razr 2019

Motorola RAZR pieghevole in arrivo per Natale con form factor a conchiglia

Uno dei telefoni più iconici e di maggior successo della storia potrebbe essere pronto per tornare sul mercato, ma questa volta sotto forma di smartphone pieghevole. Parliamo del Motorola RAZR che, uscito a fine 2004, ha venduto più di 130 milioni di pezzi in tutto il mondo.

Ora, quindici anni dopo, RAZR potrebbe fare la sua ricomparsa nei negozi, con il compito di riportare il brand americano, ora di proprietà di Lenovo, ai suoi antichi splendori. Un’esclusiva del portale Cnet rivelta che il nuovo RAZR avrebbe dovuto arrivare sul mercato la scorsa estate, ma il produttore avrebbe preferito attendere qualche mese in più e si starebbe ora concentrando su un lancio in occasione del Natale.

Il dispositivo si unirà dunque al Samsung Galaxy Fold, uscito venerdì scorso negli Stati Uniti e, forse, al Mate X di Huawei, che non è ancora stato messo in vendita ed è al momento bloccato dal bando americano di Trump e in attesa di ottenere la licenza Google.

E se il RAZR pieghevole condivide con i suoi competitor almeno una caratteristica, quella di farsi attendere, di sicuro si differenzia per design e form factor. A differenza del Galaxy Fold di Samsung o del Mate X di Huawei, il pieghevole di Motorola riporterà in auge i dispositivi a conchiglia o clamshell e si piegherà richiudendosi verso l’interno con un meccanismo brevettato nel lontano 2017.

Motorola, a dire il vero, ha fino ad ora parlato molto poco del suo pieghevole. Tuttavia, un dirigente ne aveva confermato l’esistenza a febbraio dichiarando nell’occasione che Motorola “non aveva intenzione di arrivare dopo gli altri sul mercato”. CNET in seguito a tale dichiarazione aveva riferito che Motorola aveva pianificato di introdurre il telefono durante l’estate.

Ma l’estate è ormai terminata e non rimane che guardare al Natale, tentando di indovinare qualche caratteristica tecnica: display principale da 6,2 pollici con risoluzione di 876×2.142 pixel e che si chiude verticalmente a conchiglia, secondo schermo esterno, scanner delle impronte digitali sul retro della sezione inferiore del display, processore Snapdragon 710 e batteria da 2.730 mAh. È tutto quello che si sa fino ad ora o, per lo meno, quello che è filtrato dalle numerose indiscrezioni degli ultimi mesi.

Si dice anche che l’operatore Verizon avrà l’esclusività del RAZR negli Stati Uniti. Noi lo aspettiamo con trepidazione in Italia.