Amazon Echo Show, Alexa con un grande display

Amazon lancia il nuovo Echo Show, ultimo nato di una famiglia di prodotti connessi che portano l’intelligenza artificiale di Alexa nelle case degli italiani. Forte del successo dei suoi smart speaker, il big dell’ecommerce espande l’esperienza d’uso degli utenti realizzando un dispositivo con display HD touch da 10 pollici e che conserva un audio potente e di qualità. In preordine da oggi a 229,99 euro nei due colori bianco e nero e con consegne previste a partire dal 27 febbraio, dispone infatti di due driver al neodimio da 2 pollici e un radiatore passivo in grado di esaltare le frequenze più basse.

Per consentire all’utente di interagire con Alexa oltre al display touch sono presenti 8 microfoni: 4 sul profilo alto e 4 sul fronte. Perché, come ci spiega Gianmaria Visconti Alexa Country Manager di Amazon Italia, «anche se a caratterizzare Echo Show è la presenza del display, tutto quello che facciamo via touch può essere fatto con la voce, come già avviene con gli altri smart speaker della gamma Echo».

Vediamo ora più in dettaglio – in attesa di proporvi una recensione completa – in che cosa il display di Echo Show può fare la differenza.

Intrattenimento e informazione

Innanzitutto a migliorare è l’intrattenimento. I clienti di Amazon Prime potranno, ad esempio, guardare i film e le serie Tv di Prime Video. Sarà sufficiente dire: «Alexa riproduci… (titolo del film)». Allo stesso modo sarà possibile guradare un TG fra quelli proposti da Sky TG24, Ansa o visualizzare le ultime notizie della Gazzetta dello Sport. E presto, grazie all’accordo con la piattaforma Vevo, sarà possibile visualizzare anche video musicali. E, a proposito di musica, sarà possibile fruire dei tanti servizi che propongono brani musicali in streaming: oltre ad Amazon Music (e Music Unlimited) si potranno ascoltare i brani da Spotify Premium e Deezer e dalle tante radio streaming che hanno realizzato skill per Alexa. Fra queste ricordiamo RTL 105, Radio Deejay, RDS, Radio Italia, Radio Kiss Kiss e molte altre presenti su TuneIn.

Le videochiamate

Altra novità rispetto agli smart speaker Echo è la presenza di una videocamera anteriore con sensore da 5 Megapixel utile per le videochiamate fra dispositivi Amazon Echo Show e anche Echo Spot. «Inoltre – spiega Gianmaria Visconti – a breve sarà possibile chiamare e videochiamare anche con Skype e Skype Out.

In cucina

Amazon Echo Show si farà apprezzare anche in cucina, perché renderà più semplice seguire le ricette. La skill realizzata da Giallo Zafferano, ad esempio, consentirà di visualizzare tutti i passaggi delle preparazioni, corredati dai video. E, visto che di assistente vocale si tratta, si potrà passare da un passaggio della preparazione all’altro semplicemente con la voce, senza necessità di toccare il display.

Lo shopping

Altro ambito in cui sicuramente la presenza del display può fare la differenza è quello degli acquisti on-line. «Già con gli altri prodotti della gamma Echo era possibile effettuare acquisti su Amazon», spiega Visconti. «Tuttavia, proprio per l’impossibilità di poter visualizzare i prodotti, questa caratteristiche di Alexa era utilizzata più che altro per rifornirsi di prodotti già conosciuti. Con Echo Show, invece, è possibile ottenere un’esperienza di acquisto completa, grazie alla possibilità di vedere i prodotti e tutte le loro caratteristiche».

Il Web

Echo Show dispone anche di browser, per cui sarà possibile non solo accedere ai siti Web ma anche fruire dei servizi non direttamente supportati dalle skill. La presenza del browser – anzi, dei browser Firefox e Silk – assicura dunque una grande versatilità al dispositivo di Amazon.

La smart home

Amazon Echo Show porta con sé anche l’hub Zigbee, come già Echo Plus. Consente dunque di gestire elettrodomestici e dispositivi per la smart home senza necessità di altri tipi di hardware di controllo. Ampia la tipologia di prodotti in grado di dialogare con Alexa: termostati, videocamere, videocitofoni, prese elettriche intelligenti e altro ancora. Echo Show può inoltre essere connesso ad altri dispositivi Echo per diventare parte di un sistema multiroom. L’ascolto musicale in stereofonia è invece consentito unicamente dall’abbinamento di due Echo Show, per garantire un corretto bilanciamento dei canali.

Echo Show: 1.600 skill disponibili

Gianmaria Visconti, Alexa Country Manager di Amazon Italia

Echo Show non è un tablet, se non altro non come normalmente lo si intende. Al di là della presenza degli speaker che lo renderebbero poco adatto a un uso in mobilità, deve essere sempre collegato alla presa elettrica per funzionare. Inoltre non ha accesso allo store di app di Amazon o altri ma, come tutti gli altri prodotti della linea Echo, è forte delle tante skill sviluppate dai numerosi developer che hanno abbracciato l’ecosistema di Alexa. «Siamo estremamente contenti, quasi sorpresi, dell’entusiasmo con cui gli sviluppatori hanno accolto Alexa – afferma Gianmaria Visconti-. A quattro mesi dal debutto di Echo in Italia, abbiamo oggi oltre 1.600 skill per il nostro ecosistema. Ricordiamo che tutte le skill già realizzate per gli altri dispositivi Echo sono compatibili anche con Echo Show. E altre presto arriveranno. Così come nel tempo arriveranno nuove funzionalità per Alexa. Abbiamo già introdotto la possibilità di discriminare la voce degli utenti, per un’esperienza personalizzata, e lo sviluppo proseguirà in futuro per migliorare costantemente l’intelligenza artificiale di Alexa e i servizi dedicati. È una promessa!».