Lei Jun negli ultimi sei mesi. Jun si era infatti dimesso ad aprile da Xiaomi Youpin, la piattaforma di e-commerce per prodotti lifestyle. Anche Lin Bin, amministratore della stessa società, si dimetterà, ma entrambi manterranno le loro quote.

Secondo i PR di Xiaomi si tratterebbe di normali avvicendamenti all’interno delle filiali di Xiaomi fatti per semplificare la gestione e i processi interni.

Il CEO di Xiaomi starebbe infatti spostando l’interesse dell’azienda dalla tecnologia mobile ai veicoli elettrici. Una settimana fa lo stesso Jun aveva sottolineato gli ambiziosi piani di Xiaomi nel mercato delle auto. Al momento sono oltre 1.000 le persone che lavorano nel reparto R&D e le aspettative sull’elettrico sono altissime: il primo veicolo elettrico di Xiaomi, secondo i piani dell’azienda, dovrebbe infatti arrivare entro i prossimi due anni.

L'articolo Xiaomi: ancora cambi al vertice delle controllate sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/xiaomi-ancora-cambi-al-vertice-delle-controllate/feed/ 0
Come trasferire foto da iPhone a hard disk esterno https://www.cellulare-magazine.it/come-trasferire-foto-da-iphone-a-hard-disk-esterno/ https://www.cellulare-magazine.it/come-trasferire-foto-da-iphone-a-hard-disk-esterno/#respond Thu, 15 Sep 2022 10:17:00 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126818

“Il mio iPhone è quasi pieno, voglio trasferire foto da iPhone a hard disk esterno Mac, c’è un buon modo?” “Ho sempre usato iCloud backup, ma devo pagare un canone mensile, quindi voglio trasferire foto da iCloud a hard disk esterno.” Infatti, sempre più persone utilizzano hard disk esterni. Questo articolo ti spiegherà come salvare […]

L'articolo Come trasferire foto da iPhone a hard disk esterno sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

“Il mio iPhone è quasi pieno, voglio trasferire foto da iPhone a hard disk esterno Mac, c’è un buon modo?” “Ho sempre usato iCloud backup, ma devo pagare un canone mensile, quindi voglio trasferire foto da iCloud a hard disk esterno.” Infatti, sempre più persone utilizzano hard disk esterni. Questo articolo ti spiegherà come salvare foto iPhone su hard disk esterno in modo sicuro ed efficiente. 

Poiché nel telefono vengono memorizzate sempre più foto, anche trasferire foto iPhone su hard disk esterno è un buon modo. Spostare foto da iPhone a hard disk esterno può aiutarti a liberare più spazio di memoria per archiviare le tue informazioni importanti come file, video, ecc. A questo punto, devi utilizzare uno strumento di trasferimento iPhone professionale per aiutarti a risolvere meglio questo problema. Questo articolo ha compilato i seguenti quattro metodi per aiutarti a trasferire foto da iPhone a hard disk esterno.

Indice 

1. Come trasferire foto da iPhone a hard disk esterno

2. Come trasferire foto da iCloud a hard disk esterno

3. Come trasferire foto da iPhone a hard disk esterno Mac

4. Come spostare foto da iPhone a hard disk esterno senza PC/Mac

1. Come trasferire foto da iPhone a hard disk esterno

Per prima cosa, ti mostreremo come trasferire foto da iPhone a hard disk esterno utilizzando uno strumento di trasferimento dati iOS professionale chiamato AnyTrans. L’uso di AnyTrans può risolvere molti problemi di trasferimento dati ed è lo strumento di trasferimento dati più consigliato. Di seguito sono elencate le caratteristiche principali di AnyTrans:

1. AnyTrans può aiutarti a trasferire o backup facilmente le foto da iPhone/iPad a un disco rigido esterno. Puoi anche visualizzare in anteprima e selezionare le foto da trasferire.

2. AnyTrans ti consente di trasferire le immagini selezionate da un disco rigido esterno o da un computer al tuo iPhone/iPad invece di una sincronizzazione completa di iTunes, così non perderai mai i dati esistenti sul tuo dispositivo.

3. AnyTrans può trasferire foto da iCloud a un disco rigido esterno. Può trasferire le foto dell’iPhone su un disco rigido esterno Mac o PC Windows.

4. Oltre alle foto, AnyTrans supporta anche la gestione di musica, video, libri, iTunes U, applicazioni, ecc.

Si prega di fare riferimento ai seguenti passaggi per trasferire foto da iPhone a hard disk esterno:

Passaggio 1. Scarica e installa AnyTrans su un computer. Apri AnyTrans. Collega il tuo iPhone/iPad al computer. Collega il tuo hard disk esterno.

Passaggio 2. Tocca Gestione dispositivi e fai clic su Foto nella casella della categoria.

Passaggio 3. Fare clic su Le mie foto. Scegli le foto in base alle tue esigenze. Tocca il pulsante Al PC. Inoltre, puoi scegliere foto di Luoghi, Persone, Foto Video e altro.

Passaggio 4. Dopo aver toccato il pulsante Al PC, è necessario scegliere l’hard disk esterno come destinazione. Fare clic su Salva, il trasferimento inizia.

Passaggio 5. Dopo il trasferimento, puoi fare clic su Visualizza file per controllare le foto trasferite. Oppure vai sul tuo hard disk esterno e trova la cartella AnyTrans – Export per dare un’occhiata.

Controllare il trasferimento delle foto da iPhone a hard disk esterno

2. Come trasferire foto da iCloud a hard disk esterno

Vuoi trasferire foto da iPhone a hard disk esterno tra tanti metodi. Anche iCloud è una buona opzione. Puoi accedere al tuo account tramite il sito Web ufficiale di iCloud, quindi puoi visualizzare i dati Apple di backup. Fare riferimento ai seguenti passaggi per trasferire foto da iCloud a hard disk esterno.

Passaggio 1. Apri il sito Web ufficiale di iCloud sul tuo Mac o PC e accedi al tuo account iCloud.

Passaggio 2. Fai clic sull’opzione “Immagini” e seleziona le foto che desideri trasferire sul disco rigido esterno. È possibile selezionare una o più immagini alla volta.

Passaggio 3. Fai clic su “Download” per selezionare tutte le foto che desideri trasferire. Infine, seleziona tutte le foto trasferite sul PC dal centro download e copiale sul disco rigido esterno. Oppure modifica il percorso di download durante il download e trasferisci direttamente da icloud su un disco rigido esterno.

3. Come trasferire foto da iPhone a hard disk esterno Mac

Mac può anche essere una buona scelta di hard disk esterno per gli utenti Apple. Come trasferire foto da iPhone a hard disk esterno Mac in modo efficiente, i seguenti sono i passaggi dettagliati per importare:

Passaggio 1. Collega il tuo iPhone al Mac con un cavo USB. Quindi apri l’app Foto sul tuo Mac.

Passaggio 2. L’app Foto visualizzerà automaticamente la schermata di importazione e tutte le foto e i video del tuo iPhone verranno inclusi. Se la schermata di importazione non viene visualizzata, puoi provare a fare clic sul nome del dispositivo nella barra laterale di Foto.

Passaggio 3. Se ti viene richiesto di autorizzare questo computer o sbloccare il tuo iPhone, fai clic su Autorizza per continuare.

Passaggio 4. Quando fai clic su importa elementi puoi scegliere il percorso di importazione e selezionare la cartella in cui desideri importare le foto. Puoi selezionare un album esistente o crearne uno nuovo.

Passaggio 5. Infine, seleziona le foto che desideri importare e fai clic su ”Importa”. Scollega il tuo iPhone dal Mac dopo aver atteso il termine dell’importazione.

4. Come spostare foto da iPhone a hard disk esterno senza PC/Mac

Questo metodo, presentato alla fine, permette di spostare foto da iPhone a hard disk esterno senza PC/Mac in giro.

Prima di iniziare, dovresti preparare::

Un adattatore Apple da Lightning a USB o da Lightning a USB,Un hard disk esterno.

Ecco i passaggi per trasferire foto da iPhone a hard disk esterno.

Passaggio 1. Devi collegare il tuo iPhone e il hard disk esterno con gli adattatori da Lightning a USB.  Se entrambi sono collegati correttamente, puoi vedere il disco rigido.

Passaggio 2. Scegli le foto che desideri salvare da iPhone su un hard disk > Clicca Condividi > Scegli il hard disk esterno per salvare.

Passaggio 3. Salva le foto dall’iPhone sul hard disk esterno.

La conclusione

Come puoi vedere, i quattro metodi sopra riportati aiutano a trasferire foto da iphone a hard disk esterno. Qualunque sia il metodo che utilizzi, devi scegliere il metodo più adatto alle tue esigenze. Si può facilmente dire che AnyTrans è il più utile di tutti i metodi. L’uso di AnyTrans può aiutarti a raccogliere tutte le foto che desideri contemporaneamente e può anche aumentare la tua produttività. Puoi provare a scaricare!

L'articolo Come trasferire foto da iPhone a hard disk esterno sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/come-trasferire-foto-da-iphone-a-hard-disk-esterno/feed/ 0
Osmo Action 3 ufficiale: il guanto di sfida a GoPro https://www.cellulare-magazine.it/osmo-action-3-ufficiale-il-guanto-di-sfida-a-gopro/ https://www.cellulare-magazine.it/osmo-action-3-ufficiale-il-guanto-di-sfida-a-gopro/#respond Wed, 14 Sep 2022 13:05:24 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126779

In attesa dell’evento di GoPro con la nuova proposta 2022, il suo principale concorrente, DJI, ha deciso di prendersi la scena. L’azienda cinese ha infatti presentato la sua nuova fotocamera destinata all’azione, DJI Osmo Action 3. DJI Osmo Action 3 propone due display touchscreen, nella parte posteriore della fotocamera e nella parte anteriore per tutti […]

L'articolo Osmo Action 3 ufficiale: il guanto di sfida a GoPro sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

In attesa dell’evento di GoPro con la nuova proposta 2022, il suo principale concorrente, DJI, ha deciso di prendersi la scena. L’azienda cinese ha infatti presentato la sua nuova fotocamera destinata all’azione, DJI Osmo Action 3.

DJI Osmo Action 3 propone due display touchscreen, nella parte posteriore della fotocamera e nella parte anteriore per tutti coloro che desiderano utilizzarla in modalità vlog con feedback dal proprio viso. Per questo utilizzo, DJI ha integrato anche tre microfoni per la registrazione stereo.

Inoltre viene fornito con una nuova batteria DJI da 1770 mAh che consente fino a 160 minuti di registrazione video, compatibile con temperature fino a -20°C e in grado di ricaricarsi completamente in 50 minuti. La custodia può essere utilizzata anche in acque profonde fino a 16 metri senza la necessità di una custodia impermeabile. È anche in grado di resistere a cadute fino a 1,5 m di altezza.

Stabilizzazione a 160 gradi

Per quanto riguarda la qualità dell’immagine, DJI annuncia di aver integrato un sensore di tipo 1/1.7 per registrare sequenze video fino a 4K a 120p. È inoltre integrata una modalità 4K 60p per limitare il riscaldamento in caso di temperature esterne elevate. Potremo anche contare sulla modalità di registrazione D-Cinelike per consentire la gradazione del colore e della luminosità in post-produzione.

Ricordiamo però che non si tratta di un formato flat, a differenza del D-log, assente dall’Osmo Action 3. Sul lato obiettivo, DJI segnala che offre un campo visivo di 155° e che l’action cam è in grado di effettuare uno zoom digitale fino a x4.

All-in sulla stabilizzazione

Come sempre, è sul sistema di stabilizzazione elettronico e sulle varie funzioni che si gioca la battaglia. Questo modello così tre modalità: RockSteady 3.0 offrirà una stabilizzazione classica, HorizonBalancing consentirà di correggere l’inclinazione orizzontale a 45° e HorizonSteady promette di mantenere un video orizzontale anche quando la telecamera viene ruotata di 360 gradi. Un sistema che ricorda la modalità di stabilizzazione ultra del Vivo X80 Pro.

Altre specifiche

Altre caratteristiche includono un nuovo sistema di supporto per video verticali, compatibilità modalità webcam, streaming Wi-Fi fino a Full HD a 30p, controllo vocale della telecamera o cambio rapido di modalità video personalizzati creati dall’utente.

Prezzo e uscita

Il DJI Osmo Action 3 è disponibile da questo mercoledì al prezzo di 359 euro nella versione base – con batteria, telaio protettivo, supporto adattatore e base adesiva. Viene offerto anche un bundle Osmo Action 3 Adventure a 459 euro e aggiunge due batterie aggiuntive, un supporto per adattatore e una custodia per batterie multifunzione.

L'articolo Osmo Action 3 ufficiale: il guanto di sfida a GoPro sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/osmo-action-3-ufficiale-il-guanto-di-sfida-a-gopro/feed/ 0
iQOO Z6 Lite, il primo smartphone al mondo con il chip Snapdragon 4 Gen 1 https://www.cellulare-magazine.it/iqoo-z6-lite-il-primo-smartphone-al-mondo-con-il-chip-snapdragon-4-gen-1/ https://www.cellulare-magazine.it/iqoo-z6-lite-il-primo-smartphone-al-mondo-con-il-chip-snapdragon-4-gen-1/#respond Wed, 14 Sep 2022 10:43:38 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126756

Oggi è stato annunciato un nuovo smartphone economico, l’iQOO Z6 Lite. La particolarità è che sarà il primo smartphone a esibire un chip del tutto nuovo: si tratta del Qualcomm Snapdragon 4 Gen 1. Lo Snapdragon 4 Gen 1 non sarà potente quanto il nuovissimo 8+ Gen 1, ma sicuramente presenta molti miglioramenti rispetto agli […]

L'articolo iQOO Z6 Lite, il primo smartphone al mondo con il chip Snapdragon 4 Gen 1 sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Oggi è stato annunciato un nuovo smartphone economico, l’iQOO Z6 Lite. La particolarità è che sarà il primo smartphone a esibire un chip del tutto nuovo: si tratta del Qualcomm Snapdragon 4 Gen 1.

Lo Snapdragon 4 Gen 1 non sarà potente quanto il nuovissimo 8+ Gen 1, ma sicuramente presenta molti miglioramenti rispetto agli altri chip della serie 400. Infatti è un SoC di 6 nm, con velocità di clock di 2 GHz e GPU più rapida del 18% rispetto ai modelli precedenti. E soprattutto, sarà compatibile con la rete 5G.

Passando alle specifiche del dispositivo in sé, l’iQOO Z6 Lite dispone di uno schermo LCD di 6,58 pollici con refresh rate di 120 Hz. Ci saranno due versioni, una con 4 GB di RAM e 64 GB di memoria e l’altra con 6 GB di RAM e 128 GB di memoria.

Il comparto fotografico posteriore impiega una fotocamera principale da 50 Megapixel e una macroscopica da 2 Megapixel. In quello anteriore invece c’è una selfie cam da 8 Megapixel. Infine, l’iQOO Z6 Lite possiede una batteria da 5.000 mAh e ricarica veloce da 18 W.

Per finire, il prezzo. Il modello base verrà a costare la cifra di 175€; quello più potente costa circa 192€. Al momento gli smartphone sono un’esclusiva in India, ma è probabile che arriveranno anche in altri paesi.

L'articolo iQOO Z6 Lite, il primo smartphone al mondo con il chip Snapdragon 4 Gen 1 sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/iqoo-z6-lite-il-primo-smartphone-al-mondo-con-il-chip-snapdragon-4-gen-1/feed/ 0
OPPO Champions Tour: tutte le tappe da segnare in agenda https://www.cellulare-magazine.it/oppo-champions-tour-tutte-le-tappe-da-segnare-in-agenda/ https://www.cellulare-magazine.it/oppo-champions-tour-tutte-le-tappe-da-segnare-in-agenda/#respond Wed, 14 Sep 2022 09:10:21 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126730

Tempo di partite di Champions League, tempo di eventi legati all’evento calcistico europeo più importante e prestigioso. Proprio mentre si disputano gli incontri del secondo turno del torneo, OPPO annuncia la partenza dell’OPPO Champions Tour. Si tratta di un viaggio itinerante che da lunedì 19 settembre animerà per le prossime settimane i centri commerciali di […]

L'articolo OPPO Champions Tour: tutte le tappe da segnare in agenda sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Tempo di partite di Champions League, tempo di eventi legati all’evento calcistico europeo più importante e prestigioso. Proprio mentre si disputano gli incontri del secondo turno del torneo, OPPO annuncia la partenza dell’OPPO Champions Tour.

Si tratta di un viaggio itinerante che da lunedì 19 settembre animerà per le prossime settimane i centri commerciali di quattro diverse città italiane: Roma, Marcianise (Caserta), Torino e Arese (Milano). Quattro tappe in cui OPPO sarà presente con uno spazio dedicato per portare l’esperienza della UEFA Champions League ai visitatori, che potranno così viverla in prima persona e scoprire le novità dell’azienda, oltre a testare e provare a vincere uno dei prodotti della nuova Serie Reno8 insieme a fantastici gadget.

L’OPPO Champions Tour è un’iniziativa che celebra la partnership con UEFA, annunciata di recente e che vedrà il brand al fianco delle più importanti competizioni, tra cui UEFA Champions League, la Supercoppa UEFA, le finali di UEFA Futsal Champions League e le finali di UEFA Youth League, per le prossime due stagioni. OPPO sarà il primo marchio cinese a collaborare con la Champions League, la principale competizione per club di UEFA, e lavorerà a stretto contatto con UEFA durante le stagioni 2022-23 e 2023-24.  

