Honor

Honor: Il Ceo George Zhao traccia il presente e il futuro del brand

George Zhao, il CEO di Honor, ha rilasciato una lunga intervista a un media cinese, rivelando alcune delle sfide che attendono la sua società, diventata da qualche mese indipendente da Huawei, nonché i piani per il futuro.

Honor sta già collaborando con Qualcomm per sviluppare uno smartphone animato dal chipset Snapdragon 888, che apparterrà alla serie Magic. Il manager ha anche affermato che la nuova lineup top di gamma di Honor punterà a superare il successo dei modelli Huawei Mate e Huawei serie P.

Zhao ha rivelato che la separazione da Huawei è avvenuta in modo molto rispettoso, con una festa di addio e un discorso di Ren Zhengfei, CEO di Huawei. Ora il brand Honor sta andando per la sua strada e sta già negoziando con AMD e Intel, altre due società statunitensi, per le forniture relative ai prossimi laptop Honor Magicbook.

Nell’intervista, il CEO non menziona i nomi dei nuovi dispositivi o la timeline con la quale arriveranno sul mercato: ci sono tante nuove sfide che attendono Honor, fra le quali, non ultimo, il trasferimento in un nuovo quartier generale, l’organizzazione di un nuovo team, la ricerca e lo sviluppo (anch’essi ora indipendenti) e molto altro ancora.
Tuttavia, Zhao ha confermato che i nuovi dispositivi avranno fotocamere molto evolute e un hardware potente, grazie anche alla rinnovata (e ora possibile) collaborazione con partner esterni (e americani) come Qualcomm e Google.

Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Segui
Postato in NewsTaggato

Massimo Morandi

Giornalista, milanese, appassionato di tecnologia, dirige il mensile Cellulare Magazine dal 1998. Ama viaggiare, la buona cucina e il calcio.