vivavoce Bluetooth

Vivavoce Bluetooth: al volante in sicurezza – Guida all’acquisto

Comprare un vivavoce Bluetooth per guidare in auto parlando al cellulare in tutta sicurezza. È questo il consiglio migliore che si può dare a chi passa tante ore al volante. Anche perché la parola d’ordine delle Autorità è: “Tolleranza zero”.  Chi oggi viene sorpreso mentre è al volante con in mano il telefonino rischia grosso: fino a 3 mesi di sospensione della patente alla prima infrazione e fino a 6 in caso di recidiva nell’arco di due anni, oltre a multe salate. La ragione è semplice: sono sempre di più gli incidenti causati dalla distrazione.

L’allarme lanciato dalla Polizia Stradale – che nel primo semestre dell’anno ha comminato 32.373 multe in aumento del 18% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso – è stato dunque raccolto dal legislatore, che intende mettere mano all’art. 173 del Codice della Strada (ne trovate la versione attuale nel box a pagina seguente). Tutelare la sicurezza nostra e altrui sulle strade non è un’opzione ma un dovere di tutti.

Gli strumenti per utilizzare a mani libere il cellulare ci sono: sono i vivavoce e permettono di conversare senza distrazioni o impedimenti alla guida. Anche gli assistenti vocali di Google e Apple sono valide soluzioni e in auto lavorano in abbinamento proprio con i vivavoce.

Qui di seguito la nostra guida all’acquisto dei vivavoce Bluetooth disponibili sul mercato.

Supertooth Buddy
41 giorni di stand-by e 20 ore di conversazione per il vivavoce per auto Buddy di SuperTooth. Anche in questo caso la tecnologia Multipoint permette di abbinarlo a due dispositivi in contemporanea. Inoltre si riconnette in automatico a cellulari in precedenza abbinati.

vivavoce bluetooth

Jabra Freeway
Distribuito da Area, Freeway di Jabra è dotato di tre altoparlanti e sistema Virtual Surround. Offre l’indicazione a voce del chiamante, profilo A2DP per la riproduzione musicale e la funzione Voice Guidance, che informa a voce sullo stato della batteria. L’autonomia è di 40 giorni in stand-by e 14 ore in conversazione.

vivavoce bluetooth

SBS Vivavoce BT600
Comodissimo per parlare mentre si è alla guida senza rischiare distrazioni o multe. Grazie alla tecnologia multipoint è possibile connettere il vivavoce BT6000 contemporaneamente con più dispositivi. Il volume degli altoparlanti e la ricezione del microfono sono ottimi. L’autonomia in stand-by è di 450 ore, quella di conversazione invece è di circa 6-8 ore.

vivavoce bluetooth

Cellularline Easy Drive
Tecnologia multipoint per connettere due smartphone in contemporanea, sistema di cancellazione del rumore e sensore di vibrazione per attivarsi all’apertura della portiera rendono Easy Drive un vivavoce per auto efficiente ed evoluto. 41 i giorni di stand-by e 20 le ore di conversazione.

vivavoce bluetooth

Celly Any 5
Si aggancia velocemente all’aletta parasole tramite la clip fornita in confezione ed è subito pronto all’uso. Il processore Dsp riduce rumori di fondo ed effetto eco, garantendo conversazioni di qualità. Riconoscimento vocale, composizione ultimo numero e modalità mute sono altre funzioni disponibili. ANY 5 è compatibile con ogni dispositivo Bluetooth.

vivavoce bluetooth

Aukey vivavoce Bluetooth 4.1
Intuitivo da utilizzare, grazie all’unico tasto presente sul fronte per gestire le chiamate, si aggancia all’eletta parasole dell’auto. Compatto, fa soprattutto del prezzo estremamente contenuto uno dei suoi punti di forza. Offre un’autonomia di fuzionamento di 10 giorni in stand-by e di 10 ore in conversazione. Permette di collegare due dispositivi Bluetooth

Aukey vivavoce Bluetooth 4.1

Cosa dice il Codice della Strada
L’attuale art. 173 recita: «È vietato al conducente di far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici ovvero di usare cuffie sonore […]. È consentito l’uso di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare purché il conducente abbia adeguate capacità uditive ad entrambe le orecchie (che non richiedono per il loro funzionamento l’uso delle mani)». Così recita il comma 2 dell’articolo 173 del Nuovo Codice della Strada.

Mentre al comma 3 bis leggiamo: «Chiunque viola le disposizioni di cui al comma 2 è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 161 a euro 647. Si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre mesi, qualora lo stesso soggetto compia un’ulteriore violazione nel corso di un biennio».

(Visited 169 times, 1 visits today)
  • luigug

    Ormai quasi tutte le auto recenti, anche le più economiche, hanno il vivavoce bluetooth integrato al sistema di infotainment. Forse l’articolo si riferisce alle auto più datate …