Spusu

Spusu: l’operatore mobile austriaco entro giugno in Italia

Questione di poche settimane per l’esordio in Italia di Spusu, il nuovo operatore virtuale Full MVNO che viene dall’Austria. In realtà, Spusu avrebbe già dovuto essere attivo nel nostro Paese perché il suo lancio era stato fissato per lo scorso marzo. Purtroppo, la pandemia di Coronavirus ha costretto i manager dell’operatore telefonico virtuale a rivedere i propri programmi e a spostare l’arrivo in Italia.

La filosofia con cui Spusu si affaccia nel nostro Paese è comunque già stata delineata: poche offerte, ben chiare, nessun costo nascosto e un buon servizio clienti. Insomma, trasparenza prima di tutto. Sembra un po’ di rileggere i mantra dell’arrivo di Iliad in Italia.

Non ci sono al momento ancora gossip sulle prime offerte né su quella di lancio. Sappiamo però che il prefisso di Spusu sara il 3780 e che il suo sito Internet è già registrato e operativo, anche se per ora solo con un cartello di benvenuto.

In Austria, le offerte di Spusu partono da 7,90 euro e arrivano a 16,90 euro per diversi tagli di minuti e dati, ma guardando alle ultime offerte arrivate sul nostro mercato, sembra che l’operatore austriaco dovrà rivedere bene al ribasso le sue tariffe domestiche per sperare di essere competitivo in Italia.

Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Segui
Postato in NewsTaggato

Massimo Morandi

Giornalista, milanese, appassionato di tecnologia, dirige il mensile Cellulare Magazine dal 1998. Ama viaggiare, la buona cucina e il calcio.