WhatsApp: ecco l’autenticazione con l’impronta digitale per Android

Lo scorso febbraio WhatsApp per iOS aveva aggiunto una comoda funzione di blocco dello schermo che, quando abilitata, consentiva di accedere all’app utilizzando il Touch ID.

WHATSAPP

Ora, molti mesi dopo, la stessa funzione sta finalmente per arrivare su Android, anche se al momento la funzionalità fa parte dell’ultima versione beta.

WhatsApp 2.19.221 è infatti disponibile per i beta tester e permette, seguendo il percorso Impostazioni> Account> Privacy> Blocco impronte digitali, di abilitare la nuova funzionalità. Una volta attivata la funzione WhatsApp richiederà di utilizzare l’impronta digitale per autenticarsi ogni volta che si avvia l’app. È comunque sempre possibile rispondere alle chiamate, se l’applicazione non è bloccata.

Infine, una rassicurazione relativa alla sicurezza: poiché WhatsApp utilizza API Android ufficiali per l’autenticazione biometrica, i dati degli utenti (cioé le loro impronte digitali) non saranno in alcun modo trasmesse a Facebook (proprietario di Whatsapp).

Al momento, non è ancora chiaro quando questa funzione passerà dalla fase beta a quella operativa, ma non dovrebbe trascorrere troppo tempo. Gli utenti Android hanno probabilmente già atteso fin troppo.