Qualcomm IA

IA Day: Qualcomm annuncia un acceleratore IA, Snapdragon 665 e 730

Durante l’AI Day di San Francisco, Qualcomm ha alzato il sipario su un trio di nuovi processori, inclusi due Snapdragon per smartphone e un acceleratore AI per servizi cloud. Mentre i nuovi Snapdragon sono evoluzioni logiche della linea, quello che è più interessante è il suo chip acceleratore AI, soprannominato Qualcomm Cloud AI 100.

È la prima volta che un produttore si cimenta nella creazione di un chip AI per il cloud computing affermando che il chip raggiungerà più di 350 tera operazioni al secondo (TOPS) alle massime prestazioni. Detto questo, i benchmark a piena prestazione sono ancora in fase di revisione.

“C’è un cambiamento paradigmatico e architettonico nelle infrastrutture: l’introduzione dell’AI è stata originariamente fatta su CPU, FPGA e GPU”, ha affermato Keith Kressin.

Non sono stati forniti molti dettagli sulle specifiche dell’acceleratore, ad eccezione del fatto che si tratta di un’architettura a 7 nm. Keith Kessen, vicepresidente senior della gestione prodotti di Qualcomm, ha riferito che si trattava di “lancio sul mercato morbido”. I chip saranno terminati alla fine di quest’anno e dovrebbero entrano in produzione il prossimo anno.

Snapdragon 665 e Snapdragon 730

I due nuovi Snapdragon 665 e 730 saranno ottimizzati con AI, in particolare per fotocamera e applicazioni gaming. Ogni chip è dotato di otto componenti: una CPU principale, una GPU, un’unità video, audio, connettività Wi-Fi e un modem.

Snapdragon 665

Il sistema a otto core CPU Kryo 260 di Qualcomm è un chip da 11nm basato sul modello A73 a 64 bit di Arm Cortex con velocità fino a 2.0 GHz. Viene inoltre fornito con una GPU Adreno 610 e un processore di segnale digitale Hexagon 686 (DSP) per accelerare i calcoli matematici vettoriali per l’esecuzione di modelli di rete neurali.

Il motore AI include l’SDK Neural Processing di Qualcomm per supportare i modelli eseguiti in Coffe, Coffe 2 e TensorFlow attraverso CPU, GPU o DSP per  il riconoscimento vocale utile ad assistenti digitali o l’elaborazione delle immagini.

La GPU Adreno supporta anche la grafica a bassa potenza con Vulkan 1.1, OpenGL ES 3.2 e OpenCL 2.0.

Per la fotocamera, è disponibile un’unità di elaborazione delle immagini Qualcomm Spectra 165 che può acquisire immagini a 22 Megapixel a 30 FPS per video 4K o fino a 48 Megapixel per la fotocamera singola.

Per quanto riguarda la connettività, troviamo Snapdragon X12 LTE per il modem, dual band Wi-Fi a 24 GHz e 5 GHz e Bluetooth 5.0. A completare il tutto, il SoC comunica con gli standard per Ram LPDDR3/LPDDR4x per un massimo di 1866 MHz fino 8 GB.

Snapdragon 730

Una versione potenziata. Dalla sua offre una CPU 8nm leggermente migliore. Kryo 470 si basa su blueprint A76 a 64 bit Arm Cortex con una velocità di clock di 2,2 GHz.

Il motore AI qui è per lo più identico al 655, con una GPU Adreno 618, l’Hexagon 686 DSP e l’SDK Neural Processing di Qualcomm, anche se con la migliore CPU Kryo 470. La fotocamera è anche superiore rispetto al 655 in quanto offre Qualcomm Spectra 350 per l’elaborazione delle immagini.

La doppia fotocamera può acquisire video da 22 Megapixel a 30 fps a 4K HDR e la fotocamera singola può scattare 48 Megapixel con riduzione del rumore multi frame o fino a 192 Megapixel.

Qui le specifiche generali sono leggermente diverse dal fratello minore, si parla di un 2×16 bit, LPDDR4 con clock a 1.866 GHz e 8 GB di RAM.