smartphone market share

Mercato cinese: a febbraio -45% a causa del Coronavirus

Apple, Huawei e Xiaomi hanno subito un forte calo delle vendite a febbraio. Il produttore di iPhone ha venduto meno di 500.000 smartphone.

Le spedizioni della società californiana sono crollate rispetto a 1,27 milioni di febbraio 2019, con un calo del 60% su base annua.
Il confronto mensile è ancora peggiore, se si pensa ai 2 milioni di iPhone distribuiti proprio prima del capodanno cinese che si svolge negli ultimi giorni di gennaio.

Mentre Apple ha spedito solo 494.000 unità, Huawei e Xiaomi sono scese da 12,72 milioni di febbraio 2019 a 5,85 milioni.

Il calo, riportato dalla China Academy of Information and Communications Technology, è dovuto sia alla chiusura di numerose fabbriche in tutta la Cina, sia alle disposizioni che vietano i viaggi e richiedono ai residenti di rimanere a casa.

Le società di ricerca IDC e Canalys si aspettano un calo del 40% delle spedizioni nel primo trimestre 2020, dal momento che l’epidemia di Coronavirus sta danneggiando sia la domanda sia la catena di approvvigionamento. Le prime due settimane di febbraio sono state particolarmente critiche per il mercato cinese: Apple ha chiuso i suoi negozi che poi sono stati riaperti anche se non ancora a piena capacità. La società americana è stata persino costretta a rivedere al ribasso la propria Guideline finanziaria a causa delle minori vendite.

Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Segui
Postato in Apple NewsTaggato

Massimo Morandi

Giornalista, milanese, appassionato di tecnologia, dirige il mensile Cellulare Magazine dal 1998. Ama viaggiare, la buona cucina e il calcio.