La sfida ai calci di rigore

Per calarsi nell’atmosfera del gioco e mettersi alla prova, tutti i visitatori potranno sfidarsi a colpi di calci di rigore grazie all’area dedicata al Penalty Shoot Challenge.  I partecipanti, infatti, avranno a disposizione un determinato numero di tiri e proveranno a centrare i target con la maggiore precisione possibile nel minor tempo per provare ad aggiudicarsi uno dei device della famiglia Reno8. Inoltre, tutti coloro che parteciperanno alla gara riceveranno un gadget personalizzato OPPO e UEFA Champions League. In occasione della tappa inaugurale a Roma, lo stand offrirà ulteriori aree, tra cui: un’area gaming, per mettere alla prova le performance di Reno8 e Reno8 Pro, un angolo dedicato alla Nightography Experience, per sperimentare il comparto fotografico e videografico e il potenziale di MariSilicon X e un’area Charging Stand per poter ricaricare il proprio dispositivo nell’attesa del gioco.

Gadget per tutti

Tutti coloro che acquisteranno nei negozi del centro commerciale uno dei device della famiglia Find e Reno, potranno ritirare un gadget presso lo spazio. Inoltre, tutti coloro che visiteranno l’area e si iscriveranno alla OPPO Community, riceveranno un fantastico regalo. Per chi non la conoscesse, la OPPO Community è lo spazio virtuale dedicato agli amanti della tecnologia e del brand per scoprire da vicino tutte le funzionalità dei dispositivi, rimanere aggiornati sulle ultime novità, accedere a contenuti e promo esclusive e collezionare gadget unici.

“Da sempre siamo vicini ai nostri utenti e vogliamo offrire un’esperienza immersiva che li possa realmente coinvolgere. Grazie alla partnership con la UEFA Champions League, la più grande grande competizione per club del mondo, perfetta interpretazione della nostra mission “Inspiration Ahead”, mettiamo a disposizione delle persone le emozioni e le sensazioni di una vera e propria competizione, per farli sentire come se fossero sui campi più prestigiosi.” Ha affermato Isabella Lazzini, Chief Marketing Officer OPPO Italia. 

OPPO CHAMPIONS TOUR: LE TAPPE

19 Settembre – 2 ottobre: Centro Commerciale Porta di Roma

3 ottobre – 9 ottobre: Centro Commerciale Campania di Marcianise

10 ottobre – 16 ottobre: Centro Commerciale Le Gru di Torino

17 ottobre – 30 ottobre: Centro Commerciale Il Centro di Arese

L'articolo OPPO Champions Tour: tutte le tappe da segnare in agenda sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/oppo-champions-tour-tutte-le-tappe-da-segnare-in-agenda/feed/ 0
Xiaomi 12 Lite ufficiale: acquistabile a partire dal 22 settembre su mi.com e Amazon https://www.cellulare-magazine.it/xiaomi-12-lite-acquistabile-dal-22-settembre-su-mi-com-e-amazon/ https://www.cellulare-magazine.it/xiaomi-12-lite-acquistabile-dal-22-settembre-su-mi-com-e-amazon/#respond Wed, 14 Sep 2022 08:39:25 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126714

Xiamo ha presentato il suo nuovo smartphone Xiaomi 12 Lite. Si tratta dell’ultimo modello della famiglia “12”, in ordine di tempo, ad arrivare sul mercato italiano. Il dispositivo strizza l’occhio a moda e design e si presenta con un look “fashion”, colori originali (colori Lite Green, Lite Pink e Black), linee sottili (7,29mm) e un […]

L'articolo Xiaomi 12 Lite ufficiale: acquistabile a partire dal 22 settembre su mi.com e Amazon sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Xiamo ha presentato il suo nuovo smartphone Xiaomi 12 Lite. Si tratta dell’ultimo modello della famiglia “12”, in ordine di tempo, ad arrivare sul mercato italiano.

Il dispositivo strizza l’occhio a moda e design e si presenta con un look “fashion”, colori originali (colori Lite Green, Lite Pink e Black), linee sottili (7,29mm) e un peso di soli 173 grammi.

Xiaomi 12 Lite è dotato di un display AMOLED da 6,55” con risoluzione FHD+, un refresh rate di 120 Hz, HDR10+ e Dolby Vision e, in più, integra la tecnologia audio spaziale Dolby Atmos.

Il telefono è animato dal chipset Snapdragon 778G con connettività 5G e da una batteria da 4.300mAh con ricarica turbo da 67W che, secondo il produttore, consente di raggiungere il 100% di batteria in soli 41 minuti.

Xiaomi 12 Lite offre una fotocamera principale da 108 Megapixel, alimentata da un ampio sensore HM2, una fotocamera ultra-grandangolare da 8 Megapixel e una fotocamera macro da 2 Megapixel. Sulla parte frontale, invece, una selfie cam da 32 Megapixel, dotata di un sensore GD2 e di funzionalità di messa a fuoco automatica.

Disponibilità e prezzo

Xiaomi 12 Lite da 8GB+128GB sarà disponibile in Italia a partire dalle ore 13 del 22 settembre, su mi.com e Amazon al prezzo di 499,90€.

L'articolo Xiaomi 12 Lite ufficiale: acquistabile a partire dal 22 settembre su mi.com e Amazon sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/xiaomi-12-lite-acquistabile-dal-22-settembre-su-mi-com-e-amazon/feed/ 0
Excel: un aiuto per le nuove frontiere della tecnologia https://www.cellulare-magazine.it/excel-un-aiuto-per-le-nuove-frontiere-della-tecnologia/ https://www.cellulare-magazine.it/excel-un-aiuto-per-le-nuove-frontiere-della-tecnologia/#respond Wed, 14 Sep 2022 07:25:00 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126744

In un’epoca come la nostra, in piena quarta rivoluzione industriale, l’importanza dell’analisi e dell’importazione di una grande mole di dati diventa indispensabile nelle cosiddette aziende 4.0., che rappresentano il futuro dei nostri Paesi. Protagonista assoluta di questo nuovo modo di intendere le realtà aziendali è l’innovazione digitale, che sta cambiando completamente il rapportarsi dell’uomo col […]

L'articolo Excel: un aiuto per le nuove frontiere della tecnologia sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

In un’epoca come la nostra, in piena quarta rivoluzione industriale, l’importanza dell’analisi e dell’importazione di una grande mole di dati diventa indispensabile nelle cosiddette aziende 4.0., che rappresentano il futuro dei nostri Paesi.

Protagonista assoluta di questo nuovo modo di intendere le realtà aziendali è l’innovazione digitale, che sta cambiando completamente il rapportarsi dell’uomo col lavoro. La parola d’ordine nelle imprese diventa interconnessione, che si basa su una trasmissione continua di informazioni. Niente di meglio per poterle gestire e analizzare che sfruttare tutte le risorse che un programma ormai collaudato come Excel offre. Spesso questi dati, però, devono essere importati da cartelle o file di applicazione esterne e qui arrivano i problemi, perché non è semplice trasferire in una tabella Excel le informazioni, per esempio, contenute in un PDF.

Microsoft Excel

Quando si parla di Excel s’intende indicare uno dei programmi che fanno parte del pacchetto Office. Viene utilizzato per effettuare calcoli, operazioni matematiche, creare tabelle e grafici. È perfetto, quindi, per analizzare e gestire informazioni, che potranno poi essere impaginate, stampate o convertite in istogrammi, grafici a torta, a cascata, a mappa, a bolle, ecc. Quest’ultima sua funzione è molto utilizzata in ambito aziendale dove si ha bisogno di un impatto visivo per confrontare dati in maniera immediata, ma anche, più semplicemente in ambito familiare, quando si vuole tenere sott’occhio l’andamento di entrate e uscite e creare un piano di budget per la propria famiglia.

Nasce come foglio elettronico o foglio di lavoro, e si presenta come una grande tabella costituita da tutta una serie di celle formate dall’intersecarsi di linee orizzontali e verticali, righe, colonne; in esse possono essere inseriti i dati sia sotto forma di numeri, che di testo, che di formule.

Ogni cella viene identificata da una lettera, che indica la colonna e un numero, che indica la riga del foglio di lavoro.

Il tutto viene completato da una barra multifunzione, situata nella parte alta del foglio, e dalla barra fx delle formule, che si trova al di sotto della precedente; possiamo definire la barra fx il cuore vero e proprio del programma in quanto permette di elaborare i dati incamerati.

Come funziona

Se si vuole utilizzare Excel come mera raccolta di dati non si deve fare altro che munirsi di pazienza e collocarli all’interno delle celle. Ogni cella infatti può contenere un numero o del testo che possiamo inserire noi.

Però questi dati Excel li può anche elaborare seguendo una formula che viene impostata nella barra fx delle formule. Il risultato dell’elaborazione apparirà nella cella dove inseriremo il simbolo =.

Se invece si fosse interessati a risalire alla formula applicata dal risultato ottenuto, basta cliccare su di esso ed ecco che apparirà nella nostra barra delle informazioni.

Se dai dati ottenuti si vuole ottenere un grafico basta selezionare un punto qualunque della tabella, andare su Inserisci – Grafici consigliati, selezionare il modello preferito e poi cliccare ok. Per aggiungere una linea di tendenza va selezionata la voce linea di tendenza dopo essere andati su Progettazione e Aggiungi Elemento Grafico.

Come convertire un file PDF in Excel

Il problema principale che riguarda Excel è appunto l’inserimento dati, che diventa ostico quando le tabelle vengono fornite in formato PDF o in qualunque altro formato. Noi oggi ci occuperemo principalmente della conversione PDF-Excel che diventa indispensabile quando non si vuole perdere tempo nel riempire manualmente ogni singola cella con le informazioni che ci sono state inviate.

A differenza di altri generi di conversione quella da PDF a Excel non è così immediata perché i software locali non sono gratuiti e quelli che lo sono non sempre riescono a convertire le tabelle in maniera corretta in quanto molte volte non vengono riconosciute come tabelle bensì come testo.

Anche i servizi online non sono molto affidabili, specialmente quelli gratuiti, per non parlare del fatto che si tratta pur sempre di inviare dati su server remoti di cui non si sa fino a che punto venga garantita la privacy.

Quelli a pagamento sono più precisi e sicuri.

Programmi per convertire da PDF a Excel

Uno dei software più utilizzati per passare ad Excel avendo un PDF è senza dubbio Adobe Acrobat Pro.

Si tratta di un software a pagamento per il quale si sottoscrive un abbonamento mensile. Per verificare se sia o no lo strumento più adatto alle proprie esigenze si può effettuare una prova gratuita di 7 giorni creando un account momentaneo.

Un altro programma spesso utilizzato da chi con i dati lavora a stretto contatto è Foxit Reader il cui software base, scaricabile gratuitamente, non permette però di modificare i file, ma solo di leggerli. La versione a pagamento, invece, permette di creare e modificare PDF. Rispetto ad Adobe risulta più leggero. Anch’esso dispone di una versione di prova gratuita per 14 giorni.

Servizi online per convertire da PDF a Excel

Esistono diversi servizi online che garantiscono la conversione in Excel dei vostri PDF.

Alcuni non richiedono la registrazione e sono gratuiti, come Online2PDF per esempio, altri come IlovePDF, invece, offrono un servizio base che solo dopo la sottoscrizione di un abbonamento mensile diventa più completo.

Per effettuare la conversione non serve far altro che collegarsi alla pagina iniziale, trascinare il file PDF interessato e premere il tasto che permette di selezionare il formato xlsx o xls tipico di Excel.

Conclusioni. Un futuro ad alta velocità

Come abbiamo visto al giorno d’oggi il passaggio PDF-Excel è agevolato da numerosi software e servizi online che permettono di risparmiare molto tempo.

Questo andare avanti con la tecnologia, se da un lato assicura una nuova celerità in campo lavorativo, dall’altro induce una sorta di nostalgia soprattutto nelle persone che, come me, i PC li hanno visti nascere.

Quando vedo i ragazzi d’oggi risolvere con un clic ciò per cui chi ha superato gli “anta” faticava ore e ore, mi chiedo se questo sia davvero un arricchimento per loro. Sudare su un foglio, crearlo con le proprie mani sicuramente non assicurava la perfezione che i computer oggi danno. Eppure quante soddisfazioni in quelle pagine che prendevano vita esclusivamente grazie alle proprie potenzialità.

Ma il mondo va avanti e sicuramente una versione malinconica dei tempi andati non aiuta l’innovazione; eppure credo che ogni tanto, fermarsi e mettere in gioco sé stessi senza l’ausilio di macchine possa essere edificante, soprattutto per chi non è abituato a farlo.

L'articolo Excel: un aiuto per le nuove frontiere della tecnologia sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/excel-un-aiuto-per-le-nuove-frontiere-della-tecnologia/feed/ 0
Come scegliere il design del logo https://www.cellulare-magazine.it/come-scegliere-il-design-del-logo/ https://www.cellulare-magazine.it/come-scegliere-il-design-del-logo/#respond Tue, 13 Sep 2022 13:58:08 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126689

Un logo è un segno grafico individuale, l’ortografia dei caratteri di un francobollo o una combinazione di un segno grafico e un’ortografia dei caratteri.  Utilizzate il Logo Maker di Turbologo per creare un logo di qualità. Suggerimenti per la scelta del design del logo (icone, colori, font) I loghi svolgono un ruolo importante. Sono difficili […]

L'articolo Come scegliere il design del logo sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Un logo è un segno grafico individuale, l’ortografia dei caratteri di un francobollo o una combinazione di un segno grafico e un’ortografia dei caratteri. 

Utilizzate il Logo Maker di Turbologo per creare un logo di qualità.

Suggerimenti per la scelta del design del logo (icone, colori, font)

I loghi svolgono un ruolo importante. Sono difficili da creare, ma sono necessari per qualsiasi azienda e sono la pietra angolare di tutti i buoni marchi. I loghi vengono utilizzati anche per il personal branding. Il logo dovrebbe comunicare le seguenti informazioni: chi sei, cosa fai, perché e come fai quello che fai. Quando crei un logo, devi scegliere l’icona giusta, determinare la giusta combinazione di colori e, naturalmente, scrivere e decorare con un bel carattere.

– Selezione delle icone

L’icona è il componente principale del logo. Inoltre, trasmette ai potenziali spettatori del canale l’argomento dei contenuti video. Ma l’icona dovrebbe anche essere selezionata con attenzione.

* Regole di base per la selezione dell’icona per il canale:

* Semplicità. L’icona dovrebbe essere discreta per non sovraccaricare l’emblema.

* Coerenza. Deve esserci una relazione tra l’immagine selezionata e l’argomento e la direzione del contenuto.

* Attualità. Scegli uno stile di icona che rimarrà rilevante per qualche altro anno.

* Leggibilità. Tieni presente che il logo verrà presentato in una varietà di formati e dimensioni, quindi l’immagine non dovrebbe essere distorta. Inoltre, tieni d’occhio la leggibilità di ogni elemento in dimensioni ridotte.

Convenzionalmente, possiamo dividere le icone in tre grandi gruppi:

* Contorno (altri nomi-linea, linea )

* Riempito (gradiente, colore solido, due colori e così via.)

* Icone volumetriche che sono state a lungo su tutti i siti durante il movimento in stile skeuomorfismo. Il rappresentante più brillante è apple con le sue prime versioni di ios.

– Selezione del colore

Quando si sviluppa un design, è importante scegliere con competenza non solo gli elementi, ma anche il colore del futuro emblema. I colori, così come le figure, sono percepiti in un certo modo dai potenziali clienti. Pertanto, quando si sceglie una combinazione di colori, è necessario tenere conto di questo fattore. Inoltre, il colore del logo dovrebbe essere scelto in base alla direzione dell’azienda e ai prodotti venduti.

Inoltre, la combinazione di colori è influenzata dal tipo di pubblico di destinazione. Ad esempio, se il marchio è rivolto principalmente alle donne, è ottimale scegliere i colori pastello: rosa, blu, beige, ecc. Pertanto, la colorazione dell’emblema causerà ai clienti le associazioni necessarie.

Suggerimenti per la scelta del colore del logo:

* Impara i loghi dei concorrenti.​

* Utilizzare 1-2 colori primari.

* Evitare sfondi troppo luminosi.

* Aggiungi bianco. 

* Utilizzare i servizi di corrispondenza dei colori. ​

– Selezione del carattere

Il nome e lo slogan sul logo devono essere eseguiti con il carattere corretto. Uno stile di iscrizione ben selezionato aiuterà a enfatizzare i punti di forza dell’azienda e a suscitare le associazioni necessarie dai potenziali clienti. Allo stesso tempo, il carattere deve mantenere la leggibilità anche quando viene posizionato su prodotti, documentazione, uniformi dei dipendenti, ecc. è anche importante scegliere uno stile di carattere che si armonizzi con il resto dei componenti del logo. Ci sono molti tipi di carattere diversi, tra i quali puoi sicuramente scegliere quello giusto.

Suggerimenti per la scelta del carattere:

* Non utilizzare caratteri standard.​

* Scegli correttamente lo stile del carattere.

* Cerca l’armonia. 

* Non appoggiarti alla moda. 

* Considerare la leggibilità.​

* Aggiungi distanza.​ 

* Scegli un carattere unico. 

– Conclusione

Quando si progetta un emblema, è necessario seguire una serie di regole di base. In questo modo, sarai in grado di creare un logo efficace e pertinente per molti anni. Il logo sarà sempre solo un’aggiunta, ma è in tuo potere fare di tutto per renderlo perfetto!

