Huawei

Huawei reagisce all’esclusione del mercato decisa da Trump

Huawei si è mossa per vie legali con l’obbiettivo di reagire all’esclusione dal mercato decisa dall’amministrazione Trump negli Stati Uniti. La società ha presentato un’istanza per ottenere un provvedimento d’urgenza come parte del processo e contestare la costituzionalità della Sezione 889 del 2019 NDAA (National Defense Authorization Act) del 2019.

Diversamente dai tempi della giustizia italiana, l’udienza per esaminare l’istanza è fissata il prossimo 19 settembre 2019 e la società Huawei sostiene che la Sezione 889 della NDAA impedisce alle agenzie governative statunitensi di acquistare apparecchiature e servizi, di stipulare contratti e concedere sovvenzioni o prestiti a terzi che acquistano attrezzature o servizi Huawei anche senza alcun collegamento con il governo degli Stati Uniti.

Huawei tenta quindi una sorta di mediazione stragiudiziale con il governo statunitense invitandolo ad interrompere la campagna sanzionatoria nei suoi confronti. Si aspetta che Washington adotta un equilibrato approccio affinché vengano adottate misure giuste ed efficaci per migliorare la sicurezza informatica di tutti se il vero obiettivo del governo americano è la sicurezza.

Secondo quanto ha dichiarato Song Liuping, Chief Law Officer di Huawei in una nota ufficiale, bandire la società cinese dal mercato americano ricorrendo alla scusa della sicurezza informatica “non aiuterà a rendere le reti più sicure. Questi provvedimenti non fanno altro che dare un falso senso di sicurezza, distogliendo l’attenzione dalle vere sfide che dobbiamo affrontare. I politici degli Stati Uniti stanno utilizzando la forza di un’intera nazione per perseguire una società privata. Questo non è normale. Quasi senza precedenti“.

Chi è Mr.Song Liuping ?

E’ membro del Supervisory Board, Chief Legal Officer, Chief Compliance Officer. Nasce nel 1966 e nel corso degli studi completa la sua ricerca post-dottorato presso l’istituto di tecnologia di Pechino e nel 1996 entra a far parte di Huawei. Inizialmente ricopre il ruolo di Responsabile del reparto Pianificazione della strategia di prodotto, poi di direttore del dipartimento IPR, direttore del Dipartimento di cooperazione esterna, membro PSST, Presidente del Dipartimento Affari Legali, Presidente del Consiglio di revisione dei brevetti, Direttore del comitato per la conformità commerciale e doganale, membro del sottocomitato disciplinare e di vigilanza dell’HRC e membro dell’AC e FC, responsabile legale e capo della conformità.