Video

PlayStation 5: meno di 10 giorni al debutto in Italia

I nati prima degli anni ’90 probabilmente ricorderanno il lancio della prima PlayStation: era il 1994, e il mercato delle console era dominato da due giganti del settore, Sega e Nintendo. Un’impresa considerata folle da molti, vista la difficoltà di farsi strada in un mercato già chiaramente spartito da due leoni, che non accennavano a voler arretrare di un solo passo.  Lo slogan pubblicitario usato da Sony nel ’94 per annunciare la sua entrata nel mondo del gaming fece sorridere i più scettici: “Non siete pronti”. A poche settimane dall’uscita della PlayStation 5, non possiamo che guardare indietro con ammirazione l’ascesa di un colosso delle console da tavolo.

La data è fissata per novembre

L’arrivo della PS5 è stato immerso in un mistero abbastanza fitto fino a breve tempo fa: poco si sapeva in termini di tempistiche precise e di costi. Il periodo di arrivo nei negozi sembrava essere quello di fine novembre/inizio dicembre. La conferma è arrivata solo pochi giorni fa, dato che Sony ha fissato la fatidica data per il 19 Novembre. Dobbiamo a questo punto sottolineare il fatto che la breve distanza che ci separerà da un altro evento importantissimo – il Black Friday – potrebbe anche farci sperare in alcuni sconti subito all’avvio, senza dimenticare che sul prossimo volantino Mediaworld dovrebbero essere disponibili delle offerte molto interessanti, anche in vista del Natale alle porte. E se così non fosse, saranno comunque disponibili altri sconti su diverse piattaforme per il Black Friday 2020, da non lasciarsi sfuggire. Staremo a vedere.

Proprio il prezzo sembra essere stata una delle difficoltà che hanno portato Sony a far slittare l’uscita sul mercato del suo ultimo modello di PS. Le indiscrezioni che ormai circolano da tempo parlano infatti di un costo di produzione più elevato rispetto al previsto, che si tradurrebbe in un costo forse eccessivo per il consumatore. In particolare, il sistema di raffreddamento della console e i sistemi di memoria DRAM e NAND avrebbero inciso più di altre componenti sui costi finali. Allo stato attuale sembra essere confermato il costo base di 499 € per la versione con lettore ottico e di 399 € per quella interamente digitale.

Le caratteristiche della PlayStation 5

La prima novità della Playstation 5 consiste – come accennato poc’anzi – nella possibilità di scegliere tra 2 modelli disponibili: una scelta nuova che stuzzicherà sicuramente gli appassionati Sony. Anche il design ha un nuovo look, grazie al doppio colore dell’esterno, bianco e nero: i modelli precedenti erano caratterizzati infatti da un solo colore. Questa versione, come le precedenti, può essere utilizzata sia orizzontalmente e verticalmente, aprendo le alette laterali illuminate da una luce a led blu.

La prima domanda che hanno posto coloro che hanno già una PlayStation è se i giochi delle precedenti versioni saranno compatibili con il nuovo modello: Sony ha rassicurato dicendo che ci sarà retro-compatibilità con i vecchi giochi della PlayStation (perlomeno con quasi tutti), ma anche con quelli di terze parti. Inoltre, sempre in relazione ai giochi, sarà possibile estrarre il contenuto che interessa al singolo giocatore, come una sorta di personalizzazione: ad esempio, è possibile togliere la caratteristica del multiplayer.

Le altre caratteristiche tecniche promettono altrettanto bene: sembra infatti che la PS5 sia migliorata dal punto di vista dell’effetto reale, grazie alla caratteristica grafica del Tray Racing. La tecnologia aptica consente un’ulteriore sensazione di full immersion, e la maggior potenza della versione 5 offre un’esperienza di gioco nettamente superiore ai precedenti modelli.

Limitazioni sulla retrocompatibilità: finalmente risolti?

In buona sostanza, la nuova PlayStation 5 sembra poter dare molto al giocatore, anche se la lotta tra PS e Xbox rimane sempre molto accesa. Mentre fino ai modelli precedenti la limitazione di Sony, rispetto a Microsoft, era in gran parte quella relativa ai giochi compatibili, ora il problema non si pone più, o quasi. Ovvie ragioni di mercato hanno spinto i produttori della PS ad abbattere questo muro che iniziava a diventare troppo limitante per il giocatore, e anche più oneroso in termini di costo. Non appena verranno messi in vendita i tanto attesi nuovi modelli della PS5 sapremo se anche stavolta Sony ha superato se stessa o se invece è rimasta un po’ troppo nei vecchi ranghi.

Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Segui
Postato in NewsTaggato

Andrea Puchetti

Appassionato di tecnologia fin dalla nascita. Sempre in giro con mille gadget in tasca e pronto a non farsi sfuggire le novità del momento per poterle raccontare sui canali di Cellulare Magazine.