black friday

Black Friday: per GfK i consumatori vogliono prodotti premium ma di semplice uso

Lo scorso anno le vendite nella settimana del Black Friday hanno superato i ricavi del Natale in Gran Bretagna, Francia, Germania, Italia, Spagna, Polonia e Brasile. Come andrà il Black Friday 2019? Secondo le indagini GfK, i consumatori sono sempre più propensi ad acquistare prodotti top di gamma in offerta, piuttosto che scegliere i modelli più economici.

Questa risposta e molte altre sono contenute nello studio GfK Black Friday che rileva le aspettative, i desideri e i comportamenti reali di acquisto degli italiani prima e dopo il Black Friday. L’indagine risponde a  domande quali: Quali sono le aspettative degli italiani? Come si informeranno prima di comprare? Quanto pensano di spendere e quanto spendono veramente? Quali sono i prodotti più venduti? Come l’evento influenzerà gli acquisti di Natale e i saldi?

Quest’anno il Black Friday cade il penultimo giorno del mese, a sole 3 settimane dal Natale e in prossimità del giorno di paga per molte persone. Per tutti questi motivi, GfK prevede che supererà tutti i precedenti record di vendita. Lo scorso anno la crescita delle vendite è stata importante soprattutto nel settore Tech & Durables: l’Italia ha registrato un +42% rispetto al 2017. Molto positivo il trend anche in Germania Francia, cresciute rispettivamente del +15% e del +13%, mentre la Spagna ha visto una crescita più contenuta (+7%). 

Secondo quanto emerge dallo studio GfK Black Friday – che indaga aspettative, desideri e comportamenti reali di acquisto degli italiani – il 73% degli italiani conosce bene il Black Friday e il 43% dichiara di avere un forte desiderio di fare acquisti durante questa occasione. Lo scorso anno, inoltre, il 45% degli italiani ha acquistato i regali di Natale, percentuale che sale all’83% tra chi ha effettuato gli acquisti online.

Consumatori esperti, ma in cerca di semplicità

Ci sono alcuni trend di fondo che riguardano i consumatori di tutto il mondo e che potranno influenzare l’andamento della giornata. Rispetto al passato, oggi i consumatori sono più esperti e passano molto più tempo a fare ricerche prima di fare acquisti. Secondo lo studio GfK FutureBuy, quasi la metà (45%) dei consumatori europei confronta i prezzi più spesso rispetto al passato. Questo succede ancora di più prima del Black Friday, quando i consumatori sono incoraggiati a confrontare i prezzi per cercare l’offerta migliore.

Un’altra caratteristica comune ai consumatori di tutto il mondo è la ricerca della semplicità. Un numero crescente di persone pensa di “avere troppa scelta” quando effettua degli acquisti: ne sono convinti il 42% dei consumatori in Europa e il 67% in APAC. Ridurre il numero degli articoli in promozione può quindi aiutare il percorso di acquisto dei consumatori durante il Black Friday. 

Black Friday: prodotti Premium a prezzi convenienti

Nei Paesi dove le vendite del Black Friday hanno già raggiunto o superato il Natale – come Gran Bretagna, Germania, Francia, Francia, Italia, Spagna, Polonia, Russia e Brasile – molti produttori e retailer stanno puntando sulla promozione del segmento Premium in questo particolare periodo dell’anno. I consumatori sono quindi incoraggiati ad acquistare prodotti top di gamma in offerta ,piuttosto che modelli più economici.
Secondo i dati GfK Pos Tracking, nella settimana del Black Friday 2018 il prezzo medio di vendita è incrementato in tutta Europa. 
In Germania, ad esempio, la tecnologia di consumo ha registrato forti incrementi a valore (+65% rispetto alla settimana precedente), in particolare per quanto riguarda Smartphone e Tv.

La ricerca di prodotti Premium non è solo un fenomeno indotto dalle promozioni, ma riflette alcuni cambiamenti nelle attitudini e nei desideri dei consumatori: infatti, una persona su due pensa che sia “importante concedersi qualcosa” di tanto in tanto. Anche la qualità è una caratteristica sempre più apprezzata: il 49% dei consumatori preferisce “possedere meno articoli, ma di qualità superiore” mentre il 45% “acquista solo da brand di fiducia” (GfK Consumer Life 2019).