Xiaomi

Xiaomi: 12 smartphone 5G nel 2020. Ma in Cina soffre la concorrenza di Huawei

Nel 2020 la tecnologia 4G potrebbe non essere così appetibile (e vendibile) come lo è stata quest’anno. Ed è per questo che Xiaomi ha preparato un robusto piano di lancio di dispositivi 5G, che vedranno la luce a partire dal prossimo anno.

Il produttore cinese, infatti, vorrebbe lanciare una dozzina di smartphone 5G: alcuni di essi saranno top di gamma e flagship, altri dei classici dispositivi di fascia media.

Lei Jun, Ceo di Xiaomi, ha rivelato i piani dell’azienda per il 2020 alla World Internet Conference di Wuzhen, in Cina, dove ha anche invitato i colossi delle telecomunicazioni ad accelerare lo sviluppo e l’espansione delle reti 5G.
Molti addetti ai lavori temono che il prossimo anno i modelli 4G non venderanno“, ha affermato Lei, così come riportato dall’agenzia Reuters.

Xiaomi, fra l’altro, ha visto la sua quota di mercato in Cina diminuire costantemente negli ultimi mesi. Nel secondo trimestre del 2019 la società aveva l’11,8% del mercato interno, in calo dal 13,9% dell’anno precedente.

I punti percentuali lasciati sul terreno sono stati conquistati da Huawei che secondo Reuters si sarebbe giovata del forte senso patriottico degli utenti cinesi, che hanno voluto supportare il gigante di Shenzen in un momento particolarmente delicato della sua storia, a causa della querelle che lo vede protagonista con il governo americano, Inoltre, i consumatori locali considerano Huawei come un attore chiave nei negoziati tra Stati Uniti e Cina.

Xiaomi ha invece registrato un aumento costante della sua quota di mercato in Europa raggiungendo quasi il 9,5%, rispetto al 6,5% dell’anno precedente, e rimanendo come uno dei brand più in crescita.