Mercato wearable

Mercato wearable: Xiaomi si prende la vetta, giù Fitbit

L’ultima relazione di Strategy Analytics ha svelato il produttore che ha spedito più wearable durante il secondo trimestre del 2017.

Xiaomi ha superato Fitbit al vertice spedendo 3,7 milioni di unità nel Q2 2017, oltre 0,7 milioni in più rispetto al 2016. Questo ha permesso al produttore cinese di scavalcare Fitbit che ha registrato un netto calo delle vendite passate da 5,7 milioni a 3,4 milioni in un anno portando la sua quota di mercato al 17,1% (-11,4%).

Nella top 3 non poteva mancare ovviamente Apple. La californiana ha spedito 2.8 milioni di unità nell’ultimo trimestre, 1 milione in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. La quota di mercato della Mela si assesta intorno al 13%.

 

Numeri di vendita mercato wearable

 

Tutti gli altri produttori si trovano nel calderone “Altro”, che detiene circa il 54,2% del mercato. Sorprende vedere compagnie come Huawei, Motorola, Fossil e molte altre che realizzano smartwatch non essere presenti nella top 3. Ciò è dovuto ad un’alta concorrenza capeggiata da Fitbit come leader di settore, Apple come brand leader hi-tech e Xiaomi che realizza indossabili ultra-economici. Nel dettaglio, le Mi Band hanno un prezzo di circa 15-20 dollari particolarmente appettibile nei mercati meno ricchi come India e Brasile curiosi di portarsi a casa un gadget senza particolari sforzi economici.

(Visited 88 times, 1 visits today)