L'articolo Come scegliere il design del logo sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/come-scegliere-il-design-del-logo/feed/ 0
Google cancella i piani per produrre il Pixelbook nel 2023 https://www.cellulare-magazine.it/google-cancella-i-piani-per-produrre-il-pixelbook-nel-2023/ https://www.cellulare-magazine.it/google-cancella-i-piani-per-produrre-il-pixelbook-nel-2023/#respond Tue, 13 Sep 2022 12:45:28 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126641

Nell’ultimo anno, Google ha profuso numerosi sforzi al fine di ampliare la sua presenza sul mercato. Al di fuori di Android, Big G ha lavorato sia sui tablet, con il lancio di Android 12L, sia sui dispositivi indossabili, con un nuovo Pixel Watch in arrivo. I laptop erano un’altra area in cui Google stava lavorando: […]

L'articolo Google cancella i piani per produrre il Pixelbook nel 2023 sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Nell’ultimo anno, Google ha profuso numerosi sforzi al fine di ampliare la sua presenza sul mercato. Al di fuori di Android, Big G ha lavorato sia sui tablet, con il lancio di Android 12L, sia sui dispositivi indossabili, con un nuovo Pixel Watch in arrivo.

I laptop erano un’altra area in cui Google stava lavorando: oggi tuttavia, si apprende dal portale The Verge che Google avrebbe cancellato i piani di produzione del suo Pixelbook.

L’annullamento del progetto fa parte delle recenti decisioni di riduzione dei costi interni a Google tanto che tutto il personale che ha lavorato al progetto Pixelbook è stato trasferito in altre divisioni.

Un portavoce di Google ha dichiarato a The Verge: “Google non condivide futuri piani di prodotti o informazioni sul personale; tuttavia, ci impegniamo a creare e supportare un portafoglio di prodotti Google che siano innovativi e utili per i nostri utenti […] Per quanto riguarda il personale, in tempi in cui cambiano le priorità, lavoriamo per trasferire i membri del team in altre divisioni di dispositivi e servizi”.

Google annuncerà nuovo hardware il 6 ottobre: ci si attende il lancio dei nuovi Pixel 7 e 7 Pro, un nuovo Pixel Watch e, forse, anche un nuovo Nest Home.

Google starebbe invece ancora lavorando a uno smartphone pieghevole: il Pixel foldable non dovrebbe però arrivare prima della fine del prossimo anno.

L'articolo Google cancella i piani per produrre il Pixelbook nel 2023 sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/google-cancella-i-piani-per-produrre-il-pixelbook-nel-2023/feed/ 0
Sony sta preparando uno smartphone con una fotocamera incredibile https://www.cellulare-magazine.it/sony-sta-preparando-uno-smartphone-con-una-fotocamera-incredibile/ https://www.cellulare-magazine.it/sony-sta-preparando-uno-smartphone-con-una-fotocamera-incredibile/#respond Tue, 13 Sep 2022 10:54:30 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126671

Negli ultimi anni Sony ha introdotto varie caratteristiche tecniche e molte novità per le fotocamere dei suoi smartphone. Abbiamo così potuto scoprire il Sony Xperia Pro-I, dotato di una fotocamera principale con un sensore fotografico da ben 1 pollice. Questo sensore era anche associato a un obiettivo fotografico che permetteva un’apertura variabile con la scelta […]

L'articolo Sony sta preparando uno smartphone con una fotocamera incredibile sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Negli ultimi anni Sony ha introdotto varie caratteristiche tecniche e molte novità per le fotocamere dei suoi smartphone. Abbiamo così potuto scoprire il Sony Xperia Pro-I, dotato di una fotocamera principale con un sensore fotografico da ben 1 pollice. Questo sensore era anche associato a un obiettivo fotografico che permetteva un’apertura variabile con la scelta tra f2,0 e f/4.0. Successivamente, il produttore giapponese ha ribadito con il suo Xperia 1 IV dotato di un teleobiettivo in grado di andare da una distanza di 85 a 125 mm per un’apertura da f/2.8 a f/2.3.

Sembra che Sony non abbia intenzione di fermarsi qui. Secondo quanto riportato dal sito giapponese Sumahodigest, diverse indiscrezioni pubblicate sul social cinese Weibo riportano un nuovo smartphone della gamma Xperia Pro in preparazione nei laboratori Sony. Questo nuovo smartphone sarebbe, come il suo predecessore, decisamente orientato alle fotografie. Soprattutto il suo diaframma sarebbe molto più avanzato, consentendo di variare l’apertura focale da f/4.0 (in caso di luminosità elevata) a af/1.2 (per i casi di luce scarsa). Sarebbero possibili anche tutti i valori compresi tra f/1.4, f/1.8, f/2.0, f/2.8.

Oltre a questo obiettivo ad apertura variabile, il prossimo smartphone di fascia alta di Sony beneficerebbe anche di un sensore principale Sony IMX903 da 1 pollice per l’obiettivo grandangolare. Ci sarebbero anche altri due sensori, probabilmente per l’ultra grandangolare e il teleobiettivo.

I rumors

F/1.2-F/4.4#Sony https://t.co/Dd0mb79mXu

— Teme (特米)|🇫🇮🇨🇳 (@RODENT950) September 12, 2022

Da parte sua, il leaker Teme ha condiviso, questo lunedì, un video di quella che sembra essere la lente associata al sensore principale del futuro smartphone premium di Sony. Possiamo vedere non solo il sistema a diaframma ad apertura variabile, per portare più o meno luce (da f/1.2 af/4) – ma anche il layout del modulo fotografico posteriore.

Questa disposizione ricorda il modo in cui produttori come Huawei ora integrano le loro fotocamere, con quattro obiettivi posizionati in un grande cerchio che occupa l’intera faccia posteriore dello smartphone. Secondo il video, si tratta di quattro fotocamere che andrebbero posizionate sul retro

Data di presentazione

Considerando che Sony Xperia Pro-I è stato presentato nell’ottobre 2021, è facile sperare che il suo successore venga annunciato nello stesso periodo quest’anno.

L'articolo Sony sta preparando uno smartphone con una fotocamera incredibile sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/sony-sta-preparando-uno-smartphone-con-una-fotocamera-incredibile/feed/ 0
Google pubblicizza il Pixel 7 con delle patatine ad edizione limitata https://www.cellulare-magazine.it/google-pubblicizza-il-pixel-7-con-delle-patatine-ad-edizione-limitata/ https://www.cellulare-magazine.it/google-pubblicizza-il-pixel-7-con-delle-patatine-ad-edizione-limitata/#respond Tue, 13 Sep 2022 10:22:02 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126646

Google ha lanciato in Giappone una campagna di marketing davvero curiosa. La data di lancio dell’attesissimo Pixel 7 si avvicina (dovrebbe essere annunciato il 6 di ottobre): come celebrare questa occasione? Con delle patatine targate Pixel. Mangiarle sarebbe però quasi uno spreco, perché più che uno snack queste patatine sono un vero e proprio oggetto […]

L'articolo Google pubblicizza il Pixel 7 con delle patatine ad edizione limitata sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Google ha lanciato in Giappone una campagna di marketing davvero curiosa. La data di lancio dell’attesissimo Pixel 7 si avvicina (dovrebbe essere annunciato il 6 di ottobre): come celebrare questa occasione? Con delle patatine targate Pixel.

Mangiarle sarebbe però quasi uno spreco, perché più che uno snack queste patatine sono un vero e proprio oggetto da collezione. Saranno prodotte infatti soltanto 2.000 confezioni di patatine in edizione limitata, che i fan giapponesi potranno vincere partecipando a un concorso online.

I gusti proposti da Google sono quattro, corrispondenti a ciascuna opzione di colore del Pixel 7. Ci sono Snow Cheese, Hazel Onion, Salty Lemon e Obsidian Pepper. Anche la confezione è a tema, e ricorda proprio la nuova serie di telefoni.

Non è la prima volta che Google pubblicizza uno smartphone con delle patatine. Anche il Pixel 6, infatti, era stato pubblicizzato in questo modo, anche se con meno gusti (ce n’era soltanto uno, il “Googley Salty Flavor”). Tale campagna (sempre esclusiva al Giappone) è andata molto bene e le confezioni sono andate a ruba, tanto che la compagnia ha deciso di ripeterla.

Purtroppo è davvero poco probabile che la simpatica promozione arrivi qui da noi. Al momento rimane una semplice curiosità d’oltreoceano, ma visto il successo è possibile che in futuro Google espanda le sue campagne più creative anche in altri paesi.

L'articolo Google pubblicizza il Pixel 7 con delle patatine ad edizione limitata sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/google-pubblicizza-il-pixel-7-con-delle-patatine-ad-edizione-limitata/feed/ 0
“Passa a iOS” non funziona? Ecco come risolvere https://www.cellulare-magazine.it/passa-a-ios-non-funziona-ecco-come-risolvere/ https://www.cellulare-magazine.it/passa-a-ios-non-funziona-ecco-come-risolvere/#respond Tue, 13 Sep 2022 09:44:57 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126698

Vuoi migrare i dati su iOS? Come risolvere le difficoltà quando si utilizza Passa a iOS? Sappiamo tutti che Passa a iOS è uno strumento di migrazione dei dati lanciato da Apple, che può aiutarti a trasferire facilmente i dati da Android a iPhone. Ma a causa della limitazione della versione, molti utenti avranno la […]

L'articolo “Passa a iOS” non funziona? Ecco come risolvere sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Vuoi migrare i dati su iOS? Come risolvere le difficoltà quando si utilizza Passa a iOS? Sappiamo tutti che Passa a iOS è uno strumento di migrazione dei dati lanciato da Apple, che può aiutarti a trasferire facilmente i dati da Android a iPhone. Ma a causa della limitazione della versione, molti utenti avranno la situazione di ” Passa a iOS non funziona’‘ durante l’utilizzo.

Ma non preoccuparti! Questo articolo ti darà una soluzione migliore. Puoi risolverlo facendo riferimento all’analisi nel testo. Se hai bisogno di trasferire i dati da Android a iPhone il prima possibile, puoi anche utilizzare uno strumento alternativo professionale di Passa a iOS. Questo articolo analizzerà i motivi di Passa a iOS non funziona trasferimento interrotto dai seguenti aspetti e ti fornirà soluzioni migliori.

 Indice

1. Perché Passa a iOS non funziona

2. Come risolvere Passa a iOS non funziona

3. Passa a iOS WhatsApp non funziona

1. Perché Passa a iOS non funziona

Se trovi che la situazione dell’app Passa a iOS non funziona, puoi fare riferimento ai seguenti tre modi per riparare Passa a iOS.

Restrizioni di versione: il passaggio a iOS richiede dispositivi iOS con iOS 9.0 o versioni successive e dispositivi Android con Android 4.0 o versioni successive. Se la versione di sistema del tuo dispositivo è troppo bassa, quindi Passa a iOS migrazione non riuscita, puoi provare ad aggiornare i tuoi dispositivi Android e iOS.

Limitazioni di rete: sia i dispositivi Android che iOS richiedono un Wi-Fi stabile per utilizzare correttamente Passa a iOS. Quando incontri la situazione dell’passa ad iOS non funziona, controlla prima se la tua rete è stabile.

Alimentazione: entrambi i dispositivi hanno energia sufficiente per completare il processo. Se la potenza di uno dei dispositivi è troppo bassa, è uno dei motivi di Passa a iOS trasferimento interrotto, puoi collegare l’alimentazione in tempo.

2. Come risolvere Passa a iOS non funziona

Se i motivi e le limitazioni di cui sopra non possono essere risolti o riscontri anche altri problemi, puoi utilizzare AnyTrans, un’alternativa a Passa a iOS. AnyTrans semplifica il trasferimento di contenuti dal telefono all’iPhone con pochi clic. AnyTrans è molto professionale nel trasferimento dei dati e può aiutarti a risolvere molto bene il tuo problema. Le seguenti sono le caratteristiche di AnyTrans:

Con AnyTrans, puoi trasferire dati da Android a iPhone con un’elevata velocità di trasferimento in 1 clic.Puoi passare selettivamente i dati da Android a iPhone e trasferire tutti i dati in pochi minuti.Puoi anche eseguire il backup di iPhone su PC/Mac, trasferire dati da iPhone a iPhone, importare dati tra iPhone e PC/Mac.Inoltre, puoi scegliere i tuoi dati preferiti per passare da Android a iOS, come: foto, contatti, chat di WhatsApp, messaggi di testo, ecc.I dati e i file esistenti su iPhone non verranno sovrascritti.

Si prega di fare riferimento alla seguente guida per fare buon uso di AnyTrans.

Step 1. Avvia AnyTrans sul tuo computer. Collega il tuo dispositivo iOS e Android al computer tramite i cavi USB. Per cominciare, assicurati di aver avviato l’opzione di debug USB sul tuo dispositivo Android. Per impostazione predefinita, AnyTrans rileverà automaticamente i dispositivi Android e iOS.

Step 2. Dopo aver fatto clic sull’opzione Phone Switcher, si prega di selezionare l’opzione Telefono a iPhone e fare clic sul pulsante Migra ora per procedere al passaggio successivo. Dopo aver fatto clic sul pulsante Continua. Verranno elencate tutte le categorie di file. Si prega di selezionare le categorie che si desidera trasferire in base alle esigenze.

Step 3. Dopo aver fatto clic sul pulsante Continua, il processo di trasferimento verrà avviato automaticamente. Una volta completato il processo di trasferimento, vedrai l’interfaccia “Trasferimento completato”.

3. Passa a iOS WhatsApp non funziona

In molti casi, i dati da trasferire includono i dati di WhatsApp, foto, messaggi di testo, ecc. Da quest’anno, Apple supporta l’utilizzo di Passa a iOS per trasferire i dati di WhatsApp da Android a iPhone, ma il tasso di successo effettivo non è elevato. Di fronte alla situazione ” Passa a iOS WhatsApp non funziona ”, AnyTrans è ancora la scelta migliore. I seguenti punti sono i motivi principali per cui ti consigliamo di utilizzare AnyTrans per trasferire i dati di WhatsApp:

AnyTrans è un’ottima alternativa quando non è possibile trasferire correttamente le chat di WhatsApp da Android a iPhone utilizzando Passa a iOS.A differenza di Passa a iOS, che può trasferire solo tutte le chat, con AnyTrans puoi visualizzare in anteprima in anticipo e trasferire selettivamente le chat WhatsApp di cui hai bisogno dal vecchio dispositivo Android al nuovo iPhone.Non solo messaggi WhatsApp, ma trasferisci anche foto, video, gif, emoji e altri file allegati di WhatsApp in alta qualità originale.La funzione di gestione social può anche trasferire WhatsApp da iPhone a iPhone, eseguire il backup dei messaggi WhatsApp, ripristinare il backup di WhatsApp dall’account Google all’iPhone, ecc.

Si prega di fare riferimento alla seguente guida per fare buon uso di AnyTrans.

Step 1. Avvia AnyTrans sul tuo computer. Collega il tuo dispositivo Android e iOS al computer con cavi USB. Assicurati di aver avviato l’opzione di debug USB sul tuo dispositivo Android. Per impostazione predefinita, AnyTrans rileverà automaticamente i dispositivi Android e iOS.

Step 2. Fai clic sull’opzione Gestione messaggi social option. Scegli WhatsApp e fai clic sull’opzione Trasferisci ora per trasferire i messaggi WhatsApp dal dispositivo Android all’iPhone.

Dopo aver selezionato il dispositivo di origine e il dispositivo di destinazione, apri WhatsApp sul tuo dispositivo Android – tocca il pulsante Altri – Impostazioni – Chat – Backup chat per eseguire il backup dei messaggi WhatsApp sul tuo dispositivo Android.

Dopo aver fatto clic sul pulsante Continua, verrà visualizzato un messaggio che richiede la richiesta di disinstallare la versione ufficiale di WhatsApp sul tuo dispositivo Android e quindi reinstallare la versione avanzata di WhatsApp su di esso.

Dopo aver fatto clic sul pulsante Continua, vai su Impostazioni – Informazioni app – WhatsApp – Permessi – Memoria per consentire a WhatsApp di accedere alla memoria del telefono.

Step 3. Dopo aver installato la versione avanzata di WhatsApp sul tuo dispositivo Android, accedi al tuo account e quindi ripristina il backup. Dopo aver fatto clic sul pulsante Continua, AnyTrans trasferirà i messaggi WhatsApp dal dispositivo Android all’iPhone. Una volta completato il processo di trasferimento, vedrai l’interfaccia Processo di ripristino completato.

La conclusione

Credo che dopo aver letto l’articolo, il tuo problema sarà risolto. Nel caso di Passa a iOS non funziona, anche altre alternative sono una buona opzione. AnyTrans può sostituire completamente Passa a iOS a questo proposito. AnyTrans è altamente professionale. Scarica AnyTrans e provalo, non te ne pentirai!

