IFixit: Galaxy S21 è più facile da riparare del modello precedente

Il Samsung Galaxy S21 è facile da riparare? Lo specialista delle riparazioni, iFixit, si è preso il tempo di smontare il nuovo top di gamma coreano per capire cosa può succedere se dovesse sfortunatamente cadere a terra.

Nel complesso, il Galaxy S21 ha ottenuto un punteggio di riparabilità maggiore della generazione precedente: 4/10 contro 3/10.

Secondo iFixit, il retro in plastica semplifica la riparazione (meno rischi di rottura), mentre l’utilizzo di viti Philips in tutto il telefono riduce il numero di strumenti necessari per riparare il telefono. Inoltre, molti elementi sono modulari, rendendo più facile riparare un punto particolare.

YouTube

Caricando il video, l’utente accetta l’informativa sulla privacy di YouTube.
Scopri di più

Carica il video

Tuttavia, le due riparazioni più comuni, ovvero la sostituzione dello schermo e della batteria, sono considerate “inutilmente complicate”. Ad esempio, la semplice rimozione del vetro dallo schermo ha un’altissima possibilità di danneggiare il pannello OLED. Rompendo questo vetro, sarà sicuramente necessario cambiare l’intero schermo. La batteria è ben sepolta sotto diversi cavi di collegamento e come sempre ben incollata al telaio.

Al contrario di iFixit, Samsung ha assegnato al Galaxy S21 un indice di riparabilità di 8.2/10 con una differenza di ben 4.2 punti. Per fare un confronto, Fairphone è stata orgogliosa di aver ricevuto da iFixit un punteggio di riparabilità di 10/10 sul suo Fairphone 3.

E’ facile comprendere che un dispositivo con un buon indice di riparabilità non sarà sufficiente per riparare un telefono da soli, costringendoci in ogni caso a rivolgerci ai canali ufficiali con prezzi per la sostituzione del display che superano i 200€.

Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Segui
Postato in News SamsungTaggato

Andrea Puchetti

Appassionato di tecnologia fin dalla nascita. Sempre in giro con mille gadget in tasca e pronto a non farsi sfuggire le novità del momento per poterle raccontare sui canali di Cellulare Magazine.