iPhone 8

iPhone 8: scocca in acciaio inox, display Oled e sensore di riconoscimento facciale

Per alcuni uscirà a fine giugno per celebrare i 10 anni di iPhone. Il nuovo e atteso iPhone 8, successore dell’iPhone 7, sarà invece in vendita con ogni probabilità non prima di settembre 2017. Di certo le aspettative legate al suo lancio sono superiori a quelle che hanno accompagnato gli ultimi modelli. Questo perché dall’iPhone 8 i clienti Apple si aspettano soluzioni tecnologiche davvero innovative, come lo schermo Oled da 6 pollici e il sistema di ricarica wireless a distanza.
I primi rumors confermano alcune voci di corridoio e anticipano una scocca in acciaio inox, trovata che potrebbe ridurre i costi di produzione del nuovo telefono fra il 30% e il 50% e forse anche il prezzo al pubblico. Per il solo schermo Oled, l’investimento della casa di Cupertino dovrebbe aggirarsi intorno ai 50 milioni di dollari mentre si sa meno del meccanismo di ricarica.
I più ottimisti ipotizzano possa trattarsi di un sistema in grado di ricaricare il telefono a distanza, entro un raggio d’azione di qualche metro dal caricabatteria posizionato in ufficio, nello studio o in un altro punto della casa. Più realistico supporre che l’iPhone 8 si ricaricherà sì in modalità wireless, ma necessitando del contatto fisico con il suo caricatore. Difficile pensare infatti che il produttore americano disporrà della tecnologia necessaria a ricaricare a distanza già a partire dai prossimi mesi. Confermata infine la presenza di un sensore in grado di riconoscere il viso (riconoscimento facciale) del suo possessore come l’analista Ming-Chi Kuo di KGI Securities, nonché esperto di strategie dell’azienda di Cupertino, ha sostenuto nei giorni scorsi.

Dino del Vescovo

Laureato in Geologia, scrive su riviste di tecnologia e fotografia dal 2003. Giornalista professionista dal 2005, è oggi impegnato su tutte le pubblicazioni di Top Press di cui coordina il mensile Foto News. Si occupa inoltre di turismo dell'area balcanica (Belgrado è la sua seconda casa). Dorme poco e pensa molto.