cellular-magazine.it

Connessioni digitali e il mondo dell’automobile

Le case automobilistiche stanno sempre più collegando le automobili a nuove proposte tecnologiche, in particolare per permettere alle vetture di “parlare” con servizi esterni all’automobile o a qualche parte della vettura stessa. In un futuro non troppo lontano, i conducenti delle macchine potranno ordinare cibo, effettuare prenotazioni al ristorante e pagare le proprie bollette.

Mentre le auto che si guidano da sole sono già una realtà tutt’ora, al momento i servizi di comunicazione tra le auto e l’esterno è ancora poco sviluppato. Le case automobilistiche scommettono sulla scommessa che le macchine diventeranno un punto nevralgico delle azioni di ogni persona nella vita di tutti i giorni. Oltre a permettere di telefonare direttamente ai propri amici o altro, si potrà comunicare con diversi servizi online direttamente dal proprio cruscotto digitale.

Macchine sempre in perfetta messa a punto

Uno dei maggiori vantaggi di un cruscotto digitale collegato all’auto, sarà senza ombra di dubbio quello di avere la propria macchina sempre perfettamente messa a punto. Grazie a questa connessione, il cambio olio, la condizione delle gomme e la loro usura (per verificare come conoscere lo stato di usura dei propri pneumatici anche ora, è possibile leggere questa guida sul sito di Oponeo (https://www.oponeo.it/articoli/ogni-quanto-cambiare-le-gomme) saranno sempre sotto controllo dalla centralina elettronica collegata alla vettura.

Il vantaggio di queste particolari tecnologie, è che permetteranno di introdurre una serie di comfort e facilitazioni nella gestione della vettura quasi senza accorgersene. Una migliore gestione del carburante durante la guida, la gestione delle traiettorie durante la guida e l’accensione spegnimento dei fari sono tra le funzioni che presto tutte le vetture adotteranno. Alcune aziende come la General Motors, stanno già fornendo questo tipo di tecnologie ad alcune delle loro vetture.

Cosa ci riserva il futuro?

Un numero sempre maggiori di aziende, stanno spingendo le proprie tecnologie verso un’apertura all’esterno dell’abitacolo. Apertura, che permetterà di connettere fornitori di servizi esterni al cruscotto della vettura. King Burger, Delivery.com, Shell e Exxon Mobil negli Stati Uniti d’America hanno già iniziato a testare la possibilità di far interagire le proprie applicazioni all’interno del cruscotto General Motors, con il suo sistema chiamato Marketplace ha già iniziato ad equipaggiare circa 3 milioni di vetture. Il sistema è ancora embrionale, poiché i servizi presenti non sono molti, ma il prossimo futuro riserverà una serie di interessanti novità per gli automobilisti e per le vetture di nuova generazione.

Altre case automobilistiche hanno introdotto dei sistemi di comunicazione nelle vetture basati su modem, ma General Motors è la prima che ha deciso di prendere questa innovativa e completa via di comunicazione.

Rick Ruskin, dirigente di General Motors che si occupa dell’interfaccia utente dei mezzo di locomozione, sottolinea come guidare è una limitazione sul grado di produttività delle persone in auto.

“Il nuovo Marketplace, permetterà agli automobilisti di utilizzare la propria automobile come un vero e proprio ufficio per chi lavora o come uno smartphone evoluto per chi utilizza l’automobile per divertimento. Inoltre, questa evoluzione tecnologica permetterà di evitare molti degli incidenti dovuti alla distrazione di parte degli automobilisti mentre utilizzano il telefono con una mano e guida con l’altra.