FlatOut4

FlatOut4: Total Insanity si racconta nel trailer di lancio

Bigben è lieta di svelare il trailer di lancio di FlatOut4: Total Insanity. Sviluppato dallo studio francese Kylotonn Racing Games (WRC 5, WRC 6), FlatOut4: Total Insanity è disponibile per PlayStation4 e Xbox One in tutti i principali paesi europei. Modalità di gioco uniche ed entusiasmanti, demolizioni e scontri a catena, bolidi a dir poco “folli” e circuiti che possono essere rasi al suolo nella loro totalità: con FlatOut4: Total Insanity il giocatore viene proiettato in un mondo di furiosi ed esplosivi match race. E mentre la leggendaria modalità Stunt torna in tutto il suo splendore con sfide sempre più deliranti, nelle nuove modalità Arena e Assalto il vostro veicolo diventerà una vera e propria arma di distruzione di massa.

Caratteristiche principali di FlatOut4: Total Insanity 

  • Due nuove modalità di gioco:

Modalità Assalto: utilizzate il vostro devastante arsenale per rallentare gli avversari o, meglio ancora, per ridurli in rottami.

Modalità Arena: sopravvivere all’interno delle arene di FlatOut non è mai stato così difficile.

  • Modalità Stunt rivisitata: sei nuove folli acrobazie e sei acrobazie classiche rivisitate dalle precedenti versioni del franchise, che vi consentiranno di lanciare il pilota fuori dal veicolo per distruggere edifici, far cadere bicchieri e molto altro…
  • Multiplayer sfrenato: tutte le modalità prevedono un massimo di 8 giocatori online, mentre la modalità Stunt può essere giocata anche in locale.
  • 27 veicoli completamente personalizzabili: scegliete la vostra arma preferita, un “ferro vecchio”, una prorompente Muscle Car, un bolide sportivo ad alte prestazione o un massiccio 4×4.
  • 20 circuiti con ambientazioni che possono essere totalmente rase al suolo in cui gli amanti della velocità faranno scintille.

(Visited 67 times, 1 visits today)

Christian Boscolo

Christian Boscolo “Barabba” lavora come giornalista da quasi 20 anni.
È stato redattore di K PC Games dove ha recensito i migliori giochi per PC per poi approdare alla tecnologia nel 2005. Tra le sue passioni, oltre ai videogiochi, il calcio e i buoni libri, c’è anche il cinema.
Ha scritto perfino un libro fantasy: Il torneo del Mainar