vivo x60 pro 5G

vivo x60 Pro 5G spinge su fototocamere evolute e video super stabilizzati

vivo ha presentato il suo smartphone top di gamma X60 Pro 5G [Scheda tecnica qui]. Il nuovo flagship dell’azienda spinge fortemente sul profilo fotografico con numerose innovazioni e, soprattutto, si avvale dell’esperienza di ZEISS, nuovo partner tecnologico per l’imaging. A fare gli onori di casa, in un evento trasmesso in streaming video, Vincent Xi, Presidente di vivo Italia e Lindoro Ettore Patriarca, marketing and retail manager del gruppo.

Display con refresh rate a 120 Hz

vivo X60 Pro 5G ha un display Amoled da 6,56 pollici con un refresh rate di 120 Hz e response rate di 240 Hz. Sulla parte superiore del display è presente un piccolo foro da 3,96 mm che ospita la fotocamera anteriore con funzionalità HDR10+.

Lo smartphone è mosso dal processore Qualcomm Snapdragon 870 affiancato da 12 GB di Ram e da 256 GB di spazio di archiviazione, mentre l’interfaccia è l’ormai conosciuta FunTouch OS (basata su Android 11), qui in versione 11.1. Supporta dunque la connettività 5G.

Fotocamere

L’X60 Pro offre tre fotocamere posteriori: un sensore principale da 48 Megapixel (f/1.48), un’ottica da 13 Megapixel (f/2.46) con zoom ottico 2x e un obiettivo ultra grandangolare da 13 Megapixel (f/2.2). In più, c’è una selfie cam da 32 Megapixel (f/2.45). Il sistema gimbal, introdotto precedentemente sullo smartphone vivo X51 5G, è stato nuovamente integrato ma con importanti evoluzioni nel funzionamento della stabilizzazione (Gimbal Stabilization System 2.0), ma tante sono anche le funzionalità software. L’X60 Pro consente ad esempio l’acquisizione di ritratti particolarmente nitidi grazie all’effetto swirly bokeh, frutto del sistema ZEISS Biotar Portrait Style.

Non mancano le funzioni Extreme Night Vision 2.0 per catturare anche i dettagli di notte o in situazioni di scarsa illuminazione, Super Night Portrait per fotografare in controluce, e la modalità Panorama Night Mode per migliorare la luminosità delle riprese di scene panoramiche in situazioni di scarsa illuminazione.

Il vetro del display di X60 Pro è stato prodotto da SCHOTT, un’affiliata di ZEISS ed è stato sviluppato per proteggere i dispositivi da eventuali cadute. Viene prodotto negli impianti high-tech di SCHOTT a Jena, in Germania, per poi arrivare in Asia. Il vetro litio allumino-silicato (LAS) è stato riconosciuto come una delle protezioni in vetro più durevoli e affidabili disponibili in tutto il mondo. Durante i test, il Xensation Up resiste alle cadute fino a sei volte l’altezza del vetro silicato di alluminio convenzionale.

Prezzo, disponibilità e garanzie accessorie

vivo X60 sarà disponibile in due colori, Midnight BlackShimmer Blue, a partire da giugno, al prezzo di 799 euro. Come parte dell’impegno di vivo nei confronti degli utenti, l’azienda offrirà – per tre anni – costanti aggiornamenti del sistema operativo Android e gli aggiornamenti di sicurezza. In più, il produttore ha messo a punto un sistema di pick-up e restituzione dello smartphone direttamente al domicilio del cliente in caso di guasti e una garanzia accessoria di sei mesi in caso di rottura del (primo) display.

Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Segui
Postato in NewsTaggato

Massimo Morandi

Giornalista, milanese, appassionato di tecnologia, dirige il mensile Cellulare Magazine dal 1998. Ama viaggiare, la buona cucina e il calcio.