Jabra Engage

Jabra Engage: sicurezza crittografata a prova di hacker

Le organizzazioni possono spendere milioni di dollari per proteggere le loro reti con i migliori software e sistemi di sicurezza, ma queste soluzioni se da un lato possono contrastare gli attacchi più “diretti”, costringono al tempo stesso gli hacker a essere più creativi e ad analizzare i propri obiettivi per scoprire debolezze di cui approfittare. Si tratta di un approccio che ha contribuito a un aumento senza precedenti della criminalità informatica, che nel 2016 è costato alle imprese 388 miliardi di dollari. E mentre le aziende si difendono dai metodi più tradizionali, come i malware e le intrusioni attraverso i social network, i criminali diversificano le loro tattiche.

La ricerca di F5 Networks

Se questo è allarmante, a ulteriore rafforzamento dei timori, bisogna considerare anche la ricerca di F5 Networks incentrata sulla serie di attacchi informatici che hanno colpito le imprese a Singapore nel giugno di quest’anno. Gli analisti hanno rilevato che quasi il 90% del traffico “malevolo” (originato in Russia) era specificamente rivolto ai telefoni VoIP – in coincidenza con il summit Trump-Kim. È dimostrato che con gli attacchi verso questi dispositivi – modelli tipicamente presenti negli hotel in cui i delegati di alto livello soggiornano – gli hacker sarebbero in grado di intercettare alcune delle conversazioni più delicate che si possano immaginare.

 Jabra Engage 

Ecco perché le organizzazioni che prendono sul serio il tema della sicurezza dovrebbero scegliere hardware di telefonia con crittografia sicura, autenticazione e accoppiamento tutelato tra il dispositivo/ cuffia e l’unità base, come le nuove Jabra Engage. Ciò significa che un’unità non accoppiata (come quella sviluppata da un hacker a poche decine di metri dall’ufficio) non può accedere al collegamento e quindi intercettare la conversazione. L’abbinamento tra la stazione base e il dispositivo non è una novità, ma l’ultimo standard è l’”accoppiamento fisico assistito”. Ciò si verifica quando l’auricolare è inserito nell’unità base, e quando viene creata una chiave segreta di connessione per collegarli. Allo stesso modo, l’autenticazione è in uso da tempo, ma gli standard di sicurezza possono variare enormemente; ecco perché le società attente alla sicurezza dovrebbero puntare sull’accoppiamento cuffia/unità base.

 

Christian Boscolo

Christian Boscolo "Barabba" è stato redattore di K PC Games dove ha recensito i migliori giochi per PC per poi approdare alla tecnologia. Tra le sue passioni, oltre ai videogiochi, il calcio e i buoni libri, c'è anche il cinema. Ha scritto perfino un libro fantasy: Il torneo del Mainar