Sorpresa: Android non cancella davvero i dati personali

E se la funzione di ripristino e cancellazione dei dati di Android non eliminasse davvero le informazioni personali? A porsi la questione sono stati un gruppo di ricercatori della Cambridge University, che hanno pubblicato un documento di analisi della sicurezza offerta dal sistema di “factory reset” dell’Os di Google.

I risultati sono preoccupanti: la privacy non è rispettata come ci si attenderebbe. La procedura di reset è stata attuata su 21 dispositivi provenienti da cinque produttori; questi adottavano varie versioni di Android fino alla 4.4 ma i ricercatori sostengono che il problema riguardi anche le edizioni più recenti.

Secondo i risultati ottenuti, anche dopo il ripristino sul dispositivo mobile erano ancora rintracciabili Sms, e-mail, contatti, account e dati personali provenienti da varie app (tra cui Facebook e Whatsapp). Queste informazioni erano accessibili analizzando nel profondo la memoria e utilizzando alcune risorse offerte da Google per gli sviluppatori.

Quindi la procedura migliore per eliminare i dati consiste nell’eseguire prima la cifratura della memoria attraverso l’algoritmo di crittografia di Android e solo dopo procedere al ripristino e cancellazione dei dati. 

Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Segui
Postato in Senza categoria

Massimo Morandi

Giornalista, milanese, appassionato di tecnologia, dirige il mensile Cellulare Magazine dal 1998. Ama viaggiare, la buona cucina e il calcio.