Sharp AQUOS R2, in Giappone il primo smartphone con due notch

Stranezze dall’Oriente. Il produttore giapponese Sharp, non solo ha deciso di convertirsi alla notch, ma ha raddoppiato, annunciando uno smartphone con ben due tacche nere per non farsi mancare nulla.

Il suo nome è AQUOS R2 compact e arriverà in Giappone come esclusiva SoftBank. Molto simile a Essential PH-1 e OnePlus 6T, presenta una tacca nera sia nella parte superiore del telefono per includere la fotocamera selfie, sia nella parte inferiore in cui è collocato il tasto home e il sensore di impronte digitali. Purtroppo, tutto appare sproporzionato essendo le due notch di forme diverse.

Design

Realizzato in metallo e vetro, sul retro troviamo una singola telecamera con accanto un flash LED. Il marchio AQUOS di Sharp è presente sul retro e tutti i tasti fisici si trovano invece sul lato destro (tasti volume e accensione/blocco).

Scheda tecnica

Il display è piuttosto piccolo e presenta angoli arrotondati con tecnologia IGZO a risoluzione Full-HD+ (2280 x 1080 pixel). I pollici totali sono 5,2 ed è compatibile HDR10 e Dolby Vision.

Sharp AQUOS R2 compact è alimentato dal processore octa-core 64-bit Snapdragon 845 affiancato da 4 GB di RAM LPDDR4X e 64 GB di spazio di archiviazione. Piccola la batteria da 2.500 mAh inclusa all’interno.

È inoltre impermeabile IPX58 e IP6X antipolvere. Oltre allo scanner per impronte digitali, questo telefono offre anche la scansione facciale nel caso si cerchi una soluzione alternativa in ambito sicurezza.

Una fotocamera da 22,6 Megapixel (sensore CMOS, apertura f / 1,9, obiettivo 22 mm) è inclusa nella parte posteriore del dispositivo, mentre una fotocamera da 8 megapixel (sensore CMOS, apertura f / 2.2, obiettivo 23 mm) è disponibile sul lato frontale del dispositivo.

Uscita

Disponibile nelle varianti di colore Nero, Bianco e Verde, debutterà con Android 9 Pie in Giappone non prima di metà gennaio.