Samsung continuerà a utilizzare lo stesso sensore d’immagine dei Galaxy S23 e S23+, anche su S24, S24+, S25 e S25+

Samsung potrebbe utilizzare lo stesso sensore della fotocamera principale utilizzato sul Galaxy Z Fold5 e nei Galaxy S23 e S23+ anche sui prossimi Galaxy S24/S24+ e Galaxy S25/S25+.

La notizia arriva da Revegnus, è stata diffusa su X e smentisce un precedente lancio secondo cui il produttore coreano avrebbe dovuto passare a un sensore prodotto da Sony per il Galaxy S25/S25+.

Twitter

Caricando il tweet, l’utente accetta l’informativa sulla privacy di Twitter.
Scopri di più

Carica il tweet

I Galaxy S23 e S23+ hanno adottato il sensore ISOCELL GN3, un formato ottico da 50 Megapixel e 1/1,56 pollici. Il GN3 ha sostituito il GN5 sulla serie Galaxy S22, un sensore anch’esso da 1/1,56 pollici con pixel da 1,0 µm ma con frame rate leggermente diversi a determinate risoluzioni (più lento a 50 Megapixel, più veloce a 12,5 Megapixel).

Sensore a parte, i futuri telefoni potrebbero aggiornare sia l’ottica sia gli obiettivi, nonché portare in dote processori di immagine più veloci e sofisticati integrati sui chipset più recenti.

Infine, non si può non citare un indubbio vantaggio di utilizzare una parte più a lungo e su più modelli: si ottiene un’elaborazione delle immagini più coerente e uno sviluppo e una produzione più semplici.