L'articolo “Passa a iOS” non funziona? Ecco come risolvere sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/passa-a-ios-non-funziona-ecco-come-risolvere/feed/ 0
Come controllare powerpoint da telefono Android https://www.cellulare-magazine.it/come-controllare-powerpoint-da-telefono-android/ https://www.cellulare-magazine.it/come-controllare-powerpoint-da-telefono-android/#respond Tue, 13 Sep 2022 09:16:00 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126752

PowerPoint è uno strumento davvero essenziale quando abbiamo bisogno di creare una presentazione. Specialmente si rivela importante quando si ha la necessità di puntare sull’impatto visivo. Ma non dobbiamo dimenticare, tra i vantaggi di questo strumento, il fatto che PowerPoint può essere utilizzato anche fra più utenti in maniera collaborativa. Con PowerPoint riusciamo a creare […]

L'articolo Come controllare powerpoint da telefono Android sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

PowerPoint è uno strumento davvero essenziale quando abbiamo bisogno di creare una presentazione. Specialmente si rivela importante quando si ha la necessità di puntare sull’impatto visivo. Ma non dobbiamo dimenticare, tra i vantaggi di questo strumento, il fatto che PowerPoint può essere utilizzato anche fra più utenti in maniera collaborativa. Con PowerPoint riusciamo a creare delle presentazioni davvero incredibili, per comunicare meglio con il pubblico. Esistono anche dei programmi che danno l’opportunità di controllare PowerPoint da dispositivi Android, anche senza l’utilizzo di un cavo. Ma come fare? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Come fare a controllare PowerPoint con cellulare Android

Per un elevato numero di professionisti è richiesto utilizzare PowerPoint per lavoro, per queste figure è fondamentale avere a propria disposizione un telefono performante. In questo senso è stata determinante l’affermarsi di un’attività che prende il nome di Presentation Design, consiste nel rendere le presentazioni irresistibili così da catturare l’attenzione delle persone e coinvolgerle da tutti i dispositivi.

È davvero importante considerare l’opportunità di cui abbiamo parlato precedentemente per riuscire a controllare PowerPoint anche con accesso da smartphone Android, perché in questo modo abbiamo anche l’opportunità di utilizzarlo in maniera collaborativa, in qualunque momento e in qualsiasi situazione ci troviamo, agendo direttamente dallo smartphone, che sicuramente portiamo sempre con noi.

Ma a questo proposito dobbiamo ricordare che ci sono alcuni programmi che si rivelano essenziali da questo punto di vista. Scopriamo quali sono.

ApowerMirror

ApowerMirror è uno di questi programmi di cui stiamo parlando, che ci consentono di operare con PowerPoint direttamente sullo smartphone Android. Il suo funzionamento è molto particolare, perché non dobbiamo dimenticare che di solito si tratta di un software che si occupa di rispecchiamento di schermo del PC.

È molto funzionale, perché ci dà la possibilità di inviare foto, video e altri contenuti multimediali, naturalmente in modo che essi possano arrivare ad essere visibili su uno schermo. Con ApowerMirror possiamo controllare il nostro computer da un dispositivo Android, ma anche dall’iPhone.

Sono molte le funzioni attivabili, perché si possono comporre messaggi, si possono prendere chiamate e ci sono anche delle funzioni dedicate ai videogame. Quindi con il programma di cui stiamo parlando possiamo modificare le slide PowerPoint a distanza.

AIO Remote

Il nome stesso del programma, AIO Remote, significa All in One Remote, ovvero remoto tutto in uno. Già il termine stesso ci indica la particolare funzionalità di un programma del genere, perché possiamo con esso gestire tante applicazioni.

Può essere utilizzato anche come supporto di Windows, di Linux e di Mac. Con questo programma si possono modificare le presentazioni in PowerPoint e i vari contenuti multimediali. È possibile attivare tante funzioni personalizzate per una maggiore comodità dell’utente.

Office Remote

Un altro programma a cui possiamo fare riferimento per controllare PowerPoint dal nostro dispositivo Android si chiama Office Remote. A livello pratico il nostro Android diventa una specie di dispositivo smart che da remoto permette di interagire con diversi programmi Office e non soltanto PowerPoint.

Infatti con il nostro smartphone Android e questo programma possiamo agire anche su Word ed Excel per esempio. Molte le funzionalità anche in questo caso, davvero utili, perché con questo software si ha la possibilità di mettere in movimento o in pausa delle clip video che sono incorporate nel PowerPoint.

Office Remote permette di gestire fogli di lavoro e anche grafici, dà la possibilità di navigare con divisori di dati e filtri e poi si può utilizzare per sfogliare un documento Word o anche per saltare le intestazioni. È molto facile da utilizzare, con la sua interfaccia intuitiva che permette di scorrere un PowerPoint in Android in maniera molto semplice.

L'articolo Come controllare powerpoint da telefono Android sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/come-controllare-powerpoint-da-telefono-android/feed/ 0
IOS 16 è disponibile per il download https://www.cellulare-magazine.it/ios-16-e-disponibile-il-download/ https://www.cellulare-magazine.it/ios-16-e-disponibile-il-download/#respond Mon, 12 Sep 2022 17:33:33 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126625

Come ogni anno, Apple ha annunciato al WWDC 2022 una nuova versione del suo sistema operativo per iPhone: iOS 16. Dagli smartphone compatibili alle nuove funzionalità e tempi di disponibilità, ecco tutto quello che c’è da sapere sul nuovo aggiornamento di casa Apple. Data e ora di rilascio Dopo diversi mesi di beta pubblica, iOS […]

L'articolo IOS 16 è disponibile per il download sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Come ogni anno, Apple ha annunciato al WWDC 2022 una nuova versione del suo sistema operativo per iPhone: iOS 16. Dagli smartphone compatibili alle nuove funzionalità e tempi di disponibilità, ecco tutto quello che c’è da sapere sul nuovo aggiornamento di casa Apple.

Data e ora di rilascio

Dopo diversi mesi di beta pubblica, iOS 16 è finalmente arrivato. Annunciata al WWDC, questa versione è prevista per oggi, 12 settembre 2022. Dalla redazione confermiamo che è già disponibile per il download.

Quali iPhone sono compatibili con iOS 16?

Ecco l’elenco completo degli iPhone compatibili con iOS 16. Notiamo che alcuni dispositivi non sono più supportati, come iPhone 7 e 7 Plus, 6 s e 6 s Plus o iPhone SE di prima generazione.

iPhone 14iPhone 14 PlusiPhone 14 ProiPhone 14 Pro MaxiPhone 13 mini iPhone 13 iPhone 13 Pro iPhone 13 Pro Max iPhone 12 iPhone 12 mini iPhone 12 ProiPhone 12 Pro MaxiPhone SE (2020) iPhone 11iPhone 11 ProiPhone 11 Pro MaxiPhone XSiPhone XS MaxiPhone XRiPhone XiPhone 8iPhone 8 Plus

Come installare iOS 16?

Prima di qualsiasi download, vi consigliamo di fare un backup al vostro iPhone, e solo dopo collegarsi al Wi-Fi per non sprecare GB (oltre 3,3 GB)

Una volta terminato, ecco come aggiornare il vostro iPhone a iOS 16:

Andare alle Impostazioni, nella scheda GeneraliFare clic su Aggiornamento software. Dopo alcuni secondi, una schermata vi chiederà di scaricare iOS 16.Fare clic su Scarica e installa. Il vostro iPhone ti chiederà quindi di inserire il tuo codice e di accettare i T&C.

Dopo un tempo più o meno lungo, il vostro iPhone si riavvierà per installare l’aggiornamento. Tutto quello che bisogna fare è aspettare.

Quando iOS 16 viene rilasciato come versione pubblica, ovviamente non sarà necessario eseguire questa procedura. Tutto quello che c’è da fare fare è installare iOS 16 come qualsiasi aggiornamento andando su Impostazioni> Generali> Aggiornamento software.

Cosa c’è di nuovo?

Per tutte le novità vi rilasciamo a questa pagina –> LINK

L'articolo IOS 16 è disponibile per il download sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/ios-16-e-disponibile-il-download/feed/ 0
La domanda per l’iPhone 14 Plus è più debole di quella per l’Phone mini lo scorso anno https://www.cellulare-magazine.it/domanda-per-iphone-14-plus-piu-debole-di-quella-per-lphone-mini/ https://www.cellulare-magazine.it/domanda-per-iphone-14-plus-piu-debole-di-quella-per-lphone-mini/#respond Mon, 12 Sep 2022 16:40:12 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126608

L’analista Ming-Chi Kuo di TF Securities ha pubblicato un primo rapporto sull’andamento dei preordini dei nuovi iPhone 14 di Apple. La domanda per l’iPhone 14 Pro Max ha superato quella per il 13 Pro Max dell’anno scorso, una buona notizia per il produttore di Cupertino; l’iPhone 14 Pro sta invece ottenendo la stessa domanda del […]

L'articolo La domanda per l’iPhone 14 Plus è più debole di quella per l’Phone mini lo scorso anno sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

L’analista Ming-Chi Kuo di TF Securities ha pubblicato un primo rapporto sull’andamento dei preordini dei nuovi iPhone 14 di Apple.

La domanda per l’iPhone 14 Pro Max ha superato quella per il 13 Pro Max dell’anno scorso, una buona notizia per il produttore di Cupertino; l’iPhone 14 Pro sta invece ottenendo la stessa domanda del 13 Pro del 2021, mentre i restanti modelli stanno faticando. Alla fine i conti sembrano essere in pari con lo scorso anno anche se lo spostamento delle vendite verso i modelli di fascia più alta dovrebbe poratere a un prezzo medio di vendita (ASP) più alto. Nel complesso, iPhone 14 e iPhone 14 Plus rappresentano il 45% delle spedizioni della serie iPhone 14. È interessante notare che, in base ai dati di Kuo, la domanda per il nuovo modello Plus sarebbe addirittura più debole di quella dell’iPhone 13 mini l’anno scorso, così come il modello Plus starebbe andando peggio dell’iPhone SE.

Se la domanda per i due modelli base dovesse continuare a essere così contenuta, Apple potrebbe ridurre gli obiettivi di spedizione nelle prossime settimane.

Naturalmente tutti questi dati non sono stati dichiarati ufficialmente da Apple, ma rappresentano una stima degli analisti di mercato fatta in base ai tempi di attesa per ricevere i nuovi modelli di iPhone 14 nei mercati principali: sei settimane per il Pro Max e cinque per il Pro. Gli altri due modelli saranno invece disponibiil il giorno del lancio.

L'articolo La domanda per l’iPhone 14 Plus è più debole di quella per l’Phone mini lo scorso anno sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/domanda-per-iphone-14-plus-piu-debole-di-quella-per-lphone-mini/feed/ 0
OnePlus 11 Pro: OnLeaks pubblica un primo render https://www.cellulare-magazine.it/oneplus-11-pro-onleaks-pubblica-un-primo-render/ https://www.cellulare-magazine.it/oneplus-11-pro-onleaks-pubblica-un-primo-render/#respond Mon, 12 Sep 2022 13:06:39 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126580

Benvenuti nel 2023! Anche se Halloween è ancora lontano e mancano parecchi annunci per questo finale dell’anno, c’è qualcuno che ha già gli occhi puntati sul prossimo anno. È il caso del famoso Onleaks che offre un primo assaggio di come potrebbe essere OnePlus 11 Pro. Un ritorno atteso Dopo un OnePlus 10T piacevole nel […]

L'articolo OnePlus 11 Pro: OnLeaks pubblica un primo render sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Benvenuti nel 2023! Anche se Halloween è ancora lontano e mancano parecchi annunci per questo finale dell’anno, c’è qualcuno che ha già gli occhi puntati sul prossimo anno. È il caso del famoso Onleaks che offre un primo assaggio di come potrebbe essere OnePlus 11 Pro.

Un ritorno atteso

Dopo un OnePlus 10T piacevole nel prezzo ma tecnicamente “generico”, il OnePlus 11 Pro sembra voler tornare alle origini. Questo è quello che possiamo pensare con il ritorno visibile su queste immagini dell’Alert Slider, il piccolo pulsante permette di cambiare il profilo della suoneria (suoneria/silenzioso/vibrazione). Ricordiamo che su OnePlus 10T era stato eliminato per lasciare più spazio alla batteria e al sistema di raffreddamento.

Per quanto riguarda il design, notiamo soprattutto il cambiamento nelle fotocamere. Innanzitutto la fotocamera frontale torna ad alloggiare nell’angolo in alto a sinistra dello schermo mentre era centrata sul OnePlus 10T. È più discreto, l’impressione è quella di un aspetto decentrato.

Il blocco fotografico posteriore sembra voler mescolare due diversi design. Le tre lenti e il flash sono inseriti in un cerchio, come sul OnePlus 7T, ma questo a sua volta è inserito in un’area più ampia che si confonde con il bordo, riprendendo l’idea progettuale lanciata da Samsung sul Galaxy S21.

Hasselblad?

Sulle immagini condivise da SmartPrix e Onleaks, si nota la menzione “Hasselblad” sulla fotocamera. È possibile però che questi elementi estetici (colore, citazioni, ecc.) differiscano dal modello reale. L’uscita non è prevista prima di sei mesi.

L'articolo OnePlus 11 Pro: OnLeaks pubblica un primo render sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/oneplus-11-pro-onleaks-pubblica-un-primo-render/feed/ 0
Svelate le capacità delle batterie dei modelli iPhone 14 https://www.cellulare-magazine.it/svelate-le-capacita-delle-batterie-dei-modelli-iphone-14/ https://www.cellulare-magazine.it/svelate-le-capacita-delle-batterie-dei-modelli-iphone-14/#respond Mon, 12 Sep 2022 11:28:23 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126563

C’è sempre un po’ di mistero nella scheda tecnica degli iPhone, non appena i nuovi dispositivi vengono presentati ogni anno. E anche quest’anno non fa eccezione. Molti sono gli utenti che stanno cercando di capire esattamente la quantità di Ram o l’amperaggio delle batterie delle diverse versioni lanciate da Apple la scorsa settimana. La nuova […]

L'articolo Svelate le capacità delle batterie dei modelli iPhone 14 sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

C’è sempre un po’ di mistero nella scheda tecnica degli iPhone, non appena i nuovi dispositivi vengono presentati ogni anno. E anche quest’anno non fa eccezione. Molti sono gli utenti che stanno cercando di capire esattamente la quantità di Ram o l’amperaggio delle batterie delle diverse versioni lanciate da Apple la scorsa settimana.

La nuova serie di iPhone 14 di Apple offre lo stesso design e le stesse dimensioni complessive della serie 2021 (se non per pochissime differenze estetiche), e dunque anche la capacità delle batterie non dovrebbe discostarsi di molto. Ci sono piccole differenze, anche se probabilmente non sufficienti per notare un impatto misurabile sulle autonomie.

La differenza vera è che, quest’anno, ci sono due modelli con una batteria di grandi dimensioni: l’iPhone 14 Pro Max e l’iPhone 14 Plus. Le loro batterie sono leggermente più piccole della batteria del modello 13 Pro Max, ma ancora una volta si tratta di una differenza trascurabile.

Qui di seguito gli amperaggi dellle batterie di iPhone 14, con le relative differenze rispetto ai modelli dello scorso anno.

Le batterie di iPhone 14 e iPhone 14 Pro sono leggermente più grandi, ma davvero di poco. Come l’anno scorso, il modello base ha una batteria più grande del Pro, ma quest’anno i telefoni integrano anche chipset diversi (e hanno schermi diversi). Sarà interessante confrontare la durata della batteria: Apple afferma che il Plus abbia la migliore durata della batteria di tutti gli iPhone usciti finora.

Inoltre, i modelli Pro dichiarano di offrire un’autonomia in grado di assicurare energia per tutto il giorno nonostante la nuova funzione di Always On Display.

L'articolo Svelate le capacità delle batterie dei modelli iPhone 14 sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/svelate-le-capacita-delle-batterie-dei-modelli-iphone-14/feed/ 0
Meta Quest Pro lasciato in stanza d’albergo: ecco tutte le foto del nuovo visore https://www.cellulare-magazine.it/meta-quest-pro-lasciato-in-stanza-dalbergo-ecco-tutte-le-foto-del-nuovo-visore/ https://www.cellulare-magazine.it/meta-quest-pro-lasciato-in-stanza-dalbergo-ecco-tutte-le-foto-del-nuovo-visore/#respond Mon, 12 Sep 2022 10:48:24 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126522

Meta sta lavorando a un nuovo visore per realtà virtuale che sarà annunciato al mondo il mese prossimo. Fino a pochissimo tempo fa, non sapevamo nulla sul misterioso dispositivo, nemmeno il nome. Oggi sono venuti alla luce nuovi dettagli: abbiamo un nome, Meta Questo Pro, e anche diverse immagini. Come si è scoperto tutto questo? […]

L'articolo Meta Quest Pro lasciato in stanza d’albergo: ecco tutte le foto del nuovo visore sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Meta sta lavorando a un nuovo visore per realtà virtuale che sarà annunciato al mondo il mese prossimo. Fino a pochissimo tempo fa, non sapevamo nulla sul misterioso dispositivo, nemmeno il nome. Oggi sono venuti alla luce nuovi dettagli: abbiamo un nome, Meta Questo Pro, e anche diverse immagini. Come si è scoperto tutto questo? La storia è piuttosto strana: sembra infatti che qualcuno abbia dimenticato il visore in una stanza d’albergo.

Il Meta Quest Pro è stato scoperto da Ramiro Cardenas, dipendente presso un albergo e proprietario del canale Zectaris Gaming. Cardenas ha pubblicato un video che mostra l’apertura del pacco, contenente il visore e due controller. L’etichetta sulla scatola recita “Non per la vendita. Campione ingegneristico”, riservata a prodotti ancora non pronti per il rilascio commerciale.

Il design del dispositivo sembra essere molto diverso, e soprattutto più snello rispetto al passato. Infatti è molto poco ingombrante e sembra più simile a un paio di occhiali da sole che a un visore. Ci sono tre fotocamere integrate, e anche i controlli sembrano essere molto più leggeri e privi di grandi sensori.

L’accaduto è piuttosto bizzarro, e non è nemmeno la prima volta che un dispositivo non ancora rilasciato è stato smarrito in posti improbabili. Alcuni dubitano della veridicità della storia ma, indipendentemente da questo, è poco probabile che il design mostrato sia finto. L’evento Meta Connect che si terrà l’11 ottobre porrà più luce sulla questione, e potremo scoprire tutte le specifiche del dispositivo.

