apple iphone 5

Apple dichiara iPhone 5 come obsoleto. Non lo riparerà più

Apple ha aggiunto l’iPhone 5, uscito nel 2013, alla sua lista di “prodotti vintage e obsoleti” per gli Stati Uniti.

Ciò significa che la casa californiana non riparerà più l’hardware dell’iPhone 5. Dunque, i possessori di iPhone 5 con problemi al proprio smartphone, siano essi colpiti da danni accidentali o semplicemente software, avranno due strade: portarlo a un riparatore non ufficiale Apple, sperando di trovare pezzi di ricambio per le proprie necessità, o acquistare un modello più recente.

Apple considera un prodotto come vintage quando questo non viene fabbricato da più di 5 e meno di 7 anni. Lo classifica invece come obsoleto quando la produzione è cessata da almeno 7 anni.

La differenza fra vintage e obsoleto, in realtà, viene fatta soprattutto per gli Stati Uniti, mentre per l’Europa e il resto del mondo si passa direttamente allo stato di obsoleto dopo 5 anni.

Secondo alcune fonti Usa, tuttavia, la casa della mela starebbe per lanciare un programma di supporto per i suoi smartphone obsoleti, così da non abbandonare a se stessi i consumatori in difficoltà e consentire la riparazione ufficiale anche dei suoi modelli più vecchi. Gli interventi, tuttavia, saranno subordinati alla disponibilità di pezzi di ricambio.

Al momento, inoltre, Apple non ha sul mercato alcun nuovo modello con display da 4 pollici, compresi iPhone 5C, iPhone 5S e iPhone SE. Se un proprietario di iPhone 5 desiderasse passare a uno di questi modelli non avrebbe altra scelta che comprarlo di seconda mano.

Apple non ha più sul mercato iPhone con display inferiori a 4,7 pollici.