Google Foto

Google Foto: si pagherà per caricare e fare il backup di foto e video

Che qualcosa, in Google Foto, stesse per cambiare lo avevamo scritto qualche giorno fa, alludendo al fatto che alcune funzioni dell’app avrebbero potuto presto diventare a pagamento.
Ora, una delle caratteristiche principali di Google Foto, e cioé il caricamento e il backup gratuito e illimitato di foto e video in formato compresso, sta per essere cancellata. Google ha infatti annunciato sul suo blog che questa funzione scomparirà il 1 giugno 2021.

A partire da questa data, tutti i file caricati su Google Foto saranno conteggiati nei 15 GB dello spazio di archiviazione predefinito, a disposizione di ogni nuovo account Google. Chi ha sottoscritto un abbonamento sull’app Google One ne potrà vedere il conteggio.

In precedenza, solo le immagini caricate in qualità “Originale” e non compressa venivano conteggiate come parte dello spazio di archiviazione, mentre le immagini compresse erano gratuite. Dal 1 giugno, tutte le immagini saranno considerate uguali.

Le immagini caricate prima del 1 giugno 2021 non verranno conteggiate secondo le nuove regole, ma potranno essere conserevate. La modifica si applica solo a quelle caricate dopo tale data.
Agli utenti di Google Foto non verrà chiesto, da subito, alcun esborso: in pratica se non si utilizzano i 15 GB gratuiti a disposizione di ogni account Google, il servizio continuerà a essere gratuito. Una volta che si supera questa soglia, si dovrà invece sottoscrivere uno dei piani di Google One.

Attenzione però, perché gli utenti inattivi da più di due anni o che sono già andati oltre il limite archiviazione per oltre due anni, potrebbero vedersi cancellati i contenuti.

Chi possiede uno smartphone Pixel, potrà continuare a ricevere il backup gratuito e illimitato di foto e video per il periodo stabilito.
A partire da giugno 2021, inoltre, Google offrirà uno strumento di gestione del backup permettendo di scegliere con semplicità cosa conservare e cosa eliminare. Lo strumento evidenzierà automaticamente alcune tipologie di contenuti come le immagini scure o sfocate oppure i video di grandi dimensioni, file solitamente da eliminare.

La nuova policy di Google Foto si applica agli utenti di tutte le piattaforme, inclusi Android, iOS e desktop.

Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Segui
Postato in Google NewsTaggato

Massimo Morandi

Giornalista, milanese, appassionato di tecnologia, dirige il mensile Cellulare Magazine dal 1998. Ama viaggiare, la buona cucina e il calcio.