L'articolo Meta Quest Pro lasciato in stanza d’albergo: ecco tutte le foto del nuovo visore sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/meta-quest-pro-lasciato-in-stanza-dalbergo-ecco-tutte-le-foto-del-nuovo-visore/feed/ 0
Instagram sta testando una funzione per “ripostare” post e reel di altri utenti https://www.cellulare-magazine.it/instagram-testa-la-funzione-per-ripostare-post-e-reel/ https://www.cellulare-magazine.it/instagram-testa-la-funzione-per-ripostare-post-e-reel/#respond Sat, 10 Sep 2022 15:52:45 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126503

C’è una nuova funzionalità che potrebbe arrivare su Instagram nelle prossime settimane. La modalità consentirà agli utenti di ripubblicare i post o i reel pubblicati da altri utenti. La novità è stata segnalata dall’analista dei social media Matt Navarra, che ha pubblicato uno screenshot su Twitter nel quale si può vedere la voce “Repost“. Instagram […]

L'articolo Instagram sta testando una funzione per “ripostare” post e reel di altri utenti sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

C’è una nuova funzionalità che potrebbe arrivare su Instagram nelle prossime settimane. La modalità consentirà agli utenti di ripubblicare i post o i reel pubblicati da altri utenti.

La novità è stata segnalata dall’analista dei social media Matt Navarra, che ha pubblicato uno screenshot su Twitter nel quale si può vedere la voce “Repost“. Instagram ha successivamente confermato che starebbe testando la funzione in una dichiarazione rilasciata al portale TechCrunch.

Stiamo esplorando la possibilità di far ricondividere i post nel feed, in modo simile a ciò che già avviene all’interno delle Stories, in modo che le persone possano condividere i temi preferiti e ai creatori originali sia riconosciuta l’originalità del lavoro. Abbiamo in programma di testare la funzione presto su un piccolo campione di persone.

Attualmente, il modo più facile per ripubblicare o condividere un post è aggiungerlo a una Storia, che però scompare dopo 24 ore.

La nuova funzione “Repost” di Instagram funzionerebbe inviando un Reel o un semplice post sul proprio feed anziché nelle storie. Sia Twitter che TikTok hanno già una funzionalità simile.

Gli screenshot pubblicati mostrano che la funzione di ripubblicazione avrebbe l’obiettivo di “consigliare un post che i tuoi amici potrebbero apprezzare ripubblicandolo su un feed o una storia“. La funzione Repost sarà inserita nel menù di condivisione di un post o di un Reel e i follower potranno aggiungere al contenuto ripubblicato un messaggio o un proprio pensiero.

Nel frattempo, la scheda dei repost verrà mostrata nel profilo di un utente, che i follower potranno vedere.

L'articolo Instagram sta testando una funzione per “ripostare” post e reel di altri utenti sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/instagram-testa-la-funzione-per-ripostare-post-e-reel/feed/ 0
iPhone 14 Pro protagonista dei pre-ordini. Non convince, per il momento, la versione Plus https://www.cellulare-magazine.it/iphone-14-primi-dati-sui-pre-ordini/ https://www.cellulare-magazine.it/iphone-14-primi-dati-sui-pre-ordini/#respond Fri, 09 Sep 2022 16:52:17 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126484

Partiti i pre-ordini dei nuovi iPhone 14 di Apple, si cominciano a fare i primi conti sul gradimento dei modelli da parte dei fedelissimi di Apple, quelli che prenotano immediatamente il loro prodotto. In mancanza di alcuna dichiarazione ufficiale di Apple, il punto di riferimento è sempre Ming-Chi Kuo, famoso e informatissimo analista Apple. La […]

L'articolo iPhone 14 Pro protagonista dei pre-ordini. Non convince, per il momento, la versione Plus sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Partiti i pre-ordini dei nuovi iPhone 14 di Apple, si cominciano a fare i primi conti sul gradimento dei modelli da parte dei fedelissimi di Apple, quelli che prenotano immediatamente il loro prodotto.

In mancanza di alcuna dichiarazione ufficiale di Apple, il punto di riferimento è sempre Ming-Chi Kuo, famoso e informatissimo analista Apple.

La prima ondata di ordini dell’azienda appare dominata dai modelli iPhone 14 Pro che impatta per l’85% di tutte le vendite. Ferma, per il momento, la versione iPhone 14 Plus che rappresenta meno del 5% delle vendite. Il modello Plus, dalle prime battute, sembra seguire lo sfortunato destino dell’iPhone Mini, con prestazioni deludenti, motivo della cancellazione del modello dalla lineup.

Il portfolio quest’anno è nettamente sbilanciato verso i modelli Pro, che sono le versioni che hanno ricevuto i più importanti aggiornamenti, mentre il resto della linea è più conservativa nei cambiamenti.

Come detto si tratta solo di stime realizzate sui preordini ed è presto per stilare qualsiasi tipo di bilancio, anche perché – per tradizione – le prevendite si concentrano in maggioranza sui dispositivi di fascia più alta, mentre le altre versioni di iPhone tendono a prendere quota in un secondo tempo, a vendite iniziate.

L'articolo iPhone 14 Pro protagonista dei pre-ordini. Non convince, per il momento, la versione Plus sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/iphone-14-primi-dati-sui-pre-ordini/feed/ 0
Honor 70 da oggi in vendita in Italia https://www.cellulare-magazine.it/honor-70-da-oggi-in-vendita-in-italia/ https://www.cellulare-magazine.it/honor-70-da-oggi-in-vendita-in-italia/#respond Fri, 09 Sep 2022 15:45:01 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126463

Da oggi è possibile acquistare HONOR 70. Lo smartphone, presentato a IFA 2022, si caratterizza per un display da 6,67 pollici OLED incurvato, con risoluzione di 2.400×1.080 pixel e un refresh rate di 120 Hz e per una doppia fotocamera principale che comprende un’ottica Super Sensing da 54 Megapixel (f/1.9) con un sensore IMX800 da 1/1,49″ […]

L'articolo Honor 70 da oggi in vendita in Italia sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Da oggi è possibile acquistare HONOR 70. Lo smartphone, presentato a IFA 2022, si caratterizza per un display da 6,67 pollici OLED incurvato, con risoluzione di 2.400×1.080 pixel e un refresh rate di 120 Hz e per una doppia fotocamera principale che comprende un’ottica Super Sensing da 54 Megapixel (f/1.9) con un sensore IMX800 da 1/1,49″ e una fotocamera ultra-wide e macro da 50 Megapixel (f/24).

Il dispositivo è mosso dal processore Qualcomm Snapdragon 778G Plus 5G e offre una batteria da 4.800 mAh, con ricarica rapida da 66W.

Per tutte le altre caratteristiche tecniche di Honor 70 potete consultare la nostra scheda tecnica.

Prezzi di Honor 70

HONOR 70 8+128G a €549,90HONOR 70 8+256G a €599,90

HONOR 70 è disponibile sull’ecommerce di Honor, su Amazon al prezzo di €549,90 nelle versioni verde e nero, nei negozi di elettronica e presso gli operatori Vodafone e Wind3.

L'articolo Honor 70 da oggi in vendita in Italia sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/honor-70-da-oggi-in-vendita-in-italia/feed/ 0
3 Cose che Apple non vi ha detto https://www.cellulare-magazine.it/3-cose-che-apple-non-vi-ha-detto/ https://www.cellulare-magazine.it/3-cose-che-apple-non-vi-ha-detto/#respond Fri, 09 Sep 2022 13:26:13 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126455

C’è quello che Apple svela sul palco durante la sua conferenza e c’è quello che il brand specifica tra le righe sul proprio sito. Dietro i grandi annunci, facciamo il punto su diversi aspetti da sapere per i nuovi e vecchi prodotti. L’accesso ai satelliti sarà a pagamento Una delle funzioni di punta dei nuovi […]

L'articolo 3 Cose che Apple non vi ha detto sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

C’è quello che Apple svela sul palco durante la sua conferenza e c’è quello che il brand specifica tra le righe sul proprio sito. Dietro i grandi annunci, facciamo il punto su diversi aspetti da sapere per i nuovi e vecchi prodotti.

L’accesso ai satelliti sarà a pagamento

Una delle funzioni di punta dei nuovi iPhone è la possibilità di connettersi direttamente a un satellite per chiedere aiuto. Almeno, questo sarà il caso negli Stati Uniti e in Canada inizialmente da novembre.

Nelle piccole righe del comunicato ufficiale di Apple, scopriamo che questo collegamento satellitare pensato per salvare vite umane sarà “gratuito per due anni ”. In altre parole, se si utilizzata il proprio iPhone per più di due anni, si dovrà pagare per continuare a beneficiare di questa funzione di sicurezza. Un elemento che rischia di far rabbrividire dal 2024 se si scoprisse che si sarebbero potute salvare vite se l’opzione fosse stata pagata e attivata.

Apple non comunica il prezzo dell’opzione satellitare dopo questi due anni. Forse l’azienda cambierà posizione per continuare a offrire questa funzione gratuitamente. Per il momento, tutto tace.

Airpods Pro 2: il cinturino andrà pagato

Tra le novità annunciate sul palco da Apple per la sua 2a generazione di cuffie Apple AirPods Pro c’erano le modifiche alla custodia di ricarica. Il nuovo box ha diritto, ad esempio, a uno speaker in grado di emettere un suono per ritrovare più facilmente le sue cuffie.

Apple ha anche aggiunto una posizione per attaccare un cinturino da polso alla sua custodia. Il brand ha evidenziato questa possibilità durante la presentazione delle AirPods Pro 2. Solo che qui il cinturino da polso non sarà presente nella confezione con l’acquisto delle cuffie.

L’Apple Store attualmente fa riferimento a un cinturino da polso del marchio Incase per 14,95 euro. Questo è un altro elemento che potrebbe alzare il conto.

Aumenti generali per i vecchi modelli

I nuovi prodotti svelati da Apple sono molto costosi. Nessuno dei nuovi iPhone 14 viene lanciato al di sotto dei 1000 euro e l’Apple Watch Ultra arriva a 999 euro. La piccola e brutta sorpresa è che anche il resto del catalogo subirà un aumento di prezzi in Italia.

Gli AirPods 3 che sono stati lanciati a 199 euro sono ora venduti a 209 o 219 euro a seconda che tu prenda o meno una scatola MagSafe. L’iPhone SE (2022), che era già molto costoso al suo lancio a 529 euro , ora arriva a 559 euro e si avvicina pericolosamente alla soglia dei 600 euro. Per uno smartphone che offre ancora Touch ID e il design dell’iPhone 6 del 2014.

I motivi sono da ricercare ovviamente nello svantaggioso cambio euro-dollaro che ha coinvolto la nostra moneta nell’ultimo anno.

L'articolo 3 Cose che Apple non vi ha detto sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/3-cose-che-apple-non-vi-ha-detto/feed/ 0
Come recuperare foto/video cancellati da iPhone https://www.cellulare-magazine.it/come-recuperare-foto-video-cancellati-da-iphone/ https://www.cellulare-magazine.it/come-recuperare-foto-video-cancellati-da-iphone/#respond Fri, 09 Sep 2022 13:22:00 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126595

Sei mai imbattuto nella situazione:”Ho cancellato accidentalmente foto importanti quando ho cancellato foto dal mio iPhone 13, c’è un modo per recuperare foto/video cancellati da iPhone?”  L’effetto fotografico da iPhone è sempre stato amato da tutti. Quando hai un iPhone, ci saranno sempre più foto nel telefono, quindi incontrerai anche la situazione di spazio di […]

L'articolo Come recuperare foto/video cancellati da iPhone sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Sei mai imbattuto nella situazione:”Ho cancellato accidentalmente foto importanti quando ho cancellato foto dal mio iPhone 13, c’è un modo per recuperare foto/video cancellati da iPhone?”

 L’effetto fotografico da iPhone è sempre stato amato da tutti. Quando hai un iPhone, ci saranno sempre più foto nel telefono, quindi incontrerai anche la situazione di spazio di archiviazione insufficiente. Il modo migliore per affrontare questa situazione è eliminare regolarmente alcune foto non importanti. Ma cosa succede se lo elimini per errore? Questo articolo ti spiegherà come recuperare foto/video cancellati da iPhone in modo rapido ed efficiente. L’articolo riassume i seguenti quattro metodi come riferimento, continua a leggere.

Indice

1. Recupera foto cancellate iPhone dall’album cancellati di recente

2. Come recuperare foto/video cancellati da iPhone senza backup

3. Ripristinare foto eliminate dal backup di iTunes

4. Recuperare le foto cancellate tramite Libreria foto di iCloud

Recupera foto cancellate iPhone dall’album cancellati di recente

In effetti, nell’app Foto dell’iPhone è presente una cartella Eliminati di recente. Le foto che elimini rimarranno nella cartella “Eliminati di recente” per 30 giorni a meno che non le pulisci. Le foto verranno eliminate definitivamente dopo 30 giorni. Quindi, se di recente hai cancellato foto per errore, puoi utilizzare questo metodo per aiutarti a recuperare foto cancellate iPhone dall’album cancellati di recente.

Passaggio 1. Tocca l’app Foto, apri il tuo album e seleziona Eliminati di recente.

Passaggio 2. Dopo aver trovato la foto o il video che desideri recuperare, fai clic su Recupera. Infine conferma le foto che desideri recuperare.

Come recuperare foto/video cancellati da iPhone senza backup

Gli utenti di iPhone sanno che sebbene iCloud sincronizzerà automaticamente le tue foto o iTunes abbia dei backup, ma gli incidenti sono spesso imprevisti. Come recuperare foto/video cancellati da iPhone quando non puoi utilizzare iCloud o backup iTunes. Non preoccuparti, PhoneRescue per iOS può aiutarti a recuperare le foto perse dai dispositivi iOS anche senza backup. PhoneRescue per iOS è dei migliori estrattori di dati. È facile da usare e bastano pochi passaggi per recuperare le foto desiderate. I seguenti sono i vantaggi funzionali di PhoneRescue per iOS:

PhoneRescue per iOS può facilmente recuperare foto, video, contatti, messaggi, registri delle chiamate, chat WhatsApp, ecc.Tre modalità di recupero: recuperare i dati dal dispositivo iPhone,da backup iTunes e da iCloud.Supporta l’anteprima, puoi recuperare selettivamente i dati di cui hai bisogno.Supporta l’ultimo iPhone 13 e iOS 15, disponibile per Windows e Mac.

Fare riferimento ai seguenti passaggi per utilizzare PhoneRescue per iOS:

Passaggio 1. Seleziona la modalità “Recupera da dispositivo iOS”.

Scarica PhoneRescue per iOS gratuitamente sul tuo computer. Collega il tuo dispositivo iOS al computer con un cavo USB. Quindi avvia PhoneRescue per iOS e seleziona la modalità “Recupera da dispositivo iOS”.

Passaggio 2. Scansiona le foto perse dal tuo iPhone.

Seleziona il tipo di dati che desideri recuperare e fai clic su OK. Per impostazione predefinita, verranno selezionate tutte le categorie. Se desideri ripristinare solo alcune categorie specifiche, deseleziona l’opzione “Seleziona tutto” e seleziona i dati in base alle tue esigenze.

Passaggio 3. Visualizza l’anteprima e seleziona le foto che desideri recuperare.

Dopo la scansione, è possibile visualizzare in anteprima le foto scansionate. Sia i dati persi che quelli esistenti su iPhone vengono visualizzati per categoria.

Passaggio 4. Recupera le foto su iPhone o computer.

Una volta trovate le foto che vuoi recuperare, spunta le caselle davanti a loro per selezionarle. Puoi scegliere i dati scansionati da recuperare “su dispositivo” o “su computer”.

Nota: PhoneRescue per iOS attualmente supporta il recupero di dati personali (messaggi/contatti/note), foto, audio dell’app e video dell’app su dispositivi e computer. Per altri dati, PhoneRescue per iOS può ripristinarli solo sul computer.

Ripristinare foto eliminate dal backup di iTunes

PhoneRescue per iOS non solo può aiutarti a recuperare le foto direttamente dal tuo dispositivo, ma anche aiutarti a recuperare le foto perse dal backup di iTunes. Questa è un’altra potente funzionalità di PhoneRescue per iOS. Se hai l’abitudine di utilizzare il backup di iTunes, questo metodo ti aiuterà sicuramente. Fare riferimento ai seguenti passaggi per ripristinare foto eliminate dal backup di iTunes.

Passaggio 1. Scarica PhoneRescue per iOS sul tuo computer. Collega il tuo iPhone al computer. Avvia PhoneRescue per iOS e seleziona la modalità “Ripristina da backup”.

Passaggio 2. Seleziona il backup di iTunes e fai clic sulla freccia per andare a scansionare.

Fai clic su “Scansione solo backup” PhoneRescue per iOS eseguirà la scansione e visualizzerà tutti i dati nel backup. Fare clic sul pulsante Confronta e PhoneRescue per iOS visualizzerà i dati che non esistono nel dispositivo.

Passaggio 3. Seleziona i dati che desideri recuperare e visualizza in anteprima i dati scansionati dal backup di iTunes.

Passaggio 4. Seleziona le foto che desideri recuperare, seleziona le caselle davanti a loro per selezionarle. Infine scegli Ripristina sul dispositivo o sul computer recuperare i dati persi dal backup di iTunes.

Recuperare le foto cancellate tramite Libreria foto di iCloud

Oltre a iTunes, iCloud è anche uno strumento popolare per archiviare le foto. Se il tuo iPhone ha le foto di iCloud abilitate, iCloud conserva anche le tue foto. A questo punto, devi solo accedere al tuo account iCloud e ripristinare le foto di cui hai bisogno dalla Libreria foto di iCloud.

