Samsung Galaxy Note 8: caratteristiche, prezzo e anteprima video

Samsung riparte dopo le ferie laddove un anno fa aveva compiuto una delle più impegnative, onerose e coraggiose operazioni di customer satifaction: la serie Note. E con il motto “Do bigger things” è stato accompagnato il debutto del Galaxy Note 8. Il 7 aveva gettato le basi per il design degli S8 e S8+, con il nuovo smartphone top di gamma il produttore coreano propone nuovi concetti legati all’uso del pennino e al multimedia. La doppia fotocamera posteriore ha una impostazione simbiotica dei due sensori per arrivare a fornire lo zoom ottico 2x grazie alla combinazione di teleobiettivo (F/2.4) e grandangolo (F/1.7).

In sostanza il Galaxy Note 8 è la perfetta sintesi tra tutte le potenzialità multimediali della serie S8, i risvolti di produttività personale assicurati dalla S Pen e un hardware addirittura potenziato. Non da ultimo, segnaliamo che sul mercato libero ci sarà anche una versione dual Sim dual Active.

Leggi il nostro commento sul nuovo Samsung Galaxy Note 8 

Infinity Display ancora più ampio

Balza subito all’occhio la peculiarità del Note 8: l’Infinity Display è ancora più esteso e arriva a una diagonale di 6,3″ con ratio 18:9. Risulta così leggermente più alto del Galaxy S8+ (pur mantenendo pannello SuperAmoled Quad HD+ da 2.960×1.440 pixel di risoluzione). Non solo più alto ma anche più squadrato ai lati per ridurre al massimo l’ingombro: si perde leggermente l’effetto edge, con un design più parallelepipedo tanto amato da chi predilige la produttività. Ne guadagnano la solidità strutturale e un’estetica forse meno spinta ma più sobria, nel segno dell’eleganza e dell’ergonomia. Se confrontato con il primo Note del 2011, l’8 è un altro mondo pur mantenendo invariata la caratteristica fondante della S Pen.

S Pen: 4.096 punti di pressione

S Pen si trova nella parte inferiore destra. Se si estrae con il Note 8 in stand-by o con lo schermo spento, si attiva subito la modalità taccuino (senza sbloccare lo smartphone) che permette di prendere appunti a mano libera fino all’equivalente di 100 volte lo spazio offerto dall’Infinity Display. Non manca l’Air Command che raggruppa al lato destro (poco sotto ai pannelli Edge) i comandi disponibili: alla funzione “messaggio live” per scrivere testi interattivi da mandare ai contatti, fino alla possibilità di creare Gif animate, di selezionare zone del display e di tradurre parole e intere frasi in 71 lingue differenti. Il sistema di scrittura riconosce fino a 4.096 punti di pressione, tanto da permettere la certificazione grafometrica della firma a livello legale.

Dual Ois

Con il Note 8 anche Samsung entra a far parte dei produttori di smartphone a doppio sensore posteriore. Le due fotocamere che operano in modo simbiotico sono entrambe da 12 Megapixel, una con apertura F/2.4 (teleobiettivo) e l’altra F/1.7 (grandangolo), e dotate di doppio Ois (Optical Image Stabilization). Questo schema permette di poter contare sullo zoom ottico 2x (digitale fino a 10x) e di usufruire della funzione “messa a fuoco live” che consente di controllare la profondità di campo, regolando l’effetto di sfocatura in modalità di anteprima e successivamente allo scatto. La funzione Acquisizione Doppia attiva entrambe le fotocamere posteriori per scattare due foto in contemporanea; entrambe le immagini sono salvate: uno scatto ravvicinato con il teleobiettivo e uno scatto grandangolare che mostra l’intero sfondo. Infine, come già visto su S7 e S8, anche il Note 8 ha la messa a fuoco rapida grazie al sistema Dual Pixel, che opera egregiamente anche in condizioni di scarsa luminosità ambientale. La fotocamera anteriore per i selfie è da 8 Mpixel (F/1.7).

Galaxy Foundation

Così come gli altri componenti della famiglia Galaxy, anche il Note8 si fonda su un insieme di funzioni caratteristiche: scocca certificata IP68, ricarica wireless rapida, sistemi di sicurezza con autenticazione biometrica (impronta digitale, volto e iride), piattaforma Knox 5 e Area Personale e vano per la microSD fino a 256 GB. Lo storage integrato è di 64 GB, mentre la Ram è da 6 GB (4 GB sugli S8) per assistere al processore Exynos 8895 (quad core a 2,4 GHz + quad core a 1,7 GHz) che consente di accedere alle reti 4G/Lte con una velocità fino a 1 Gbps. Non solo, questo hardware permette al Note 8 di essere compatibile con Dex e di avere una reattività ancora maggiore rispetto ai Galaxy S8. La batteria è da 3.300 mAh, mentre la versione integrata di Android è la 7.1.1 (7.0 sugli S8).

Disponibilità e prezzo

Galaxy Note 8 sarà disponibile nelle colorazioni Midnight Black e Maple Gold: la prenotazione inizia oggi fino al 14 settembre (registrandosi durante questo periodo si riceve in omaggio il Samsung Dex). Il prezzo è di 999 euro.

 

(Visited 515 times, 1 visits today)