Apple iPhone

Apple: mancano parti di ricambio e iPhone sostitutivi

Secondo un rapporto di Bloomberg Apple avrebbe informato i propri dipendenti della carenza di parti di sostituzione per gli iPhone e di iPhone sostitutivi, a causa delle difficoltà di approvvigionamento di tutto il settore causato dall’epidemia di Coronavirus.

Secondo alcuni dipendenti dell’Apple Store che hanno voluto rimanere anonimi, la società di Cupertino avrebbe avvertito i tecnici di Apple che nelle prossime due o quattro settimane ci potrebbe essere scarsità o mancanza degli iPhone sostitutivi (quelli preposti alla sostituzione degli iPhone seriamente danneggiati).

Inoltre, Bloomberg riferisce che alcuni singoli Apple Store sarebbero a corto di parti per la riparazione.

Ove possibile, Apple sostituisce le singole parti, ma per alcune situazioni, il produttore offre un dispositivo sostitutivo dopo aver constatato che quello guasto non è riparabile.

I dipendenti di Apple al momento devono sottostare ad alcune restrizioni imposte dalle aziende: non possono viaggiare verso Cina, Corea del Sud e Italia. Ai dipendenti viene inoltre richiesto di tenere riunioni in remoto. Apple ha comunque riaperto 38 negozi in Cina – in totale, aveva dovuto chiudere 42 negozi.
L’azienda sta inoltre cercando un altro produttore per integrare la produzione delle sue fotocamere con obiettivo ultragrandangolare.

Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Segui
Postato in AppleTaggato

Massimo Morandi

Giornalista, milanese, appassionato di tecnologia, dirige il mensile Cellulare Magazine dal 1998. Ama viaggiare, la buona cucina e il calcio.