Ma se elimini per errore le foto da iCloud, le tue foto verranno eliminate anche da tutti i dispositivi abilitati per iCloud Photos. Queste foto eliminate verranno conservate solo per 30 giorni, dopodiché verranno eliminate definitivamente

A questo punto, se vuoi recuperare le foto cancellate, puoi seguire i passaggi seguenti:

Passo 1. Accedi a iCloud.com

Passo 2. Scegli Foto e fai clic sull’album Eliminati di recente nella barra laterale.

Passo 3. Seleziona le foto che devi recuperare e fai clic su Recupera.

Conclusione

Esistono molti modi per recuperare le foto cancellate su iPhone. Se riesci a recuperare da “Eliminati di recente” quando elimini accidentalmente una foto, questo è il modo più semplice. Ma la vita ha molte sorprese. Devi ricordarti di scaricare PhoneRescue per iOS quando né iTunes né iCloud possono aiutarti. PhoneRescue per iOS è un potente software di recupero dati che può risolvere bene il tuo problema. Non preoccuparti anche se non hai un backup! Lascia che PhoneRescue per iOS sia un buon aiuto nella tua vita, scaricalo e provalo ora!

L'articolo Come recuperare foto/video cancellati da iPhone sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/come-recuperare-foto-video-cancellati-da-iphone/feed/ 0
Google è al lavoro sul Pixel Tablet Pro: la scoperta nel codice di Android https://www.cellulare-magazine.it/google-e-al-lavoro-sul-pixel-tablet-pro-la-scoperta-nel-codice-di-android/ https://www.cellulare-magazine.it/google-e-al-lavoro-sul-pixel-tablet-pro-la-scoperta-nel-codice-di-android/#respond Fri, 09 Sep 2022 12:39:42 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126434

Mesi fa, durante l’evento Google I/O, è stata rivelata l’esistenza del Pixel Tablet. Non ci sono molte informazioni sul dispositivo, almeno per il momento, ma l’ultimo aggiornamento di Android ha rivelato qualcosa di interessante. Sembra che Google abbia intenzione di fare le cose in grande: oltre al modello base, infatti, è previsto anche un Pixel […]

L'articolo Google è al lavoro sul Pixel Tablet Pro: la scoperta nel codice di Android sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Mesi fa, durante l’evento Google I/O, è stata rivelata l’esistenza del Pixel Tablet. Non ci sono molte informazioni sul dispositivo, almeno per il momento, ma l’ultimo aggiornamento di Android ha rivelato qualcosa di interessante. Sembra che Google abbia intenzione di fare le cose in grande: oltre al modello base, infatti, è previsto anche un Pixel Tablet Pro.

Alcune righe di codice nella Beta 1 di Android 13 hanno rivelato informazioni piuttosto interessanti. In primo luogo, sono spuntati i nomi in codice di due dispositivi Pixel non ancora annunciati (Felix e Lynx), ma è un altro nome a dare all’occhio: tangorpro. Questo perché il nome in codice del Pixel Tablet di base è proprio tangor.

Il dispositivo sembra essere in una fase di produzione ancora iniziale, e non si hanno molte certezze su eventuali miglioramenti rispetto alla versione base. Di sicuro si sa solamente che il Pixel Tablet Pro vedrà un miglioramento nel comparto fotografico, e userà un sensore principale migliore rispetto al Sony IMX355 del modello base.

Per quanto riguarda le altre specifiche, si può fare qualche speculazione basandosi sugli altri modelli Pro delle serie Pixel. Molto probabilmente, il Pixel Tablet Pro avrà più RAM e un display migliore. C’è anche la possibilità che cambi il processore: nella versione base, questo sarà un Google Tensor, ma per quella Pro c’è la possibilità che si passi al nuovissimo Tensor G2.

Google non ha ancora fatto sapere nulla su un eventuale modello Pro del proprio tablet. Resta da vedere se ulteriori indizi compariranno nel codice della beta di Android o se, ancora meglio, Google annuncerà ufficialmente il dispositivo. Quello che è certo è che bisognerà aspettare quantomeno fino all’anno prossimo.

L'articolo Google è al lavoro sul Pixel Tablet Pro: la scoperta nel codice di Android sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/google-e-al-lavoro-sul-pixel-tablet-pro-la-scoperta-nel-codice-di-android/feed/ 0
Motorola Edge 30 Ultra, Edge 30 Fusion e Edge 30 Neo ufficiali: caratteristiche tecniche, prezzi e video https://www.cellulare-magazine.it/motorola-edge-30-ultra-edge-30-fusione-e-edge-30-neo-ufficiali/ https://www.cellulare-magazine.it/motorola-edge-30-ultra-edge-30-fusione-e-edge-30-neo-ufficiali/#respond Thu, 08 Sep 2022 19:15:00 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126380

Con un evento internazionale che si tiene questa sera a Milano, Motorola ha annunciato tre nuovi smartphone flagship di fascia alta: sono i modelli Edge 30 Ultra [scheda tecnica], Edge 30 Fusion [scheda tecnica] e Edge 30 Neo [scheda tecnica]. Gli smartphone combinano un alto tasso di innovazione tecnologica con un design evoluto, in vero […]

L'articolo Motorola Edge 30 Ultra, Edge 30 Fusion e Edge 30 Neo ufficiali: caratteristiche tecniche, prezzi e video sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Con un evento internazionale che si tiene questa sera a Milano, Motorola ha annunciato tre nuovi smartphone flagship di fascia alta: sono i modelli Edge 30 Ultra [scheda tecnica], Edge 30 Fusion [scheda tecnica] e Edge 30 Neo [scheda tecnica]. Gli smartphone combinano un alto tasso di innovazione tecnologica con un design evoluto, in vero stile Premium. Vediamo nel dettaglio le caratteristiche tecniche dei tre dispositivi.

Motorola Edge 30 Ultra

Il top di gamma della nuova linea è senza dubbio il Motorola Edge 30 Ultra, uno smartphone con display da 6,67 pollici Oled praticamente privo di cornici con risoluzione Full HD+ e supporto HDR10+.

Cuore del dispositivo il processore Qualcomm Snapdragon 8+ Gen 1, abbinato a 12 GB di Ram e 256 GB di spazio di archiviazione.

La fotocamera di Edge 30 Ultra

Ma la verà novità risiede nell’architettura della sezione fotografica. Motorola Edge 30 Ultra è dotato, infatti, della prima fotocamera a disporre di un sensore da 200 Megapixel, progettato per catturare più luce combinando 16 pixel in un unico Ultra Pixel da 2,56μm. Il sensore principale è dotato anche di stabilizzazione ottica (OIS).

Abbinato alla 200 Megapixel ci sono un obiettivo grandangolare da 50 Megapixel Macro Vision per gli scatti ravvicinati, e un tele da 12 Megapixel con zoom 2x. Nella modalità ritratto è possibile adattare la lente focale scegliendo tra grandangolo (35mm), standard (50mm) o ravvicinato (85mm).

Motorola Edge 30 Ultra offre, infine, una fotocamera frontale da 60 Megapixel, per selfie di alta qualità.

Buone notizie anche sul fronte dell’alimentazione: Edge 30 Ultra vanta una ricarica rapida TurboPower da 125W, capace di assicurare energia per tutta la giornata in soli 7 minuti. Inoltre, questo dispositivo è dotato di ricarica wireless fino a 50W, per ricaricare senza l’intralcio del cavo e di ricarica inversa wireless da 10W.

Motorola ha pensato anche alle esigenze dei gamers: la combinazione di un display ‘endless edge’ con un audio potente e la connettività wireless WiFi 6E consente di giocare in cloud senza alcuna preoccupazione. Lo smartphone è anche dotato anche di luci sui bordi, che, appositamente progettati su questo dispositivo, si illuminano in modi diversi per segnalare una notifica, una telefonata in arrivo o una sveglia programmata.

Motorola Edge 30 Fusion

Il modello Motorola edge 30 fusion rappresenta una sintesi fra prestazioni e design. I bordi sono simmetricamente curvi mentre il frame in alluminio conferisce al dispositivo una sensazione premium. Il vetro opaco anti-impronta sulla parte posteriore, infine, completa l’estetica estremamente ricercata.

Lo smartphone è mosso dal chipset Snapdragon 888+ 5G ed è dotato di un display ‘borderless’ OLED FHD+ da 6,55” con HDR10+ e refresh rate di 144 Hz.

Sul fronte imaging il dispositivo offre una fotocamera principale da 50 Megapixel con stabilizzatore ottico (OIS) e un obiettivo grandangolare da 13 Megapixel con fotocamera macro integrata sul retro e una frontale da 32 Megapixel. Grazie alla tecnologia Quad Pixel, sono garantite foto più nitide e vivaci, con una sensibilità in condizioni di scarsa illuminazione 4 volte superiore.

Grazie alla ricarica TurboPower da 68W, edge 30 fusion può essere caricato per tutto il giorno in soli 10 minuti.

Motorola Edge 30 Neo

Motorola edge 30 neo è il primo dispositivo ad arrivare con i colori di tendenza selezionati nell’ambito di una nuova partnership a lungo termine tra Motorola e Pantone. Con opzioni che includono il colore Pantone dell’anno 2022, Very Peri (qui in foto), il dispositivo è stato realizzato con cura per un look particolarmente attraente. Sia che si scelga Very Peri, Aqua Foam, Black Onyx o Ice Palace, ogni dispositivo presenta un sottile inserto di chip Pantone sul retro con la possibilità di personalizzare il telefono integrando il colore nell’interfaccia utente.

motorola edge 30 neo ha una banda led che avvolge l’alloggiamento della fotocamera e si illumina in modi diversi a seconda della tipologia di notifica.

Neo è dotato di un display OLED da 6,28″ con refresh a 120 Hz, che offre oltre un miliardo di sfumature di colore e due altoparlanti stereo con Dolby Atmos.

Due le fotocamere poste nella parte posteriore: una 64 Megapixel con stabilizzazione ottica e una 13 Megapixel macro vision con controllo della profondità di campo.

Il telefono supporta la ricarica TurboPower da 68W e la ricarica wireless.

Prezzi e disponibilità

Motorola edge 30 Ultra è disponibile al prezzo di 999,90 euro nella versione Interstellar Black.

Motorola edge 30 fusion è disponibile al prezzo di 679,90 euro nella versione Cosmic Grey.

Motorola edge 30 neo è disponibile al prezzo di 429,90 euro nei colori Very Peri, Black Onyx e Ice Palace.

L'articolo Motorola Edge 30 Ultra, Edge 30 Fusion e Edge 30 Neo ufficiali: caratteristiche tecniche, prezzi e video sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/motorola-edge-30-ultra-edge-30-fusione-e-edge-30-neo-ufficiali/feed/ 0
Xperia Pro II, lo smartphone dedicato alla fotografia, arriva a novembre https://www.cellulare-magazine.it/xperia-pro-ii-lo-smartphone-dedicato-alla-fotografia-arriva-a-novembre/ https://www.cellulare-magazine.it/xperia-pro-ii-lo-smartphone-dedicato-alla-fotografia-arriva-a-novembre/#respond Thu, 08 Sep 2022 11:00:45 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126359

Sony sta per lanciare il nuovo modello di Xperia, ovvero Xperia Pro II. La serie di smartphone è dedicata alla fotografia, e la nuova versione promette miglioramenti molto sostanziosi. Ancora nulla di ufficiale, però: quello che sappiamo è solo grazie a diverse fughe di notizie. Le informazioni principali sono appunto sulle fotocamere. Le tre lenti […]

L'articolo Xperia Pro II, lo smartphone dedicato alla fotografia, arriva a novembre sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Sony sta per lanciare il nuovo modello di Xperia, ovvero Xperia Pro II. La serie di smartphone è dedicata alla fotografia, e la nuova versione promette miglioramenti molto sostanziosi. Ancora nulla di ufficiale, però: quello che sappiamo è solo grazie a diverse fughe di notizie.

Le informazioni principali sono appunto sulle fotocamere. Le tre lenti saranno di 48 Megapixel ciascuna, mentre la risoluzione finale delle fotografie sarà di 12 Megapixel. La differenza nelle risoluzioni è spiegata dall’utilizzo della tecnica del pixel binning, assente nell’Xperia Pro I Questa consente di combinare più pixel in uno, creando un immagine a minor risoluzione ma a maggior fedeltà.

Ecco maggiori dettagli sulle lenti. Quella principale avrà un sensore modello IMX903 a 1”, mentre quella ultragrandangolare sarà un modello IMX803 a 1/1,3”: entrambi sono novità portate dall’Xperia Pro II. La fotocamera teleobiettivo sarà invece un modello IMX557 a 1/1,7”, già visto in modelli precedenti.

Il lancio dello smartphone dovrebbe avvenire a novembre: possiamo aspettarci molto presto un annuncio ufficiale, assieme al resto delle specifiche.

L'articolo Xperia Pro II, lo smartphone dedicato alla fotografia, arriva a novembre sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/xperia-pro-ii-lo-smartphone-dedicato-alla-fotografia-arriva-a-novembre/feed/ 0
Apple AirPods Pro 2 ufficiali: nuovo chip H2 e cancellazione attiva del rumore migliorata | PREZZO https://www.cellulare-magazine.it/apple-airpods-pro-2-ufficiali-nuovo-chip-h2-e-cancellazione-attiva-del-rumore-migliorata-prezzo/ https://www.cellulare-magazine.it/apple-airpods-pro-2-ufficiali-nuovo-chip-h2-e-cancellazione-attiva-del-rumore-migliorata-prezzo/#respond Thu, 08 Sep 2022 09:21:25 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126333

Insieme alla gamma iPhone 14, Apple ha annunciato anche i nuovi AirPods Pro 2 durante il suo keynote. Un importante aggiornamento per gli AirPods Pro di prima generazione usciti nel 2019. Cosa cambia Gli AirPods Pro 2 sono ancora dotati di cancellazione attiva del rumore (isolamento attivo), ma è stato notevolmente migliorato. Cupertino annuncia una […]

L'articolo Apple AirPods Pro 2 ufficiali: nuovo chip H2 e cancellazione attiva del rumore migliorata | PREZZO sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Insieme alla gamma iPhone 14, Apple ha annunciato anche i nuovi AirPods Pro 2 durante il suo keynote. Un importante aggiornamento per gli AirPods Pro di prima generazione usciti nel 2019.

Cosa cambia

Gli AirPods Pro 2 sono ancora dotati di cancellazione attiva del rumore (isolamento attivo), ma è stato notevolmente migliorato. Cupertino annuncia una riduzione del rumore due volte più efficiente. Aggiornata anche la modalità “trasparenza” che ci consente di continuare ad ascoltare ciò che accade accanto a te mentre indossi le cuffie.

Questa modalità è ora adattiva, consentendo di filtrare i rumori assordanti (come un martello pneumatico) ma lasciando passare altri rumori (come le discussioni).

Presente all’appello anche Space Audio, ma questa volta personalizzato. Infatti, ora sarà possibile utilizzare la fotocamera dell’iPhone per migliorare l’audio attraverso un riconoscimento della forma del viso. Anche l’isolamento passivo è migliorato, con più gommini in silicone: quattro in totale (L, M, S e XS).

Anche la parte hardware è stata completamente rivista, in particolare con l’integrazione del chip H2 che migliora la qualità del suono e la larghezza di banda. L’altoparlante è unico, così come l’amplificatore. Il suono dovrebbe quindi essere migliore rispetto alle classiche AirPods Pro. Con SharePlay, la frequenza è ora 48 kHz. Gli AirPods Pro 2 utilizzano la versione Bluetooth 5.3.

L’altra grande novità è l’arrivo del controllo touch ai lati delle cuffie, come controllo touch. Ciò consente di far scorrere il dito per ridurre o aumentare il volume del suono. Gli AirPods Pro di prima generazione non offrono questa funzionalità ed è possibile solo toccare per mettere in pausa.

Anche l’autonomia è stata migliorata, con 6 ore continue e fino a 30 ore ricaricando la custodia. In totale, sono 6 ore in più rispetto alla generazione precedente. Il case si evolve anche integrando un altoparlante. Questo permette di emettere un suono se lo stai cercando. E il chip U1 nella custodia può anche aiutarci a trovare le cuffie indicandoti la distanza e la direzione.

Infine, è possibile ricaricare la custodia degli auricolari direttamente con il caricabatteria dell’Apple Watch, ma anche con un cavo Lightning, un caricabatteria MagSafe o Qi. È anche possibile attaccare un cinturino da polso alla custodia per trasportare la custodia più comodamente. Sia le cuffie che la custodia sono certificate IPX4 per la resistenza all’acqua e alla polvere.

Prezzo e uscita

Gli Apple AirPods Pro 2 saranno ordinabili dal 9 settembre a 299 euro con consegne a partire dal 23 settembre.

