oppo find x2

OPPO Find X2: approfondimento tecnico sulle tecnologie del display

Nell’ultimo decennio, la rivoluzione degli smartphone è stata guidata dall’innovazione tecnologica legata all’evoluzione degli schermi e delle fotocamere.

Oppo Find X2

La nuova serie Find X2 di Oppo è stata progettata per raggiungere l’eccellenza, con frequenza di refresh a 120 Hz, sampling rate di 240Hz, risoluzione QHD+, colori a 10 bit, O1 Ultra Vision Engine, calibrazione perfetta, AI Adaptive Eye Protection System (Natural Tone Display +AI Brightness, e una nuova estetica always-on screen. Vediamo ora nel dettaglio cosa significano tutte queste tecnologie…

Frequenza di refresh A 120Hz 

La caratteristica più importante di uno schermo è la fluidità dello scorrimento, che influisce, di conseguenza, sull’intera esperienza data dal telefono.

Le informazioni inerenti al mercato attuale mostrano che gli schermi OLED flessibili hanno una frequenza di refresh solo fino a 90Hz, mentre negli schermi LCD a 120Hz la velocità di risposta è limitata dalla presenza di materiali a cristalli liquidi, rendendoli di molto inferiori rispetto ai primi. OPPO ha scelto uno schermo OLED QHD+ flessibile a 120Hz.

Dal momento che questa è la prima volta che viene utilizzato uno schermo simile, OPPO ha sviluppato nuove soluzioni di driver per supportare l’alta velocità di refresh. In aggiunta, al fine di ottimizzare ulteriormente la durata della batteria, gli schermi della Find X2 Series supportano un frame rate dinamico.

Grazie al frame rate di 120Hz i prodotti portano in dote performance più elevate per quanto riguarda la ricettività tattile dello schermo. Inoltre, i telefoni della serie Find X2, sono i primi telefoni di un marchio cinese di smartphone a utilizzare il touchscreen Y-OCTA, che può raggiungere un sampling rate di 240Hz.

Colori a 10 bit

Un ulteriore requisito che fa di uno schermo un ottimo schermo è la ricchezza e vivacità dei colori. A tal proposito, OPPO ha rilevato che attualmente la maggior parte dei telefoni disponibili sul mercato utilizza pannelli con schermo a 8 bit, che possono facilmente portare alla divisione degli strati di colore quando fonti di luce puntiforme sono visualizzate sullo schermo. Per questo, OPPO ha collaborato con Qualcomm e Samsung per realizzare 1,07 miliardi di colori utilizzando insieme l’algoritmo di dither a 8 bit di profondità di colore e 2 bit di dither. Con lo schermo impostato alla massima risoluzione di QHD+, si possono ottenere un miliardo di colori.

AI adaptive eye care

Adattamento del colore in base all’ambiente circostante + regolazione della luminosità grazie a un sistema di IA

Le performance di uno schermo dipendono in gran parte dalla riproduzione dei colori. Per questo, il Find X2 Pro utilizza sensori di colore a sei canali. I sensori di colore possono infatti acquisire con precisione l’intensità della luce e la temperatura di colore della luce ambientale circostante, per adattarsi e regolare in modo intelligente la luminosità.

Oltre all’hardware, la regolazione della luce di ColorOS 7, che utilizza l’IA, può apprendere le preferenze dell’utente relative al livello di luce. Di conseguenza, quando un utente apre un’applicazione, a seconda delle sue preferenze, la luminosità della retroilluminazione aumenta o diminuisce automaticamente e quando l’utente regola il livello di luce, il sistema ricorda l’impostazione di utilizzo, in modo da poter imparare a garantire il livello di luce più adatto alle esigenze di ciascuno. Tutti gli algoritmi e le strategie elaborate per la regolazione intelligente dello schermo sono stati sviluppati da OPPO.

Ultra Vision Engine

O1 Ultra Vision Engine, implementando la tecnologia di interpolazione del movimento Motion Clear, garantisce una visione ottimale di frame rate di qualità più elevata e video HD.

Il principio di Motion Clear è quello di stimare la traiettoria di movimento di ogni fotogramma in base alle connessioni esistenti tra due fotogrammi. Realizzando previsioni intelligenti basate sul primo e sul secondo fotogramma, vengono quindi effettuati calcoli per determinare la differenza degli elementi di movimento nei fotogrammi. Infine, viene generata un’immagine e inserita tra i fotogrammi grezzi. Per adattarsi a differenti tipi di video esistono due opzioni Motion Clear: 60 fps e 120 fps.

01 Ultra Video Engine può realizzare anche he il miglioramento della qualità video HDR a livello hardware, implementando in modo significativo la qualità video.

Animazioni di sistema

OPPO ha ottimizzato le modalità di interazioni partendo da tre dimensioni: window animations, multi-task switching e list scrolling.

Window animations simula l’attenuarsi iniziale del movimento dei componenti e può regolare la velocità di apertura e chiusura dell’animazione in base alla velocità del dito. Multi-task switching, invece, controlla la velocità e la pressione esercitati dalle dita. Infine, quando l’utente scorrerà le informazioni, ad esempioiuna lista (list scrolling.) lo smorzamento verrà adattato in base alla velocità di spostamento. 

Always on Screen

L’estetica awlays-on screen è caratterizzata da “pure blacks”, un polarizzatore nero integrato che blocca o minimizza la luce ambientale che entra nello schermo, aiutando a eliminare i riflessi. In questo modo, quando la modalità Always-on screen è attiva, lo schermo è veramente nero.

Anche la riflettenza dello schermo è ridotta al minimo, in particolare in corrispondenza dei bordi curvi, in modo che gli utenti possano vedere nonostante i riflessi. Inoltre, quando il display è luminoso, il font viene reso più scuro, migliorando l’effetto di visualizzazione delle immagini e l’esperienza di lettura.

Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Segui
Postato in NewsTaggato

Massimo Morandi

Giornalista, milanese, appassionato di tecnologia, dirige il mensile Cellulare Magazine dal 1998. Ama viaggiare, la buona cucina e il calcio.