franchising-telefonia-mobile-in-risalita

Telefonia e franchising: business in risalita

Franchising e telefonia, un nuovo modo di fare business. Quando la vendita di cellulari ha avuto il boom, gli operatori di telefonia mobile Wind, Tre e Tim hanno visto i loro fatturati alle stelle. Di riflesso, anche la vendita nei negozi fisici decollava.

Con il tempo, le vendite sono decollate anche online, prima su eBay, dopo su altri siti creati per l’occasione. I prezzi dei cellulari hanno registrato così le prime differenze: chi acquistava su internet pagava meno di chi acquistava in negozio, con risparmi che oscillavano dai 20 ai 30 euro in meno.

Dopo un inizio dirompente il mercato ha registrato una maggiore concorrenza: dai centri commerciali ai colossi online come Amazon passando poi all’arrivo di cellulari di importazione.

Il franchising del mobile influisce sulla domanda dei telefonini?

Affidarsi ad una rete in franchising significa poter intraprendere un percorso anche senza esperienza pregressa o, in alternativa, ripartire da zero per chi non è nuovo nel settore. Il franchising, o affiliazione commerciale, è un contratto tra due soggetti giuridici, entrambi imprenditori, economicamente e giuridicamente indipendenti, in base al quale una parte, detta franchisor o affiliante, concede all’altra, detto franchisee o affiliato, l’utilizzo e lo sfruttamento di un insieme di diritti di proprietà industriale e intellettuale, per esempio: marchi, brevetti, insegna, modelli di utilità, nonché di un know-how.

Il franchisor, inoltre, si impegna a fornire un’assistenza tecnica e commerciale al franchisee. Attraverso la formazione, il supporto, ed il know-how consolidato oggi è possibile rimettersi in gioco con una prospettiva commerciale diversa rispetto a prima. Il business della telefonia necessita di un nuovo concept del mercato e della propria offerta per avere un sicuro successo.

Per aprire un negozio di telefonia di successo è necessario fornire una gamma di prodotti e servizi completa e di qualità, senza limitarsi alla sola vendita di cellulari. Infatti, oltre agli smartphone nuovi ed usati, è ormai d’obbligo proporre altri dispositivi elettronici, accessori e cover.

Un valore aggiunto consiste nell’offrire direttamente anche un servizio di riparazione e rigenerazione sia di telefonini che di tablet. Insomma, un negozio completo, dove la cura del cliente va dall’inizio del processo di acquisto fino al post vendita. Non va sottovalutato poi, un piano marketing ed un piano editoriale e iniziare ad avere successo nelle vendita di qualsiasi prodotto.

Ci sono dei svantaggi nella scelta della franchising?

Quando si stipula un contratto di franchising si pagano delle royalty e delle fee d’entrata. Possono inoltre essere previsti altri canoni periodici o contributi pubblicitari. Da considerare poi un’eventuale contenzioso con il franchisor, pertanto è consigliato leggere con attenzione le clausole del contratto, magari con l’aiuto di un avvocato.

E’ ancora possibile fare profitti con la telefonia?

Esempi di nuove start-up sono le aziende che oltre alla vendita di cellulari offrono servizi di pubblicità e marketing via SMS ovvero gestiscono un call center. E’ possibile aprire vere e proprie agenzie che curano esclusivamente il mobile marketing, pubblicità sui telefonini, sms marketing e mail marketing.

Un altro fenomeno imprenditoriale riguarda invece l’apertura di centri di riparazioni smartphone e tablet includendo il servizio di riparazione a domicilio. Negli ultimi anni hanno visto successo anche le aperture commerciali di negozi dedicati esclusivamente alla vendita di cover personalizzate. Anche il mondo delle app per piccoli e medi esercizi commerciali è un ulteriore idea di business legata al mondo della telefonia.