L'articolo Apple AirPods Pro 2 ufficiali: nuovo chip H2 e cancellazione attiva del rumore migliorata | PREZZO sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/apple-airpods-pro-2-ufficiali-nuovo-chip-h2-e-cancellazione-attiva-del-rumore-migliorata-prezzo/feed/ 0
Da OPPO nuove soluzioni per la collaborazione fra dispositivi e sistemi connessi https://www.cellulare-magazine.it/da-oppo-soluzioni-per-la-collaborazione-fra-dispositivi-e-sistemi-connessi/ https://www.cellulare-magazine.it/da-oppo-soluzioni-per-la-collaborazione-fra-dispositivi-e-sistemi-connessi/#respond Thu, 08 Sep 2022 08:55:54 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126336

In occasione della Developer Conference 2022, OPPO ha presentato una serie di novità in ambito di innovazione tecnologica, tra cui il sistema intelligente multipiattaforma Pantanal, la soluzione OPPO Carlink per una maggiore integrazione smartphone-auto e l’algoritmo per monitorare le condizioni di salute OPPO Sense, oltre a un piano da 2 miliardi di RMB (renminbi, valuta cinese in corso, n.d.r.) per sostenere gli […]

L'articolo Da OPPO nuove soluzioni per la collaborazione fra dispositivi e sistemi connessi sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

In occasione della Developer Conference 2022OPPO ha presentato una serie di novità in ambito di innovazione tecnologica, tra cui il sistema intelligente multipiattaforma Pantanal, la soluzione OPPO Carlink per una maggiore integrazione smartphone-auto e l’algoritmo per monitorare le condizioni di salute OPPO Sense, oltre a un piano da 2 miliardi di RMB (renminbi, valuta cinese in corso, n.d.r.) per sostenere gli sviluppatori e i creator che collaborano con OPPO.

“Vivremo in un mondo in cui i dispositivi intelligenti saranno ovunque e non dovranno essere semplicemente connessi, ma integrati per soddisfare gli utenti e contribuire a migliorare l’esperienza d’uso”, ha dichiarato Pete Lau, Senior Vice President e Chief Product Officer di OPPO“Mentre continuiamo ad evolverci in un’azienda con un proprio ecosistema tecnologico, desideriamo lavorare a quattro mani con gli sviluppatori e i nostri partner a livello globale, per far sì che questo obiettivo venga raggiunto e che il risultato sia a disposizione di tutti.”

Il OPPO Pantanal

Pantanal è il primo sistema multipiattaforma progettato per rompere i confini tra dispositivi e sistemi diversi e consentire loro di connettersi e collaborare con facilità. Grazie alle capacità di rilevamento e di calcolo cross-device, Pantanal è in grado di comprendere e anticipare meglio le esigenze degli utenti e di fornire servizi al momento giusto e nel modo giusto.

Come sistema multipiattaforma, Pantanal renderà più facile per gli sviluppatori sviluppare e distribuire servizi su più piattaforme, riducendo i costi e aumentando l’efficienza.

OPPO Carlink

OPPO ha sviluppato Carlink per migliorare la collaborazione e l’integrazione tra smartphone e auto. Gli utenti possono accedere alla potenza di calcolo e all’ecosistema di app di uno smartphone senza modificare i sistemi di infotainment di bordo esistenti, mentre gli smartphone possono fornire servizi in auto tramite push software. 

Il produttore cinese ha anche annunciato una partnership con SAIC Motor per collaborare all’integrazione di dispositivi intelligenti e auto. Questo fa seguito all’accordo stipulato da OPPO con Tesla China all’inizio di quest’anno per utilizzare gli smartphone OPPO come chiavi digitali per le Tesla Model 3 e Model Y in Cina.

Spazio agli sviluppatori

Più di 300.000 sviluppatori e 700.000 creator si sono uniti a OPPO per distribuire i loro prodotti e servizi agli utenti su più piattaforme. La OPPO Open Platform supporta gli sviluppatori in aree quali i servizi per le app, l’elaborazione grafica e l’interconnettività.

OPPO ha anche annunciato che nel 2023 stanzierà 2 miliardi di RMB di risorse per il suo Gravity Plan, al fine di sostenere gli sviluppatori nella costruzione di un ecosistema comune.

Il monitoraggio preventivo della salute

Sempre in occasione dell’ODC 2022, OPPO ha annunciato il debutto dell’algoritmo proprietario OPPO Sense, che presenta innovazioni nel campo della salute cardiovascolare, del fitness e del monitoraggio del sonno.

Durante l’evento, OPPO ha anche condiviso una serie di aggiornamenti in merito alla prima edizione dell’OPPO Research Institute Innovation Accelerator, che si è concluso il 29 agosto. Il programma è stato lanciato all’inizio dell’anno per consentire a professionisti e imprenditori del settore tecnologico di dare vita a soluzioni innovative e contribuire a un futuro migliore insieme a OPPO. Delle 536 proposte pervenute da 39 Paesi e regioni, sono state selezionate dieci proposte vincenti, ognuna delle quali esplorava soluzioni innovative alle sfide di accessibilità e salute digitale. Oltre a ricevere 46.000 dollari di sovvenzioni, i dieci vincitori riceveranno il supporto di OPPO e dei suoi partner per aiutarli a sviluppare e implementare ulteriormente le loro idee.

L'articolo Da OPPO nuove soluzioni per la collaborazione fra dispositivi e sistemi connessi sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/da-oppo-soluzioni-per-la-collaborazione-fra-dispositivi-e-sistemi-connessi/feed/ 0
Apple annuncia iPhone 14 Pro e 14 Pro Max: scompare il notch e compare una fotocamera da 48 Megapixel https://www.cellulare-magazine.it/iphone-14-pro-e-pro-max-caratteristiche-tecniche-e-prezzi/ https://www.cellulare-magazine.it/iphone-14-pro-e-pro-max-caratteristiche-tecniche-e-prezzi/#respond Wed, 07 Sep 2022 19:15:24 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126280

Dopo l’antipasto a base di smartwatch, Apple ha annunciato i veri protagonisti della serata: i top di gamma iPhone 14 Pro e 14 Pro Max. Arriva la pillola Questo è il quarto anno in cui Apple ha suddiviso la sua gamma di smartphone in modelli “normali” e “Pro”. L’anno scorso, però, la differenza era evidente […]

L'articolo Apple annuncia iPhone 14 Pro e 14 Pro Max: scompare il notch e compare una fotocamera da 48 Megapixel sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Dopo l’antipasto a base di smartwatch, Apple ha annunciato i veri protagonisti della serata: i top di gamma iPhone 14 Pro e 14 Pro Max.

Arriva la pillola

Questo è il quarto anno in cui Apple ha suddiviso la sua gamma di smartphone in modelli “normali” e “Pro”. L’anno scorso, però, la differenza era evidente grazie all’arrivo del display ProMotion a 120Hz, il teleobiettivo, il sensore lidar e più RAM/memoria. Quest’anno, la situazione non cambia e i modelli standard e Pro si allontanano ancora di più con la scomparsa del notch e l’arrivo di fori a formare una “pillola”.

Apple la chiama “isola dinamica” perché lo spazio riservato ai sensori interagirà con le notifiche. Potrà anche ospitare widget, che possono essere ingranditi per visualizzare più contenuti o eseguire un’azione.

In altre parole, Apple ha completamente rivisto il sistema di notifica con iPhone 14 Pro considerando le nuove caratteristiche visive della pillola che prende il posto del tradizionale notch.

Gli schermi del 14 Pro e del 14 Pro Max sono ora rispettivamente da 6,1 e 6,7 pollici con luminosità massima di 1600 nits, invece di 1200.

Fa la sua comparsa anche l’Always-On-Display, sfruttando le caratteristiche tecniche dello schermo LTPO (fino a 1 Hz) e OLED che rimane leggibile proprio come avviene da anni su alcuni modelli Android.

Per quanto riguarda le prestazioni, l’Apple A16 Bionic è l’evoluzione che ci si aspettava. Questo nuovo chip Apple è stato realizzato con un processo produttivo a 4 nm ed è il chip più potente al mondo (secondo Apple) oltre ad essere il 40% più efficiente della concorrenza. Con 4 core efficienti e 2 core ad alte prestazioni, il design è ibrido come i precedenti chip Apple. La GPU passa a 5 core con il 50% di miglioramento.

Per quanto riguarda la fotografia, il sensore da 12 Megapixel è sostituito da un inedito sensore da 48 Megapixel per la fotocamera principale con il 65% di pixel in più. L’apertura focale è fissa a f/1.78 e utilizza la tecnologia pixel binning per unire i pixel: 4 pixel formano un 1 pixel per migliorare i dettagli e la luminosità recuperata. 

Oltre al tele con zoom 3x del 12 Pro, viene aggiunto un telezoom 2x (12 Megapixel, f/1.78). Sulla parte frontale abbiamo anche una fotocamera TrueDepth migliorata, con autofocus.

Emergenza e modalità satellitare

L’iPhone 14 sarà capace di rilevare se l’utente ha avuto un incidente e di sfruttare la connessione satellitare per mettersi in contatto con i soccorsi. Attenzione però: non si potrà utilizzare questo tipo di tecnologia per scambiare dati o chiamare amici e, al momento, solo gli Stati Uniti e il Canada sono compatibili con questa modalità.

Prezzo e uscita di iPhone 14 Pro e Pro Max

iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max saranno venduti ai seguenti prezzi:

iPhone 14 Pro: versione da 128GB a 1.339 euro, versione da 256GB a 1.469 euro; versioen da 512GB a 1.729 euro; versione da 1TB a 1.989 euro.

iPhone 14 Pro Max: versione da 128GB a 1.489 euro; versione da 256GB a 1.619 euro; versione da 512GB a 1.879 euro; versione da 1TB a 2.139 euro.

I preordini avranno inizio alle 14:00 di oggi 9 settembre, l’acquisto a partire dal 16 settembre.

L'articolo Apple annuncia iPhone 14 Pro e 14 Pro Max: scompare il notch e compare una fotocamera da 48 Megapixel sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/iphone-14-pro-e-pro-max-caratteristiche-tecniche-e-prezzi/feed/ 0
Apple cambia tutto: arrivano Watch Serie 8, Watch SE 2 e Watch Ultra https://www.cellulare-magazine.it/apple-cambia-tutto-arrivano-watch-serie-8-watch-se-2-e-watch-ultra/ https://www.cellulare-magazine.it/apple-cambia-tutto-arrivano-watch-serie-8-watch-se-2-e-watch-ultra/#respond Wed, 07 Sep 2022 18:38:40 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126256

L’ottava generazione di smartwatch Apple è stata ufficializzata questa sera. L’Apple Watch Series 8, dal suo nome, succede quindi ad un anno di distanza dalla Series 7 con alcune interessanti novità e una gamma che ora prevede anche un modello Ultra e il più abbordabile SE 2. Apple Watch Series 8 In termini di design, […]

L'articolo Apple cambia tutto: arrivano Watch Serie 8, Watch SE 2 e Watch Ultra sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

L’ottava generazione di smartwatch Apple è stata ufficializzata questa sera. L’Apple Watch Series 8, dal suo nome, succede quindi ad un anno di distanza dalla Series 7 con alcune interessanti novità e una gamma che ora prevede anche un modello Ultra e il più abbordabile SE 2.

Apple Watch Series 8

In termini di design, l’azienda di Cupertino non rivoluziona la sua formula e mostra un conservatorismo estetico con un aspetto sempre arrotondato e bombato.

Le novità sono a livello dei sensori: nel quadrante è stato integrato un sensore di temperatura oltre al controllo del ciclo mestruale femminile. Apple assicura che il suo Watch sarà in grado di misurare la temperatura ogni cinque secondi con una precisione degna di un termometro tradizionale.

Ovviamente, la sicurezza dei dati è al centro delle specifiche del progetto: i dati archiviati sull’orologio saranno completamente crittografati, proprio come quelli inviati ad iCloud. Per accedervi è necessaria una password.

Altra novità interessante: la famosa modalità Low Power, o modalità a basso consumo, come da copione. L’idea alla base è di estendere la durata della batteria dalle normali 18 ore a 36 ore. Apple promette anche il roaming internazionale, ovvero la connessione all’estero. Questa nuova funzionalità è retroattiva per Apple Watch Series 5.

Altre nuove funzionalità includono la capacità dell’orologio di rilevare un incidente d’auto e proporre un contatto immediato con i numeri preferiti.

Prezzo e uscita

Apple non ha fornito dettagli sulle dimensioni del prodotto (schermo, custodia), né sul chip al suo interno.

L’Apple Watch Series 8 sarà disponibile dal 16 settembre: la versione GPS da 41 mm costa 509 euro, quella GPS + cellular 549 euro. In versione 48 mm i prezzi da 549 a 669 euro rispettivamente per le versioni GPS e GPS+ cellular.

Apple Watch SE 2: l’alternativa per tutti

Accanto a Watch Series 8 e Watch Ultra, un nuovo smartwatch contenuto nel prezzo si aggiunge al catalogo: Watch SE 2.

Il design è stato rinnovato per offrire uno schermo più grande del 30% rispetto al Watch Series 3, riducendo radicalmente l’impronta di carbonio della sua produzione (-80%).

L’Apple Watch SE 2 guadagna anche in termini di funzionalità. Troviamo ad esempio lo stesso rilevamento degli incidenti dell’Apple Watch Series 8, ma anche Family Setup, la funzione che permette di configurare l’orologio connesso dei propri figli dallo smartphone dei genitori. Una caratteristica che mancava al primo Watch SE. Inoltre, è pubblicizzato come il 20% più veloce rispetto alla generazione precedente. Non variano invece le altre funzionalità tranne che il rilevamento delle cadute, particolarmente utile agli anziani.

Prezzo e uscita

L’Apple Watch SE 2 sarà disponibile il 16 settembre a partire da 309 euro per il modello da 40 mm solo GPS e 359 dollari per il modello GPS + cellulare. Le versione da 44 mm partono rispettivamente da 349 e 399 euro. Saranno tre i colori: argento (argento), mezzanotte (blu scuro) e starlight (nero).

Apple Watch Ultra

Nasce la categoria degli smartwatch premium. Prezzo alto, aspettative alte per quanto riguarda le funzionalità offerte. Per iniziare, questa versione Ultra si distingue come dovrebbe dai fratelli con un design più imponente. Non è mai stato integrato uno schermo così grande in un Apple Watch e sarà ben due volte più luminoso (2000 nits) rispetto a qualsiasi altro display dell’orologio.

Un pulsante nuovo arancione compare sul lato. Verrà utilizzato per attivare i comandi rapidi (ad esempio, avviare gli esercizi all’istante). La Digital Crown è dentellata e più grande. C’è anche un secondo altoparlante per fornire un volume più alto, mentre microfoni saranno in grado di captare meglio la voce. La cassa è in titanio e misura 49 mm. Grandissimo.

A chi è rivolto Apple Watch Ultra? Semplice, agli atleti che praticano sport estremi che richiedono particolare resistenza. La cassa è protetta da vetro zaffiro per affrontare qualsiasi situazione: dal deserto a 55 gradi o in cima a una montagna a -20 gradi.

Apple ha ottimizzato le sue capacità GPS con doppia frequenza, L1 e L5, combinate con nuovi algoritmi dedicati alla geolocalizzazione. Questo modello offre il GPS più preciso mai progettato per un Apple Watch.

Anche l’applicazione Compass è stata migliorata: in particolare consente di posizionare dei segnalini per, ad esempio, trovare la propria tenda. È anche possibile ripercorrere la strada in caso di smarrimento e tornare sullo stesso percorso.

Un allarme in grado di produrre un suono di 86 decibel può segnalare anche la presenza a 180 metri. Ovviamente questo Apple Watch Ultra resiste facilmente all’acqua grazie alle sue certificazioni WR100 ed EN 13 319 fino a una profondità di 40 metri.

In termini di autonomia, Apple promette fino a 36 ore con una singola carica. Meglio: un nuovo sistema di ottimizzazione previsto per questo autunno aumenterà a 60 ore.

Prezzo e uscita

L’Apple Watch Ultra sarà disponibile al prezzo di 1.099 euro in versione GPS + Cellular a partire dal 23 settembre.

L'articolo Apple cambia tutto: arrivano Watch Serie 8, Watch SE 2 e Watch Ultra sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/apple-cambia-tutto-arrivano-watch-serie-8-watch-se-2-e-watch-ultra/feed/ 0
Si torna sui banchi di scuola con i monitor Huawei. Le offerte e un coupon per acquistare con il 7% di sconto https://www.cellulare-magazine.it/le-promo-back-to-school-sul-huawei-store/ https://www.cellulare-magazine.it/le-promo-back-to-school-sul-huawei-store/#respond Wed, 07 Sep 2022 11:31:33 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126114

Finite le vacanze, si torna a scuola. Il conto alla rovescia è iniziato. E con esso le offerte delle aziende che realizzano dispositivi e strumenti tecnologici in grado di aiutare la nostra routine quotidiana, ma soprattutto lo studio. Le promo su Huawei Store L’esempio perfetto è lo store di Huawei, un portale sempre ricco di […]

L'articolo Si torna sui banchi di scuola con i monitor Huawei. Le offerte e un coupon per acquistare con il 7% di sconto sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Finite le vacanze, si torna a scuola. Il conto alla rovescia è iniziato. E con esso le offerte delle aziende che realizzano dispositivi e strumenti tecnologici in grado di aiutare la nostra routine quotidiana, ma soprattutto lo studio.

Le promo su Huawei Store

L’esempio perfetto è lo store di Huawei, un portale sempre ricco di novità dove ognuno potrà trovare il dispositivo più consono alla propria attività professionale o domestica, business o di intrattenimento.

Proprio in concomitanza con l’inizio dell’anno scolastico, Huawei ha messo a punto una serie di di promozioni per coloro che desiderano acquistare nuovi strumenti per affrontare al meglio il ritorno in aula, ma anche per chi vuole semplicemente mettersi in tasca un prodotto ad alto tasso tecnologico e a un prezzo speciale.

Fra questi, spiccano due monitor, il MateView SE e il MateView GT da 34 pollici, utili sia per le esigenze dometiche quotidiane sia per migliorare la qualità del lavoro o dello studio. Vediamone nel dettaglio le caratteristiche tecniche e le offerte.

Tutti i monitor possono essere acquistati con uno sconto del 7% inserendo il coupon ABTS7.

MateView SE

Il nuovo HUAWEI MateView SE è disponibile in su Huawei Store in due versioni: la versione Vertical è infatti acquistabile a 199,90 euro, mentre quella Standard a 169,90.  

Inserendo il coupon ABTS7 si avrà diritto ad un ulteriore sconto del 7%.

MateView SE offre un display da 23,8 pollici con risoluzione di 1.920×1.080 pixel, ratio 16:9, gamma cromatica P3 di livello cinematografico e luminosità di 250nits.

Grazie a cornici sono molto sottili MateView SE offre un rapporto schermo-corpo del 92% e un ampio angolo di visualizzazione di 178 gradi. Lo schermo ha ottenuto la certificazione SGS di ridotto affaticamento visivo e le certificazioni di bassa emissione luce blu e zero sfarfallio rilasciate da TÜV Rheinland, in quanto si è dimostrato efficiente nel sopprimere le tante fonti di affaticamento per gli occhi.

Alla base del dispaly c’è un joystick a 5 direzioni che permette di accedere a un menù “on-screen-display” facile da utilizzare e personalizzabile dall’utente. MateView SE è il primo monitor Huawei a introdurre la modalità eBook: riducendo moderatamente la temperatura del colore, rende lo schermo più leggibile per un effetto di lettura simile all’esperienza di lettura su carta stampata. Tutto ciò può ridurre notevolmente gli effetti negativi dei colori sugli occhi durante la lettura e favorire un’esperienza di lettura più immersiva, supportando l’utente a concentrarsi meglio su ciò che sta leggendo e alleviando molti dei disagi solitamente causati dalla lettura a schermo molto prolungata. La modalità eBook è pensata proprio per coloro che lavorano molte ore alla modifica di testi o che leggono a lungo su schermo.

Il design del supporto dello schermo ti consente di modificare a piacimento le impostazioni verticale e orizzontale, da 0° a 90°.

Le porte incorporate sul retro dello schermo rendono semplice la connessione con un’ampia gamma di dispositivi, tra cui laptop, schermi e console di gioco con supporto per porte DP e HDMI.

Sei, infine, le modalità fra cui scegliere, a seconda dell’utilizzo che si sta facendo dello schermo.

MateView GT

Per chi è alla ricerca di un monitor che esalti anche i gameplay più complessi grazie alla curvatura dello schermo e a una frequenza di aggiornamento fino a 165 Hz, ideale per i videogiochi, HUAWEI MateView GT da 34” (edizione standard) è disponibile a meno 100 euro sul prezzo di listino, cioè a soli 399 euro.

Anche in questo caso il coupon da utilizzare per ottenere un ulteriore sconto sull’acquisto è ABTS7.

Il monitor ha un pannello da 34 pollici in formato 21:9, con una risoluzione di 3.440×1.440 pixel e una frequenza di aggiornamento fino a 165Hz. Lo schermo offre un eccellente fedeltà cromatica, fino a 350 nits di luminosità, un rapporto di contrasto 4.000:1 e, naturalmente, il supporto HDR.

L’OSD si controlla attraverso un joystick a 5 direzioni.

Dove acquistare

La promozione del Back to School è disponibile solo fino al 15 settembre. I dettagli delle promozioni attive sono consultabili su Huawei Store, l’e-commerce proprietario di Huawei, accedendo alla URL: https://consumer.huawei.com/it/offer/

Tutti i monitor possono essere acquistati con uno sconto del 7% inserendo il coupon ABTS7.

Tutti gli utenti che acquisteranno su Huawei Store, come sempre, oltre alla consegna rapida gratuita, avranno diritto al reso gratuito entro i 14 giorni dalla consegna del prodotto, oltre che a un servizio di assistenza dedicato 7 giorni su 7.

L'articolo Si torna sui banchi di scuola con i monitor Huawei. Le offerte e un coupon per acquistare con il 7% di sconto sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/le-promo-back-to-school-sul-huawei-store/feed/ 0
Google Maps porta in Europa l’aggiornamento per ridurre i consumi https://www.cellulare-magazine.it/google-maps-porta-in-europa-laggiornamento-per-ridurre-i-consumi/ https://www.cellulare-magazine.it/google-maps-porta-in-europa-laggiornamento-per-ridurre-i-consumi/#respond Wed, 07 Sep 2022 11:31:14 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126234

L’anno scorso, Google Maps ha lanciato una funzionalità per indicare la strada più “eco friendly” per arrivare a una certa destinazione. Inizialmente era limitata agli Stati Uniti e al Canada, ma finalmente arriverà in più di 40 paesi europei, inclusa l’Italia. L’opzione arriverà ad agosto, e permetterà di cercare qual è la strada più efficiente […]

L'articolo Google Maps porta in Europa l’aggiornamento per ridurre i consumi sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

L’anno scorso, Google Maps ha lanciato una funzionalità per indicare la strada più “eco friendly” per arrivare a una certa destinazione. Inizialmente era limitata agli Stati Uniti e al Canada, ma finalmente arriverà in più di 40 paesi europei, inclusa l’Italia.

L’opzione arriverà ad agosto, e permetterà di cercare qual è la strada più efficiente da percorrere secondo diversi parametri. Saranno tenuti in considerazione per esempio il carburante consumato, la presenza di traffico, la velocità mantenuta, eventuali pendenze, eccetera.

Google Maps terrà anche conto del tipo di auto che state guidando (a benzina, elettrica, ibrida). Per esempio, nel caso di auto a benzina (che sono più efficienti ad alte velocità) saranno indicati percorsi prevalentemente in autostrada, mentre per le auto elettriche si preferiranno strade minori, che sono più lente ma consumano di meno la batteria della macchina.

In questo modo sarà in grado di indicare un percorso che, anche non sarà il più veloce, sarà di certo quello che ridurrà di più i consumi. Il sistema utilizza un database fornito dall’Agenzia Europea dell’Ambiente, combinato con apprendimento automatico grazie all’intelligenza artificiale.

L'articolo Google Maps porta in Europa l’aggiornamento per ridurre i consumi sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/google-maps-porta-in-europa-laggiornamento-per-ridurre-i-consumi/feed/ 0
La Banca Centrale russa si muove per legalizzare la criptovaluta https://www.cellulare-magazine.it/la-banca-centrale-russa-si-muove-per-legalizzare-la-criptovaluta/ https://www.cellulare-magazine.it/la-banca-centrale-russa-si-muove-per-legalizzare-la-criptovaluta/#respond Wed, 07 Sep 2022 09:42:49 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126224

La Banca centrale russa si muove per legalizzare la criptovaluta per i pagamenti internazionali La Bank of Russia ammette che il sogno dei pagamenti internazionali del Paese è impossibile senza le criptovalute. La Russia sta valutando la possibilità di istituire un quadro giuridico per le criptovalute dopo aver visto il suo accesso al sistema finanziario […]

L'articolo La Banca Centrale russa si muove per legalizzare la criptovaluta sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

La Banca centrale russa si muove per legalizzare la criptovaluta per i pagamenti internazionali

La Bank of Russia ammette che il sogno dei pagamenti internazionali del Paese è impossibile senza le criptovalute.

La Russia sta valutando la possibilità di istituire un quadro giuridico per le criptovalute dopo aver visto il suo accesso al sistema finanziario globale limitato in seguito al suo attacco all’Ucraina.Perché la Russia si sta muovendo verso le criptovalute?

Dopo aver lottato per mesi con il ministero delle finanze russo su come regolare il mercato delle criptovalute del paese, la Banca di Russia ha finalmente accettato di legalizzare le criptovalute per i pagamenti internazionali a causa in gran parte delle attuali ricadute geopolitiche.

La banca centrale russa consentirà di utilizzare le criptovalute per i pagamenti transfrontalieri.

Secondo un rapporto di una casa di stampa locale lunedì, la Banca di Russia ha riconosciuto che “è impossibile fare a meno degli accordi transfrontalieri in criptovaluta”.

La banca centrale ha finalmente concordato con il Ministero delle Finanze di legalizzare le criptovalute per le transazioni internazionali dopo aver ripensato il suo approccio alla regolamentazione della classe di attività.

Il viceministro delle finanze Alexei Moiseev ha rivelato che la riconsiderazione da parte della massima banca del Paese è dovuta al fatto che “la situazione è cambiata”.

Come ben sapete, il governo di Putin è stato colpito da sanzioni punitive dopo aver invaso il suo vicino dell’Europa orientale, l’Ucraina.

Consentire pagamenti transfrontalieri in criptovalute aiuterebbe quindi a tamponare l’impatto delle sanzioni finanziarie senza precedenti imposte dalle potenze occidentali, che hanno visto gravemente limitato l’accesso della Russia ai meccanismi di pagamento internazionali.

La Russia non è il solo paese che si sta avvicinando alle criptovalute, infatti questa sembra una tendenza in crescita da parecchie parti del mondo. Questo dipende dal fatto che le criptovalute sono facili da ottenere, basta usare piattaforme affidabili come biticodes, e sono anche facili da usare.

Inoltre, non sono soggette al controllo dello stato.

La Russia creerà un quadro per la regolamentazione delle criptovalute

I leader e i legislatori russi hanno lottato per raggiungere un consenso sull’adozione e l’utilizzo di criptovalute all’interno della Federazione Russa dall’inizio della guerra con l’Ucraina e dalle conseguenti sanzioni.

La Banca centrale aveva precedentemente chiesto il divieto totale delle criptovalute. Il presidente russo Vladimir Putin a luglio ha firmato una legge che vieta l’uso delle criptovalute come mezzo di pagamento per beni, servizi e prodotti in tutta la nazione.

Tuttavia, la Federazione Russa sta ora valutando la possibilità di legittimare presto l’uso delle criptovalute nelle transazioni internazionali.

Il viceministro delle finanze ha affermato che “l’infrastruttura che intendiamo creare è troppo rigida per l’uso delle criptovalute negli insediamenti transfrontalieri, che, ovviamente, dobbiamo prima di tutto legalizzare in qualche modo”.

Ha continuato sottolineando la necessità di un quadro normativo chiaro per le criptovalute in Russia poiché molti cittadini attualmente si affidano a piattaforme estere per aprire portafogli crittografici.

La quinta economia più grande che si sta muovendo verso la legittimazione dei pagamenti crittografici internazionali è uno sviluppo sorprendente, che potrebbe rafforzare la tesi del bitcoin come denaro resistente alla censura.

La Russia sta anche lavorando alla sua valuta digitale sostenuta dalla banca centrale soprannominata il rublo digitale. È un altro strumento che il governo Putin intende utilizzare per aggirare le sanzioni internazionali.

Conclusione

Con lo sviluppo della moderna tecnologia digitale, tutto può essere tokenizzato, afferma il CEO di WhiteBIT. La tokenizzazione è essenzialmente la trasformazione di un asset in un’unità digitale. Cioè, trasformare qualsiasi risorsa del mondo reale in una risorsa digitale sotto forma di una singola unità nozionale le cui informazioni sono archiviate in una blockchain.

Questa trasformazione consente al detentore del token di interagire con le risorse del mondo reale con sicurezza e velocità molto maggiori.

L'articolo La Banca Centrale russa si muove per legalizzare la criptovaluta sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/la-banca-centrale-russa-si-muove-per-legalizzare-la-criptovaluta/feed/ 0
Oggi è il giorno di iPhone 14 (e non solo). Ecco cosa presenterà Apple https://www.cellulare-magazine.it/iphone-14-ecco-cosa-presentera-apple-questa-sera/ https://www.cellulare-magazine.it/iphone-14-ecco-cosa-presentera-apple-questa-sera/#respond Wed, 07 Sep 2022 05:00:00 +0000 https://www.cellulare-magazine.it/?p=126143

Il grande giorno è arrivato. È il giorno più importante dell’anno per Apple. Il giorno della presentazione dei nuovi iPhone. Quest’anno i nuovi smartphone si chiameranno iPhone 14. L’evento, che inizierà quando in Italia saranno le 19, si chiama “Far Out” e si svolgerà presso il campus di Apple Park. Ma cosa dobbiamo attenderci da […]

L'articolo Oggi è il giorno di iPhone 14 (e non solo). Ecco cosa presenterà Apple sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>

Il grande giorno è arrivato. È il giorno più importante dell’anno per Apple. Il giorno della presentazione dei nuovi iPhone.

Quest’anno i nuovi smartphone si chiameranno iPhone 14. L’evento, che inizierà quando in Italia saranno le 19, si chiama “Far Out” e si svolgerà presso il campus di Apple Park. Ma cosa dobbiamo attenderci da Apple? Quali saranno le novità presentate?

Cerchiamo di fare il punto su tutto quello che dovremmo vedere.

realme GT Neo 2 Smartphone,... 2.054 Recensioni realme GT Neo 2 Smartphone,... Qualcomm Snapdragon 870 5G. Costruito sfruttando una... 449,00 € Vedi su Amazon

iPhone 14

Si tratta del principale evento autunnale di Apple che, per tradizione, è tutto incentrato sui nuovi iPhone. Apple presenterà quattro nuovi modelli di iPhone 14: iPhone 14 e iPhone 14 Pro da 6,1 pollici e i iPhone 14 Plus e iPhone 14 Pro Max da 6,7 ​​pollici. Il modello Plus sostituirà a tutti gli effetti l’iPhone mini, che viene eliminato da Apple in seguito alle vendite sotto le attese. I due modelli Pro sono quelli da cui si attende la maggiore evoluzione. iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max offriranno infatti una nuova configurazione delle fotocamere selfie e FaceID. Il notch, come l’abbiamo conosciuto fino ad oggi, scompare, per lasciare il posto a una finestra orizzontale che conterrà anche i led che segnalano quando il microfono e la fotocamera sono attivi.

La fotocamera principale, con ottica grandangolare, avrà un sensore più grande da 48 Megapixel, che consentirà la registrazione di video 8K. La fotocamera ultrawide avrà un sensore più grande per migliorare gli scatti in condizioni di scarsa illuminazione mentre la fotocamera selfie sarà finalmente dotata di l’autofocus.

Le indiscrezioni della vigilia ci dicono anche che Apple porterà all’esordio l’always-on display. Infine, i modelli di iPhone 14 Pro saranno alimentati dal nuovo chipset A16. I modelli non Pro, invece, manterranno il chip A15 Bionic visto lo scorso anno e, probabilmente, erediteranno l’ampia fotocamera dall’iPhone 13 Pro, un sensore più grande con un obiettivo più luminoso.

I nuovi iPhone continueranno ad avere la porta Lightning (almeno per un altro anno), ma potrebbero vedere la velocità di ricarica aumentare fino a 30 W. I modelli Pro dovrebbero essere più costosi: si parla di un aumento dei prezzi di 100 dollari negli Stati Uniti a cui potrebbe corrispondere un aumento ancora maggiore nei Paesi europei.

Tutti i modelli di iPhone 14 saranno dotati di un nuovo supporto innovativo per la connettività satellitare, che potrebbe essere collegato al claim “Far Out” a cui si ispira l’evento. La società satellitare Globalstar è stata a lungo indicata come partner di Apple e potrebbe fornire connettività satellitare quando non è presente alcuna rete terrestre.

Offerta Apple iPhone 13 mini (256 GB)... 1.485 Recensioni Apple iPhone 13 mini (256 GB)... Display Super Retina XDR da 5,4" 959,00 € −112,51 € 846,49 € Vedi su Amazon

Watch Series 8, Watch Pro, Watch SE

Apple presenterà anche il nuovo Watch 8. L’orologio dovrebbe essere dotato del più veloce chip S8. Improbabile invece che lo smartwatch possieda la funzione di monitoraggio della pressione sanguigna, ma dovrebbe invece essere in grado di monitorare la temperatura corporea, avvisando l’utente in caso sia rilevato uno stato febbrile. Apple dovrebbe anche presentare un nuovo dispositivo professionale: il Watch Pro. Sarà dotato di una cassa più grande (da 47 mm) rispetto alle dimensioni da 41 mm e 45 mm degli attuali smartwatch della casa di Cuperitno. Il modello Pro potrebbe avere un display piatto e una qualità costruttiva superiore, con un display in vetro zaffiro e cassa in titanio. Apple Watch Pro si dovrebbe collocare nella fascia di prezzo fra i 900 e i 1000 dollari. Infine, c’è il nuovo Watch SE. Lo smartwatch dovrebbe mantenere le dimensioni del display dell’attuale Watch SE, ma allo stesso tempo integrerà il chip S8.

AirPods Pro 2 e iOS 16

Gli auricolari AirPods Pro (che hanno ormai tre anni di età) avranno il loro sostituto. I nuovi AirPods Pro saranno i primi a supportare il Lossless Audio Codec (ALAC) di Apple, con un supporto Bluetooth migliorato. Gli AirPods Pro avranno un nuovo design con lo stelo più corto e saranno un po’ più bombati. Apple dovrebbe anche lanciare iOS 16 il cui aggiornamento dovrebbe cominciare a essere distribuito circa una settimana dopo l’evento di presentazione di iPhone 14. Tra le sue caratteristiche principali ci sono la nuova schermata di blocco personalizzabile, le notifiche in basso, nuovi profili per diversi scenari e la possibilità di modificare e annullare l’invio nei messaggi.

L'articolo Oggi è il giorno di iPhone 14 (e non solo). Ecco cosa presenterà Apple sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

]]>
https://www.cellulare-magazine.it/iphone-14-ecco-cosa-presentera-apple-questa-sera/feed/ 0